Cerca nel blog

martedì 23 agosto 2016

Dal 15 al 18 settembre a "Vino al Vino" nel cuore del Chianti il vino si degusta bio



Dal 15 al 18 settembre l'evento dell'Unione Viticoltori di Panzano

A Vino al Vino nel cuore del Chianti il vino si degusta bio

Lo stile, l'eccellenza, l'impegno sociale dei viticoltori panzanesi in una quattro giorni all'insegna del vino di qualità





Panzano in Chianti - Dal 15 al 18 settembre a Panzano in Chianti ritorna Vino al Vino, manifestazione organizzata dal 1995 dall'Unione Viticoltori di Panzano, associazione di diciannove viticoltori, per raccontare l'eccellenza di questa porzione di Chianti.

Per quattro giorni la piazza della frazione chiantigiana si trasformerà in banco d'assaggio con protagonisti aziende di prestigio come Ca' di Pesa, Candialle, Casaloste, Castello dei Rampolla, Cennatoio, Fattoria La Quercia, Fontodi, Il Molino di Grace, Il Palagio, La Massa, Le Cinciole, Le Fonti, Montebernardi, Panzanello, Renzo Marinai, Rignana, Tenuta degli Dei, Vignole, Villa Cafaggio e il Sangiovese nelle sue varie interpretazioni, dai Chianti Classico in versione giovane alle riserve, dalla Gran Selezione agli Igt.

I visitatori avranno la possibilità di degustare più etichette per azienda e conoscere la realtà di un territorio e di un'associazione che da più di vent'anni propone al mercato enologico italiano ed internazionale vini biologici e di filiera corta, con i suoi 500 ettari di vigneto di cui il 90% gestito secondo i criteri della viticoltura biologica.

"Siamo stati i primi ad essere riconosciuti come biodistretto vitivinicolo d'Italia e lavoriamo affinché il nostro stile e la nostra qualità siano un marchio riconoscibile", dichiara Valeria Viganò, presidente dell'Unione Viticoltori di Panzano.

Un'esperienza collettiva che ha come regole la produzione secondo i criteri dell'agricoltura biologica e la chiusura dell'intera filiera all'interno del territorio panzanese, dalla coltivazione delle vigne sino all'imbottigliamento.

"Far parte dell'Unione Viticoltori di Panzano vuol dire condividere un percorso comune pur nel rispetto delle identità delle singole aziende", precisa Valeria Viganò.

Ma Vino al Vino è molto di più. Per il secondo anno, infatti, l'Unione Viticoltori di Panzano devolverà parte della quota d'ingresso di 20 euro alla scuola primaria e materna di Panzano e in parte ad un progetto di solidarietà per la realizzazione di una cooperativa di donne nel Nord Est del Brasile promosso dal Comitato Aiuti Umanitari di Greve in Chianti con le Suore Missionarie Francescane V.I. di Fiesole.

Partecipare all'evento vorrà dire dunque sostenere l'impegno sociale di questo gruppo di viticoltori che in più, per le serate del 17 e del 18 settembre, offrirà ai presenti un concerto di musica jazz con musicisti rigorosamente di origini panzanesi.

Durante la manifestazione sarà possibile acquistare alcune delle etichette in degustazione all'interno di uno stand dedicato alla vendita. Tutte le altre saranno disponibili presso la vicina enoteca il Cardo.

Il programma di quest'anno sarà arricchito da un evento speciale previsto per la mattina di domenica 18 settembre: alla presenza del sindaco di Greve in Chianti, Piazza Bucciarelli ospiterà la partenza di Strade Bianche e Vino Rosso, concorso di eleganza di auto storiche, che vedrà le auto d'epoca in gara sfilare sino a Badia a Passignano dove una giuria di esperti decreterà la vincitrice.

Parallelamente, i visitatori di Vino al Vino potranno partecipare alla votazione, esprimendo la propria preferenza attraverso una scheda che verrà consegnata la mattina stessa.

I vini dei produttori dell'Unione Viticoltori di Panzano accompagneranno la corsa che si concluderà con una degustazione.

Il programma dettagliato di Vino al Vino è disponibile sul sito:

www.vinoalvinopanzano.com







--

www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI