Cerca nel blog

Caricamento in corso...

giovedì 24 novembre 2016

JOB&ORIENTA: I MINISTRI GIANNINI E POLETTI INAUGURANO LA 26ESIMA EDIZIONE INCONTRANDO I RAGAZZI

JOB&ORIENTA 2016

Fiera di Verona, 24-26 novembre
AL VIA A VERONA LA 26A EDIZIONE

CON I MINISTRI POLETTI E GIANNINI

INTERVISTATI DAI GIOVANI STUDENTI.

Concordi i due ministri: «Parola d'ordine: contaminazione.
Per abbattere le barriere tra scuola e lavoro, tra sapere e saper fare».

Verona, 24 novembre 2016 – "Imparare lavorando: in Italia si può". Non solo si può: meglio, si deve, perché è garanzia di futuro pei i nostri giovani. Questo il messaggio lanciato stamattina dai ministri STEFANIA GIANNINI e GIULIANO POLETTI ai numerosissimi giovani presenti oggi all'apertura di JOB&Orienta, il salone nazionale dell'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, in fiera a Verona fino a sabato 26. A sottolineare il valore di quelle modalità formative, come l'alternanza scuola lavoro e il sistema duale, che coniugano insieme lezioni in aula ed esperienze lavorative "sul campo", con l'obiettivo di rafforzare le competenze dei giovani e di accorciare i tempi del loro ingresso nel mercato occupazionale.

Nella mattinata di avvio della 26esima edizione della manifestazione - promossa da VeronaFiere e Regione del Veneto, in collaborazione con Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (insieme a numerose altre realtà istituzionali e non solo) – i veri protagonisti sono stati però i giovani studenti, che hanno intervistato i due ministri dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e del Lavoro e delle Politiche sociali in un dialogo a tutto raggio, in forma di talkshow, sui temi della scuola, della formazione e del lavoro, a cura di Eni.

Tante le domande poste dai ragazzi delle scuole, preoccupati per il proprio futuro e insieme curiosi di capire bene l'utilità dei percorsi di alternanza e i vantaggi offerti dal contratto di apprendistato. Alle preoccupazioni dei ragazzi di fronte alla fatidica domanda: "Che cosa farò da grande?", il ministro GIULIANO POLETTI ha risposto ponendo sul tavolo della discussione numerosi temi, a iniziare da quello della responsabilità. «Il ritardo di trent'anni con cui il nostro Paese sta implementando la modalità dell'alternanza non è frutto del caso ma di una scelta – o di una non scelta precisa. Abbiamo finalmente abbracciato questa sfida. È un'operazione complessa e mastodontica, al punto che l'unica possibilità di successo dipende dalla volontà di ciascuno di fare la propria parte e dalla capacità di tutti noi di lavorare assieme, nessuno escluso». Certo le strategie vanno studiate e pensate con attenzione - ha rimarcato Poletti -, ma «responsabilità significa anche saper passare dalla teoria alla pratica, e "il fare" richiede la consapevolezza che si potrà anche sbagliare e insieme la capacità di apportare le necessarie modifiche ove occorre, rimanendo orientati sempre al continuo miglioramento». 

Più volte stamane Poletti è tornato sull'urgenza del cambio di mentalità, che deve includere necessariamente «l'idea che il Paese ha di impresa. Occorre smetterla di guardare ad essa – ha affermato il Ministro – come a un luogo di sfruttamento del lavoro, una sorta di "male necessario". La crescita si nutre di entusiasmo e cura: come possiamo averne nei confronti di qualcosa che consideriamo solo in termini di fardello inevitabile?». E rispetto alla necessità di cambiare la "logica della relazione", Poletti ha rimarcato: «Conoscenza, sapere, cultura, scuola devono uscire dalla bolla autoreferenziale nella quale sono spesso confinate per entrare in contatto con il sistema economico, con il mondo reale: non si può più continuare a temere questa contaminazione, occorre invece accelerarla. L'apprendistato è precisamente lo strumento di questa sintesi. Stiamo lavorando su questo versante e su quello del sistema duale, che vede i ragazzi impegnati per il 50% nello studio e per il restante 50% in un'esperienza lavorativa».

Di contaminazione ha parlato anche il ministro STEFANIA GIANNINI: «A volta la scuola comprime nei ragazzi, o rischia di farlo, le qualità, che sono gli elementi più importanti in generale nella vita di una persona, soprattutto quando si è giovani. L'apertura al mondo del lavoro che vogliamo favorire in ogni ragazzo, in particolare con l'alternanza scuola lavoro, limita questo rischio. Senza dimenticare che la conoscenza e poi il suo trasferimento in una posizione lavorativa all'interno della società sono gli elementi che più di altri restituiscono dignità alle persone». Si tratta di un vero e proprio  cambiamento del modello didattico, che punta su sapere pratico in affiancamento alla conoscenze teorica, e che ha infranto, secondo il Ministro, dei veri e propri tabù che paralizzavano il Paese, cercando nel contempo di combattere la disoccupazione giovanile: «In passato a chi non dimostrava propensione agli studi si diceva: "Vai  a lavorare"! Oggi, grazie ad alternanza, apprendistato e contratti di formazione abbiamo rotto le barriere fra mondo della scuola e del lavoro esistenti al tempo dei nostri nonni. Così la formazione on the job permette ai ragazzi di scoprire i propri talenti e le vocazioni, alle imprese invece di incontrare prima i giovani e quindi di conoscerli meglio, in maniera più diretta». Una riforma strettamente made in Italy, ha voluto sottolineare la Giannini: «Quando abbiamo abbracciato questa sfida, ci siamo detti che valeva la pena sfruttare a pieno il "codice genetico" italiano, ovvero quello delle "botteghe rinascimentali" nelle quali sapere e saper fare erano valorizzati allo stesso livello. Il nostro modello, è quindi originale, rimodulato in chiave italiana anche attraverso l'integrazione inedita e fondamentale fra Ministero dell'Istruzione e quello del Lavoro e delle Politiche sociali».


Stamane a Job, Loretta Bravi, assessore alle Politiche dell'istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Marche, presente a JOB&Orienta con una propria area espositiva, ha salutato in videocollegamento i piccoli alunni di Camerino (Macerata) nel loro primo giorno di ripresa delle lezioni dopo il sisma.

Presenti a JOB&Orienta domani, VENERDÌ 25 NOVEMBRE: i sottosegretari Luigi Bobba (Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali) e Gabriele Toccafondi (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della ricerca); Tito Boeri, presidente dell'Inps; Maurizio Del Conte, presidente di ANPAL-Agenzia nazionale per le Politiche attive del lavoro; Alberto Baban, presidente della Piccola industria di Confindustria. E, in collegamento video, il ministro del Lavoro Giuliano Poletti. In allegato il programma di alcuni dei principali appuntamenti istituzionali.

Per il programma completo dei tre giorni: www.joborienta.info.




--

MARCA 2017: LA FIERA SULLE PRIVATE LABEL VERSO IL SOLD-OUT


Image
Image

Numeri in crescita per "Marca 2017". La prossima edizione del grande Salone internazionale sui prodotti a Marca del Distributore (MDD) si avvia al sold-out. 

Organizzata da BolognaFiere in collaborazione con ADM, l'Associazione che rappresenta le imprese operanti nella Distribuzione Moderna nei rapporti con la produzione, la fiera si svolgerà nei giorni 18 e 19 gennaio 2017 presso il Quartiere fieristico di Bologna. A due mesi dall'apertura, crescono le aziende espositrici copacker (oltre 100 nuove aziende) e la superficie espositiva (circa 29mila mq, sviluppati in tre nuovi padiglioni). Confermata la presenza di tutte le maggiori imprese della grande distribuzione. 

Nell'ultima edizione del gennaio scorso, Marca aveva fatto registrare una crescita significativa rispetto al 2015, con la presenza di 7.546 visitatori professionali, 21 grandi insegne e 555 aziende espositrici copacker, su una superficie espositiva di circa 26mila mq.

"Siamo molto soddisfatti delle adesioni, in crescita, registrate per la prossima edizione di Marca 2017, che si conferma seconda manifestazione fieristica in Europa e tra le prime a livello mondiale sui prodotti a Marca del Distributore", ha dichiarato Antonio Bruzzone, direttore generale di BolognaFiere. 

"La nostra fiera, giunta alla tredicesima edizione, offre alle aziende produttrici l'opportunità di sviluppare relazioni di business con le imprese leader della Distribuzione Moderna e alle insegne partner di Marca l'occasione per promuovere le loro strategie per il  settore delle private label. Nella prossima edizione, proseguiremo anche con le attività formative del Marca Training Program, finalizzate a favorire la crescita qualitativa delle relazioni di filiera e lo sviluppo dei prodotti a Marca del Distributore, e dedicheremo grande attenzione alle attività rivolte ad accrescere l'internazionalizzazione del business delle aziende e alla promozione del made in Italy".

"Marca si avvia ad essere un successo anche nell'edizione 2017", afferma Giorgio Santambrogio, presidente di ADM, "a testimonianza di come sia ormai diventato un appuntamento fisso e irrinunciabile per tutto il mondo d'imprese, produttive e distributive, che ruota intorno alla Marca del Distributore. La manifestazione consente di avviare nuove relazioni o approfondire rapporti tra operatori, sempre finalizzati all'innovazione, al miglioramento dell'efficienza di filiera e alla soddisfazione del consumatore: i fattori critici di successo che hanno portato la Marca del Distributore ad assumere un ruolo di vera e propria brand e ad essere così apprezzata dalle persone".

Ulteriori informazioni su www.marca.bolognafiere.it.

Bologna, 24 novembre 2016
Image



--
www.CorrieredelWeb.it

SALUTE, BALDI (LZ): STRAORDINARI DATI CONCLUSIVI SANIT CARDIO RACE

"Straordinari i dati ufficiali appena usciti di Sanit Cardio Race, la manifestazione svoltasi dal 18 al 20 Novembre scorso. L'evento ha avuto 8000 visitatori, la Cardio Race oltre 2000 partecipanti e iscritti. I controlli effettuati all'interno del Sanit, tutti gratuiti, sono stati oltre 6000 di cui 2500 cardiologici. Fra i giovani visitati, 25 sono stati i casi nei quali i medici volontari hanno riscontrato anomalie. In concreto sono stati evitati 25 drammi potenziali, quei danni che spesso si leggono sui giornali e che sembrano inevitabili, ma che invece con una seria prevenzione si possono scongiurare. L'ho detto nella conferenza stampa fatta al Coni e lo ribadisco: questa iniziativa che ho patrocinato gratuitamente come Regione Lazio, è una delle forme più importanti di prevenzione e senza un euro tirato fuori dalle tasche dei cittadini. Quindi il mio grazie va ad Andrea Costanzo,  Presidente di Sanit, che da 12 anni ha inventato e portato avanti sulle sue spalle tutto questo. E se i risultati sono stati così importanti il mio grazie va anche a Mario Corsi e alla sua trasmissione 'Te la do io tokio' su Centro Suono Sport 101.5, che ci ha affiancato nella diffusione dell'evento in totale amicizia. Radio che dal prossimo anno sarà l'emittente ufficiale di Sanit Cardio Race. E in attesa di Sanit 2017 insieme a tutte le realtà che hanno partecipato continuerò a fare prevenzione e informazione nelle piazze e nelle scuole del Lazio perché la buona politica e la buona sanità esistono davvero." 


Così in una nota Michele Baldi, Capogruppo Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio.


--
www.CorrieredelWeb.it

Fiera del Lavoro Fvg: 60 aziende per 240 posti, ospite speciale ALBERTO ANGELA (26nov, UD)

SABATO 26 NOVEMBRE 2016

La Fiera del lavoro FVG organizzata da ALIg porta a Udine 60 società e 240 posti di lavoro

Una giornata a teatro dedicata agli incontri e a momenti di intrattenimento: ospiti Alberto Angela e Gene Gnocchi


60 aziende alla ricerca di "giovani cervelli", oltre 1200 tra laureandi laureati alla ricerca di un impiego e un totale di 240 posti di lavoro disponibili. Sono numeri davvero importanti quelli della Fiera del Lavoro FVG 2016 che farà incontrare i neo laureati con le imprese iscritte che, per partecipare all'evento, hanno dovuto "mettere sul piatto" da una a più posizioni aperte all'interno dei propri organici.

Sabato 26 novembre, il Teatro Nuovo Giovanni da Udine sarà la "casa" della Fiera del Lavoro organizzata da ALig (Associazione dei Laureati in Ingegneria Gestionale dell'Università di Udine) nata 11 anni fa con l'obiettivo di far incontrare domanda e offerta e creare occupazione tra i giovani.

"L'evento è cresciuto costantemente, ma  quest'anno è davvero notevole nei numeri, un unicum nel panorama regionale – commenta Marco Sartor, presidente ALig - grazie al supporto dell'amministrazione regionale, siamo riusciti a riunire in un unico evento la formazione accademica della nostra regione (con le università di Udine, di Trieste e la SISSA) e il mondo regionale dell'industria, con le associazioni degli Industriali di Udine, Pordenone e della Venezia Giulia e la Camera di Commercio di Udine."

Un evento unico, basta leggere l'elenco delle aziende partecipanti,nomi illustri non solo del panorama industriale del nord est, ma playerinternazionali di diversi settori, a partire da Gucci, colosso mondiale della moda e del lusso che partecipa per la prima volta ad un evento simile nella nostra regione.

La giornata inizia alle 12:30 nel foyer e nelle terrazze delle gallerie del teatro con incontri one to one tra aziende e candidati, con il servizio gratuito di correzione dei curricula personali e con un fotografo professionista a disposizione per scattare la foto perfetta per il curriculum.

Nel secondo pomeriggio è prevista la parte più di intrattenimento della giornata: alle 16 salirà sul palco del Giovanni da Udine Gene Gnocchi per essere intervistato dagli studenti, alle 17 la tavola rotonda moderata dal vicedirettore del TG5 Giuseppe De Filippi ospiterà tre grandi esperienze imprenditoriali: Edi Snaidero (Snaidero Cucine), Filippo Petrera (Gruppo Natuzzi) e Leonardo Innocenzi(Safilo Group).

Alle 18 il gran finale con la lectio magistralis di Alberto Angeladedicata a Leonardo Da Vinci.

La giornata si concluderà celebrando le eccellenze del territorio regionale con un aperitivo a base di prodotti friulani della zona di Faedis.

Ecco tutti i nomi delle aziende partecipanti: ABS, Alfa Sistemi, Alten Italia, Altran, AMB, Aussafer due, Automotive Lighting Magneti Marelli, Autostar, Auxiell, Banca di Manzano, BCC CrediFriuli, Bosch Freud, Calligaris, Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, Danieli, DM Elektron, Domovip Italia, Electrolux Professional, Estuario Carni, Euronews Pubblicità, Eurotech, Fedon, Fincantieri, FriulCoram, Friuli Innovazione, Generali, Gesteco, Glp, Gucci, Humanoid Company, IC&Partners, Idealservice,  innv@actors, Intertek, KPMG, La San Marco, Lakeside Science & Technology Park, LIDL, Lloyd's Register, Mangiarotti, MIB School of Management, Pietro Rosa TBM, Pilosio, Pittini Ferriere Nord, Quin, Rhoss, Rosa Group, Simeon, SMS Group, Studio BRC Associati, T.S.M., tt Italy, U-blox, Umana, Upimpresa, Video System, Vistra, Wärtsilä.

L'ingresso è gratuito ma l'iscrizione è obbligatoria sul sito www.alig.it


PROGRAMMA
Dalle 12 alle 16 circa: seminari, presentazione delle aziende e incontri one-to-one per colloqui e consegna curriculum nel foyer, nelle sale e nelle terrazze delle Gallerie del teatro

Ore 16: Gene Gnocchi incontra gli studenti

Ore 17: Talk Show ALig moderato dal vicedirettore del TG5 Giuseppe De Filippi con Edi Snaidero (Snaidero Cucine), Filippo Petrera (Gruppo Natuzzi) e Leonardo Innocenzi (Safilo Group).

Ore 18: Alberto Angela – lectio magistralis

Ore 19.30: Faedis FVG Expo (aperitivo a base di eccellenze enogastronomiche locali)



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 novembre 2016

mcTER Contabilizzazione Calore conquista il Nord Est

Si è conclusa con successo la giornata verticale di riferimento, di scena per la prima volta a Veronafiere

Milano, 23 novembre 2016 – Anche l'edizione scaligera di mcTER Contabilizzazione Calore, l'evento verticale dedicato al tema e svoltosi lo scorso 20 ottobre a Veronafiere, è stata coronata da numeri importanti: con oltre 300 operatori partecipanti, infatti, la giornata si è rivelata un grande successo.

Organizzata da EIOM con il supporto tecnico-scientifico del CTI (Comitato Termotecnico Italiano), la manifestazione, giunta alla terza edizione ma già appuntamento fisso dell'agenda di tutti gli operatori (progettisti, amministratori di condominio, installatori, termotecnici, impiantisti, consulenti ecc.) ha rappresentato una preziosa occasione per illustrare le ultime novità in ambito tecnologico e fare il punto della situazione circa gli aspetti normativi riguardanti il tema della contabilizzazione del calore.
Non solo la Lombardia, naturalmente, ma tutte le regioni italiane si trovano nella necessità di ottemperare alle scadenze riguardanti gli aggiornamenti previsti dalle norme in materia di contabilizzazione: da questo punto di vista, la giornata si è rivelata un'ottima opportunità per puntare i riflettori sul tema anche nel Nord Est, offrendo alle aziende la possibilità di portare in mostra le innovazioni e le tecnologie più all'avanguardia del settore e agli operatori in visita di confrontarsi con un programma formativo ricco di spunti interessanti.

Come sempre trainante la ricca parte contenutistica, con il convegno Tecnologie e sistemi per la contabilizzazione del calore coordinato dal CTI, durante il quale è stato offerto un quadro completo e preciso sullo stato dell'arte del settore, tra aspetti normativi, nuove tecnologie e casi applicativi di successo.

Dopo i saluti di rito a cura di Mattia Merlini (CTI), ha preso la parola Marco Dell'Isola (Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale), con un intervento sulla situazione del mercato della contabilizzazione del calore e sulle novità introdotte dal nuovo D.Lgs. 141/2016, che conferma al 31 dicembre 2016 la data ultima di scadenza per installare negli edifici residenziali i nuovi dispositivi di contabilizzazione e termoregolazione.

Con l'avvicinarsi del termine di legge, non solo le amministrazioni condominiali, ma anche i professionisti del settore hanno necessità di aggiornarsi circa le tecnologie disponibili: a questo proposto l'intervento di Luca Rollino (Federazione Ingegneri Ordini Piemonte e Valle d'Aosta) si è concentrato proprio sul ruolo del professionista nell'applicazione del D.Lgs. 102/2014, a completare un quadro dove tutte le parti coinvolte nel percorso di adeguamento alle nuove normative (condomini e operatori qualificati) sono consapevoli tanto degli strumenti e delle tecnologie a disposizione quanto delle modalità di attuazione della legislazione vigente.

Il tema degli strumenti di misurazione per la contabilizzazione è stato invece al centro dell'intervento di Giorgio Ficco (Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale) che si è concentrato sulla questione dello smart metering, il sistema "intelligente" per la lettura dei consumi energetici di calore, gas e acqua, basato su una tecnologia Wi-Fi. Gli smart meters sono di fatto dei contatori intelligenti e rappresentano una delle ultime frontiere della contabilizzazione del calore: secondo le stime dell'Unione Europea, infatti, entro il 2020 il 40% dei consumatori utilizzerà questo tipo di dispositivi.

Sempre per quanto riguarda gli aspetti normativi, ancora l'intervento di Mattia Merlini ha avuto come focus gli ultimi aggiornamenti sull'avanzamento della revisione della normativa UNI 10200, che regola la ripartizione delle spese di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria nei condomini dotati di impianto termico centralizzato o di impianto di teleriscaldamento in cui siano stati installati sistemi per la termoregolazione e contabilizzazione del calore
 
Alberto Colombo (Perry Electric) è poi intervenuto sul tema dei totalizzatori normati in ambito CTI con la UNI 11388 e UNI 9019; mentre Riccardo Montafia (Isoil Industria, Platinum Sponsor dell'evento) ha proposto alcune soluzioni tecnologiche relative ai misuratori di portata e descritto il nuovo banco di taratura, tra i più grandi del mondo, in fase di realizzazione. 
 
Il successo dell'edizione veronese di mcTER Contabilizzazione Calore conferma il grande interesse che il tema suscita fra i vari operatori, oltre che il gradimento dell'esclusivo format della manifestazione, capace di unire a un programma formativo ricco e articolato un'ampia parte espositiva, il tutto nella comodità di un'unica location.

Affollati anche i numerosi workshop di approfondimento a cura delle aziende partecipanti, così come gli altri appuntamenti sinergici svolti in concomitanza, tra cui ricordiamo MCM (manutenzione industriale), Home & Building (sulle tematiche contigue della Domotica e dell'Home Automation), e SAVE (automazione industriale e sensoristica), a completare un'offerta davvero esclusiva.

Dopo la grande conferma di Verona, mcTER Contabilizzazione Calore tornerà a Milano nel prossimo aprile 2017, con tutte le ultime novità del settore e un'offerta formativa ancora più ricca e interessante. 



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 19 novembre 2016

INAUGURATA SANIT CARDIO RACE (18-19-20 Novembre 2016)

Tre giorni di eventi, sport e salute per mettere il cuore al centro di prevenzione e informazione. Taglio del nastro ieri a Roma per la tredicesima edizione di 'Sanit-CardioRace': una full immersion nell'attenzione al proprio benessere, a tutte le eta', dedicata in particolare alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Nella manifestazione all'Archivio centrale di Stato, inaugurata dal presidente di Sanit, Andrea Costanzo, e dal capogruppo della Lista Zingaretti in consiglio regionale Michele Baldi tra centinaia di studenti delle scuole romane, spazio anche al Villaggio del Benessere che ospitera' diversi convegni a carattere scientifico e incontri con esperti per divulgare l'importanza dei corretti stili di vita.

Per tutti i visitatori la possibilita' di effettuare controlli di prevenzione gratuiti a 360 gradi come elettrocardiogramma, ecoscopia, spirometria, controllo posturale e molti altri. 

Non solo: durante i tre giorni dell'iniziativa si svolgeranno uno show cooking con alcuni chef del Gambero Rosso e un contest tra gli istituti alberghieri che si sfideranno nella preparazione di cocktail analcolici e salutistici. Per la scuola vincitrice il premio sara' un defibrillatore di ultima generazione.

"Quando si parla di prevenzione spesso ci si dimentica del cuore", ha spiegato Costanzo, eppure "ne abbiamo solo uno". 

E le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte in Italia e in tutta Europa, con un tasso di mortalita' in aumento nel nostro Paese secondo i dati Istat del 2015. 

"Tutti devono essere coinvolti nella prevenzione- ha sottolineato Francesco Fedele, primario di Cardiologia del policlinico Umberto I e presidente della Federazione italiana cardiologia- si deve parlare ai ragazzi, ai genitori, ai cittadini per costruire un'interfaccia con medici e specialisti. Per questo il punto d'inizio deve essere l'introduzione dell'elettrocardiogramma nelle scuole, insieme a lezioni di primo soccorso".

 

Sanit ha ottenuto da subito il sostegno della Regione Lazio, "perche' sulla sanita' ci mettiamo la faccia ed e' la nostra scommessa- ha spiegato Baldi- Il cuore va tutelato con la prevenzione e questa manifestazione e' una delle piu' grandi iniziative gratuite che si potessero mettere in piedi: entrando a Sanit finalmente tanta gente puo' fare prevenzione e informazione per difendere il nostro cuore".

Infine, lo sport. Sanit e' arricchito dalla CardioRace, in programma domenica: sulle strade dell'Eur si correra' la competitiva da 10 km cui si affiancheranno le non competitive da 10, 5 e 3 km, passeggiate per adulti e bambini.


Per informazioni e per consultare tutto il programma: www.sanit.org/programma-sanit-cardio-race-2016/



--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 18 novembre 2016

Mainattesa si svela a Gustus 2016

Mainattesa, la app innovativa che consente la gestione delle code, sarà presente a Gustus, la fiera alimentare ed enogastronomica che si terrà presso la Fiera d'Oltremare a Napoli dal 20 al 22 Novembre 2016.  

"Crediamo fermamente che Mainattesa possa cambiare il modo in cui i ristoratori e i clienti percepiscono l'accoglienza", a parlare è Ludovica Sannino, co-founder di Mainattesa.  

La app nata per l'accoglienza dei clienti in attesa alla porta negli esercizi commerciali ha la sua forza nel rispetto della privacy del cliente, che senza bisogno di lasciare dati personali può mettersi in fila – una fila che diventa virtuale, in questo caso – e attendere il suo turno senza rimanere bloccato nell'orda di clienti affamati che aspettano di poter entrare. 

Il cliente infatti può aggiungersi alla coda virtuale tramite la lettura di un QRcode senza dover lasciare preziosi dati personali, rimanendo informato sull'arrivo del suo turno tramite notifiche direttamente sul suo smartphone.    

"Non possiamo risolvere il problema delle file purtroppo, ma possiamo sicuramente rendere l'attesa un'esperienza meno spiacevole per il cliente, che non avrà l'impressione di 'sprecare' il suo tempo in fila", dice Livia Picone, Project Manager di Mainattesa.     

Il progetto ha esteso le sue funzionalità, arricchendosi di due ulteriori software applicativi che consentono, oltre alla gestione della fila alla porta, anche la gestione delle prenotazioni da casa e il pagamento degli ordini da asporto – Mainattesa Ti prenoto e il chiosco di pagamento sicuro Mainattesa Paga qui, ottimizzando così l'iter di accoglienza a 360°.   



Per saperne di più e scaricare l'invito a Gustus basterà cliccare il link sotto:


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI