CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news su Fiere, Sagre ed Esposizioni

Cerca nel blog

giovedì 13 settembre 2018

RomaSposa, ecco il look perfetto per le nozze



RomaSposa – Edizione d'Autunno, in anteprima ecco il look perfetto per le nozze
Torna l'appuntamento con il Salone Nazionale dell'Abito da Sposa, per scoprire 
tutte le nuove tendenze per sposi e invitati. Dal 18 al 21 ottobre a Palazzo dei Congressi 
Se leggerezza è la parola chiave per la sposa, in bianco o colorata secondo i gusti, allo sposo sono dedicati abiti dalle linee essenziali e sempre più raffinati: di tendenza è un matrimonio che richiama il fascino di una fiaba con tessuti delicati, vaporosi e preziosi per lei e colori sobri per lui, con il blu e le tonalità del grigio che predominano sulle soluzioni più sgargianti viste in passato. A RomaSposa – Salone Nazionale dell'Abito da Sposa Edizione d'Autunno compagni fedeli dei visitatori in fatto di look saranno eleganza e stile, con le proposte delle oltre 200 aziende presenti dal 18 al 21 ottobre nei due piani espositivi del Palazzo dei Congressi. Un evento tanto amato e sempre atteso che cattura a ogni edizione l'attenzione di circa 30 mila visitatori
 
In mostra tante novità e idee per realizzare il proprio sogno romantico: tra location, intrattenimento, foto, bomboniere, viaggi di nozze e la consulenza di makeup stylist, hair stylist e wedding planner, sono tantissime le idee e i suggerimenti per organizzare al meglio il giorno del "sì". Con un'agenda ricca di sfilate e più di 1000 modelli in passerella, sono gli abiti da sposa, sposo o invitati a catturare l'attenzione, con tutte le novità e le tendenze in fatto di look. Arricchita dall'area WED ACADEMY – uno spazio riservato a workshop, incontri e conversazioni tra i futuri sposi e i maggiori esperti dei diversi settori –  RomaSposa – Edizione d'Autunno è l'occasione per ricevere consigli e soddisfare le richieste più diverse, dal galateo al look di futuri sposi e invitati.
 

Abiti lineari ispirazione anni '20. Ritorna la mantella 
Richiamo vintage per la sposa del 2019 con abiti che si semplificano nelle forme ma si arricchiscono di preziosi dettaglicome frange, piume e paillettes. Modelli in stile vintage rendono omaggio alla moda dei ruggenti anni '20 e abiti fluidi con scolli profondi a V, delineati da leggeri volant, vestono le spose più sensuali. A RomaSposa – Edizione di Autunno tante soluzioni pratiche e di stile per qualsiasi stagione, come le creazioni sartoriali composte da elementi rimovibili- quali maniche, spalline, vellette e sopra gonne - che permettono di personalizzare con un piccolo gesto l'abito. Per coprire le spalle poi torna l'uso della mantella, con eleganti proposte in tulle o in pizzo che impreziosiscono il look della sposa.
 
 
Nude o effetto tattoo, piace il gioco vedo-non-vedo 

Per esaltare la femminilità della sposa, il pizzo lavorato a intarsio e con effetto tridimensionale si posa su basi di tulle bianco o color carne, creando misteriose trasparenze. Risultato è un sofisticato effetto tattoo per abiti dalla linea a sirena che fasciano la silhouette evidenziando la seduzione delle forme e attirando lo sguardo sulla schiena, molto spesso velata.
 

Viva il colore per le invitate ma anche per la sposa 
Non solo bianco. Negli ultimi anni sono aumentate le proposte di abiti colorati anche per la regina delle nozze e sempre più stilisti vestono la sposa di modelli che vanno dalle più tipiche nuance pastello (come il rosa confetto o l'azzurro serenity) a tinte piene come il rosso carminio, una nuance spesso usata anche per una seconda cerimonia. Esplosioni di colori anche per le invitate: abiti strutturati per chi preferisce un look più classico, o tagli moderni e divertenti per le più giovani e originali, tutti dalle tonalità accese. Dagli abiti formali da "red carpet" ai più vivaci vestiti da cocktail, sono tantissime le soluzioni in mostra a RomaSposa – Edizione d'Autunno, con modelli per ogni gusto o esigenza.
 
 
Lo sposo, raffinato ma mai banale
Fra capi che ricordano icone del passato e nuove proposte, per lo sposo la scelta è tra modelli che esaltano l'eleganza delle linee essenziali. Non passa mai di moda il total black ma sempre più proposte sono le tonalità del grigio e del blu, il colore più amato da stilisti e futuri sposi. Le linee sono sempre più slim ed esaltano la figura maschile nelle sue forme. La classicità degli abiti è la base per tocchi eccentrici- con dettagli come bottoni gioiello, catene e maxi cravatte - che donano originalità a ogni look.  
 
 
RomaSposa – Salone Nazionale dell'Abito da Sposa è un viaggio a 360° nel mondo del wedding che ispira sogni e desideri con novità e trend di tutte le categorie merceologiche.
 
L'ingresso è aperto al pubblico.

 
L'ingresso è aperto al pubblico.

RomaSposa – Edizione d'Autunno
Dal 18 al 21 ottobre 2018
Palazzo dei Congressi
Orario di apertura
Giovedì e venerdì: 
15:00/20:00 ingresso € 4,00
Sabato e domenica: 
10:00/20:00 ingresso € 8,00 




--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 10 settembre 2018

Al via la Fiera dei Sapori dei Castelli Romani Frascati, 21-23 settembre 2018

Fiera dei Sapori 2018

ai Castelli Romani il gusto si mette in mostra 

 

 

21-23 settembre 2018

Tra gli ospiti illustri di questa edizione lo Chef Fabio Campoli e Terre Ospitali.

 

 

Image


Nei giorni di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre l'appuntamento con la migliore enogastronomia è a Frascati, con Fiera dei Sapori, alla sua terza edizione, con ospiti illustri e un programma ricco di appuntamenti.
 

L'evento 
Fiera dei Sapori 2018, puntuale come ogni anno, alla sua terza edizione, ritorna a Frascatiper proporre tante novità e vuole far scoprire la cultura del "buon mangiare e del buon bere" ai Castelli Romani. Un evento organizzato da CastelliExperiencein collaborazione con il Comune di Frascatie Magnolia Eventi. 
 
Per tre giorni Piazza San Pietroe la Passeggiata di Frascatisaranno la "vetrina" di numerosi stand che esporranno una gustosa rassegna dell'enogastronomia castellana che si svolgerà in diversi ambienti tematici, tra i quali sarà possibile trovare primie secondi piatti, panini gourmet, norcineria, fritti, ricette veg, vini, birre artigianalie dolci.
 

Novità
La vera novità di questa edizione di Fiera dei Sapori sarà lo show cookingdello chef Fabio Campoli: "Pane al pane e… vino al vino!", un viaggio nel sapore dei vini locali attraverso tecniche tradizionalmente innovative, per scoprire come il vino in cucina non sia solo abbinamento, ma anche ingrediente primario. 
 
L'evento, in collaborazione con l'Associazione culturale Manacubba,Terre Ospitalie numerosi altri ospiti di livello vedrà interessanti passeggiate culturalivolte alla promozione e alla tutela del territorio di Frascati e dei Castelli Romani e appuntamenti tematici che si dislocheranno lungo tutto lo spazio della manifestazione, accompagnati da gustosi show cooking. 
 

La Storia
Nell'arco delle prime due edizioni, l'evento ha già raccolto i favori di un vasto pubblico, con quasi20.000 presenzecomplessive nel 2016 e nel 2017. Quest'anno, Fiera dei Saporivuole trasformare i tradizionali eventi presenti sul territorio dei Castelli Romani proponendo una chiave di lettura innovativa, avvalendosi di una stretta collaborazione con ristorati, agricoltori, aziende vitivinicole e in generale con tutta la filiera produttiva che ha fatto dei Castelli Romani uno dei territori italiani a maggiore ricchezza enogastronomica. 
 

Info

I visitatori potranno accedere alle degustazioni acquistando, negli spazi segnalati, dei gettoniche saranno poi consegnati agli stand per degustare i prodotti presenti.
 
Per rendere l'esperienza di Fiera dei Sapori più facile e piacevole, ogni area tematica sarà segnalata da colori e grafiche univoche, in modo da individuare facilmente l'esperienza di degustazione che si preferisce.
 

 

Image
Image

sabato 25 agosto 2018

Grand Basel 2018: una preview dei capolavori automobilistici che saranno presenti al salone di Basilea


 

 

 

Grand Basel: una preview dei capolavori automobilistici che saranno presenti al salone di Basilea

 

Mancano meno di tre settimane all'apertura del salone inaugurale di Grand Basel a Basilea e gli organizzatori svelano un'anteprima dei capolavori automobilistici esposti alla mostra. Tra le 100 automobili che saranno presentate a Basilea troviamo leggendarie auto da corsa, icone cinematografiche, auto uniche, grandi classici con un significato culturale e l'anteprima mondiale di un'automobile contemporanea, realizzata su un concetto assolutamente speciale. Ecco una fotografia dei capolavori che saranno esposti.

 

Automobili Amos "Lancia Delta Futurista" - anno 2018

Automobili Amos, una boutique ingegneristica fondata dal pilota Eugenio Amos, rilancia il mito dell'iconica Lancia Delta Integrale. La „Delta Futurista" di Amos riprende il design familiare della leggenda Italiana del rally, ma presenta più di 1.000 nuove componenti, comprendenti una carrozzeria allargata realizzata integrando pannelli in alluminio battuto a mano e componenti in fibra di carbonio che ridefiniscono l'immagine Delta in chiave assolutamente unica. La tecnologia moderna è stata utilizzata sapientemente per migliorare la potenza, il telaio e le sospensioni, mantenendo il più possibile il carattere e lo stile dell'originale. Automobili Amos afferma che ogni auto richiederà circa quattro mesi di lavoro per la sua realizzazione. La „Futurista" farà la sua prima apparizione mondiale a Grand Basel.

 

Benetton-Ford B194 - anno 1994

Michael Schumacher, il leggendario pilota di auto da corsa, è considerato il più grande talento della Formula 1. Detiene il record per il maggior numero di titoli vinti nei campionati del mondo (7), il maggior numero di vittorie nei Grand Prix (91) e il primato per il maggior numero di giri più veloci (77). L'auto che gli ha assicurato la vittoria nel suo primo Campionato Mondiale nel 1994 è stata la V8 Benetton-Ford B194 da 3.5 litri, con cui ha vinto otto delle 16 gare in programma. Si dice che solo Schumacher fosse in grado di "domare" la Benetton, mentre i suoi compagni di squadra erano incapaci di sfidare i limiti di questa macchina considerata imprevedibile. Come tributo al successo del padre, Mick Schumacher, ha guidato questa Benetton-Ford B194 durante i giri dimostrativi del Grand Prix del Belgio nel 2017.

 

Ferrari 250 GT SWB Berlinetta - anno 1960

Presentata al Paris Motor Show nell'ottobre del 1959, la Short Wheel Base  ('passo corto') 250 GT Berlinetta è la più celebre interpretazione Ferrari dell'archetipo della macchina per le corse su strada. La carrozzeria, disegnata da Pininfarina, è stata costruita da Scaglietti a Modena sia in alluminio che in acciaio. La 250 GT SWB Berlinetta è stata la prima Ferrari da strada ad essere equipaggiata con il motore V12 Colombo da 3,0 litri e dotata di freni a disco. L'auto poteva essere ordinata con diverse messe a punto, a seconda che fosse intesa come auto per uso stradale o per le corse in pista.

La 250 GT SWB esposta a Basilea è un modello molto speciale in quanto è da considerarsi un prototipo del modello 1961. Con il telaio 2111 GT è stata guidata personalmente da Enzo Ferrari tra febbraio e settembre del 1961, come dimostrato da diverse fotografie.

 

Lamborghini Miura - anno 1968

Il 10 marzo del 1966, con la presentazione del modello Miura, Lamborghini ha segnato l'inizio di una nuova era per le auto sportive. In aggiunta al design innovativo e senza tempo, la Miura incarnava "la dolce vita" dei vivaci anni sessanta. La Miura esposta a Basilea è stata la protagonista della memorabile sequenza di apertura del film "The Italian Job". L'auto originale è stata utilizzata nelle scene di guida, mentre per le scene di distruzione sono state impiegate delle controfigure. La Miura è stata prestata per le riprese del film durante il mese di giugno del 1968.  La Miura resta probabilmente una delle auto più simboliche mai costruite e un'icona leggendaria sia nella storia del cinema che in quella dell'automobile, questo anche grazie al ruolo che questo modello ha avuto sullo schermo.

 

Pegaso Z-102 Serles II Saoutchik Cabriolet - anno 1954

Il gruppo spagnolo Pegaso, originariamente conosciuto come produttore di camion e autobus, ha fatto il suo ingresso nel mondo delle automobili sportive nel 1951 con due prototipi del modello Z-102. L'auto era potenziata da un motore V8 disegnato dall'ingegnere Wilfredo Ricart, responsabile tecnico e progettista dell'Alfa Romeo. L'auto poteva essere ordinata con una carrozzeria realizzata dalla squadra interna ENESA, dalla Carrozzeria Touring di Milano o dalla carrozzeria francese Saoutchik. Nel 1953 era l'auto di serie più veloce al mondo e ancora oggi è soprannominata "Supercar Spagnola". La Pegaso Z-102 si è rivelata estremamente costosa da realizzare, anche per questo solo 90 auto sono state completate.

La Pegaso Z-102 Serles II Saoutchik Cabriolet esposta a Basilea è un esemplare unico realizzato da Saoutchik nel 1954, particolarissima per il suo design stravagante e di raffinata qualità. E' stata presentata da Pierre Saoutchik a San Remo durante il Concorso d'Eleganza e, nello stesso anno, al Motor Show di Parigi. Questo modello rappresenta un'eccezionale rarità nella storia dell'automobilismo.

 

Ferrari SP38 - anno 2018

La prima vettura attribuita alla divisione "Progetti Speciali " della Ferrari - la SP1 - basata sulla F430 - è stata presentata nel 2008. A 10 anni dalla sua presentazione, la Ferrari ha rivelato l'incredibile SP38 al Concorso d'Eleganza tenutosi nel 2018 a Villa d'Este.  Commissionata secondo la formula „Tailor Made "la SP38 utilizza la struttura del modello 488 GTB, ma ha una carrozzeria molto diversa con alcune caratteristiche ispirate all'iconica supercar Ferrari F40: ad esempio il cofano motore con lamelle e il voluminoso spoiler. Pannelli laterali più eleganti, fari sottili e luci posteriori sono alcuni dei dettagli esclusivi della SP38, così come i cerchi in lega realizzati su misura, e l'ampio e prominente diffusore posteriore. Nella tradizione della classica manifattura, la SP38 si posiziona come Fuoriserie assoluta.

 

Aston Martin DB4 GT Zagato 1961

L'Aston Martin DB4 GT Zagato è stata la grande rivale della Ferrari nei primi anni '60. Durante il Campionato World Sports Car, le Aston hanno combattuto per la vittoria in gara - e questo ha avuto un impatto diretto sul successo del brand negli showroom. Quando la Ferrari ha rivelato la Berlinetta 250 GT SWB, l'Aston Martin sapeva di dover portare la DB4 GT ad un alto livello di performance. La partnership con Zagato ha portato non solo alla realizzazione di un'auto dalle forme accattivanti, ma anche ad una vettura molto più competitiva. Il risultato, un'armoniosa fusione tra lo stile Italiano ed Inglese, è stato svelato nel 1960 durante il London Motor Show. Oltre ad aver rivisitato interamente la parte esterna, Aston Martin e Zagato hanno lottato per alleggerire il peso del veicolo, ottenendo un modello che è all'incirca 50 kg più leggero della DB4 GT di serie.

 

Cisitalia 202 SC - anno 1947

Fondata dall'industriale e gentleman driver Piero Dusio, la marca automobilistica Cisitalia deriva il suo nome dal Consorzio Industriale Sportivo Italia. Dopo aver dimostrato la sua idea di automobile agile e leggera con la prima auto da corsa italiana del dopoguerra, Dusio ha presentato a Villa D'Este nel 1947 - e al Motor Show di Parigi un mese dopo - il modello stradale 202, con carrozzeria in alluminio disegnata da Pininfarina. La piccola Cisitalia è un capolavoro estetico e tecnico - un traguardo dal punto di vista del design che ha fatto scuola, trasformando le forme e lo stile delle automobili del dopoguerra. Molti autori concordano descrivendo questo capolavoro automobilistico come 'la genesi del car design moderno'. Un modello è esibito al MoMa (Museo di Arte Moderna) di New York, dove è stata presentata come una "scultura in movimento" e come uno dei migliori disegni di automobili di sempre. L'auto esposta a Grand Basel è stata restaurata in condizioni da concorso ed è poi apparsa sulla copertina del The Classic Cars Book pubblicato da teNeues nel 2014.

 

Porsche 550 1500 RS Spyder - anno 1956

Introdotta nel 1953 durante il Motor Show di Parigi, la Porsche 550 era una agile auto sportiva da strada con linee semplici ma molto personali ed un efficiente motore bialbero boxer di 1500cc progettato dall' Austriaco Ernst Fuhrmann.

La roadster a motore centrale si dimostrò una vettura di grande successo nelle competizioni, battendo spesso rivali più potenti. L'auto pesa solo 550 kg ed è talmente bassa che durante la Mille Miglia del 1954, Hans Herrmann è riuscito a transitare sotto le sbarre di un passaggio a livello chiuse per l'arrivo del treno! Molto più rilevante è l'associazione che l'auto ha con la stella del cinema James Dean, che in California è stato coinvolto in uno scontro fatale mentre era al volante della sua 550 soprannominata "Litte Bastard" durante il tragitto verso una gara. Questa particolare Porsche 550 1500 RS Spyder è stata la vincitrice della sua classe durante il Grand Prix di Germania a Nürburgring nel 1956.

 

Un format unico

Grand Basel, che inizia un tour globale a partire da settembre, presenterà auto eccezionali in un contesto ispirato all'arte, al design, all'architettura e al lifestyle. L'Advisory Board comprende autorità culturali e del design, architetti e artisti e assicura una mostra senza pari in termini di qualità e originalità.

Le eccezionali auto saranno presentate in un ambiente esclusivo a Grand Basel, grazie ad un audace concetto espositivo. Il design uniforme, ispirato all'architettura contemporanea, fa da contrappunto al clima nostalgico, degli show automobilistici tradizionali, consentendo invece di ammirare le automobili in un ambiente che ricorda i musei di art moderna. Lo spettacolo inaugurale di Grand Basel, che si svolgerà dal 6 al 9 settembre 2018 a Basilea, in Svizzera, aprirà la strada ai prossimi saloni a Miami Beach, dal 22 al 24 febbraio 2019 e ad Hong Kong a maggio 2019.

 

Note

Grand Basel è l'evento più esclusivo per i capolavori dell'automotive. Presentando una selezione di auto top-of-the-range del passato, presente e futuro, Grand Basel è il primo e unico Salone a presentare le auto in un contesto fortemente caratterizzato da richiami al mondo dell'arte, del design e dell'architettura. Le opere sono selezionate da un advisory board indipendente formato da esperti di vari settori.

Grand Basel si rivolge a un attento pubblico di collezionisti, esperti di restauro, commercianti, costruttori e intenditori, offrendo una piattaforma globale di scambio. Il Salone è organizzato da MCH Group, una società di marketing internazionale con sede a Basilea, responsabile anche di Art  Basel, Baselworld e Masterpiece London.



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 22 agosto 2018

Il Parmigiano Reggiano alla Fiera Millenaria di Gonzaga (1-9 settembre)


Il Parmigiano Reggiano alla Fiera Millenaria di Gonzaga (1-9 settembre) insieme agli chef Simone Rugiati e Daniele Reponi 

Reggio Emilia, 22 agosto 2018 - C'è grande attesa per il ritorno di uno degli appuntamenti di riferimento della regione Lombardia e del panorama agricolo nazionale: la Fiera Millenaria di Gonzaga (MN).

 

La manifestazione, che si terrà dall' 1 al 9 settembre presso lo spazio fieristico di Gonzaga ospiterà eventi, dibattiti e confronti sul tema dell'innovazione e della sostenibilità ambientale in ambito agricolo con un particolare interesse alle produzioni del territorio che saranno ospitate all'interno del padiglione Mantova Golosa (Pad.0).

 

In quest'area, il Parmigiano Reggiano, che viene prodotto nella provincia di Mantova a destra del fiume Po, sarà presente con uno stand che richiama il tradizionale casello a pianta ottagonale e dove sarà possibile "immergersi" nella produzione grazie ad un filmato girato con la tecnologia a 360 gradi.

 

Oltre alla degustazione di Parmigiano Reggiano che sarà proposta per tutta la fiera, ci saranno alcuni appuntamenti di approfondimento nell'area stand con focus sulle biodiversità della DOP e sull'abbinamento con il vino (programma completo sul sito www.parmigianoreggiano.it) e due eventi con gli chef Simone Rugiati e Daniele Reponi.

 

Uno spazio per il Parmigiano Reggiano sarà riservato presso l'Area Eventi (pad.0) dove martedì 4 settembre, a partire dalle ore 19.00, sarà ospite lo chef Simone Rugiati per l'apertura di una forma di Parmigiano Reggiano.

 

Lo chef, conduttore, autore e produttore televisivo si cimenterà in un cooking show, utilizzando tre diverse stagionature di Parmigiano Reggiano e sottolineandone la versatilità di utilizzo in cucina.

 

Dalla cucina si passerà alle preparazioni con l'intervento di Daniele Reponi, cuoco e "paninaro gourmet", che sabato 8 settembre alle ore 17.00 preparerà un sandwich con protagonista il Parmigiano Reggiano in abbinamento ad altri prodotti di eccellenza mantovani.

 

La manifestazione si concluderà domenica 9 settembre alle ore 20.00 con l'appuntamento "Spacca il kilo", un momento di intrattenimento dove il pubblico presente è invitato a indovinare il peso di una punta di Parmigiano Reggiano che sarà poi offerta in omaggio al concorrente che si avvicina di più alla cifra reale.



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 10 agosto 2018

49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018


Torano Nuovo, 10 Agosto 2018

49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018

49^ Sagra Torano Nuovo 2018 dal 12 - 17 Agosto

Sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto
49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018

In un clima di perfetta armonia tra operatori sagra, amministrazione comunale e asscomm "Paese del gusto" si è dato il via all'organizzazione della storica manifestazione, vanto di tutto il comprensorio vibratiano.
Nel rispetto della tradizione, per la quarantanovesima volta dal 12 al 17 agosto prossimo, nel suggestivo e ristrutturato centro storico del "Paese del Gusto" si svolgerà:
La sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto.

La manifestazione nata nel 1969 per iniziativa della locale Pro –Loco, ha raggiunto negli anni risultati molto lusinghieri. Torano Nuovo, per il pregio dei suoi vini, è stata denominata dal giornalista Vincenzo Buonassisi "La capitale del Montepulciano d'Abruzzo".
La storia di successi della Sagra e la qualificata presenza di turisti, oltre il 60% provengono da fuori regione, fanno della manifestazione ferragostana una delle vetrine di maggior pregio dell'intera Regione Abruzzo. Infatti, ogni anno, circa 80.000 visitatori raggiungono Torano Nuovo per gustare i prodotti genuini della sua terra.
L'appuntamento rappresenta per il nostro comprensorio un evento economico, turistico e sociale molto importante. Assolutamente da continuare e migliorare.
Dal punto di vista turistico, l'evento sagra permette a Torano Nuovo di stabilire un vero record di presenze.

Novità interessante, oltre alla cosiddetta "VIA DEI VINI" ove l'AssComm Paese del Gusto curerà direttamente la vendita di oltre 10 cantine con propri sommelier professionisti; naturalmente oltre questo spazio ci saranno sempre le cantine che proporranno in maniera diretta ai visitatori le proprie bottiglie, ci sarà vista la ricorrenza dei 50 anni dalle nascita della DOC Montepulciano, all'interno della piazzetta centrale una degustazione curata da AssCom per il Consorzio DOCG Colline Teramane.

Questo per rimarcare che Torano è una delle eccellenze della produzione del Montepulciano in Val Vibrata.

STORIE DI VITE E VIGNETI, sarà il convegno a cui parteciperanno Piero Cornacchia, Dino Illuminati, Camillo Montori, Emidio Pepe che parleranno con il giornalista Antonio Paolini Domenica 12 Agosto, a Torano Nuovo in Largo San Flaviano alle ore 18.30

L'AssComm vuole riportare all'antica tradizione sia culinaria che culturale la più antica sagra d'Abruzzo, pertanto si è deciso di limitare gli eventi collaterali e riportare tutto al bellissimo centro storico e agli espositori toranesi allungando di un'ora la chiusura degli spettacoli che quest'anno termineranno alle 2.00, per permettere una migliore valorizzare delle noste tipicità e del nostro territorio. Nelle piazzette cittadine molte saranno ogni sera le esibizioni di gruppi locali di musica dal vivo.

Infine, considerato che il comune di Torano Nuovo ha attivato da tempo e con successo la raccolta differenziata "porta a porta" conseguendo, nel passato, anche l'ambito riconoscimento di Comune Riciclone per la miglior raccolta differenziata dei comuni del centro Italia, durante la sagra, gli operatori si attiveranno per rispettare l'ambiente e l'igiene urbana. Saranno infatti riciclati gli olii naturali, la plastica, il vetro e l'umido.

Vi Aspettiamo dal 12 al 17 agosto per degustare insieme le nostre specialità enogastronomiche.

Il Presidente Asscomm
Francesco Luciani


Sagra Torano Nuovo 2018 - Il PROGRAMMA MUSICALE



--
www.CorrieredelWeb.it

Merano WineFestival 2018: al via la vendita dei tickets online sul sito della manifestazione.



Merano WineFestival 2018:
al via la vendita dei tickets online sul sito dell'evento.
 
Inizia la corsa ai biglietti per partecipare alla 27^ edizione di Merano WineFestival. Ecco le date e gli appuntamenti in programma da non perdere, dal 9 al 13 novembre 2018, dell'esclusiva kermesse enogastronomica internazionale. Novità di quest'anno The Circle, un programma di iniziative di intrattenimento in Piazza della Rena dedicati alle storie di uomini, di cibo, di vino e di territori.
 
Merano, 9 agosto 2018 – Da oggi gli appassionati food&wine di tutto il mondo possono prenotare con anticipo la loro visita al Merano WineFestivalche dal 9 al 13 novembre animerà il centro città di Merano con una serie di eventi e iniziative volte a scoprire le novità "cacciate" durante l'anno dal WineHunter e patron dell'evento Helmuth Köcher. Per aggiudicarsi l'imperdibile viaggio alla scoperta della selezione dei migliori prodotti vitivinicoli ed enogastronomici italiani e internazionali basterà visitare il sito ufficiale Merano WineFestival .com e acquistare il proprio biglietto per una o più giornate. Ci sarà, inoltre, la possibilità di partecipare a una delle numerose Masterclass che saranno pubblicate presto online e il cui ricavato va in beneficienza.
 
Uno sguardo al programma di Merano WineFestival che prevede la prima giornata di venerdì 9 novembre interamente dedicata ai vini biologici e biodinamici con Naturae et Purae, il convegno al Castel Trauttmansdorff di Merano con esperti e interpreti del mondo del vino a confronto sui temi della sostenibilità, della naturalezza e della purezza, e bio&dynamica  giornata dedicata esclusivamente ai migliori vini biologici, biodinamici e naturali, di oltre 100 aziende provenienti da tutta Italia, esposti al Kurhaus. Da sabato 10 novembre tornano la Gourmet Arena (da venerdì 9 è già accessibile agli operatori del settore) con le sue specialità enogastronomiche di qualità, e The Official Selection, le oltre 500 aziende italiane che presentano in degustazione i vini selezionati dalle commissioni WineHunter avvenute nel corso dell'anno.
 
Novità di quest'anno The Circle, un programma di intrattenimento in Piazza della Rena dedicato alle storie di uomini, di cibo, di vino e di territori. E poi il gran finale con Catwalk Champagne, la sfilata delle migliori maison di champagne francese accompagnate da una selezione di eccezionali prodotti culinari che si tiene nell'incantevole cornice della Kurhaus. Anche quest'anno la prestigiosa manifestazione internazionale è presentata in Anteprima all'ippodromo di Merano il 29 e 30 settembre e nella capitale il 13 e 14 ottobre in occasione dell'anteprima all'Acquario Romano.

#meranowinefestival #mwf2018 #thewinehunter #gourmetsitalia



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 9 agosto 2018

49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018


Torano Nuovo, 9 Agosto 2018

49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018

49^ Sagra Torano Nuovo 2018 dal 12 - 17 Agosto

Sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto
49° EDIZIONE SAGRA DI TORANO NUOVO 2018

In un clima di perfetta armonia tra operatori sagra, amministrazione comunale e asscomm "Paese del gusto" si è dato il via all'organizzazione della storica manifestazione, vanto di tutto il comprensorio vibratiano.
Nel rispetto della tradizione, per la quarantanovesima volta dal 12 al 17 agosto prossimo, nel suggestivo e ristrutturato centro storico del "Paese del Gusto" si svolgerà:
La sagra del vino, della salsiccia, dei maccheroni e del formaggio fritto.

La manifestazione nata nel 1969 per iniziativa della locale Pro –Loco, ha raggiunto negli anni risultati molto lusinghieri. Torano Nuovo, per il pregio dei suoi vini, è stata denominata dal giornalista Vincenzo Buonassisi "La capitale del Montepulciano d'Abruzzo".
La storia di successi della Sagra e la qualificata presenza di turisti, oltre il 60% provengono da fuori regione, fanno della manifestazione ferragostana una delle vetrine di maggior pregio dell'intera Regione Abruzzo. Infatti, ogni anno, circa 80.000 visitatori raggiungono Torano Nuovo per gustare i prodotti genuini della sua terra.
L'appuntamento rappresenta per il nostro comprensorio un evento economico, turistico e sociale molto importante. Assolutamente da continuare e migliorare.
Dal punto di vista turistico, l'evento sagra permette a Torano Nuovo di stabilire un vero record di presenze.

Novità interessante, oltre alla cosiddetta "VIA DEI VINI" ove l'AssComm Paese del Gusto curerà direttamente la vendita di oltre 10 cantine con propri sommelier professionisti; naturalmente oltre questo spazio ci saranno sempre le cantine che proporranno in maniera diretta ai visitatori le proprie bottiglie, ci sarà vista la ricorrenza dei 50 anni dalle nascita della DOC Montepulciano, all'interno della piazzetta centrale una degustazione curata da AssCom per il Consorzio DOCG Colline Teramane.

Questo per rimarcare che Torano è una delle eccellenze della produzione del Montepulciano in Val Vibrata.

STORIE DI VITE E VIGNETI, sarà il convegno a cui parteciperanno Piero Cornacchia, Dino Illuminati, Camillo Montori, Emidio Pepe che parleranno con il giornalista Antonio Paolini Domenica 12 Agosto, a Torano Nuovo in Largo San Flaviano alle ore 18.30

L'AssComm vuole riportare all'antica tradizione sia culinaria che culturale la più antica sagra d'Abruzzo, pertanto si è deciso di limitare gli eventi collaterali e riportare tutto al bellissimo centro storico e agli espositori toranesi allungando di un'ora la chiusura degli spettacoli che quest'anno termineranno alle 2.00, per permettere una migliore valorizzare delle noste tipicità e del nostro territorio. Nelle piazzette cittadine molte saranno ogni sera le esibizioni di gruppi locali di musica dal vivo.

Infine, considerato che il comune di Torano Nuovo ha attivato da tempo e con successo la raccolta differenziata "porta a porta" conseguendo, nel passato, anche l'ambito riconoscimento di Comune Riciclone per la miglior raccolta differenziata dei comuni del centro Italia, durante la sagra, gli operatori si attiveranno per rispettare l'ambiente e l'igiene urbana. Saranno infatti riciclati gli olii naturali, la plastica, il vetro e l'umido.

Vi Aspettiamo dal 12 al 17 agosto per degustare insieme le nostre specialità enogastronomiche.

Il Presidente Asscomm
Francesco Luciani


Sagra Torano Nuovo 2018 - Il PROGRAMMA MUSICALE



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *