Cerca nel blog

giovedì 2 luglio 2015

miart 2016 - un nuovo team e apertura delle iscrizioni

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Si svolgerà nei padiglioni di Fieramilanocity dall'8 al 10 aprile 2016, la ventunesima edizione di miart, la fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea di Milano.
Con la conferma della direzione artistica di Vincenzo de Bellis, miart 2016 consolida il proprio posizionamento grazie all'ingresso nel team del vice direttore Alessandro Rabottini e di una rinnovata squadra di curatori.
Un sincero ringraziamento va a tutti coloro che in questi anni hanno contribuito al successo della manifestazione, in particolar modo a Donatella Volontè.
miart 2016 potenzia ulteriormente il format che ha caratterizzato la fiera nell'ultimo triennio, basato su un intenso dialogo tra i grandi maestri moderni e le più innovative tendenze contemporanee.
In quest'ottica, per dare maggiore spessore al taglio curatoriale che contraddistingue la manifestazione, sarà introdotta una nuova sezione: Decades, a cura di Alberto Salvadori, Direttore del Museo Marino Marini di Firenze, ripercorrerà ciascun decennio del secolo scorso, enfatizzando il ruolo primario delle gallerie nella vicenda storica e artistica del Novecento.
Confermate la sezione principale Established (divisa in Masters, Contemporary e First Step) e le tre sezioni speciali che arricchiscono il progetto di miart, quest'anno affidate a un nuovo comitato curatoriale composto da: Jarrett Gregory – Curatrice sezione Arte Contemporanea, LACMA, Los Angeles – e Pavel Pyś – Curatore Exhibitions e Displays, Henry Moore Institute, Leeds – per la sezione THENnow; Nikola Dietrich – Curatrice indipendente, Berlino – per la sezione Emergent; Domitilla Dardi – Curatrice per il Design, MAXXI Architettura, Roma – per la sezione Object.
Sezioni di miart 2016
Established
Una selezione di gallerie internazionali che promuovono arte moderna e contemporanea, suddivise rispettivamente in Masters, Contemporary e First Step.
Masters
Categoria dedicata alle gallerie che presentano opere d'arte realizzate entro l'anno 2000, in una selezione che spazia dai maestri dell'arte moderna fino agli artisti oggetto di una riscoperta attuale.
Contemporary
Categoria dedicata alle gallerie di primo mercato che presentano i linguaggi della più stretta contemporaneità, dai classici odierni alle produzioni nuove e recenti.
First Step
Categoria dedicata a gallerie che partecipano per la prima volta a miart o che hanno partecipato in passato alla sezione Emergent e che passano alla sezione Established. La partecipazione all'interno della categoria First Step è consentita per un massimo di due edizioni.
Decades
Sezione che celebra il ruolo centrale delle gallerie e della loro storia in un percorso che attraversa il XX secolo in una scansione per decenni. Ciascuno stand presenta – attraverso una mostra monografica o tematica – un momento chiave che ha marcato il periodo in questione.
A cura di:
Alberto Salvadori, Direttore, Museo Marino Marini, Firenze
THENnow
Sezione curatoriale su invito. In ciascuno stand – risultato della condivisione di due differenti gallerie – sono poste in dialogo le opere di due artisti appartenenti a generazioni diverse, in un confronto tra storicità e sperimentazione.
A cura di:
Jarrett Gregory, Curatrice sezione Arte Contemporanea, LACMA, Los Angeles
Pavel Pyś, Curatore Exhibitions e Displays, Henry Moore Institute, Leeds
Emergent
Sezione riservata alle giovani gallerie con un'attività espositiva che non superi i cinque anni al momento dell'iscrizione (ottobre 2015) e la cui programmazione sia focalizzata sulla promozione delle generazioni più recenti.
A cura di:
Nikola Dietrich, Curatrice Indipendente, Berlino
Object
Sezione dedicate alle gallerie attive nella promozione del design di ricerca, delle arti decorative e delle limited edition, la cui attività espositiva sia frutto di una stretta collaborazione con i designer.
A cura di:
Domitilla Dardi, Curatrice per il Design, MAXXI Architettura, Roma
Comitato di selezione miart 2016
Olivier Babin, CLEARING, New York , Brussels
Michele Casamonti, Tornabuoni Art, Paris
Mario Cristiani, Galleria Continua, San Gimignano, Beijing, Les Moulins
Francesca Kaufmann, kaufmannrepetto, Milano
Laura Lord, Sadie Coles HQ, London
Giò Marconi, Galleria Giò Marconi, Milano
Paolo Zani, ZERO…, Milano
miart 2016 offrirà inoltre al proprio pubblico un nuovo ciclo di miartalks, a cura di Andrew Bonacina, Capo Curatore presso Hepworth Wakefield: un ricco calendario di conversazioni, interviste, proiezioni e performance esplorerà il sempre più fertile terreno di confronto tra le arti visive, il cinema, il video, la performance, la danza e la musica.
Nell'ultimo triennio miart si è imposta come una piattaforma internazionale dove arte moderna, arte contemporanea e design d'autore dialogano incessantemente, in un fertile connubio di valori consolidati e sperimentazione. Anche per l'edizione 2016 miart si conferma punto di riferimento per collezionisti, professionisti e amanti dell'arte da tutto il mondo, che possono vivere il sempre più vitale panorama milanese dell'arte contemporanea grazie all'intenso programma fieristico e alle ormai consolidate collaborazioni e al sostegno delle principali istituzioni culturali di Milano, come PAC – Padiglione d'Arte Contemporanea, Palazzo Reale, Museo del Novecento, GAM – Villa Reale, Triennale di Milano, Fondazione Prada, Fondazione Nicola Trussardi, HangarBicocca e le sue tante Case Museo.
Dal 6 luglio 2015 è possibile inviare domanda di partecipazione.

Le gallerie interessate possono compilare il progetto espositivo per miart 2016 cliccando qui.

Le domande di partecipazione dovranno essere compilate online entro e non oltre lunedì 26 ottobre 2015.


Per maggiori informazioni riguardanti la manifestazione o le procedure di partecipazione:

Eugenia Spadaro: T +39 0249976639 / eugenia.spadaro@fieramilano.it
Elisa Panico Cristofoli: T +39 0249977337 / elisa.panico@fieramilano.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI