CorrieredelWeb.it Arredo&Design Arte&Cultura Cinema&Teatro Eco-Sostenibilità Editoria Fiere&Sagre Formazione&Lavoro Fotografia


IltuoComunicatoStampa ICTechnology Marketing&Comunicazione MilanoNotizie Mostre Musica Normativa TuttoDonna Salute Turismo




Ultime news su Fiere, Sagre ed Esposizioni

Cerca nel blog

domenica 22 ottobre 2017

Green Economy: a Ecomondo torna Intrap(p)rendere Green




A ECOMONDO TORNA INTRAP(P)RENDERE GREEN
Due scuole medie di Santarcangelo e Rimini impegnate nella terza edizione del progetto sulla seconda vita dei prodotti che insegna il riuso, l'economia circolare, la cultura del lavoro

Rimini, 22 ottobre 2017 – Al via la terza edizione di Intrap(p)rendere Green, progetto che insegna ai preadolescenti i comportamenti di sostenibilità ambientale e che vivrà uno dei suoi momenti fondamentali ad Ecomondo (Fiera di Rimini, 7 – 10 novembre).

Quest'anno saranno protagoniste le scuole medie di Santarcangelo di Romagna (T. Franchini, classe II A) e di Rimini (E.Fermi, classe IIB), ciascuna con un mandato, inerente il Natale. Così, mentre la scuola media Fermi (Rimini) sarà impegnata nella produzione di addobbi natalizi per la galleria commerciale Conad di Viserba, i ragazzi della scuola Franchini (Santarcangelo) realizzeranno ninnoli e addobbi per la "panchina del bacio sotto il vischio".

I ragazzi si mettono al lavoro già a settembre con novità frutto del riuso creativo di plastica, carta, legno, provenienti dalla raccolta differenziata: studiano la carta e la plastica, il riciclo (scienze e matematica); intervistano le aziende di settore, i commercianti, scoprono il commercio (lettere); programmano, progettano, lavorano il cartone, la carta, la plastica (tecnologia, laboratorio di manualità), sbagliano, ricominciano, raggiungono i risultati desiderati. 

A novembre, in occasione di Ecomondo, visitano la manifestazione fieristica per incontrare il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio ed il recupero degli imballaggi in plastica Corepla e imparare in presa diretta, da giganti del settore, il ciclo della plastica.

Rientrati in aula, proseguono nel laboratorio e preparano un caffè scientifico rivolto ai propri genitori, durante il quale consegneranno i manufatti realizzati. Una targa, realizzata con materiali di riuso, racconterà la storia di quegli oggetti, responsabilizzando i giovani autori. Una bella pagina di responsabilità sociale grazie alla quale la comunità dà forza ai  valori del riciclo e della sostenibilità.

Nella seconda edizione, che ha visto all'opera cinquanta ragazzi di scuola media, furono realizzate le  "coccarde parlanti" costruite con i fondi petaloidi delle bottiglie provenienti dalla raccolta differenziata. 

Sulle code i ragazzi scrissero parole per insegnare i comportamenti necessari alla salvaguardia dell'ambiente. 

I commercianti di Santarcangelo appesero le coccarde nelle vetrine dei loro negozi, mentre un enorme "fiocco di neve", fatto di tante coccarde assemblate, inaugurò la festa di Econatale. Il lavoro dei ragazzi e degli insegnanti si è classificato al 1 posto nel concorso Miur-Asvis indetto per  favorire la diffusione di una cultura della sostenibilità e la conoscenza dell'Agenda 2030.

Come nelle edizioni precedenti, la scuola organizza un percorso di alternanza scuola-lavoro, stringe una collaborazione con Il Resto del Carlino per approvvigionarsi della carta e per narrare l'esperienza, con Città Viva e Cescot per conoscere il commercio, con Ecomondo e con Corepla per far incontrare le classi con i "giganti del riciclo", con l'Amministrazione Comunale di Santarcangelo per impreziosire il programma di Natale e di Econatale, con Conad Superstore La Fonte per coinvolgere un maggior numero di cittadini. 

E  intanto si allarga la rete dei partner che rendono possibile l'educazione ambientale a scuola: Ecomondo, Corepla, Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio ed il recupero degli imballaggi in plastica, Asvis- Associazione Italiana per lo sviluppo sostenibile, Il Resto del Carlino, Città Viva, Seven Ars, Superstore Conad La Fonte, Cescot ente di formazione della Confesercenti, Comune di Santarcangelo.


INTRAP(P)RENDERE GREEN
Intrap(p)rendere Green, progetto didattico per conoscere l'ambiente, scoprire lo sviluppo sostenibile, agire green nella scuola media. III Edizione 2017/2018. 
Realizzato nelle classi II A della scuola media T. Franchini e II B della scuola media Fermi e dalle insegnanti di lettere, scienze e matematica: prof.sse Carla Pazzini, Roberta Sacripanti, Caterina Piermattei, Giovanna Pasti. Esperta di laboratorio Rita Bellentani; coordinamento a cura di Primula Lucarelli.


mercoledì 18 ottobre 2017

Al via il "MIA - Mercato Internazionale dell'Audiovisivo", l'evento dedicato all'industry Cinema, Tv e Doc. Italian Tv Upfront, anteprima "Rellik" e tanti ospiti attesi

logo-colore.jpg
MIA - MERCATO INTERNAZIONALE AUDIOVISIVO

AL VIA L'APPUNTAMENTO RIVOLTO ALL'INDUSTRIA DEL CINEMA, TV E DOCUMENTARIO

La terza edizione a Roma dal 19 al 23 ottobre


Roma, 18 ottobre 2017. MIA Mercato Internazionale dell'Audiovisivo torna con la sua terza edizione a Roma dal 19 al 23 ottobre 2017, nel "distretto Barberini". Primo mercato italiano per numero di presenze internazionali, MIA è la piattaforma di business rivolta ai produttori e ai distributori di contenuti transnazionali di alto valore industriale e un'occasione unica per presentare il "Sistema Italia" sulla scena internazionale.
Dedicato a tutti i settori dell'audiovisivo (Cinema, TV, Doc), MIA prevede quattro linee di attività. Networking: una serie di strumenti costruiti per facilitare l'incontro tra i più di 1.400 operatori accreditati. Content showcase: 114 film presentati durante gli screening di mercato dedicati ai buyer internazionali e 4 appuntamenti speciali con i titoli italiani della prossima stagione di cinema e televisione. Coproduction Market & Pitching Forum: 45 progetti da 21 paesi proposti a oltre 500 potenziali partner di co-produzione; Talks: un fitto programma con oltre 40 tra panel, masterclass e dibattiti.
La capacità di 'matchmaking', ovvero di costruire una rete efficiente di rapporti industriali internazionali è il tratto distintivo di questo evento di mercato, informale e d'eccellenza al tempo stesso. Matching Excellence è, quindi, il nuovo claim dell'edizione 2017, che sottolinea come l'Italia sia portatrice di innovazione e creatività in campo internazionale e MIA sia l'acceleratore di business per l'eccellenza italiana nei rapporti con l'estero.
Come ricordato da Carlo Calenda, Ministro dello Sviluppo Economico: "il MIA, ora alla sua terza edizione rappresenta un'occasione d'oro per il mercato audiovisivo nazionale ed internazionale, promuovendo incontri tra produttori e distributori sui contenuti e incoraggiando la condivisione del progresso tecnologico. Questa manifestazione promuove le nostre produzioni nazionali e i processi di internazionalizzazione, facilitando la crescita del settore e la diffusione delle risorse italiane in tutto il mondo".
Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, riconosce come "L'introduzione della nuova legge cinema, il rilancio dell'Istituto Luce-Cinecittà, il ritorno in Italia delle grandi produzioni internazionali, la crescente affermazione della nostra cinematografia nel mondo sono i cardini intorno ai quali ruota una nuova, importante stagione per l'audiovisivo italiano. E i numeri di questa edizione del Mia confermano che Roma, capitale della produzione audiovisiva nazionale, è ormai da tutti riconosciuta come un importante mercato internazionale dell'audiovisivo".
"Il mercato internazionale di Roma si allinea perfettamente alla nostra visione strategica - aggiunge Michele Scannavini, Presidente di ICE (Italian Trade Agency). È il primo del suo genere in Italia ed è un segnale più concreto della svolta intrapresa negli ultimi anni per valorizzare l'industria audiovisiva italiana; ha permesso di presentare all'estero il Sistema Italiano e la sua governance sempre più ben definita, anche grazie alla collaborazione tra le istituzioni pubbliche interessate e le associazioni di imprese del settore".
Nicola Zingaretti, Presidente Regione Lazio riconosce inoltre come "il MIA sia diventato l'evento principale dell'industria cinematografica italiana e la sua influenza stia continuando a crescere e ad emergere sulla scena internazionale. Di conseguenza, la Regione Lazio, con la collaborazione della Roma Lazio Film Commission, ha deciso di presentare la nuova edizione della call to action "Lazio Cinema International" a Roma."
Francesco Rutelli, Presidente di ANICA descrive il MIA come "un perfetto gioco di squadra, dove sia il settore privato che le istituzioni lavorano affiancate per la crescita del settore Cinema e Audiovisivo, con l'obiettivo di migliorare la nostra opportunità di successo sul mercato internazionale.  MIA nasce in un momento di grande fermento per il cinema italiano: una rinnovata capacità di raccontare storie e produrle e una legge molto importante come quella stilata dal Ministro Franceschini, che supporta la produzione di film, serie e documentari ".
Osserva Giancarlo Leone, Presidente di APT "Negli ultimi anni, l'industria dell'audiovisivo sta vivendo un 'rinascimento', grazie alla capacità dei produttori indipendenti di fronteggiare le nuove sfide poste sia a livello nazionale che internazionale. Questa rinascita è anche il risultato delle nuove politiche che  hanno ulteriormente favorito la crescita di case di produzione indipendenti, che investono in contenuti innovativi e internazionalizzazione. MIA è stato concepito seguendo queste linee guida e, oggi, giunto alla sua terza edizione, è più che mai impegnato a supportare le aziende italiane nelle loro sfide su scala globale".
Lucia Milazzotto, direttore del MIA conclude "MIA è uscito dalla fase di start-up e si presenta come un mercato originale e molto strutturato a disposizione dell'industria nazionale e internazionale. La nostra formula contemporanea e flessibile si è perfezionata nel corso di questi tre anni e oggi finalmente possiamo affermare che gli operatori di cinema, televisione e documentario lo considerano un appuntamento importante. La leva sinergica tra i segmenti dell'audiovisivo è un tratto distintivo di questo evento, che rende MIA un luogo unico per incontrare, scoprire, immaginare e investire sui film, serie televisive e documentari di domani. Un mercato di alto profilo per i leader che producono e distribuiscono contenuti di alta qualità.
MIA è ideato, realizzato e prodotto dal raggruppamento temporaneo d'impresa tra ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche e Audiovisive) e APT (Associazione Produttori Televisivi), finanziato da Ministero dello Sviluppo Economico, ICE, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Regione Lazio, e dal programma MEDIA. Sponsor tecnico è la Fondazione Cinema per Roma e partner il Fondo Eurimages del Consiglio d'Europa. MIA si avvale di un comitato editoriale che comprende, oltre ad ANICA e APT: CartoonIT, 100 Autori, Italian Film Commissions, UNEFA.

LE ATTIVITÀ'
NETWORKING
MIA è un boutique market a forte impronta selettiva, rivolto principalmente all'industria del contenuto di alta qualità. Questo posizionamento e dimensioni consentono al team di MIA di assistere ogni singolo progetto e operatore costruendo un piano "tailor made" di appuntamenti, presentazioni, occasioni promozionali per rendere la loro esperienza a Roma efficiente e in linea con le aspettative di business. Più di 1.000 incontri sono già stati pre-organizzati sulla base delle strategie industriali di ciascun accreditato, con formule che vanno dagli speed meetings, breakfast with, producers meet producers.
Nel 2017, il mercato romano si presenta come un foro ancora più strutturato, capace di agevolare e sostenere i professionisti del settore nel costruire e potenziare relazioni strategiche utili nel medio e lungo periodo.

CO-PRODUCTION MARKET E PITCHING FORUM
Il coproduction market di MIA 2017 prevede una selezione complessiva di 45 titoli di cinema, tv e documentario provenienti da 21 paesi che beneficeranno di un fitto programma di presentazioni pubbliche, incontri B2B pre-organizzati e speed meetings, finalizzato ad attivare possibili co-produzioni e trovare partner finanziari. I progetti sono stati scelti da un board di esperti tra oltre 300 candidature.
Più del 50% dei progetti selezionati nelle precedenti edizioni del mercato di Roma sono già diventati film che hanno ricevuto importanti riconoscimenti a livello internazionale. Tra i partecipanti delle passate edizioni del mercato di produzione troviamo Agnieszka Holland, Sally Potter, Paddy Considine, Ritesh Batra, Clio Barnard, Jia Zhang-ke, Sheng Zhimin, Diego Lerman, Kadri Kousaar, Stephen Burke, Katarzyna Roslaniec, Sharunas Bartas, Alvaro Brechner, Laura Bispuri, Fabio Mollo, Marco Bellocchio, Franco Maresco, Manetti Bros, Elisa Fuksas, Fulvio Risuleo, Valerio Mieli, Salvatore Mereu, Matteo Botrugno e Daniele Coluccini.
Quest'anno il mercato di co-produzione di MIA CINEMA presenta 21 progetti di cinema indipendente, confermando la forte impronta autoriale. Tra questi, Noah's Ark, un film di Sérgio Machado prodotto da Walter Salles, We Are the Winners di Giovanni Piperno prodotto da Matteo Garrone, Lo Spietato di Renato De Maria prodotto da Angelo Barbagallo, The Vice of Hope di Edoardo De Angelis, prodotto da Pierpaolo Verga.
15 i titoli presentati al MIA TV Drama Series Pitching Forum: una selezione ampia e variegata in termini di geografie, generi e dimensioni produttive, che spazia da progetti a forte impronta indipendente alle nuovissime produzioni di importanti società, come All3 Media, Company Pictures, Saga Films. Di grande rilevanza il parterre degli interlocutori internazionali, chiamati a incontrare i progetti: commissioning editor e head of production, finanziatori e talent agents da Europa e Stati Uniti.
Il MIA DOC Co-Production Market & Pitching Forum presenterà 9 progetti di produzione italiana, incentrati sul tema dell'Human Interest, Current Affairs e Investigative Journalism. Tra i titoli selezionati figura "My Missing Sister" (documentario sulla scomparsa di Emanuela Orlandi, regia di Alessandra Bruno, prodotto da Raffaele Brunetti e da Ilona Grundmann).
Trasversalmente, si colloca una interessante novità di MIA 2017: Graphic Novel Rights Center, un format che favorisce l'incontro tra l'industria audiovisiva e gli editori indipendenti di graphic novel, uno dei generi letterari più vitali in termini di qualità narrativa e capacità di essere in sintonia con il suo pubblico. L'iniziativa mira a favorire lo sfruttamento da parte di cinema e tv di properties indipendenti come quelle selezionate e che verranno presentate ai produttori in sessioni di pitch. Tra queste figurano:  "Le ragazzine stanno perdendo il controllo La città le teme. La fine è azzurra" di Ratigher, "Cosmo" di Marino Neri, "La favorita" di Matthias Lehman e "Brian the brain" di Miguel Angel Martin, "Alien" di Aisha Franz.

CONTENT SHOWCASE
MIA è una piattaforma ideale per la vendita e promozione del contenuto indipendente italiano e europeo.
I buyer cinematografici avranno accesso a 114 titoli tra nazionali e internazionali da visionare durante le proiezioni di mercato in programma presso i due multiplex del distretto, il Cinema Barberini e Quattro Fontane oppure attraverso la videolibrary digitale, realizzata in collaborazione con WCPMedia Services. Ma avranno anche un accesso anticipato e privilegiato al miglior prodotto italiano in arrivo nei prossimi mesi. What's Next Italy è infatti l'appuntamento in cui verranno presentati film italiani più interessanti della prossima stagione, con scene inedite ed esclusive di film in lavorazione, raccontate dai loro autori o produttori. I titoli presentati: Albe (Elisa Fuksas), Due Piccoli Italiani (Paolo Sassanelli), Favola (Sebastiano Mauri), Figlia Mia (Laura Bispuri), In viaggio con Adele (Alessandro Capitani), Il Libro delle Visioni (Carlo S.Hintermann), Like me back (Leonardo Guerra Seràgnoli), Made in Italy (Luciano Ligabue), Matrimonio Italiano (Alessandro Genovesi), Ovunque Proteggimi (Bonifacio Angius), The Place (Paolo Genovese), Il premio (Alessandro Gassman), Il Ragazzo Invisibile – Seconda Generazione (Gabriele Salvatores), Ride (Jacopo Rondinelli), Sembra mio figlio (Costanza Quatriglio), Sono Tornato (Luca Miniero), Il Vegetariano (Roberto San Pietro).
Gli operatori televisivi quali broadcasters, head of drama, commissioning editors, distributori internazionali parteciperanno all'Italian TV Upfront, un evento in cui saranno presentate serie televisive italiane in lavorazione con l'obiettivo di mostrare l'eccellenza e la competitività della nostra produzione.
Uno screening speciale, in anteprima per l'Italia sarà quello di "Rellik", la serie tv crime targata BBC e Cinemax, creata dai fratelli Harry e Jack Williams - già menti di The Missing, con protagonisti Richard Dormer (Beric Dondarrion in Game of Thrones, Dan Anderssen in Fortitude) e Jodi Balfour (Joni in Quarry).


TALKS & PANELS
Un ricco programma di tavole rotonde, masterclass, impact speech e workshop completano l'esperienza di MIA 2017, per aiutare i professionisti a condividere idee e per offrire strumenti di analisi volti a identificare modelli di business efficaci e nuove opportunità di mercato.
Oltre 40 gli approfondimenti in calendario, che vedranno come protagonisti 130 top player dell'industria. Tra i temi affrontati La globalizzazione del mercato televisivo internazionale: un argomento che verrà analizzato dalla duplice prospettiva, statunitense ed europea. Altri panel tratteranno questioni come il remake cinematografico, la pirateria e i suoi effetti sul cinema indipendente, le tecniche di valorizzazione dei cataloghi di film classici, le donne di potere nell'industria dell'entertainment, lo storytelling nel gaming e nell'audiovisivo, l'animazione europea (tra i relatori Jacques Bled, l'uomo dietro ai film come Despicable Me, Minions, Pets e Sing), la realtà virtuale nei film e nella tv.  

L'industria internazionale potrà approfondire cosa cambia con l'introduzione del nuovo pacchetto di norme sull'audiovisivo nel panel Working with Italy, un appuntamento a cura del MIBACT dove verranno illustrati tutti i nuovi incentivi fiscali che il fondo unico per lo spettacolo mette a disposizione per le produzioni e coproduzioni internazionali.

Tra le masterclass spicca l'appuntamento con tre degli showrunner più ambiti del momento: Frank Spotniz, già ideatore di X-Files, The man in the high castle e reduce dall'esperienza "italiana" di Medici, Chris Brancato, co-creatore di Narcos e noto per il suo lavoro in serie tv cult come X-Files e Hannibal e Evan Katz, executive producer di serie tv tra cui 24: Legacy, Body of proof e The event.  Al MIA anche l'attore e produttore Daniel Dae Kim (Lost, Hawaii Five-O) per parlare della sua esperienza nel realizzare per il network ABC il remake di uno show sudcoreano di grande successo. Attesa anche la masterclass con il vincitore del Sundance Eugene Jarecki (The House I Live In, Why We Fight, The Trials of Henry Kissinger, Reagan, Freakonomics, e Promised Land), che parlerà di come i suoi documentari creativi e d'inchiesta abbiano contribuito a plasmare il dialogo politico negli Stati Uniti degli ultimi anni. Jarecki parlerà anche del suo impegno in The Eisenhower Project, che studia le forze che influenzano l'agenda della politica interna e estera statunitense.


IL "DISTRETTO" BARBERINI
La location è una delle  grandi novità della terza edizione di MIA che vivrà le proprie attività nel "distretto" di piazza Barberini, un quartiere che unisce in maniera eccellente funzionalità e unicità. Immersi nel cuore del barocco italiano, i delegati del MIA si sposteranno tra Palazzo Barberini, che ospiterà in alcune sale il mercato di coproduzione, le attività di networking e la videolibrary, l'Hotel Bernini Bristol dove avrà luogo l'attività di networking e numerosi eventi del mercato, l'Auditorium NCTM e l'Auditorium EDISON dove prenderanno vita le sessioni di pitching, i panel e le masterclass. Presso le sale del Cinema Barberini e Quattro Fontane avranno luogo invece le proiezioni di mercato e gli eventi "What's Next Italy" "A Suivre ...France" e "Italian Tv Upfront".

I PREMI
II progetti "incubati" dentro il mercato di coproduzione di MIA 2017 concorrono all'assegnazione di premi per un valore totale di 55.000 euro.

Riconoscendo a MIA un importante ruolo nel sostegno alle co-produzioni e alle relazioni di business intorno ai grandi progetti internazionali, il Fondo Eurimages del Consiglio D'Europa conferma l'Eurimages Co-Production Development Award:il premio al progetto più in linea con i principi di collaborazione e coproduzione che ispirano Eurimages, per un totale di 20.000 euro in denaro.  
L'Apulia Film Commission, fondazione nata con l'obiettivo di attrarre le produzioni audiovisive grazie alla competitività dei servizi, maestranze e location del territorio pugliese, assegnerà il MIA TV Best Drama Series Award con un contributo in denaro di 20.000 euro al miglior progetto presentato al mercato di coproduzione televisivo.
EDI Effetti Digitali Italiani ha scelto MIA per inaugurare il MIA EDI Visionary Award, un premio dedicato a quei progetti di cinema, serie tv e documentario che si contraddistinguono per capacità innovativa nella narrazione attraverso un utilizzo eccellente degli effetti visivi. Il premio è costituito da facilities di visual effects per un valore di 15.000 euro.
MIA 2017 inoltre è orgogliosa di ospitare due dei più prestigiosi premi italiani a supporto della scrittura cinematografica e televisiva: il Premio Bixio e Il Premio Solinas.



--
www.CorrieredelWeb.it

Illuminotronica 2017. Grande interesse per il sistema X-Lighting di Kerberos

Ha riscosso il plauso di molti qualificati visitatori il nuovo sistema X-Lighting per la gestione di tutti gli aspetti funzionali dell'illuminazione, presentato nel corso della kermesse padovana.


Il sistema, articolato nelle due versioni "X-Lighting Industrial", pensato per scenari complessi quali insediamenti industriali, centri commerciali, impianti sportivi, edifici direzionali, porti, ecc., e "X-Lighting City" che rappresenta, invece, la soluzione ideale per la gestione dell'illuminazione pubblica e privata nelle aree urbane (ad. es. grandi aree di parcheggio) ha suscitato grande interesse per le eccezionali caratteristiche prestazionali ed i conseguenti vantaggi che è in grado di garantire
.


--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 17 ottobre 2017

Export, a Verona arriva il Roadshow ICE

Risultati immagini per Export, il Roadshow ICE fa tappa a Verona

ITALIA PER LE IMPRESE. CON LE PMI VERSO I MERCATI ESTERI
Export, il Roadshow ICE fa tappa a Verona 
Appuntamento domani dalle 9 al Centro congressi della Camera di Commercio
Verona, 17 ottobre 2017 – Il Roadshow "Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri" si prepara alla tappa di Verona. L'appuntamento per scoprire le opportunità dell'export è per domani 18 ottobre dalle 9 alle 17 nel Centro Congressi della Camera di Commercio di Verona in corso Porta Nuova n.96.

Sono già molti gli imprenditori iscrittisi per partecipare all'appuntamento di Verona, sintomo di una vivacità imprenditoriale e di una apertura al confronto col mercato estero che è ben evidenziata anche dai numeri dell'export.

L'iniziativa, promossa e sostenuta dal Ministero dello Sviluppo Economico e organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con Confindustria Verona, partner di tappa, vede insieme tutti i soggetti pubblici e privati del Sistema Italia a fianco delle imprese per vincere la sfida nei mercati mondiali ed individuare nuove opportunità di business.

Il format prevede, dalle 9 alle 11, la presentazione dei dati dello scenario internazionale coi relatori di Prometeia, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, delle Agenzie pubbliche ICE, SACE e Simest che illustreranno gli strumenti e le strategie a sostegno delle imprese sui mercati globali. 

A seguire, dalle 11 alle 17, gli imprenditori potranno richiedere incontri individuali con i rappresentanti delle organizzazioni pubbliche e private presenti per approfondire le opportunità di internazionalizzazione ed elaborare una strategia di mercato personalizzata. 

Per parlare delle opportunità per le aziende interverranno a Verona in apertura di giornata Michele Bauli, Presidente Confindustria Verona e Giuseppe Riello, Presidente della Camera di Commercio di Verona. Subito dopo sarà la volta di Alessandra Lanza di Prometeia che traccerà lo scenario di contesto. 

A presentare gli strumenti nazionali di supporto all'internazionalizzazione ci saranno Chiara Franco, dell'Ufficio Internazionalizzazione delle Imprese del MAECI, Tiziana Vecchio dell'Ufficio Relazioni Internazionali, Direzione Generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonino Laspina, Direttore dell'Ufficio di Coordinamento Marketing ICE-Agenzia, Andrea Di Nicolantonio, Responsabile Trentino Alto Adige e Verona della SACE e Carlo De Simone, Responsabile Servizio Marketing Territoriale di SIMEST.

Obiettivo del Roadshow è quello di affiancare le aziende sui temi dell'internazionalizzazione, per sostenere quelle realtà che intendono aprirsi ai mercati esteri per individuare nuove opportunità di business. 

In questa maniera si punta ad aumentare il numero delle imprese che stabilmente esportano, andando a coinvolgere anche le PMI, visto che le aziende di dimensioni medio grandi hanno ormai quasi tutte unità commerciali o produttive insediate all'estero. Dall'altra parte allargare il numero delle imprese esportatrici serve a garantire continuità della domanda.


--
www.CorrieredelWeb.it

Pensa se la sostenibilità ambientale potesse emozionare: Achab Group a Ecomondo

Image
 
Image
 
ECOMONDO 7-10 NOVEMBRE 2017, RIMINI

ACHAB GROUP 

TI ASPETTA: PAD. B1 - CORSIA 2
 
Image

La comunicazione ambientale è comunicazione pubblica, finalizzata a sensibilizzare e coinvolgere cittadini e organizzazioni verso la sostenibilità ambientale della nostra società. Ma nella sua dimensione di comunicazione è anche emozione, nel suo compito di provocare e guidare il cambiamento deve essere anche passione.

Lo stanno comprendendo le tante amministrazioni e aziende di pubblico servizio che  sempre più preferiscono affidarsi a un soggetto leader nel campo della comunicazione ambientale, a scapito del genero grafico “che fa tutto con 200 euro”. 

Lo ha capito Achab Group, che ha supportato questa consapevolezza crescendo in dimensione e competenze, e proponendo idee e prodotti per la sostenibilità sempre più efficaci e all’avanguardia.

Ma il filo rosso che lega innovazione e cambiamento sostenibile è sempre fatto di emozioni e passione: di questo parleremo quest’anno a Ecomondo, Rimini, dal 7 al 10 novembre 2017Achab Group ha commissionato la grafica del suo stand a Fabio Consoli, artista illustratore di fama e talento che ha collaborato con marchi internazionali come Red Valentino, Apple Japan, American Airlines, Segafredo, Hoppy Beverage, Safilo group.

La gigantesca illustrazione realizzata da Fabio Consoli per lo stand Achab Group sintetizza nel suo inconfondibile stile tutta la passione visionaria che da più di 25 anni mettiamo nel nostro lavoro

Vi invitiamo a farci visita (Padiglione B2, corsia 2, stand 049) per ritirare la vostra copia di questa opera unica e per parlare con noi di nuovi progetti e sostenibilità ambientale

Con l’emozione di chi ha già lo sguardo rivolto al prossimo progetto, ma sempre bene attento all’ambiente in Italia.

Disclaimer

Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter, e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della Conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.