Cerca nel blog

martedì 30 settembre 2014

ILLUMINOTRONICA: PROTAGONISTE IN FIERA LE SOLUZIONI ENERGETICHE DI ENERQOS PER IL LIGHTING




 

 

 

 

 

 


LE SOLUZIONI ENERGETICHE DI ENERQOS PROTAGONISTE  A ILLUMINOTRONICA 2014

 

La ESCO italiana partecipa alla fiera di Padova dedicata alle tecnologie dell'illuminazione a Led e alla domotica per supportare le soluzioni innovative nel campo dell'efficienza energetica illuminotecnica

Illuminotronica

PadovaFiere, 9-11 ottobre 2014

Stand 15/A, Padiglione 5

 

Milano, 30 settembre 2014 – Design di qualità, tecnologie all'avanguardia, risparmio energetico condiviso e nessun investimento iniziale a carico del Cliente. Sono questi gli elementi che caratterizzano le soluzioni energetiche nel campo del lighting che Enerqos, Energy Service Company indipendente, presenterà a Illuminotronica 2014, la mostra–convegno dedicata alle tecnologie dell'illuminazione Led, smart building e domotica, prevista dal 9 all'11 ottobre presso il quartiere fieristico PadovaFiere.

Il lighting rappresenta un settore chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, come testimonia la crescente richiesta di nuovi progetti di illuminazione "green". Per soddisfare le richieste di un mercato in espansione, Enerqos ha studiato un'innovativa offerta rivolta in particolare agli operatori della grande distribuzione, ai settori industriale, dell'hospitality, della logistica, del wellness e ai luoghi pubblici (come aeroporti, stazioni ferroviarie, ospedali, scuole, case di cura e molti altri) che consente di promuovere e finanziare direttamente sino al 100% interventi di riqualificazione energetica con l'obiettivo di dimezzare i costi dell'energia elettrica, a salvaguardia dell'ambiente.

 

Il progetto di riqualificazione energetica proposto da Enerqos consiste nell'installazione - in sostituzione o affiancamento delle tradizionali lampadine ad alto consumo energetico (es. alogene) - di lampade a led che permettono di risparmiare fino al 50-60 per cento sul consumo energetico. L'investimento iniziale del relamping viene sostenuto interamente da Enerqos che si può far carico anche della gestione del nuovo impianto, consentendo all'utente di beneficiare fin da subito di una riduzione dei costi dell'energia (dimezzando i costi in bolletta elettrica) parzialmente compensati dalla retrocessione ad Enerqos.

 

"I costi dell'energia rappresentano la seconda voce nel bilancio delle PMI italiane, che ne limita gli investimenti – spiega Giorgio Pucci, presidente di Enerqos SpA – Le nostre soluzioni altamente tecnologiche sono studiate per favorire la competitività delle imprese italiane, liberando risorse".

 

Enerqos SpA è una società di servizi energetici (ESCO) che propone soluzioni energetiche su misura che riducono con effetto immediato i costi energetici senza richiedere un investimento iniziale da parte del Cliente a fronte di una condivisione del risparmio futuro, grazie all'attenta selezione, progettazione, finanziamento e realizzazione di opere impiantistiche a forte contenuto tecnologico.

La missione dell'azienda é di dare un contributo all'ambiente e rafforzare la competitività delle piccole e medie aziende in Italia attraverso soluzioni energetiche incentrate sulla combinazione di competenze finanziarie, tecnologiche, progettistiche e legali-normative unica in Italia.

La sede di Enerqos è a Milano, in viale Monza 270, website: www.enerqos.com

 

 

lunedì 29 settembre 2014

SPOSIDEA: “LA CRISI? LA SCONFIGGIAMO CON QUALITA’ E INGEGNO”. INAUGURAZIONE giovedì 2 ottobre h. 18.30



AL VIA LA 21° MOSTRA DEDICATA AGLI SPOSI
CRAFTERS DEL MATRIMONIO SI RACCONTANO:
"LA CRISI? LA SCONFIGGIAMO CON QUALITA' E INGEGNO"
A SPOSIDEA IN MOSTRA LE CREAZIONI DEI MIGLIORI ARTIGIANI D'ITALIA

2 – 5 ottobre 2014
Villa Castelbarco Albani  - Vaprio d'Adda (MI)


Vaprio d'Adda, 29 settembre 2014 - I sogni? Non sempre vanno di pari passo con il portafogli, ma rinunciarvi spesso costa più caro che esaudirli. Così gli italiani, inguaribili romantici, a dire "no" al giorno più bello proprio non ci stanno. La favola resiste, magari in formato mignon, con abiti low cost e spese più ponderate, frutto di una maturità nuova, dettata dai tempi gonfi di crisi economica e disoccupazione. 

A consegnare una panoramica sincera e affidabile del comparto matrimoniale, sono gli artigiani che da anni accompagnano le giovani coppie fino all'altare. Più di centotrenta maestri del made in Italy che dal 2 al 5 ottobre 2014 esporranno le proprie creazioni a Sposidea, la fiera più attesa dagli innamorati, ospitata a Villa Castelbarco, nel sito Unesco di Vaprio d'Adda a pochi chilometri da Milano.

«I giovani sposi si sono armati di cesoie: sforbiciano gli optional un tempo ritenuti indispensabili ma non smettono di fare progetti a lungo termine» - giurano gli espositori, che specificano: «Il matrimonio resta, magari lo si posticipa, dopo una convivenza o dopo il primo figlio. Sempre più spesso diventa un punto di arrivo e non di partenza per la coppia». 

Ecco, dunque, l'offerta che si adegua, con linee di abiti da sposa pensati ad hoc per le neo mamme o per le spose in attesa, pacchetti per servizi fotografici e applicazioni floreali. È l'effetto spending review che colpisce anche il business da matrimonio perché, conferma Federconsumatori: «Le nozze oculate pesano nel budget familiare il 64% in meno rispetto a quelle tradizionali»

Ritorno all'essenziale, dunque. Un trend che sembra aver contagiato anche le star, da sempre icone di stile per tutte le generazioni di spose. Testimonial di cerimonie nuziali intime e sentimentali sono state, solo recentemente, l'italianissima Caterina Balivo e la hollywoodiana, Angelina Jolie, apparsa radiosa nel velo arricchito da decine di disegni realizzati dai suoi sei figli.

Eppure, una cosa è certa: per il giorno più bello non esiste una ricetta universale e per accontentare i gusti di tutte, ma proprio tutte le coppie servono talento e genialità. Un estro che gli artigiani presenti a Sposidea metteranno in mostra, coinvolgendo i visitatori con fascino ed eleganza. A partire dal tema che per l'edizione 2014 sarà "musica e parole". Una sinfonia di amore e bellezza che porterà gli espositori a sfidarsi nell'allestimento di fantastici stand per conquistare l'ambito premio del "Cupido d'Oro". Mai come quest'anno, infatti, il matrimonio sembra essere di tendenza e Sposidea farà di tutto per aiutare le giovani coppie a ricreare l'evento perfetto.

Perché non farsi tentare, ad esempio, dalle oltre 165 varietà di confetti che "Il Confettiere" presenterà in fiera, riproducendone la fine tecnica di preparazione? Cioccolato, mandorle, nocciole, frutta candita: degustare sarà un piacere! 

E che dire di fioristi e stylist? Farsi contagiare da idee e suggestioni sarà semplice ed entusiasmante. A presentare opere floreali sinonimo di fedeltà, passione e sentimento sarà il Maestro d'arte Silvano Erba, professionista dalla fama internazionale che, con un'istallazione green dedicata alla musica, mostrerà la propria abilità nel realizzare composizioni personalizzate. Per l'occasione, inoltre, Sposidea proporrà Sonetti Floreali: è lì che professionisti di Federfiori creeranno istallazioni in tema con l'edizione Sposidea 2014, sottoponendosi al giudizio dei visitatori. Sarà il pubblico a scegliere la versione migliore, la più "musicale", che riceverà un riconoscimento sabato 4 ottobre. Un modo divertente e originale per offrire alle spose un esempio del loro talento.
 
Ritorna, inoltre, richiestissimo, il concorso "Un giorno da Modella" riservato alle future spose, organizzato in collaborazione con la rivista White Sposa. Come vere Top Model, calcheranno la passerella di bianco vestite, colei che sfilerà con il miglior portamento, con il mood più brioso e spigliato, sarà premiata con un fantastico viaggio di nozze in un paradiso lontano. Mentre la seconda e terza sposa classificata verranno premiate con due  creazioni orafe, da indossare il giorno del Sì con il proprio amato.

E non finisce qui. Per la prima volta, un Flashmob d'amore sarà dedicato a una innamorata che, nel bel mezzo della manifestazione, davanti a visitatori increduli, riceverà una richiesta di matrimonio unica e indimenticabile. Domenica 5 ottobre a Sposidea, la futura sposa, all'oscuro di tutto, con l'aiuto di un complice e di un vero e proprio corpo di ballo, riceverà una dichiarazione d'amore a suon di musica. Il suo innamorato, infatti, grazie a un complice speciale, Radio Number One, potrà dichiarare tutto il suo amore sulle note della canzone che li ha fatti innamorare e che, per quel giorno, diventerà la colonna sonora di Sposidea.
E in attesa del "grande si'" mai come quest'anno, Sposidea mostra un volto moderno e attento alle esigenze della contemporaneità dotando i visitatori di un'utilissima App che permetterà loro di rintracciare tutte le informazioni relative alla Fiera ma soprattutto agli espositori, dal proprio smartphone nel modo più semplice e veloce. I maestri artigiani, inoltre, potranno utilizzarla per raccontare chi sono e cosa fanno, lasciare i propri contatti al pubblico e postare le immagini dei loro prodotti, mentre i giornalisti avranno accesso a un'area specifica, dalla quale potranno scaricare comunicati, foto e notizie in tempo reale. L'area Eventi, infine, permetterà di reperire tutte le informazioni necessarie per partecipare alle iniziative collaterali alla manifestazione. L'App, scaricabile dagli store online iOS e Android, sarà disponibile anche in versione mini-web per smarphone con sistemi operativi diversi, come Microsoft o BB. 

Con un menu così vario e gustoso, Sposidea si conferma, anno dopo anno, un'occasione unica per chiunque non rinunci a sognare, creare e progettare un racconto lungo una vita.

Patrick Spanti alla Giornata Champagne di Firenze (7 ottobre)


Patrick Spanti, Direttore Export della Maison Jacquart, sarà presente alla Giornata Italiana dello Champagne 2014, in programma martedì 7 ottobre a Firenze, presso il prestigioso Palazzo Borghese.

La manifestazione sarà aperta al pubblico degli invitati dalle ore 12.00 alle ore 19.30 del 7 ottobre. La sede dell'evento, come detto, sarà Palazzo Borghese (Via Ghibellina 110, Firenze), uno degli edifici più belli e imponenti del capoluogo toscano, a due passi da Piazza Duomo e da Piazza della Signoria. Il piano nobile del Palazzo, di circa 700 metri quadrati, ospiterà la Giornata Champagne nella Galleria Monumentale e nella Sala degli Specchi.

Organizzata ogni anno dal Bureau du Champagne in Italia (emanazione del Comité Champagne – CIVC), la Giornata Italiana dello Champagne è l'evento annuale a cui presenzia un numero selezionato di marche, che presentano le loro cuvée a ristoratori, albergatori, sommelier professionisti, enotecari, giornalisti e personalità.

Patrick Spanti (Master in Marketing ed Export all' ESCP – École Supérieure de Commerce de Paris) opera dal 1996 in Jacquart, di cui è Direttore Export. Insieme con i Funzionari della Fratelli Rinaldi Importatori di Bologna (che importa lo Champagne Jacquart in esclusiva per l'Italia), Spanti sarà a disposizione degli invitati e della stampa a Palazzo Borghese, per incontri di pubbliche relazioni, degustazioni guidate, presentazioni di marca, interviste, ecc.

Info: Fratelli Rinaldi Importatori (tel. 051 4217811, fax 051 242328, e-mail info@rinaldi.biz, www.rinaldi.biz).

CLOROS A SMART ENERGY EXPO 2014 / padiglione 4 - stand C 2.1




CLOROS

TI INVITA A SCOPRIRE "LIKENERGY", IL LATO PIU' PIACEVOLE DELL'ENERGIA

 

SMART ENERGY EXPO / 8-10 ottobre 2014

Padiglione 4 – stand C 2.1

Veronafiere



10 – 12 Ottobre: ritorna a Carrara il Quattro x Quattro Fest, la fiera per gli appassionati della trazione integrale


Giunta ormai alla 14° edizione, il Quattro x Quattro Fest raduna a Carrara tutti gli appassionati del settore, per una tre giorni all'insegna della "passione integrale".


Grazie ai risultati positivi registrati nella passata edizione, con l'ingresso di 29.000 visitatori, il 4x4 Fest riapre quest'anno con un programma denso di eventi, aperto sia ad un pubblico specializzato che ai semplici appassionati.
Elemento distintivo della manifestazione, ormai diventata un vero e proprio punto di riferimento del settore, è lo spazio dedicato ai test drive: il territorio adiacente allo area espositiva è stato incluso nella fiera ricreando per il pubblico scenari suggestivi e unici, come spiagge e cave di marmo, dando la possibilità di entrare con i propri mezzi all'interno di questi spazi-test per un po' di sano divertimento 4x4.

Le case automobilistiche avranno poi a disposizione una pista esterna dedicata ai test drive per le auto-novità, sotto la guida esperta di istruttori UISP Lega Automobilismo o dal personale tecnico delle Case stesse.

Oltre alle auto e agli accessori da viaggio per fuoristrada, camper e caravan, saranno presenti molti espositori che si occupano di outdoor, abbigliamento tecnico e articoli da campeggio e per il tempo libero.

 "Per noi questa manifestazione è un appuntamento imperdibile perché quando si parla di 4x4 si parla anche di avventura e passione per tutto ciò che riguarda l'outdoor." Afferma Daniele Soana, responsabile di Survivalshop.it, e-commerce dedicato alla vita all'aria aperta, al camping e all'avventura. "Anche noi saremo presenti in fiera come espositori con tutte le nostre novità. Siamo fiduciosi che l'edizione di quest'anno avrà ancora più successo di quella passata perché, come confermano i numeri, gli appassionati sono in continuo aumento e le prospettive di mercato non possono che essere rosee."

Non mancherà poi il divertimento, con show spettacolari ad alta tensione e esibizioni con moto offroad, fortemente apprezzate nella passata edizione.

Il 'Dell Village' protagonista all'edizione 2014 di SMAU Milano


L'azienda presenta insieme ai suoi partner le più recenti novità tecnologiche

 

Milano, 29 settembre 2014 – All'edizione 2014 di Smau Milano - in programma presso FieraMilanoCity dal 22 al 24 ottobre - l'azienda di Austin si presenta, come nelle ultime due occasioni, insieme ai suoi partner nel 'Dell Partner Village', a conferma che il focus dell'azienda volto ad ampliare la presenza e la capillarità delle soluzioni Dell sul mercato italiano è sempre più incentrato sul canale. Un canale il cui contributo pesa in maniera sempre più significativa sui risultati.

 

La presenza di Dell (pad. 2 stand B25) si focalizza sulle più recenti innovazioni tecnologiche in ambito enterprise ed end user computing, dedicate sia al mercato delle PMI che a quello aziendale, mentre il Dell Partner Village offrirà la possibilità di incontrare alcuni dei rappresentanti del canale – un distributore, Datamatic[1], e tre business partner, Disc[2], Project Milano[3] e General Computer[4] – che arricchiscono con servizi e consulenza un'offerta sempre più completa e all'avanguardia.

 

Presso il Dell Village, che vedrà ancora affiancati i marchi Dell e Intel, saranno in mostra i nuovi prodotti client - tablet, ultrabook e All-in-One (AIO) in primis - comprese le nuove famiglie Latitude, Optiplex e Precision, affiancati da altre soluzioni enterprise che vanno dai nuovi server della serie 13G,  alla soluzione Dell Storage SC4020 fino all'ormai noto "Data Center in-a-box" PowerEdge VRTX. Quest'ultimo verrà presentato con diverse soluzioni software, tra cui quella messa a punto da 4ward, pensata appositamente per realizzare in modo semplice e rapido un Private o Hybrid Cloud, basato su Microsoft Windows Server e System Center 2012 R2 e integrato con l'infrastruttura esistente.

 

Un altro focus sarà quello delle soluzioni per la mobilità, con la presentazione di Dell Enterprise Mobility Management (EMM), una piattaforma flessibile e completa che gestisce in tutta sicurezza gli endpoint —inclusi smartphone, tablet, laptop e desktop.

 

"Anche quest'anno la nostra partecipazione a Smau vuole mettere in luce la qualità e l'innovazione che caratterizzano i nostri prodotti, ma anche evidenziare l'importanza – sempre più significativa - che i nostri partner rivestono al fine di poter offrire ai clienti livelli di consulenza e supporto sempre migliori", commenta Filippo Ligresti, Amministratore Delegato di Dell Italia. "Per questo motivo replichiamo la formula del 'Dell Village' che si è rivelata vincente come spazio di incontro dove mostrare a clienti e prospect come le nostre soluzioni tecnologiche, coniugate con le competenze dei nostri partner, possano soddisfare le loro esigenze di business "end-to-end".

Anche quest'anno Dell sponsorizza la sala stampa mettendo a disposizione numerosi dispositivi di ultima generazione tra computer, stampanti e monitor. In questo modo, anche i giornalisti e gli addetti ai lavori avranno la possibilità di toccare con mano la qualità delle soluzioni Dell e di sperimentare la produttività che esse consentono. 

Tutte le informazioni relative alla partecipazione Dell a Smau saranno rese disponibili online su DimmiDiDell (www.dimmididell.it), il portale creato da Dell in collaborazione con Intel, che è ormai diventato un punto di riferimento per tutte le realtà che intendono far crescere la propria attività puntando sull'innovazione tecnologica.

Dell World

Vieni dal 4 al 6 novembre al Dell World 2014, l'evento esclusivo dedicato ai clienti Dell, per toccare con mano come i nostri servizi e soluzioni offrano alle aziende un modo migliore per accelerare la propria capacità di innovare. Scopri di più all'indirizzo www.dellworld.com e segui #DellWorld su Twitter.

           

Dell

Dell ascolta clienti e partner, offrendo loro tecnologie e servizi innovativi, affidabili e di valore. Con i suoi differenti approcci al mercato, Dell è fornitore di riferimento per sistemi e servizi.

 

Segui Dell su Facebook

Segui Dell su Twitter

Segui Dell su Google+

 


 



[1] Da quarant'anni un riferimento in continua espansione, vicina ai clienti con i cash&carry ed una forza vendita dislocata su tutto il territorio nazionale, business unit dedicate al  mercato a  Valore, Office, Point of sales, Servizi pre e post-vendita, logistici e finanziari.

[2] Virtualizzazione e Consolidamento IT, Disaster Recovery, Sicurezza  e Cloud: per le aziende proiettate nel futuro. www.disc.it

[3] Fornitore indipendente dal 1993 di servizi di manutenzione e solution-provider, General Computer si presenta a SMAU come 'fabbrica di servizi. www.gci.it

[4] Project Milano amplia la propria offerta di soluzioni grazie alla collaborazione diretta con Dell e al team di professionisti da sempre al fianco delle aziende. www.projectmilano.it

MUNDUS VINI 2014: L'ECCELLENZA VERONESE SUL GRADINO PIÙ ALTO DEL PODIO


Il Gran Premio Internazionale Mundus Vini si chiude con il titolo più prestigioso assegnato all'Amarone Bosan prodotto dalla cantina di Cavaion Veronese.

 

L'Amarone Bosan si conferma un simbolo dell'enologia veronese. Questo quanto hanno decretato i giudici del Gran Premio Internazionale del Vino MUNDUSvini 2014, che hanno assegnato al "Bosan" Amarone Della Valpolicella DOC 2006 Riserva il titolo di "Bester Amarone".

 

Un risultato che porta ai massimi vertici l'intera Valpolicella, poiché MUNDUSvini è oggi il più importante concorso enologico tedesco di calibro internazionale e la più grande manifestazione di degustazione a livello mondiale condotta sotto l´egida dell'Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino OIV e dell'Unione Internazionale degli Enologi UIOE.

"Riteniamo che il continuo riconoscimento che questo concorso da al nostro Amarone Bosan - afferma Franco Cesari, presidente della Gerardo Cesari – sia indice di serietà del concorso e di costanza nella qualità del nostro prodotto. Siamo stati premiati infatti, come miglior vino d'Europa con le annate 2000 e 2001 e Miglior Amarone con l'annata 2005 e l'annata 2006, mentre con l'annata 2003 e 2004 siamo stati premiati "solo" con la medaglia d'oro. Il 2002 non è presente nel palmares perchè, a causa della scarsità dell'annata, abbiamo deciso di non produrlo. Questi risultati , quindi, sono premi che per noi hanno una valenza davvero importante, poiché riconoscono il grande lavoro che sta dietro alle nostre produzioni, da sempre incentrate sui vini della Valpolicella".

 

Ecco tutti i risultati ottenuti dalla Gerardo Cesari a Mundus Vini:

 

GREAT GOLD MEDAL & BEST AMARONE

·         BOSAN Amarone della Valpolicella doc Riserva 2006

 

GREAT GOLD MEDAL:

·         Ripasso BOSAN Valpolicella Superiore doc 2011

 

GOLD MEDAL:

·         IL BOSCO Amarone della Valpolicella Classico doc 2008

·         JèMA Corvina Veronese Igt 2010

·         Amarone della Valpolicella Classico docg 2010

 

SILVER MEDAL:

·         MARA Valpolicella Superiore Ripasso doc 2012

 

82 punti

·         CENTO FILARI Lugana doc 2013

 

Un successo che denota soprattutto l'attenzione della Gerardo Cesari al territorio, per valorizzare l'immensa ricchezza offerta dal patrimonio vitivinicolo veronese.

 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


LE BOLLICINE DI CUVAGE A “BOLLICINE 2014”


Domenica 5 e lunedì 6 ottobre l'azienda presenterà i suoi vini Metodo Classico all'evento nazionale sugli spumanti italiani a Mogliano Veneto (TV)

 

Cuvage partecipa a "Bollicine 2014". I vini dell'azienda piemontese saranno presenti all'evento dedicato alle migliori bollicine del panorama enologico italiano, che si terrà domenica 5 e lunedì 6 ottobre a Mogliano Veneto (TV) nella cornice di Villa Braida. Un appuntamento che ospiterà le migliori cantine, dal nord al sud d'Italia, che producono vini con il Metodo Classico, Charmat e Sur Lie.

Cuvage rappresenterà una delle aziende italiane più importanti per la produzione di Metodo Classico, proponendo in degustazione le etichette: Metodo Classico Rosato Brut, Metodo Classico Cuvage de Cuvage Pas Dosè e Metodo Classico Blanc de Blancs.

Fondata nel 2011 nella provincia di Alessandria, ad Acqui Terme, Cuvage interpreta in modo originale un prodotto storico, che affonda le proprie radici in Piemonte, proiettandolo nel consumo contemporaneo e proponendosi di farlo conoscere come una delle migliori espressioni dell'arte enologica. Il Metodo Classico di Cuvage si suddivide in due categorie: i vini ottenuti da varietà internazionali quali Pinot e Chardonnay e quelli dalle autoctoni Cortese e Nebbiolo.



--
Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 26 settembre 2014

Autodesk protagonista dell'innovazione a Maker Faire Roma 2014

Come nasce il processo creativo, dalla ideazione e realizzazione attraverso le app e il software 3D semplici da utilizzare, sino alla stampa in 3D del proprio progetto e oggetto. Obiettivo Autodesk: makers, studenti, professionisti, i nuovi artigiani e tutti coloro che hanno qualcosa da esprimere. Stiamo assistendo ad una nuova rivoluzione industriale che cambierà il modo, i processi e i tempi di realizzare le 'cose'.

 

Milano, 26 settembre 2014 — Autodesk, leader nel software 3D,  non poteva mancare all'appuntamento romano con creativi, maker, studenti, appassionati, innovatori e futuristi partecipando come silver sponsor e con uno spazio espositivo alla Maker Faire 2014 che si terrà dal 3  al 5 ottobre prossimo a Roma presso l'Auditorium della Musica.

 

Autodesk è tra i protagonisti  e promotori del movimento dei Maker, presente da diversi anni nel mercato della stampa 3D (Forbes l'ha definita insieme ad Amazon una delle aziende più influenti in questo mercato) e innovatore, grazie ai propri software che vengono utilizzati da milioni di makers e utenti per ideare  e creare gli oggetti più disparati, spesso in modalità gratuita.

 

Il Presidente e CEO di Autodesk, Carl Bass, è lui stesso un maker e in una nota all'inizio di quest'anno, dove annunciava che Autodesk aveva in progetto il lancio di Spark, una nuova piattaforma aperta per la stampa 3D, finalizzata a semplificare e rendere più affidabile la stampa di modelli 3D e facilitare il controllo delle modalità in cui tali modelli vengono stampati, ha dichiarato: "La stampa 3D ci permetterà di fare, meglio, tutte le cose che già facciamo oggi e di creare nuovi oggetti che oggi non riusciamo ad immaginare. Chi è interessato a lavorare con noi, si faccia avanti, registrandosi qui: www.autodesk.com/spark."

 

Presso lo spazio espositivo i visitatori potranno assistere all'intero processo creativo che attraverso il software 3D Autodesk arriva alla realizzazione di un progetto o di un oggetto finito che può essere stampato con stampanti 3D in diversi materiali.

 

Tra i progetti presentati  segnaliamo un libro stampato in 3D di Tom Burtonwood e un progetto sviluppato dal partner Electroninks denominato 'Circuit Scribe', ossia una penna conduttiva che opera a mano con 123D Circuit  (app che consente di progettare e simulare gratuitamente progetti elettronici online) per produrre con estrema facilità circuiti elettrici  a casa propria.

 

Professionisti e hobbisti, studenti e maker di tutto il mondo realizzano le proprie idee con i software e le app Autodesk che saranno illustrate dal team Consumer di Autodesk, in particolare Andrew Taylor – community manager 123D e Tinkercad -  terrà anche un workshop specifico su Tinkercad, uno strumento per la progettazione 3D basato su web estremamente semplice da utilizzare.

 

  • La famiglia di app 123D gratuite 123D app

o   123D: il modeling desktop non è mai stato così semplice

o   123D Catch: per trasformare le tue foto in modelli 3D eccezionali

o   123D Sculpt: modella, sagoma, scolpisce e dipingi sul tuo iPad

o   123D Make: crea oggetti DIY  concreti partendo da modelli 3D

 

  • La famiglia SketchBook: per chiunque ami disegnare. Libera la tua creatività, sia che tu sia uno "scarabocchiatore" o un illustratore professionista.  Con SketchBook puoi disegnare e dipingere in un ambiente digitale come se lo facessi sul tuo taccuino.

o   http://studio.autodesk.com/sketchbook/

 

  • TinkerBox strumento gratuito. Consente di affrontare le forze della fisica per risolvere puzzle meccanici e creare sorprendenti congegni 3D garzie ad un divertente gioco di fisica. Una volta che si inizia ad utilizzare, sperimenterai l'ingegneria in modo totalmente nuovo.

 

  • Instructables: comunità online gratuita dove postare le istruzioni dei tuoi progetti, e imparare da quelli di altri persone. Entra nella comunità Instructables e diventa parte della rivoluzione creativa.

o   www.instructables.com

 

Per avere maggiori informazioni su tutte le app Autodesk disponibili: http://www.autodesk.com/products/personal-design-e-creativity/apps

 

"Autodesk crede fermamente che ognuno è creativo ed  ha una storia da raccontare. Il nostro ruolo è quello di offrire a tutti coloro che hanno desiderio di esprimersi applicazioni, servizi, e community che possano dar spazio a tutto questo."  - Dichiara Sandra Gnos, Senior PR Manager Europe, Autodesk "Abbiamo iniziato con SketchBook, una famiglia di app per il disegno e lo schizzo in digitale che oggi conta oltre 25 milioni di utenti e solo tre anni dopo il portfolio consumer di Autodesk è cresciuto notevolmente con una gamma di strumenti spesso gratuiti per maker, artisti e home designer che permettono ogni aspetto di auto-espressione"

 

Informazioni su Autodesk

Autodesk aiuta  le persone ad immaginare, progettare e creare un mondo migliore. Tutti, dagli studenti agli hobbisti sino agli ingegneri, architetti, progettisti professionali e artisti digitali utilizzano le app, i software e i servizi Autodesk per liberare la propria creatività, realizzare prodotti migliori e risolvere importanti sfide. Per ulteriori informazioni su Autodesk, visita il sito http://www.autodesk.com/ o seguici su Facebook Autodesk Italia oppure Twitter @AutodeskItalia.

I comunicati stampa rilasciati a livello italiano sono visibili sul sito www.pressportal.it

 

© 2014 Autodesk, Inc. Tutti id diritti sono riservati.


A Smau le due matrici di lettura dell'RFID & NFC, RFID Global by Softwork


Le due matrici di lettura dell'RFID & NFC a Smau, secondo RFID Global: focus su oggetti e persone, a beneficio dei servizi.


RFID Global propone a Smau Milano due approcci al ramificato mondo dell'RFID ed NFC: oggetti da un lato e persone dall'altro, quali benefici aggiuntivi traggono da questa tecnologia? 
Come si arricchiscono i servizi, anche in una visione IoT? 
Quali le peculiarità tecniche dell'RFID che abilitano nuovi scenari e concetti nell'implementazione ed uso dell'RFID?

Brescia, 26 settembre 2014 - RFID Global, il distributore a valore aggiunto di architetture (hardware) RFID, sarà portavoce anche quest'anno dell'articolato mondo dell'RFID ed NFC a Smau Milano, dal 22 al 24 ottobre '14: area espositiva per "toccare con mano" le più recenti novità tecnologiche, protagoniste delle demo in mattinata, e 2 work-shop il 23 e 24 ottobre, per raccontare le potenzialità dell'RFID tramite le  esperienze vissute e condivise con gli Integrator Partner ed i final-user.

Nella cornice del più importante appuntamento dedicato alle tecnologie digitali e all'innovazione, RFID Global interpreta questa auto-ID technology attraverso due matrici di lettura: focus dell'identificazione automatica in radio-frequenza sull'oggetto, dal capo d'abbigliamento e accessorio fashion al manufacturing industriale e prodotto agro-alimentare, e sulla persona, per riconoscerne l'identità e, quindi, abilitare l'accesso in ambienti o la fruizione di servizi.
Inserita poi in un contesto interconnesso, di dialogo con altre tecnologie in una visione IoT (Internet of Things), l'RFID e la sua ramificazione in NFC (Near Field Communication) diventano così lo strumento abilitante per nuovi ed innovativi scenari di implementazione e uso della tecnologia, raccontati a Smau attraverso le storie di numerosi testimonial.
Questo approccio evidenzia così il valore distintivo che il prodotto acquisisce tramite l'RFID lungo la supply chain, dalla produzione al punto-vendita, passando per la distribuzione, mentre turismo, commercio e retail, smart community e mobile payment, trasporti pubblici e ticketing ATM sono alcuni scenari in cui l'erogazione da un lato (vista dalle istituzioni e PA) e la fruizione dall'altro (vista dal consumer) dei servizi si modellano attorno a nuovi concetti.
In questa cornice spicca, in particolare, la gestione della raccolta rifiuti, resa smart grazie all'RFID: tracciare in modo preciso e puntuale, sia volontariamente che handfree, le unità (sacchetti, mastelli o cassoni) di rifiuti prodotti, per una tariffazione altrettanto precisa, puntuale ed esatta, non spanno metrica o generalizzata!

Nel backstage di simili scenari sfila a Smau una moltitudine di dispositivi RFID, dalla linea myAXXESS flatOne per contactess payment Tag&Go ai device smart firmati RedWave in banda UHF per la tracciabilità di oggetti, ispirati ai principi dell'all-in-one e stand-alone, dal mobile handheld Blade Reader PRH200 in banda HF dedicato alle librerie, biblioteche e lavanderie industriali alle oltre 300 componenti di tag proposti da Global Tag.
In tema mobile RFID, sarà presentato in anteprima il nuovo mobile computer Medea: con un "contemporary design", il palmare RFID nasce con l'obiettivo di supportare il retailer nelle sue abituali operazioni di Product Lifecycle Management, Customer experience ed analisi di Big Data in primis, il tutto finalizzato ad una migliore disponibilità del prodotto nel punto vendita.

Oltre alle grafica dello stand, quest'approccio "globale" all'RFID ispira anche i contenuti dei 2 work-shop, occasioni per presentare le più recenti case history raccolte da svariati ambienti:

Gli oggetti "parlano" tramite l'RFID ed NFC
Identificare, tracciare, raccontare la loro storia nell'era IoT

Dall'interazione delle persone con l'RFID & NFC nascono nuovi scenari di fruizione dei servizi
dalla smart community alla sicurezza nel lavoro, dal tempo libero ai pagamenti mobili.

in scena il 23 ottobre '14 (ore 14.00) ed il 24 ottobre '14 (ore 12.00).




About RFID Global by Softwork
Distributore a valore aggiunto di tecnologie RFID, RFID Global è il brand di Softwork portavoce di 10 produttori internazionali di spicco, tra cui FEIG Electronic per i sistemi RFID passivi, ricoprendo così con i suoi oltre 400 prodotti a catalogo l'intera compagine hardware RFID (reader, antenne, tag/transponder e periferiche).
La produzione di propri apparati RedWave, anche customizzati, grazie all'impulso dato al dipartimento R&D, l'esperienza maturata "sul campo" da un team di progettisti e tecnici ed un network di rivenditori certificati rivestono di servizi valoriali la proposta di RFID Global.
Ulteriori informazioni: http://www.rf-id.it

giovedì 25 settembre 2014

A Panicale (Pg) oltre 2500 visitatori per Fili in Trama 2014




Fili in Trama 2014: un grande successo per una manifestazione che sta crescendo

Oltre 2500 visitatori hanno passeggiato per le strade di Panicale, il 20 e il 21 settembre scorsi, tra gli stand delle scuole di ricamo provenienti da tutta Italia e dall'estero. La mostra mercato internazionale del merletto e del ricamo conferma il successo della prima edizione e rinnova il proprio impegno a crescere

La tradizione che si rinnova per le strade dello splendido borgo di Panicale, considerato una delle più belle terrazze sul Trasimeno. E' stata questo Fili in Trama e la seconda edizione si è rivelata all'altezza delle aspettative, sia degli organizzatori che dei visitatori.

Un successo annunciato, dunque, per la mostra mercato internazionale del merletto e del ricamo voluta da Gal Trasimeno Orvietano in collaborazione con la Provincia di Perugia. Forte della popolarità acquisita con la prima edizione, il 2014 è stato un anno di grande crescita per la manifestazione, che si è confermata importante per fare rivivere e fare conoscere una delle tradizioni più particolari di Panicale, ovvero il pregiato ricamo su tulle Ars Panicalensis.

Sono stati due giorni di Panicale vestito a festa, quelli del 20 e del 21 settembre scorsi, per dare la giusta accoglienza alle oltre 45 scuole giunte da ogni parte d'Italia per mettere in mostra la propria arte: la fontana decorata, i negozi allestiti con i lavori delle scuole partecipanti e con le foto della mostra Panicale vestita in tulle, merletti e ricami nei volti dell'Ars Panicalensis, ideata da Marco Mannarelli, con la consulenza e le foto dello studio Fat Chicken.

Tra gli oltre 2500 visitatori che hanno passeggiato per le strade, decorate con morbido tulle e merletti, del borgo umbro c'erano anche turisti provenienti dalle Marche e dall'Emilia Romagna "e questo testimonia il fatto - ha commentato Francesca Caproni, direttrice del Gal Trasimeno - Orvietano - che la mostra sta crescendo e che al tempo stesso riusciamo insieme alla tradizione a far conoscere il nostro territorio. Non per niente è stato un successo anche la visita guidata in notturna organizzata dall'Ufficio Cultura alla Pinacoteca Mariottini tra l'affresco del Perugino e i costumi teatrali".

Un'iniziativa, quella di Fili in Trama, che punta in primo luogo alla tutela delle tradizioni e della bellezza "che deve essere strettamente collegata al territorio locale - ha aggiunto Caproni - per potere sviluppare sempre di più il borgo sia a livello economico che turistico".

Orgoglioso della manifestazione anche il sindaco Giulio Cherubini, che ha tagliato il nastro d'inaugurazione in occasione del primo giorno di Fili in Trama. "Un evento - ha detto Cherubini - che ci permette di scoprire le varie arti e una possibilità di scambio con altri paesi. Grazie alla pro-loco per l'impegno che ha messo nell'organizzazione. É bellissimo vedere i locali storici aperti e abbelliti con queste opere. Il comune di Panicale ha inoltre messo a disposizione alcuni locali per le mostre". 
Una sinergia tra istituzioni ed enti locali che ha permesso anche quest'anno di realizzare una manifestazione curata in ogni dettaglio e di successo. "Tutti insieme, il Gal, la pro loco, l'amministrazione comunale - ha concluso Francesca Caproni - abbiamo cercato di dare e fare il meglio, per accogliere tutti i presenti, tra cui le varie scuole provenienti da quasi tutte le ragioni d'Italia e dall'estero (Inghilterra e Portogallo). Vorrei ringraziare anche l'associazione di carabinieri di Panicale e Piegaro che la notte fanno la sorveglianza ai gazebo".

Fili in Trama 2014: un successo oltre le aspettative, 2500 visitatori a Panicale

 

PANICALE: FILI IN TRAMA 2014 GRANDE SUCCESSO PER LA SECONDA MOSTRA MERCATO INTERNAZIONALE DEL MERLETTO E DEL RICAMO

Un successo al di sopra di ogni aspettativa l'edizione di "Fili in Trama 2014" la seconda mostra mercato internazionale del merletto e del ricamo svoltasi a Panicale lo scorso fine settimana. Una stima di oltre duemilacinquecento visitatori nei due giorni, per le 48 scuole di ricamo che hanno esposto per le vie e le piazze del centro storico che ha visto unirsi la bellezza di un paese che tiene ancora intatto il suo fascino medioevale, con la straordinaria ricchezza dei raffinati ricami provenienti da ogni parte dell'Italia e da altri Paesi Europei.

Il tutto esaurito anche per gli altri appuntamenti culturali che hanno arricchito la chermesse, in primo luogo per il Don Giovanni al Teatro Caporali seguito da oltre 300 spettatori che ha visto il teatro pieno in entrambe le rappresentazioni, la mostra di Steve Mc Curry seguitissima per l'occasione che ha visto al centro dei suoi allestimenti lo scatto delle due ricamatrici panicalesi Anna Buono e Paola Matteucci che rappresenta anche la tradizione che passa tra le generazioni. Molto seguita e apprezzata anche la mostra "Percorso per immagini nell'Ecomuseo del Trasimeno" di Nazzareno Margaritelli al Museo del Tulle, quest'ultimo per i due giorni è diventato anche Museo dinamico con le dimostrazioni delle ricamatrici dell'Ars Panicalensis per l'intero periodo. Ad arricchire la piazza, oltre la fontana addobbata a festa, la mostra di un gruppo di artisti pittori contemporanei, realizzata e coordinata da Luciano Lepri e la mostra fotografica "Panicale veste in Tulle" itinerante per le vetrine dei negozi che per l'occasione si sono arricchite dei preziosi pezzi dell'Ars Panicalensis.

Un progetto fotografico ideato da Marco Mannarelli con la consulenza di Fat Cichen, nel quale molti panicalesi si sono improvvisati modelli per un giorno. Un tripudio alla bellezza che ha arricchito l'economia panicalese si è infatti registrato il tutto esaurito ovunque. Un dibattito interessante si è inoltre aperto nel convegno del sabato pomeriggio nel quale si è voluto segnalare, con il contributo di esperti del settore, l'importanza della tutela dell'artigianato artistico di qualità a supporto delle economie locali.

A questa iniziativa l'importante contributo dei nipoti di Anita Belleschi Grifoni, Paola e Roberto Nescì che detengono anche il marchio di questa antica arte di cui la nonna è l'ideatrice. A loro si deve il sostegno a Panicale e ai panicalesi per il Museo, al quale hanno prestato molti pezzi, ma anche ad altre importanti appuntamenti che riguardino l'Ars Panicalensis.  L'auspicio è che ci si riveda l'otto marzo 2015 per la premiazione del concorso "Castello di Panicale – Premio Anita Belleschi Grifoni".

                                           

SALONE DEL VOLO: A PADOVA IL FUTURO DELL’AVIAZIONE DA DIPORTO


Appuntamento con la mostra convegno, organizzata da ExpoVenice in collaborazione con il magazine Volo Sportivo, sabato 27 settembre 2014, dalle 10.00 alle 18.00, all'aeroporto Gino Allegri di Padova. Imperdibili anteprime nazionali, con novità' sul fronte di alianti ed aerei elettrici, motori per velivoli leggeri ed ultraleggeri

SALONE DEL VOLO: A PADOVA  IL FUTURO DELL'AVIAZIONE DA DIPORTO

 L'occasione per operatori del settore ed appassionati di partecipare gratuitamente ad una giornata di arricchimento professionale con un fitto calendario di incontri e tavole rotonde

 
Padova 25 settembre 2014

 
Imperdibili anteprime nazionali, con novità' sul fronte di alianti ed aerei elettrici, motori per velivoli leggeri ed ultraleggeritavole rotonde sullo stato dell'arte del settore, formazione sulle normative, novità tecnologiche e modelli che hanno fatto la storia. Questo il ricco programma del Salone del Volo 2014,   kermesse dedicata al volo e agli appassionati di aviazione da diporto, ultraleggera e generale in programma sabato 27 settembre 2014 all'aeroporto Civile di Padova "Gino Allegri". 

La mostra convegno, organizzata dalla società fieristica Expo Venice in collaborazione con il magazine Volo Sportivo e l'Aeroporto "Gino Allegri", ad ingresso gratuito, offre in una giornata, dalle 10.00 alle 18.00,   un ricco calendario di incontri affiancato da un'area espositiva con le ultime novità in tema di accessori, componentistica e tecnologie  per piloti ed aerei. Al centro del dibattito, arricchito da interventi video e testimonianze,  alcuni fra i temi di più stretta attualità del settore: il volo da diporto,  gli spazi aerei nazionali, il volo elettrico, volo solare, piccoli droni.

Il programma prevede alle ore 10:00,  la tavola rotonda "Stati Generali dell'Aviazione Leggera e Sportiva in Italia", con Introduzione dell'Ing. G. Ruberto, " Il settore dei Velivoli Leggeri ed Ultraleggeri da diporto, turismo e sportivi nel nostro paese" – Rapporto di Econometrica. " Le esigenze di Sviluppo del Settore e nuove Proposte".

A seguire, ore 10:30- Una panoramica del mercato e dell'attuale situazione del Volo Sportivo con moderatore Dott. R. Biancorosso Direttore della Rivista Volo Sportivo.

Alle Ore 11:00 – Tavola Rotonda su : Gli Spazi Aerei Nazionali, situazione attuale, coi riferimenti ai recenti CTR Nazionali "a cui parteciperà ENAC con un Responsabile Gestione Spazio Aereo Nazionale delegato dall' Ing.S. Mineo

Alle ore 11:45 Tavola Rotonda su " Scuole di Volo, nasce una nuova Associazione Nazionale Scuole di Volo Verso una selezione e qualificazione dell'offerta di mercato e formativa dei futuri piloti. Parteciperanno i rappresentanti delle principali Scuole di Volo in Italia, Accademia del Volo, Elifriulia,Volare Lontano, Urbe Aero. Con dibattito aperto al pubblico .

 Ore 12,30 si terrá invece la presentazione "Riding the Skies", trasvolata con velivoli ultraleggeri da Italia (Cassola) ad Australia a cura di Roberto Biso

 Nel pomeriggio, attenzione puntata, ore 14.00, su "I Droni e le normative ENAC", una Tavola Rotonda coordinata con la presenza delle principali Associazioni nazionali :UASIT- Ing. F. Grimaglia- Ing. P.Bellezza Quater, AI Droni- Associazione Italiana Droni- Dott. Claudio Cannella , A.D. di Cardtech, e Comandante Eugenio Poggini. Alle ore 15:30 "Il Volo Elettrico e Solare ".

 Al Salone del Volo anche due importanti anteprime nazionali: alle ore 16.00 Alisport svela al pubblico SILENT, il nuovo aliante elettrico, mentre alle 17:00 PIPISTREL presenta il suo primo Aereo Elettrico di serie. In mostra anche l'ultimo gioiello delle Officine Aeronautiche David: il  nuovo motore 120 HP, tutto Italiano per velivoli leggeri ed ultraleggeri.

 
La manifestazione è aperta ad operatori del comparto ed appassionati

Sabato 27 settembre: dalle 10.00 alle 18.00 - Ingresso libero. 



L'innovazione di UNITEC al MACFRUT 2014


Pad B    stand 202-204    215-217 

 

UNITEC S.p.A., azienda specializzata nel campo dell'innovazione del comparto ortofrutticolo con tecnologie dedicate a oltre 35 tipologie di frutta e ortaggi, è tra i protagonisti dell'edizione 2014 di Macfrut, importante appuntamento per il settore ortofrutticolo in programma a Cesena dal 24 al 26 settembre.

 

Nel corso di questa rassegna UNITEC presenta le sue molteplici innovazioni al servizio del miglioramento dell'intero processo di lavorazione dell'ortofrutta fresca: dallo svuotamento al confezionamento fino alla strategica fase di selezione non distruttiva della qualità interna ed esterna dei frutti.

 

Grazie alle tecnologie UNITEC, e in particolare ai sistemi di Ultravision, è infatti possibile selezionare i molteplici parametri che determinano la qualità di ogni singolo  frutto: calibro, colore, grado Brix, difetti esterni di buccia, selezione del morbido, difetti interni. Il tutto con elevata delicatezza nel trasporto e nel trattamento del prodotto durante le fasi di analisi e di confezionamento.

 

La selezione della qualità rappresenta un asset strategico e da un lato i sistemi prodotti da UNITEC (che hanno nell'innovazione e nell'affidabilità la loro peculiarità) permettono alla centrale ortofrutticola di pianificare le proprie strategie di internazionalizzazione, stabilendo piani di export differenziati in base al grado di maturazione dei frutti; dall'altro, le tecnologie UNITEC per la selezione della qualità consentono di garantire al consumatore una qualità dei frutti costante e coerente nel tempo, con conseguente aumento della fiducia da parte dei consumatori e quindi dei consumi di questi prodotti oggi auspicati per l'intera filiera.

 

L'attenzione alle esigenze del mercato, la ricerca di soluzioni ad hoc atte ad aumentare l'efficienza e la qualità offerta e a ridurre i costi dei processi di lavorazione uniti alla forte vocazione internazionale hanno permesso ad UNITEC di creare il successo dei propri clienti in oltre 50 Paesi nel mondo.

 

Tra le tecnologie presentate:

 

UNI_ONE LF jolly©, calibratrice elettronica estremamente versatile, capace di lavorare moltissimi frutti e ortaggi, dalle albicocche alle pesche, dai cachi ai limoni, dalle melanzane ai mandarini, dalle mele alle pere fino ai pomodori. Grazie alla versatilità di questa tecnologia, che consente di lavorare prodotti con forme differenti con lo stesso impianto di calibratura, è possibile ridurre notevolmente i tempi di ammortamento dei costi di investimento e incrementare la redditività dell'intero ciclo di lavorazione.

 

Sistema Ultravision per la selezione della qualità interna ed esterna singolarmente strutturato e programmato per ogni tipologia di frutto (Apple Vision, Cherry Vision, Apricot Vision, Peach Vision, Blueberry Vision, ecc.)

Federconvalido: Un Condominio da Toccare


Un Condominio in Fiera,  Rimini, 5-8 novembre 2014.

Un condominio vero e proprio sarà ricostruito a Condominio Eco, la grande fiera nazionale del condominio che si tiene a Rimini dal 5 all'8 novembre.

Si tratta di un edificio completamente praticabile, con ingresso, ascensore, appartamenti, terrazzi, tetti e persino un piccolo giardino. Il Condominio da Toccare è arricchito dalle soluzioni tecniche messe a disposizione dalla principali aziende, che danno così la possibilità a tutti i visitatori di, letteralmente, toccare, provare, collaudare, tutto ciò che è esposto. Sperimentare le possibilità offerte dalla domotica, verificare le tecnologie che permettono risparmi energetici, collaudare i nuovi materiali che rendono una casa più confortevole, più sana e più bella. Ma anche conoscere le nuove proposte su cose che diamo per scontate, come i citofoni, le maniglie, i campanelli, la caldaia, le cassette della posta, la rubinetteria, gli accessori per il giardino, le porte, le scale. Tutto ciò sarà possibile a Rimini, dal 5 all'8 novembre, alla fiera Condominio Eco.

Il Condominio da Toccare rappresenta un'opportunità per le aziende che vogliono far conoscere i propri prodotti, in una maniera diversa dal solito, agli amministratori di condominio e alle migliaia di visitatori che affolleranno Condominio Eco. Il salone si tiene in contemporanea a Ecomondo e a Key Energy, che lo scorso anno sono stati vistati da 93.125 persone con un incremento del 10,4% rispetto all'edizione precedente. Il Condominio da Toccare è stato ideato e progettato dal designer Fabrizio Bruni e dall'ing. Antonio Abbate, e si affianca alle altre iniziative speciali che animeranno Condominio Eco, come La Casa Sull'Albero, Il Condominio Di Giuseppina e Gli Stati Generali del Condomino.

Condominio Eco (www.condominioeco.eu) è la grande fiera nazionale del condominio, organizzata da Ecoarea (www.ecoarea.eu) e da Federconvalido (www.federconvalido.it), che quest'anno si tiene a Rimini Fiera, in contemporanea con Ecomondo e Key Energy, dal 5 all'8 novembre 2014.


Nuovi format in fiera per la 10a edizione di ArtVerona

logo artverona

9.13 Ottobre 2014
Verona. Italy


Buy your ticket

Acquista il biglietto online a
8 euro anziché 15
ed evita le code alle casse

2000Maniacs|The Big Instant Painting Show, 
Enrico Castellani: l'opera in bianco,
King Kong: 
ArtVerona guarda alla valorizzazione di artisti e gallerie partecipanti, con un occhio teso alla ricerca.

 


Come arrivare

Ingresso Re Teodorico 
Veronafiere / pad. 11-12 
Parcheggio P7 (Viale dell'Industria)

Per maggiori informazioni consultare Google Maps


Ente Autonomo
per le Fiere di Verona
Viale del Lavoro, 8
37135 Verona - Italia

tel: +39 045 8298204
fax: +39 045 8298320
email: staff@artverona.it


Organized by


Seguici su

   

2000Maniacs nasce da un'idea di Lorenza Boisi, già con LANDINA impegnata a promuovere la Pittura come forma efficace dell'essere e dell'essere artista, che, insieme ad Andrea Bruciati, promotore con Painting Practices della prima residenza italiana dedicata alle pratiche pittoriche in un contesto museale, parafrasando il film di Hershell Gordon Lewis (1964), ha coinvolto non 2000, bensì 60 artisti in un 'crimine collettivo' teso a deliberare e liberare, egualmente, la Pittura.
Con 2000Maniacs|The Big Instant Painting Show, la curatrice intende presentare un'ibridazione di più livelli d'indagine sulla Pittura: mostra, workshop, simposio e occasione professionale al contempo. Così le opere di 10 artisti - quali Paola Angelini, Matteo Antonini, Marco Cingolani, Alberto Di Fabio, Andrea Di Marco, Aldo Mondino, Federico Pietrella, Lucio Pozzi, David Salle, Julian Schnabel - rappresentati da gallerie presenti ad ArtVerona, entreranno in dialogo, con una modalità arborescente quasi performativa di allestimento che di mano in mano crescerà durante i giorni di fiera, con i lavori di 50 artisti selezionati dai curatori tramite open call, grazie alla piattaforma di Espoarte, partner dell'iniziativa. Un progetto espositivo dal taglio fortemente innovativo, volto a favorire l'osservazione collettiva ed il dialogo, la relazione reciproca e la causalità potenziale che ne possa scaturire, per riaprire, come ai tempi dei Salons, un dibattito collettivo, un momento di incontro vivace dove la pluralità sia non solo praticabile ma praticata. 

Enrico Castellani: l'opera in bianco, a cura di Andrea Bruciati, avvalendosi del supporto dell'Archivio Enrico Castellani e delle gallerie presenti ad ArtVerona, si presenta come un'esposizione monografica e monocromatica per una riflessione aggiornata sull'attualità della poetica del Maestro, riconosciuto fra gli artisti più interessanti della ricerca dal secondo Dopoguerra per il rigore e la coerenza qualitativa delle sue opere, a cui si associa un interesse non laterale da parte del mondo finanziario che lo ha consacrato nel mercato internazionale. "Un ambiente bianco, spirituale e futuribile nel contempo, dove tempo e spazio vengono annullati in previsione di un'era altra, di un mondo rinnovato. Questa la temperie in cui muovevano le ricerche sperimentali di Enrico Castellani alla fine degli anni Cinquanta, ancora oggi così attuali" dichiara Andrea Bruciati, "Un artista di primaria grandezza dove cadono le distinzioni mediali dell'opera, dove il non colore è assurdo a totalità e comunione fra l'individuo e la realtà circostante". Primo episodio di un focus sui grandi maestri del Novecento e sulle sue correnti, reso possibile grazie anche al supporto di Targetti, e che ArtVerona intende sviluppare per promuovere una modernità italiana ancora non pienamente valorizzata.

Rivisitata anche la sezione dedicata alle installazioni di grande format con KING KONG, a cura di Andrea Bruciati, che ha selezionato tra gli autori in fiera 21 progetti, immaginando un'area bipolare all'ingresso dei padiglioni, quale manifesto di libertà ideativa per uno spazio logisticamente importante e insieme partecipato. Una piattaforma dedicata a progetti di artisti di diverse generazioni, che si confrontano con l'idea di monumento e di installazione intesi quale 'opera aperta', spettacolare o discreta nella lettura ma stratificata nei diversi gradi di approccio.


With the patronage of

 

Main Partner


Supported by


In collaboration with



 



Technical Sponsor


Media Partner


Official wine


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI