Cerca nel blog

martedì 25 agosto 2015

PROGETTO FUOCO 2016. UN GRANDE IMPULSO VERSO I MERCATI ESTERI


In febbraio a Veronafiere la  decima edizione  di Progetto Fuoco, biennale internazionale di impianti ed attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna


Il mondo del riscaldamento con la legna ha in Progetto Fuoco la sua più grande manifestazione fieristica a livello mondiale: anche per questo la prossima 10^ edizione, in programma a Veronafiere dal 24 al 28 febbraio 2016, sarà ancora più caratterizzata dall'impulso all'internazionalizzazione. Lo conferma Raul Barbieri, direttore di Piemmeti, società organizzatrice di Progetto Fuoco: "Fin dalla chiusura della scorsa edizione 2014 abbiamo dato impulso ad una forte promozione all'estero, partecipando a fiere, lavorando in sinergia con le Camere di Commercio italiane all'estero per organizzare delegazioni di operatori stranieri al prossimo appuntamento di febbraio 2016, invitandone anche da mercati nuovi ed emergenti."

Un'attenzione sempre crescente verso l'estero si traduce anche in aumento del numero degli espositori, e per questo Progetto Fuoco 2016 conterà sull'ampliamento dello spazio espositivo: saranno infatti 7 i padiglioni occupati oltre alle aree esterne del quartiere fieristico veronese, che si conferma così sempre di più appuntamento irrinunciabile per gli operatori del settore; verrà ampliato ulteriormente anche l'impianto di aspirazione fumi, cui si collegheranno caminetti e stufe: nella scorsa edizione gli impianti accesi e funzionanti erano ben 250!

A Verona, nei cinque giorni di svolgimento della Manifestazione, il gotha della produzione mondiale proporrà l'intera gamma di attrezzature, sistemi e prodotti: dai caminetti alle stufe  a legna e a pellets, dalle cucine a legna, alle termocucine, dal pellet ai prodotti per la pulizia, dalle caldaie pluricombustibile ai silos per stoccaggio, dalle macchine spaccalegna agli accessori per fumisteria, ecc.
I numeri della scorsa edizione confermano, negli anni, la costante crescita di Progetto Fuoco: 653 espositori di cui 248 stranieri su 85.000 mq, 75.000 visitatori di cui 9.000 esteri.
Chi espone a questa Mostra internazionale di impianti ed attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione di legna, sa che trovandosi al centro dell'universo del settore incontrerà operatori di tutto il mondo e avrà una visibilità difficilmente riscontrabile altrove; inoltre entrerà in contatto con i centri di studio e progettazione delle nuove tecnologie applicate agli impianti, da quelli domestici a quelli di grandi dimensioni.

Il programma dei cinque giorni di convegni, workshop e incontri tecnici è curato da Piemmeti SpA e dal suo sponsor tecnico AIEL, con la collaborazione dell'Università di Padova, di altri Istituti Universitari e dalle più importanti Associazioni di categoria.

Per meglio connotare gli ambiti di utilizzo e i vantaggi del riscaldamento mediante biocombustibili a legna, la manifestazione affianca tre aree dedicate: PF Technologie (grandi impianti a biomassa), Italia Legno Energia (la legna nei nostri boschi) PF International Pellet Market (mercato internazionale del pellet).

Promuovendo l'uso della legna Progetto Fuoco diffonde alcuni principi non ancora del tutto conosciuti dai consumatori finali: risparmio ed abbattimento dei consumi, possibilità di accedere agli incentivi del Conto Termico, sicurezza e sostenibilità per il minor inquinamento da combustibili fossili e salvaguardia dei boschi italiani che sono in continua crescita.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI