Cerca nel blog

giovedì 31 ottobre 2013

Faraone alla Fiera del Cersaie di Bologna









FARAONE AL CERSAIE





Faraone ha preso parte alla fiera del Cersaie 2013 con Arcadia, è stato presente con la scala in vetro di design Anima, caratterizzata da una struttura portante in acciaio inox, con la balaustra illuminata Lumina, caratterizzata da una struttura portante in alluminio che si integra armonicamente con l'architettura circostante diventando così un elemento di arredo che disegna spazi con la luce, ed infine con la parete in vetro per il box doccia.


FIERA DEL BARATTO E DELL'USATO

EXPO RADIO & INFORMATICA - Salone dell'elettronica e Protezione Civile
ZAMPE A SPASSO - Salone animali da compagnia
11-13 Ottobre 2013 - Quartiere fieristico Basilicata Fiere


Abbiamo il piacere di invitarla alla 17° edizione di "EXPO RADIO E INFORMATICA",con il Salone della Protezione Civile che si terrà dall' 11 al 13 Ottobre 2013, presso il quartiere fieristico di Tito (Pz).

Un evento di portata nazionale che conta oltre 10.000 visitatori provenienti tutto il centro sud. In esposizione radio d'epoca, editoria specializzata, surplus, CB, computer, telefonia, impianti hi-fi, collezionismo, hobby e tempo libero, componentistica per radioamatori.
Tutto per gli appassionati del settore.

In contemporanea si terrà la rassegna "Zampe a Spasso", con un format unico e originale che avrà come protagonisti gli animali da compagnia.

  • Mostra ornitologica divulgativa - rettili e aracnidi - esibizioni canine
  • Dimostrazioni di obbedienza , mobility dog e consulenze personalizzate

Domenica 13 - ore 9.30 - sfilata di cani "Zampe a Spasso"

.

BTC 2013, tutta la fiera in una App



 
  BTC - LA FIERA DEGLI EVENTI   FIRENZE12-13NOVEMBRE2013  
    logo BTC Freshnews Seguici su    
Twitter Facebook Linkedin
    N.7 28 ottobre 2013  
    Tutta la fiera in una App.
Tecnoconference - TC Group
partner tecnologico della manifestazione

BTC avrà una sua App: in versione iOS e sviluppata da Tecnoconference - TC Group partner tecnologico della manifestazione, è lo strumento ideale per non perdersi il meglio della fiera in modo semplice e intuitivo. Disponibile tra pochi giorni e scaricabile gratuitamente da iTunes Store, fornisce tutti gli strumenti informativi per vivere a pieno la manifestazione e la città di Firenze che la ospita.
   
    Leggi la notizia  
   
   
    BTC conto alla rovescia Hai già organizzato la tua partecipazione a BTC?
Accreditati online:ti iscrivi gratuitamente ai seminari e ai convegni in programma e ritiri il badge di ingresso in fiera.
Organizza il tuo viaggio: grazie all'accordo con NTV, viaggii in treno con un buono acquisto di € 10,00 sul biglietto da/per la stazione di Firenze SMN nelle date 10/14 novembre.
Scarica la congress card: ottieni gratuitamente la carta di servizi personalizzata che ti dà diritto ad una serie di sconti e offerte speciali.
Consulta il catalogo espositori
   
   
   
    BTC conto alla rovescia Relazioni tra la politica e la meeting industry: il caso di Torino A parlarne, in occasione del primo Italian Politicians Forum, anche il sindaco Piero Fassino
Ospite d'eccezione all'Italian Politicians Forum sarà Piero Fassino, sindaco di Torino, uno dei pochi (forse l'unico?) primo cittadini italiani a recarsi personalmente all'estero per sostenere la candidatura della sua città a ospitare congressi internazionali. Fassino racconterà come si sta muovendo la sua amministrazione per sostenere e sviluppare il comparto, e quale valore (economico, di business e di conoscenza) gli eventi hanno portato e stanno portando a Torino, evidenziando i termini e del suo impegno personale per il settore.
   
    Leggi la notizia  
   
   
    BTC conto alla rovescia BTC per il sociale In fiera Dynamo Camp e Associazione Obiettivo Francesco Onlus
La meeting industry incontra la solidarietà e il sociale: quest'anno BTC ospiterà tra gli stand due Associazioni, Dynamo Camp e Obiettivo Francesco Onlus, che, oltre a presentare le loro attività, si proporranno al Mice come strutture ricettive, location per meeting, eventi e convention, per finanziare progetti e provvedere al sostentamento dell'organizzazione.
   
    Leggi la notizia  
   
   
    BTC conto alla rovescia Via alle danze: ricco il programma delle serate per i buyer
Si svolgeranno in un contesto elegante e raffinato le due serate buyer in programma a Firenze, con una parentesi più informale a chiusura degli eventi: l'11 novembre BTC accoglierà a Palazzo Borghese i buyer in arrivo da tutto il mondo. Atmosfere e musiche rinascimentali per la serata del 12 novembre, in occasione della quale BTC, insieme al Convention Bureau di Firenze, ospiterà i buyer in una delle location più prestigiose della città, Palazzo Vecchio.
   
    Leggi la notizia  
   
   
    BTC conto alla rovescia Dalle strutture ricettive ai convention bureau: oltre 40 le new entry sul fronte espositivo
Più di 40 gli espositori che hanno confermato in queste ultime settimane. Ampiamente rappresentati il ricettivo, tra catene alberghiere, hotel, agriturismi e dimore storiche; convention bureau nazionali e internazionali; parchi divertimento; trasporti. Per la prima volta, sarà inoltre presente la Basilicata, che presenterà l'offerta regionale per il mice e gli eventi.
   
    Leggi la notizia  
   
   
             
  Cerchi nuovi contatti di business?
Incontri one-to-one
con buyer italiani e internazionali?
Visibilità presso chi organizza eventi, meeting, congressi, convention, viaggi incentive?
Se non l'hai ancora fatto
prenota ora il tuo stand
e approfitta delle numerose
soluzioni espositive personalizzate.

 

     
   
   
    diventa hosted buyer Prenota il tuo stand Visita la fiera    
    Diventa Hosted Buyer Prenota il tuo stand Visita la fiera    
 
 
    Top Media Partner        
    Event Report        
   
   
    Media Partner        
    Media partner    
   
   
        BTC    
 
 


Ecolight: Museo del Riciclo ad Ecomondo 2013



Il Museo del Riciclo ad Ecomondo 2013
I rifiuti diventano "vivi" con il progetto del consorzio Ecolight

Rimini Fiera - Hall Sud dal 6 al 9 novembre

Alla diciassettesima edizione di Ecomondo, in programma a Rimini Fiere dal 6 al 9 novembre, Ecolight presenta una selezione di opere di www.museodelriciclo.it. Nella Hall Sud della fiera, il progetto virtuale del consorzio nazionale che si occupa della gestione di RAEE, pile e accumulatori esausti prende corpo diventando uno spazio fisico dove poter vedere, sentire e "toccare con mano" alcune opere realizzate con l'utilizzo dei rifiuti.
«Il Museo del Riciclo è un progetto web nato per incrementare la sensibilità ambientale che vuole dare visibilità a quanti, utilizzando materiali di scarto, realizzano opere d'arte, installazioni, oggetti di design e gioielli», premette Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight. «L'arte realizzata con rifiuti vuole così essere da stimolo affinché anche la quotidiana pratica del riciclo possa essere percepita non solo come un gesto rispettoso dell'ambiente, ma anche come una particolare forma d'arte».
Ad Ecomondo il Museo del Riciclo di Ecolight presenta i rifiuti che diventano vivi assumendo forme umane e animali. «Una sorta di "reincarnazione" degli oggetti di scarto», conclude Dezio. «I rifiuti hanno una nuova vita nell'arte e nel riciclo».

www.museodelriciclo.it - Nato nel febbraio 2010, www.museodelriciclo.it è una vetrina virtuale che il consorzio Ecolight ha voluto dedicare agli artisti che operano utilizzando materiali di scarto. Il Museo del Riciclo non vuole rappresentare una raccolta completa di tutto quello che viene fatto con i rifiuti, quanto l'occasione per parlare di riutilizzo e recupero dei rifiuti. Fare attenzione ai rifiuti e conferirli in modo corretto è una buona pratica, una forma d'arte alla portata di tutti e di rispetto per l'ambiente. Ad oggi sono pubblicati all'interno del Museo del Riciclo circa 500 opere realizzate da un centinaio di artisti.
Nell'ultimo anno il portale ha registrato quasi 150mila visitatori unici con oltre un milione 700mila visualizzazioni. La provenienza dei visitatori è estremamente variegata: oltre all'Europa, rappresentata da 30 nazioni, ci sono visitatori che si collegano da ogni continente.
Il Museo del Riciclo è anche su Facebook: www.facebook.com/MuseoDelRiciclo

Ad Ecomondo, lo stand del Museo del Riciclo di c si trova nella Hall Sud di Rimini Fiera.

 

Ecolight - Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.500 aziende, è il secondo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. È punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e tratta tutte le tipologie di Raee. www.ecolight.it.


SetUp 2014 Fiera d'arte contemporanea indipendente a Bologna




 

 

SetUp 2014 riconferma la formula vincente del debutto e si rinnova,

tante le novità della seconda edizione

 

 

Bologna

23 > 26 Gennaio 2014

Autostazione

 Piazza XX Settembre 6, angolo Via dell'Indipendenza

 

 

 

Mentre fervono i preparativi per la seconda edizione di SetUp, la fiera d'arte contemporanea indipendente che si svolgerà a Bologna dal 23 al 26 Gennaio 2014 in concomitanza con ArteFiera, Simona Gavioli e Alice Zannoni, alla direzione della kermesse, lavorano per costruire SetUp 2014, ricca di novità che verranno annunciate da qui al via della fiera in gennaio. 

 

Dopo il successo della prima edizione, accolta con entusiasmo da oltre 8.200 visitatori, la fiera punta nuovamente sulla formula vincente del debutto, riconfermando il format che vede la galleria presentare un progetto curatoriale seguito da un giovane critico under 35, con la partecipazione di un giovane artista under 35, insieme alla scuderia della galleria stessa. L'Autostazione di Bologna viene riconfermata con una metratura più ampia per poter accogliere il crescente numero di gallerie.

 

Riproposto il Premio SetUp per puntare nuovamente sulla sinergia dei giovani attori dell'arte contemporanea riproponendo il modello di successo galleria-curatore-artista.

 

Il Comitato Scientifico sarà composto da Lorenzo Bruni, critico e curatore indipendente e direttore artistico della Fondazione olandese Binnenkant21; Daria Filardo, storica dell'arte, docente universitaria e curatrice indipendente; Helga Marsala, giornalista, critica d'arte e membro dello staff di direzione di Artribune.

 

Il programma culturale rimane una colonna portante della manifestazione con un focus che individua il tema della riqualificazione (sociale, urbana, collettiva, morale) indotta dalla cultura come motivo di stimolo. SetUp PROGRAMMA CULTURALE 2014 farà confluire a Bologna nomi e realtà di riferimento del panorama dell'arte contemporanea nazionale e internazionale e sarà curato da Martina Cavallarin con l'assistenza al progetto di Matteo Rudolf Di Gregorio e il coordinamento culturale e organizzativo di Alice Zannoni.

 

Rinnovato negli artisti ma non nel concept, Il Ricreatorio, spazio di interazione sociale attraverso l'arte con un'istallazione inedita di Nino Migliori, Andrea Bianconi e le carte da gioco degli Ori Editori, sarà una delle punte di diamante per gli appassionati d'arte che in quei giorni confluiscono a Bologna.

 

 

 

Informazioni Utili

 

Comitato direttivo:

Simona Gavioli

339 3290120

Alice Zannoni

329 8142669

 

Segreteria Organizzativa:

Roberta Filippi 392 9492881 roberta.filippi@setupcontemporaryart.com

 

Link di riferimento:

info@setupcontemporaryart.com

www.setupcontemporaryart.com

Facebook: http://www.facebook.com/setupcontemporaryart

Youtube: http://www.youtube.com/user/Setupart"

 

 

Autostazione di Bologna; Piazzale XX Settembre, 6

 

Date e orari:

23 gennaio:

inaugurazione su invito: 19.00-22.30

22.30-1.00 apertura al pubblico

24-25 gennaio: 17.00-1.00

26 gennaio: 14.00-22

 

Ingresso: € 3.00

 

Pressoffice:

 

 

Culturalia - Bologna, Vicolo Bolognetti 11

Tel. 051 6569105 Cell: 392-2527126 ; info@culturaliart.com - www.culturaliart.com

 

A Verona torna la Biennale Progetto Fuoco 2014. Seguitela con l'offerta dell'Hotel Turismo

Quando una fiera leader a livello mondiale si unisce ad un forte interesse di mercati esteri come Cina, Giappone e Usa, partecipare alla Mostra internazionale di caminetti, stufe, caldaie ed impianti a legna e pellet diventa quasi un obbligo per gli operatori del settore.

In occasione dell’evento Progetto Fuoco 2014, in programma dal 19 al 23 febbraio alla Fiera di Verona, i business man avranno certamente bisogno di un albergo comodo e conveniente come l’Hotel Turismo, che si trova in via Nazionale a San Martino Buon Albergo.

A soli 15 minuti di strada dalla Fiera, soggiornare in una delle camere dell’Hotel Turismo con le tariffe convenzionale per Progetto Fuoco - tra le offerte degli hotel 4 stelle per la Fiera di Verona - dà il grande vantaggio di poter scegliere tra un’ampia tipologia di camere e servizi.

Non mancano servizi e comodità in stanza- come aria condizionata, telefono, tv satellitare, connessione internet WiFi, radio sveglia, cassaforte, frigobar - nonché la possibilità di far sanificare la propria camera prima dell’arrivo con il  trattamento Ozosì, che purifica l’ambiente in maniera ecologica sfruttando i principi ossidanti dell’ozono.

In più, camere singole, matrimoniali, doppie, triple e quadruple - oltre che camere fumatori e non fumatori - rispondono appieno alle varie esigenze aziendali che si possono avere quando si organizza un viaggio per le fiere con il proprio team aziendale.

L’Hotel Turismo, inoltre, è il luogo consigliato alle aziende che desiderano soggiornare in un albergo che offre servizi business come sale congressi e sale riunioni per colloqui riservati. Provate a pensare quale comodità sarà poter incontrare dei possibili contatti commerciali direttamente in hotel, dopo aver passato tutta la giornata tra i padiglioni della Mostra internazionale di impianti ed attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna a Verona.

mercoledì 30 ottobre 2013

SIPO al Macfrut 2013 presenta la nuova linea biologica SI Bionda

Al recente Macfrut di Cesena - la rassegna italiana del settore ortofrutticolo - SIPO ha presentato SI Bionda, la nuova linea di insalate, erbe e ortaggi da agricoltura biologica.

Bellaria Igea Marina (RN), 30.10.2013. Dopo il lancio lo scorso anno delle spremute di frutta fresca SI Drink, SIPO continua a investire nell'innovazione e sviluppo di nuovi prodotti presentando al Macfrut la linea di ortaggi, insalate ed erbe aromatiche da agricoltura biologica con il nuovo brand SI Bionda che sarà commercializzata principalmente sui mercati esteri nei canali del Retail (normal trade e grande distribuzione) e Horeca (ristorazione e comunità).
"L'esigenza di ampliare l'offerta con il biologico - sottolinea Massimiliano Ceccarini, Development Manager di SIPO - è nata in seguito al processo di internazionalizzazione messo in atto dall'azienda nell'ottica di valorizzare le produzioni italiane all'estero, in aree con elevato potere di acquisto e una forte richiesta di prodotti agricoli di importazione di qualità, in particolar modo i Paesi Nord Europei, dell'area Baltica e del Golfo Persico".

L'assortimento della nuova linea è formato da oltre 20 referenze e comprende erbe aromatiche fresche, ortaggi freschi confezionati di I gamma e insalate in busta di IV gamma lavate e pronte al consumo, disponibili in formati da 80 gr. a 150 gr. per assecondare le esigenze di consumo dei diversi nuclei familiari. "Siamo convinti che i prodotti biologici - ha aggiunto Ceccarini - debbano essere disponibili ad un pubblico di consumatori sempre più ampio. Da qui la scelta di adottare un posizionamento di prezzo non troppo elevato rispetto all'agricoltura convenzionale tale da permettere al consumatore l'acquisto del prodotto".

La progettazione del naming e del nuovo pack di forte impatto a scaffale e che pone l'attenzione sul "Made in Italy" nasce da uno studio dell'agenzia Acanto Comunicazione di Pesaro che ha individuato nel mix di parole BIO-ONDA da un lato la naturalezza e la genuinità dei prodotti da agricoltura biologica (BIO) e dall'altro la loro sempre più ampia diffusione (ONDA). Anche in questo caso, come per il brand SI Drink, le iniziali di SIPO diventano un'ulteriore affermazione di garanzia e qualità.

RIMINI FIERA, ENERGIA PULITA SENZA INCENTIVI

Completato un impianto fotovoltaico in 'grid parity': è il primo in Italia con queste specifiche caratteristiche

 

ENERGIA PULITA SENZA INCENTIVI A RIMINI FIERA

 

Rimini, 30 ottobre 2013 - Rimini Fiera attiva un impianto fotovoltaico in 'grid parity' dalla potenza complessiva in 'autoconsumo' di 135 kWp.

 

"Significa – commenta il direttore tecnico di Rimini Fiera Nazario Pedini – avere messo a punto una soluzione tecnico-economica che rappresenta un'importante innovazione in linea con le'strategie green' di Rimini Fiera, sia in termini di rispetto dell'ambiente, sia di ottimizzazione dei costi. Infatti, venuti meno gli incentivi agli impianti da fonti alternative, un kilowattora prodotto da questo nuovo impianto ha il medesimo costo di un kilowattora acquistato dalla rete. Siamo da anni considerati tra i quartieri più green d'Europa e con questo compiamo un ulteriore passo nel percorso dell'efficienza energetica".

 

Rimini Fiera è il primo quartiere a concludere un impianto in grid parity, oltre che la prima azienda in Italia ad avvalersi di una soluzione con queste esatte caratteristiche.

 

"Questa innovativa soluzione – dice Mirco De Silvestri, energy manager di Rimini Fiera –  viene attivata proprio alla vigilia di Ecomondo: durante la grande kermesse ambientale, nell'ambito della contemporanea Key Energy, nella giornata dell'8 si terranno due importanti convegni  dedicati a smart grid, sistemi d'accumulo, autoconsumo e fotovoltaico.  http://is.gd/ynLjXd "

 

Con questo investimento Rimini Fiera ed Ecomondo - Key Energy lanciano anche un messaggio di fiducia al mercato delle rinnovabili: finiti gli incentivi è ancora possibile produrre energia da fotovoltaico con progetti e soluzioni economicamente competitive con i prezzi di mercato dell'energia.

 


martedì 29 ottobre 2013

ArTò - VI Salone dell’artigianato d’arte e del design quotidiano dall'8 al 10 novembre a Torino

Dall'8 al 10 novembre torna a Torino ArTò
6° Salone dell'artigianato d'arte e del design quotidiano
Tre giorni di mostra-mercato all'insegna dell'eccellenza artigiana italiana. Laboratori, mostre, sfilate e, novità 2013, incontri per le aziende interessate allo sviluppo sui mercati esteri

Dall'8 al 10 novembre torna al Lingotto Fiere di Torino ArTò, Salone dell'artigianato d'arte e del design quotidiano, organizzato da GL events Italia-Lingotto Fiere. La rassegna, giunta alla sesta edizione, è una vera e propria mostra-mercato dedicata interamente all'artigianato artistico, che per 3 giorni trasforma il Padiglione 5 in una vetrina d'eccellenza per le migliori realtà italiane del settore.

Un'occasione per scoprire e acquistare prodotti unici di uso quotidiano, dai mobili ai complementi d'arredo, dai gioielli agli accessori, realizzati con tecniche che uniscono i materiali più tradizionali con quelli più innovativi e attuali. Legno, vetro, ferro e ceramica, materie prime pregiate come oro e argento e tessuti originali sono tra i protagonisti di una manifestazione che si riconosce nei principi di creatività e originalità.

Un nuovo layout espositivo per dare spazio alle eccellenze regionali


Una delle novità più importanti dell'edizione 2013 di ArTò è il format espositivo. Quest'anno, infatti, è stato elaborato un nuovo layout, suddiviso per aree territoriali. I visitatori possono percorrere un vero e proprio itinerario artigianale alla scoperta delle eccellenze del nostro Paese. Un'occasione per conoscere meglio tutte le abilità peculiari regionali - dal Piemonte alla Puglia, passando per Lazio e Sardegna – dall'artigianato tipico e tradizionale a quello artistico, fino a quello innovativo e progettuale.

Un respiro internazionale ad ArTò è dato da un'area interamente dedicata ad ARTisART, il progetto di rete transfrontaliera dell'artigianato finalizzato a creare una rete dell'artigianato artistico formata da microimprese, laboratori e piccole e medie imprese radicate nei territori transfrontalieri di Liguria, Piemonte e Haute Provence. Ad ArTò partecipano 25 imprese francesi, 10 impresi liguri e 19 imprese piemontesi del circuito ARTisART, con uno spazio che offre visibilità alle produzioni e mette a confronto esperienze e professionalità.

Artò intende inoltre valorizzare le tipicità del territorio in ambito gastronomico. Debutta dunque quest'anno il Bistrot di ArTò, un luogo confortevole e accogliente dove i visitatori possono concedersi una piacevole pausa e riscoprire l'aspetto conviviale del cibo assaporando alcuni prodotti – rigorosamente artigianali – delle tradizioni locali.

Il programma: laboratori, sfilate, mostre.


Ad arricchire l'offerta espositiva di ArTò, il consueto calendario di laboratori tematici, sfilate di moda, mostre e incontri.

I laboratori sono rivolti agli studenti delle scuole medie e superiori che vogliono avvicinarsi al mondo dell'artigianato e a quel pubblico più adulto interessato ad approfondire conoscenze già acquisite, nell'ambito della lavorazione della ceramica, del legno e della creazione di bijoux in metallo. I partecipanti hanno l'opportunità di imparare alcune tecniche di base, scoprire le proprietà delle materie prime utilizzate, e avvicinarsi all'arte del "saper fare", realizzando con le proprie mani veri e propri oggetti di artigianato.

ArTò è anche moda. Ogni giorno, infatti, appuntamento con le sfilate presentate da Elia Tarantino, durante le quali il pubblico ha la possibilità di ammirare in passerella le creazioni degli artigiani presenti al Salone, che spaziano dalla moda agli accessori, dalla gioielleria alla bigiotteria di alta gamma.

Un'attenzione particolare è dedicata all'arte di lavorare il ferro, protagonista di una mostra a cura di MetalliFilati, azienda cremonese che realizza prodotti – unici per design e creatività applicata alla tecnica e alla tecnologia produttiva – che nascono dalla sfida impossibile di filare il metallo.

A chiudere la programmazione di ArTò, nel pomeriggio di domenica 10 novembre, la cerimonia di conferimento del riconoscimento "Piemonte Eccellenza Artigiana", marchio assegnato dalla Regione Piemonte alle imprese che si sono distinte quest'anno.

Le iniziative b2b

In occasione della sesta edizione, ArTò offre alle aziende l'opportunità di aprirsi verso nuovi mercati, grazie a una serie di iniziative b2b curate da Ceipiemonte, Centro Estero per l'Internalizzazione. Quest'anno le attività in programma sono riservate, in via sperimentale, alle sole realtà piemontesi, ma l'idea è di sviluppare il progetto nelle prossime edizioni, coinvolgendo artigiani di tutta Italia.
Alle imprese che ne fanno richiesta, dunque, viene data l'opportunità di partecipare al seminario Pianificare per competere, l'approccio efficace ai mercati esteri, in programma venerdì 8 novembre.

Tutti i giorni, inoltre, sono organizzate agende personalizzate di incontri con i referenti delle Camere di commercio italiane in Francia, Germania e Svizzera, allo scopo di verificare le potenzialità degli artigiani di internazionalizzare il proprio business.

ArTò si conferma dunque un evento in grado di richiamare l'attenzione sia degli addetti ai lavori, attirati dall'eccellente vetrina dei prodotti che offre la mostra-mercato, sia del grande pubblico, sempre alla ricerca di idee originali e adatte alla vita di tutti i giorni. ArTò rappresenta un'ottima occasione per promuovere la filiera corta nel settore dell'artigianato artistico e del design quotidiano e rientra a pieno titolo tra gli appuntamenti da non perdere nel weekend che, tradizionalmente, il capoluogo piemontese dedica alle arti contemporanee. Proprio in un'ottica di collaborazione tra i vari eventi che animano la città in quei giorni, è stata attivata una convenzione in occasione di Artissima, grazie alla quale i visitatori della kermesse ospitata all'Oval possono accedere gratuitamente ad ArTò, semplicemente mostrando alle casse il biglietto di Artissima.

ArTò è organizzato da GL events Italia-Lingotto Fiere con il sostegno di Regione Piemonte, la collaborazione delle delegazioni piemontesi di Confartigianato, CNA e Casartigiani e il patrocinio di Unioncamere Piemonte, Camera di commercio di Torino, Provincia di Torino, Città di Torino e Circoscrizione IX.

Informazioni per i visitatori
Biglietto intero: 5 euro, ridotto 3 euro (coupon scaricabile sul sito)
Convenzioni: GTT, ridotto speciale a 2€
Orario: venerdì e domenica dalle 10 alle 20, sabato dalle 10 alle 22


sabato 26 ottobre 2013

SAL.VE, LE PRINCIPALI NOVITA' ESPOSTE A RIMINI FIERA



 

 

 


 

SAL.VE AL CENTRO DELLA GREEN ECONOMY

LE PRINCIPALI NOVITA' ESPOSTE A RIMINI FIERA

 

Dal 6 al 9 novembre torna il salone triennale del veicolo ecologico, in collaborazione con ANFIA. Una grande occasione di sviluppo del business per operatori, istituzioni e imprese del settore, che in contemporanea potranno visitare anche ECOMONDO, H2R, KEY ENERGY, KEY WIND e COOPERAMBIENTE

 

Rimini, 25 ottobre 2013 – Torna SAL.VE, Salone triennale del Veicolo per l´Ecologia, in partnership con ANFIA. L'appuntamento, in concomitanza con Ecomondo, Key Energy e Cooperambiente, è a Rimini Fiera dal 6 al 9 novembre prossimi. SAL.VE rappresenta il principale Salone sui veicoli per l´ecologia di tutta Europa. A livello espositivo vi prendono parte le maggiori aziende del comparto che rappresentano il gotha dei costruttori di compattatori, spazzatrici e canal jet. In mostra l´intera gamma della produzione dei veicoli industriali e speciali per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi e liquidi, in un´area espositiva di 6.000 metri quadri.


Per la più parte si tratta di costruttori italiani che detengono la leadership in questo settore, che competono da anni nei principali mercati europei e stanno crescendo anche in piazze vitali quali Russia, Medio Oriente e Nord Africa. Non mancano, in ogni caso, importanti brand stranieri da queste rappresentate. Parliamo di aziende del calibro di Farid Industrie, Giletta, Cappellotto, Ravo, Mazzocchia, A.M.S., Cos.Eco, Dulevo International, Nilfisk-Advance, Aebi Schmidt, Unieco, Rossi Oleodinamica, Officine Pilla, Omb International, ecc.

 

Come spiega ANFIA, "le aziende della Sezione Veicoli per Servizi ecologici ANFIA espongono in unico padiglione i prodotti tecnologicamente più avanzati sul mercato degli allestimenti per l'igiene urbana e per la raccolta e il trasporto di rifiuti solidi e liquidi, dando ai visitatori la possibilità di scoprire le più recenti innovazioni e di discutere delle loro specifiche necessità con le migliori aziende del settore. La filiera dei produttori di veicoli per servizi ecologici – di cui compattatori e vasche rifiuti, veicoli spurgo, spazzatrici stradali, rappresentano le principali tipologie di prodotti – costituiscono una nicchia d'eccellenza nella filiera produttiva nazionale, che reagisce alla crisi continuando a mettere in campo innovazione e qualità".

Vediamo dunque quali sono le principali novità esposte a Rimini Fiera.

 

GILETTA – SPARGISALE E LAME SGOMBRANEVE

Spargisale Giletta KA 1000. Per veicoli leggeri e medi, con tramoggia completamente in acciaio INOX AISI 304. Sistemi di estrazione a nastro metallico o in gomma, adatto sia per sale che per graniglia. Azionamento idraulico dall'impianto del veicolo o tramite motore ausiliario. Quadro comandi in cabina con microprocessore. Spargisale Giletta ONE 2500. Per veicoli medi e pesanti, con tramoggia completamente in acciaio INOX AISI 304. Sistemi di estrazione a catena, nastro in gomma o coclea, adatto sia per sale che per graniglia. Azionamento idraulico dall'impianto del veicolo o tramite motore ausiliario. Quadro comandi in cabina con microprocessore per controllo tachimetrico e sistema di umidificazione. Spargisale Giletta UniQua 3000. Per veicoli pesanti, con tramoggia in acciaio di grosso spessore. Sistemi di estrazione a catena, nastro in gomma o coclea, adatto sia per sale che per graniglia. Minima manutenzione e Grande capacità. Azionamento idraulico dall'impianto del veicolo o tramite motore ausiliario. Quadro comandi EcoSat con display da 7" dotato di cartografia e predisposto per comandare tutte le funzioni dello spargitore.

Lama sgombraneve a geometria variabile Giletta UMN32. Permette di assumere varie posizioni di lavoro a lama tradizionale, a vomere o a "cucchiaio". Priva di puntale rigido, è adatta anche per lo sgombero neve in velocità ed in aree urbane con presenza di ostacoli. Apparecchiatura idraulica per sostituire il coltello in Neoprene con quello in acciaio, per operare al meglio sia su nevi molli e umide che su quelle compatte e ghiacciate. Lama sgombraneve in acciaio ad unico settore Assaloni.Com LL16. Con ammortizzazione a molle in gomma, per veicoli leggeri con portata limitata.  Robusta, maneggevole con Sollevamento e orientamento destra-sinistra idraulici. Previsto il montaggio di coltelli di raschiamento in acciaio, gomma, kombi e poliuretano con diversi angoli di attacco sul terreno.

 

Lama sgombraneve in acciaio ad unico settore Assaloni.Com LM32. Con ammortizzazione a molle per veicoli medi e pesanti. Adatta ad uso urbano ed extra urbano. Sollevamento abbassamento e orientamento destra-sinistra idraulici. Previsto il montaggio di coltelli di raschiamento in acciaio, gomma, kombi e poliuretano. Lama sgombraneve in polietilene Giletta RN28. Con robusta struttura in acciaio ad alto limite elastico e volvente in polietilene ad alta densità per veicoli medi e leggeri. Sollevamento abbassamento e orientamento destra-sinistra  idraulici. Dotata di serie di coltelli di raschiamento in Neoprene bi-shore, Apparecchiatura idraulica per sostituire il coltello in gomma con quello in acciaio, per operare al meglio sia su nevi molli e umide che su quelle compatte e ghiacciate.

 

GILETTA - SPAZZATRICI

Spazzatrice compatta BUCHER SchörlingCityCat 1000. Piccola, agile e maneggevole, grazie alle 4 ruote sterzanti delle quali è dotata. La semplicità operativa e di manutenzione che la contraddistingue ne fa una spazzatrice ad elevata economicità. Spazzatrice compatta BUCHER SchörlingCityCat 2020. Agile e manovrabilissima grazie all'articolazione ed allo snodo centrale. E' una spazzatrice dagli ingombri molto contenuti ma di elevata potenza e dalle prestazioni altamente performanti. Garantisce una pulizia efficace ed efficiente. Spazzatrice compatta BUCHER SchörlingCityCat 5000. Eccelle in manovrabilità e tenuta grazie alle 4 ruote sterzanti delle quali è dotata. E' una spazzatrice dalle alte prestazioni ma con consumi decisamente contenuti. La CityCat 5000 è disponibile nella versione 40 Km/h (macchina operatrice) e nella versione 80 Km/h (veloce). Spazzatrice BUCHER SchörlingCityFant 6000 su telaio. E' la spazzatrice per eccellenza in termini di affidabilità ed economicità di utilizzo. Decisamente ricca la dotazione di serie. Altissime le prestazioni ed elevata l'autonomia grazie alla capacità della cassa, al capiente serbatoio dell'acqua ed all'ampio serbatoio gasolio dedicato, anch'esso compreso nel rilevante equipaggiamento di serie.

 

CAPPELLOTTO – CAP RECY E CAP GEO

Cappellotto propone CAP RECY, un'attrezzatura per la pulizia idrodinamica di fognature e condotte che consente il recupero dell'acqua di lavaggio, del materiale aspirato, per riutilizzarla a ciclo continuo. CAP GEO è invece un escavatore pneumatico, ideale per l'aspirazione di materiali pesanti in luoghi difficilmente raggiungibili con sistemi meccanici: da scavi in presenza di sottoservizi a cantieri, acciaierie, cementifici, petrolchimici. La già potente performance di aspirazione è stata migliorata grazie all'impiego di due pompe del vuoto che raggiungono una portata d'aria di 18mila metri cubi ora. L'attrezzatura è dotata di un sistema brevettato per lo scarico in quota.

 

AMS – COMPATTATORI

AMS propone un rivoluzionario sistema interrato movimentabile con una attrezzatura a caricamento Laterale CL1. Il sistema brevettato prevede innanzitutto contenitori monoblocco con volumetrie che vanno dai 2 mc, per i materiali più pesanti come organico e vetro, ai 4 mc, per indifferenziato, plastica e carta. I contenitori vengono adagiati in un'apposita vasca in muratura priva di qualsiasi impianto elettro-pneumatico, il sistema di funzionamento è infatti del tutto meccanico; è sufficiente la forza del camion. La torretta di conferimento, dal design moderno e gradevole, presenta una bocca abbastanza spaziosa per un conferimento agevole, ma abbastanza stretta da permettere una differenziata di qualità, impedendo, ad esempio, di inserire materiali ingombranti o rifiuti di grosse dimensioni. Ma il vero "plus" è il fattore tempo. Infatti le peculiarità sono il tempo e la flessibilità oltre alla sicurezza e all'affidabilità. Il sistema, infatti, prevede la raccolta mediante monoperatore a carico laterale CL1. Il ciclo completo di raccolta (stop & Go) avviene in 50 secondi, un tempo perfettamente coerente con i tradizionali sistemi a cassonetto stradale. Inoltre, AMS propone un nuovo compattatore posteriore di piccole dimensioni e a bocca ribassata. Tale attrezzatura viene concepita principalmente per venire incontro ai problemi ergonomici legati alle raccolte porta a porta. Servizi che prevedono raccolte di materiale sfuso o conferito in sacchi o mastelli, portano con sé enormi problemi di lavoro usurante per le maestranze, cosa che influenza, nel medio lungo termine, i costi di gestione aziendale in genere. Abbassare l'altezza della bocca di conferimento del compattatore è, quindi, la risposta tecnica che AMS intende dare per alleviare questa problematica. Una sponda posteriore servo assistita, inoltre, permetterà l'utilizzo di contenitori (sia bidoni che cassonetti), senza diminuire la produttività della macchina e senza costringere gli operatori a ulteriori movimenti manuali di sollevamento / abbassamento sponda. In abbinamento con la proposta di compattatore automatico laterale, AMS ha sviluppato, in collaborazione con una importante azienda italiana, una lavacassonetti laterale automatica, compatibile non solo con tutte le tipologie di cassonetti stradali, ma anche capace di movimentare e lavare il nuovo cassonetto interrato AMS. Il prodotto, di nuova concezione, prevede anche alcune parti su disegno AMS.

 

DULEVO - 5000 Zero Emissions

La spazzatrice Dulevo 5000 Zero Emissions è l'unica spazzatrice meccanico-aspirante al mondo alimentata a gas metano. Senza modificarne la capacità di spazzamento, Dulevo ha creato una spazzatrice nel rispetto totale dell'ambiente, dando grande attenzione alle città e ai cittadini. La 5000 ZERO garantisce una rumorosità minima, nessuna emissione di polvere in atmosfera, nessun agente inquinante proveniente dalla combustione di gasolio della spazzatrice stessa e la certezza assoluta, in due parole, di fornire alle amministrazioni una macchina, per la prima volta davvero, a "emissioni zero". La 5000 Zero, grazie ai pregi e vantaggi  del sistema di raccolta combinato "meccanico-aspirante",  è la macchina ideale per affrontare le applicazioni urbane più  diverse per tipologia e condizioni stagionali; dallo spazzamento stradale d'estate in presenza di sabbia e polvere, a quello sugli accumuli autunnali di foglie e aghi di pino, dallo spazzamento invernale a temperature particolarmente rigide, alla raccolta dei rifiuti dopo i mercati rionali in tutte le stagioni dell'anno. Grazie all'avanzata tecnologia dei componenti, questa spazzatrice stradale completamente idraulica, lavora tre volte di più di una qualsiasi spazzatrice tradizionale, assicurando oltre nove ore di autonomia e garantendo una silenziosità in fase di lavoro senza paragoni.

 

FARID INDUSTRIE – Vector

Da Farid ecco un nuovo compattatore posteriore, denominato Vector, destinato a diventare la gamma di riferimento della futura produzione dell'azienda. A un design della scocca completamente rinnovato, fatto di linee stilistiche d'avanguardia, corrisponde una riprogettazione complessiva di tutti gli impianti secondo gli standard tecnologici più evoluti. Tra le soluzioni tecniche d'avanguardia che Vector è in grado di offrire c'è anche un sistema di recupero dell'energia finalizzato al contenimento dei consumi e delle emissioni. Una soluzione che rende Vector un'attrezzatura ai vertici della categoria per il basso impatto ambientale. Ci sono poi altre soluzioni originali che Farid ha introdotto in questo nuovo modello e che rendono Vector un prodotto sempre più sicuro, affidabile e facile da manutenere. L'elettronica can-bus che gestisce il funzionamento dell'attrezzatura è in grado di fornire informazioni in tempo reale su tutti i "parametri vitali" della macchina ed è facilmente integrabile con sistemi di trasmissione remota di dati. Tutto questo adottando un sistema aperto, in grado cioè di essere personalizzato in funzione degli standard del cliente.

 

NILFISK OUTDOOR - City Ranger 2250

Potenza e utilizzo versatile per la pulizia della città in un 4 cilindri con caratteristiche di ridotta rumorosità all'interno della cabina e un'interessante modalità ECO. Dimensioni ridotte, grandi prestazioni. Il motore 35 HP con 4 ruote motrici gestisce tutti i lavori invernali e primaverili di pulizia della città. Una serie completa di accessori di qualità su misura garantisce risultati perfetti. Il cambio rapido degli accessori, la manovrabilità articolata, la gestione facile e il funzionamento con il massimo comfort per l'operatore consentono di ottenere la massima versatilità ed efficienza. Una soluzione di alta gamma per la manutenzione delle aree esterne, progettata, costruita, assemblata e assistita da Nilfisk Outdoor.

 

OFFICINE PILLA – Vasche ribaltabili posteriori

Le vasche ribaltabili posteriori rientrano nella gamma di veicoli satelliti ideati e realizzati dalle Officine Pilla s.n.c. per la risoluzione del problema della raccolta dei rifiuti in piccoli Comuni, Frazioni, località montane ed in luoghi difficilmente accessibili come ad esempio i centri storici, e fungono da supporto ai compattatori medio grandi. La struttura di tale attrezzatura è stata progettata per essere installata su autotelai con MTT da 3.500 a 7.500 kg. circa. Capacità cassone contenitore da 4,5 mc a 8 mc, realizzabile in acciaio, alluminio o acciaio inox, funzionamento oleodinamico. Da non dimenticare le mini vasche ribaltabili posteriori. La struttura di tale attrezzatura è stata progettata per essere installata su autotelai e/o mototelai con MTT circa kg. 1500/2200. Capacità cassone contenitore da 2 a 3,5 mc. Materiale utilizzato acciaio, alluminio, acciaio inox, funzionamento oleodinamico. I minicostipatori a vasca ribaltabile posteriore rientrano invece nella gamma di veicoli satelliti a semplice costipazione grazie all'ausilio di un meccanismo idraulico composto da carrello e pala per la compattazione. La struttura di tale attrezzatura è stata progettata per essere installata su autotelai col peso complessivo da 3.500 a 7.500 kg. sia con 2 che con 4 ruote motrici. Capacità cassone contenitore da 5 a 8 mc, realizzato in acciaio, alluminio, inox. Sistema di compattazione a mezzo pala di costipazione, funzionamento oleodinamico. Inoltre, il piccolo minicostipatore a vasca ribaltabile posteriore, che rientra nella gamma di veicoli satelliti a semplice costipazione grazie all'ausilio di un meccanismo idraulico composto da carrello e pala per la compattazione. La struttura di tale attrezzatura è stata progettata per essere installata su autotelai Piaggio Porter Maxxi e/o similari. Capacità cassone contenitore 3 mc, materiale utilizzato acciaio, inox, alluminio, docol. Sistema di compattazione a mezzo paletta di costipazione, funzionamento oleodinamico. Da non dimenticare la mini vasca ribaltabile posteriore con voltabidoni alimentata con dispositivo elettroidraulico a 96V cc (brevetto CB2012U000002). Il basso impatto ambientale e le zero emissioni ne fanno un veicolo unico nel suo genere. La struttura di tale attrezzatura è stata progettata per essere installata su autotelai e/o mototelai con MTT circa kg. 1500/2200. Capacità cassone contenitore  2,5 mc. Materiale utilizzato alluminio. Infine, la bivasca ribaltabile posteriore, un'attrezzatura composta da due vasche simmetriche e indipendenti sullo stesso telaio con sportello sui due lati esterni. La struttura è stata progettata per essere installata su autotelai con MTT da 3.500 a 7.500 kg. circa. Capacità complessiva dei due cassoni contenitore da 4,5 mc a 8 mc, realizzabile in acciaio, alluminio o acciaio inox, funzionamento oleodinamico.

 

RAVO SPA - Spazzatrici

Un interlocutore unico per la vendita e l'assistenza per la più vasta gamma di  spazzatrici da 1 a 8 metri cubi. In un settore, come quello dello spazzamento stradale, per le Municipalizzate e gli operatori in genere, è sempre più forte l'esigenza di scegliere un prodotto adatto e giustamente dimensionato per il tipo di lavoro richiesto e di essere seguiti nel tempo, non solo al momento dell'acquisto. La Ravo spa, è una delle poche società in grado di offrire tutto questo. L'azienda ha una storia quasi trentennale, nata come impresa famigliare, si è poi sviluppata trasformandosi prima in srl e poi in spa e oggi impiega una cinquantina di dipendenti. Ha acquisito una grande esperienza anche nell'assistenza, sviluppando una rete di concessionari locali e officine su tutto il territorio. Grazie a questo know-how e capacità organizzativa, oggi la Ravo spa può presentarsi con la più completa gamma di spazzatrici in Italia. La Ravo è presente con: RAVO 540 SW: il modello top delle 4 mc con agevolatore di spazzamento; RAVO 560: con terza spazzola: la veloce da 4 mc; TENNANT 500 ZE: la rivoluzionaria da 1 mc tutta elettrica; TENNAN 636: la tradizionale da 1 mc; MATHIEU Azura Flex: la multifunzione da 2 mc che si trasforma in 5 spazzatrci diverse; MATHIEU Aquadyne: la lavastrade da 2mc; SCARAB Merlin: la idrostatica su telaio da 8 mc.

 

ROSSI - Mod. "QUBE" e Mod. "R200"

Da Rossi ecco "QUBE", un'attrezzatura minicostipatrice della capacità di mc. 5,5/7,0, costruito in acciaio o alluminio. Tutta la struttura del contenitore è completamente a tenuta stagna con la parte superiore chiusa per i 2/3, con fondo arrotondato per assicurare un miglior scarico dei rifiuti. Dotata di volta contenitori idraulico posteriore a salita verticale, con attacco a rastrelliera per lo scarico in contemporanea di due contenitori da lt. 120/240/360 (singolarmente un contenitore da Lt. 650/750/1000) + bracci Din 650/1100. Dotata di eventuali optional ed accessori su richiesta. ROSSI Mod. "R200". Attrezzatura minicompattatrice della capacità di mc. 7,0/8,0, costruito in acciaio. Tutta la struttura del contenitore è completamente a tenuta stagna con la parte superiore chiusa in modo fisso per i 2/3, con pareti laterali rinforzate. L'attrezzatura ha una seconda pala anteriore che agevola lo scarico dei rifiuti Dotata di Volta contenitori idraulico posteriore a salita verticale, con attacco a rastrelliera per lo scarico in contemporanea di due contenitori da lt. 120/240/360 (singolarmente un contenitore da Lt. 650/750/1000) + bracci Din 650/1100. Dotata di eventuali optional ed accessori su richiesta. ROSSI Mod. (…). Veicolo a trazione elettrica, novità assoluta per la fiera.

 

UNIECO COSTRUZIONI MECCANICHE - Spazzatrici stradali aspiranti.

In anteprima a Sal.ve la gamma 2014: Unieco 40.6 *EURO 5*: 4 metri cubi potente e maneggevole; Unieco 20.4: capacità ai vertici della categoria, versatile ed efficace; 360 Electrica: la prima spazzatrice stradale all-electric, oggi con il nuovo contenitore ribaltante per la massima funzionalità in ogni contesto operativo; Unieco SL140 4 metri cubi: l'autocarrata compatta.

 

SCHMIDT - Spazzatrice aspirante compatta modello CLEANGO 500

Spazzatrice stradale aspirante Schmidt modello CLEANGO 500, omologata come macchina operatrice, con capacità geometrica del cassone di 4,0 m3. La cabina pressurizzata a 2 o 3 posti con guida destra assicura comfort e visibilità senza pari, grazie alle ampie superfici vetrate ed al parabrezza realizzato in un unico pezzo, esteso dal pavimento al soffitto. Il telaio con traverse e longheroni, in combinazione con l'assale posteriore con pneumatici gemellati consente a CLEANGO 500 di ottenere una portata utile di oltre 60 q.li, la più elevata della sua categoria. Una versatile piastra porta-attrezzi completa di connessioni idrauliche consente inoltre a CLEANGO 500 di essere allestita con una lama sgombraneve o con uno spazzolone frontale, entrambi utili alla rimozione della neve in centri storici o viabilità a carreggiata ridotta. Cassone in alluminio, serbatoi acqua in polietilene, scarico in quota tramite paratia di espulsione ed impianto di ingrassaggio centralizzato completano la ricca dotazione di serie di Cleango 500. Inoltre, la Aebi Schmidt Holding AG ha stipulato un accordo che prevede l'acquisizione della gamma di prodotti automotive delle società BSI Veicoli S.r.l. . Aebi Schmidt è leader nella produzione di sistemi avanzati ad elevato contenuto tecnologico nel settore della pulizia delle strade, sia in ambito estivo che invernale, nonché nel settore della sfalcio di aree verdi su terreni particolarmente difficili. L'ampia offerta comprende sia veicoli propri che attrezzature integrative e complementari per l'allestimento personalizzato dei veicoli stessi. Un'esperienza decennale e multipla fa di Aebi Schmidt un partner affidabile e competente per i clienti di tutto il mondo.  Attualmente i 3 nuovi modelli della gamma Multi-truck sono l' MT 720, MT 740 ed MT 750 con PTT variabile da 3500 kg a 7500 KgSpazzatrice aspirante SCHMIDT modello SK600 - Spazzatrice stradale aspirante Schmidt modello SK600, omologata come macchina ad uso speciale, con capacità geometrica del cassone di 6,0 m3. La gamma di spazzatrici su autotelaio SCHMIDT serie SK prevede 3 diversi modelli , SK 400/500/600, da allestire rispettivamente su telai da 7,5 ton, 12 ton, 15 ton. SK 600 prevede la possibilità di azionamento tramite classica soluzione con motore ausiliario o tramite trazione idrostatica. E' possibile allestire la propria SK 600 con singolo doppio gruppo di spazzamento, proboscide pneumatica, pompe alta pressione e spazzola frontale. La capacità di serie dei serbatoi acqua è di ben 1800 lt. E' inoltre possibile aumentare l'autonomia di acqua a ben 2700 lt nel caso di allestimento con trazione idrostatica, senza aumentare il passo del veicolo. Spazzatrice aspirante compatta SCHMIDT modello SWINGO 200+ - La spazzatrice compatta idrostatica SCHMIDT SWINGO 200+ conferma anche quest'anno il primato di vendite nel vecchio continente. Tecnologia e qualità tedesca, unite all'esperienza ricavata da oltre 3.300 unità prodotte dal 2002 ad oggi fanno di Swingo il riferimento nella categoria delle spazzatrici da 2m3. La dotazione di serie della piccola di casa SCHMIDT, comprende  motorizzazione in EURO 5 (dal 2014 sarà disponibile il motore EURO 6)  4 ruote sterzanti, 4 freni a disco, cassone in alluminio, aria condizionata, telaio zincato a caldo e sistema di ricircolo dell'acqua.

 

COS.ECO. - K1R

Il costipatore mod. K1R è un'attrezzatura a vasca ribaltabile dotata di una copertura  superiore in lamiera per circa ¾ con annesso sistema di compattazione a pala articolata costituito da un carrello superiore e da una pala di compattazione incernierata al bordo del carrello il tutto movimentato da due coppie di cilindri oleodinamici. Lo scarico dei rifiuti avviene ribaltando posteriormente la vasca a 90° e per ottenere una maggiore stabilità durante  la fase  di scarico si azionano automaticamente due piedi stabilizzatori con sequenza anticipata rispetto alla fase di scarico. Il costipatore K1R può essere dotato di voltacontenitori per la movimentazione di contenitori a due e/o quattro ruote ed ulteriori accessori secondo le esigenze del cliente il tutto realizzato in conformità alla Direttiva Macchine ed a tutte le norme di legge vigenti in Italia e nella CEE. K6 - Il compattatore modello GRANDE tipo K6 è un'attrezzatura con cassone costruito interamente in lamiera di acciaio di qualità con pareti in lamiera liscia e bombata, ricavate in unico pezzo per ogni lato compreso pianale e tetto. Bocca di carico incernierata nella parte posteriore-superiore del cassone. La compattazione rifiuti del tipo monopala articolata avviene per mezzo di un carrello di scorrimento ed una pala di compattazione incernierata su di esso. Scarico rifiuti a mezzo paratia di espulsione previa apertura della bocca di carico. Completano l'attrezzatura una serie di accessori a richiesta del cliente tra i quali: dispositivo volta contenitori di qualsiasi tipologia, telecamera posteriore con monitor in cabina, pedane omologate. Lo stesso K6 può essere dotato di una gru idraulica allocata nella parte retro cabina o sul tetto del cassone che preleva campane o contenitori interrati sversandoli nella bocca di carico. Il tutto in conformità alla Direttiva Macchine ed ai sensi della norma UNI EN 1501-1 in vigore. LD - L'attrezzatura lava cassonetti mod. LD è composta da una cisterna costituita interamente in acciaio inox AISI 304 a sezione circolare suddivisa in due serbatoi di cui uno esterno contenente acqua pulita ed uno interno per l'acqua di recupero. Camera di lavaggio costruita interamente in acciaio inox AISI 304 posizionata nella parte posteriore della cisterna formando un tutt'uno con la stessa. Nella camera di lavaggio sono posizionati il dispositivo per la movimentazione dei cassonetti, un sistema di lavaggio dei contenitori interno (con testina/e polirotante/i) ed esterno (a mezzo di una serie di barre mobili con ugelli, posizionate sulle pareti interne e sul portellone, in modo da coprire tutta la superficie esterna del contenitore). Il tutto realizzato in conformità alla Direttiva Macchine e rispondente a tutte le norme di legge vigenti in Italia e nella CEE.

 

OMB INTERNATIONAL - COMPATTATORE POSTERIORE EUROG XL 16-18-22 -24

Attrezzatura che rappresenta l'approccio tradizionale alla raccolta rifiuti, sia nella situazione di containerizzazione a movimentazione manuale, che di "porta a porta". Anche in questo ambito però la proposta di OMB sforza di essere innovativa in modo da poter proporre soluzioni al passo con l'evoluzione dei servizi di raccolta. Da un lato, quindi, l'offerta consta di minicompattatori e compattatori "monocassone", dall'altro i classici veicoli con "tail gate", dove comunque OMB ha saputo introdurre soluzioni peculiari e moderne in linea con la migliore offerta tradizionale.  CASSONETTI - I cassonetti gamma RST, sul mercato da ormai una ventina d'anni, tuttavia sempre attuali, nelle diverse varianti, combinano i vantaggi del corpo metallico (resistenza strutturale) con quelli del coperchio in plastica, in grado di assorbire con più facilità i piccoli urti legati all'uso quotidiano, o dei tradizionali coperchi simmetrici o assimetrici in materiale metallico.

 

MAZZOCCHIA

Mazzocchia presenta compattatori a caricamento posteriore come MAC2NB, monoscocca a caricamento posteriore come MINIMACB e minicompattatori ribaltabili quale è il Ministarb. Sotto, le relative schede.

 

MAC2NB

Descrizione modello

Compattatore a caricamento posteriore

Sistema di compattazione

Monopala articolata

Sistema di scarico

Pala di espulsione

Capacità del cassone

20-25 m3

Capacità della bocca di carico

2,7 m3

Rapporto di compattazione medio

6:1 (regolabile)

Ciclo di compattazione

automatico

Voltacontenitori

Da 80 a 2000 litri norme UNI DIN; voltabenne fino a 10 m3

Classe autotelaio

26 Ton

 

Mazzocchia - MINIMACB

Descrizione modello

Compattatore "MONOSCOCCA"a caricamento posteriore

Sistema di compattazione

Monopala articolata

Sistema di scarico

Pala di espulsione

Capacità del cassone

8-12 m3

Rapporto di compattazione medio

5:1 (regolabile)

Ciclo di compattazione

automatico

Voltacontenitori

Da 80 a 2000 litri norme UNI DIN; voltasacchi integrato

Classe autotelaio

10-14 Ton

 

Mazzocchia - MINISTARB

Descrizione modello

Minicompattatore ribaltabile

Sistema di compattazione

Monopala articolata

Sistema di scarico

Ribaltamento tramite cilindro/i a doppio effetto

Capacità del cassone

5-8 m3

Rapporto di compattazione medio

3:1

Ciclo di compattazione

automatico

Voltacontenitori

Da 80 a 1700 litri norme UNI DIN; voltasacchi integrato

Classe autotelaio

3,5-8 Ton

 

L'appuntamento con SAL.VE è in prossimità dell'ingresso Ovest di Rimini Fiera, al padiglione A5. Un'occasione unica per visitare il più grande appuntamento italiano dedicato alla Green Economy (un migliaio di aziende protagoniste del mercato  accoglieranno oltre 85mila operatori italiani ed esteri interessati a prodotti e tecnologie utili allo sviluppo ecocompatibile), che quest'anno sarà ancora più completo grazie alla contemporanea presenza delle novità Key Wind, dedicata al settore eolico e di H2R - Mobility for Sustainability, salone dell'auto sostenibile, frutto della partnership strategica fra Rimini Fiera e H2Roma che si trasferisce così a Rimini con una formula virtuosa che sposa ricerca, industria e istituzioni. In apertura, gli Stati Generali della Green Economy, promossi dal Consiglio Nazionale omonimo composto da 66 organizzazioni di imprese rappresentative dell' economia "verde" italiana, in collaborazione con il Ministero dell'Ambiente e con il Ministero dello Sviluppo Economico. Quest'anno a Ecomondo presenteranno le proposte per "Un Green New Deal per l'Italia".

 

 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI