Cerca nel blog

lunedì 31 ottobre 2016

H2O: IN CRESCITA LA MOSTRA INTERNAZIONALE SULL’ACQUA


Numeri in crescita per "H2O". La Mostra internazionale sull'Acqua, svoltasi nei giorni scorsi a Bologna, ha fatto registrare infatti un aumento del 10% nelle visite e, anche, un incremento del numero delle aziende espositrici. 

La manifestazione, organizzata da BolognaFiere, giunta alla 13a edizione, è inserita nella piattaforma SAIE, il network di manifestazioni (comprendente anche Expotunnel, Ambiente Lavoro, Smart City Conference e SAIE3) che rappresenta l'intera filiera delle costruzioni in tutte le sue diverse aree di specializzazione. 

Complessivamente, "SAIE 2016" si è concluso con un significativo aumento delle presenze (+10%): oltre 70mila le visite e più di 1.000 espositori. "H2O 2016", in particolare, ha visto la presenza di 343 espositori su una superficie di circa 16mila mq, lo svolgimento di 77 convegni e workshop con un totale di 430 relatori di altissimo livello e la visita di buyer esteri provenienti da 5 Paesi (Bosnia Erzegovina, Montenegro, Repubblica Ceca, Serbia e Turchia).

Nel corso della manifestazione, è stato assegnato il "Premio dell'Innovazione 2016", relativo a quattro categorie: applicazioni software e servizi; condotte e pozzetti; pompe, macchinari e impiantistica; strumentazione. 

Questo riconoscimento è andato a 12 novità tecnologiche selezionate tra i 144 prodotti innovativi presentati da 81 aziende espositrici. Assegnato anche il "Premio Sostenibilità 2016" all'Università di Perugia e al Politecnico di Torino. 

Espositori e visitatori hanno apprezzato la nuova articolazione di "H2O 2016" in tre percorsi tematici: "H2O Urban" relativo alla gestione delle acque di approvvigionamento, di processo e reflue ad uso civile; "H2O Industry" sulla gestione delle acque per l'ambito industriale; e "CH4" sul trasporto e alla distribuzione del gas naturale. 

L'intenso programma di convegni e workshop ha rappresentato invece la sezione "H2O Academy" dedicata a formazione e divulgazione. 

Si sono anche svolti tre importanti appuntamenti internazionali: le conferenze dell'International Water Association (IWA), dell'European Water Regulators (WAREG) e dello Smart Water Networks Forum (SWAN).

"Il successo di H2O e della piattaforma SAIE", ha dichiarato Marco Momoli, direttore commerciale Italia di BolognaFiere, "ben evidenziano la tendenza del mercato delle costruzioni, che registra oggi i primi positivi segnali della ripresa generale del settore. Anche per il settore dell'acqua assistiamo ad una ripresa degli investimenti e, parallelamente, all'utilizzo di tecnologie innovative e alla richiesta di servizi di qualità. L'appuntamento a Bologna è fissato per l'ottobre del 2018 con la 53esima edizione della piattaforma SAIE e la 14esima edizione di H2O. L'intera piattaforma avrà un nuovo concept espositivo, che guarderà allo sviluppo dei mercati attuali e futuri, sarà luogo di confronto e di dibattito a livello internazionale e contribuirà a favorire la crescita di una nuova industria del settore e di nuove professioni".

Bologna, 31 ottobre 2016



--
www.CorrieredelWeb.it

STAEDTLER a G come giocare



Gioco e fantasia in campo. 

A FieraMilanoCity dal 18 al 20 novembre 2016 va in scena G! come Giocare. 

STAEDTLER sarà presente per la prima volta con moltissime sorprese per bambini e adulti.

Si ispira al mondo incantato delle fiabe lo spazio ideato da STAEDTLER per la partecipazione a G! come Giocare, il salone del giocattolo in programma a Milano, a FieraMilanoCity, dal 18 al 20 novembre 2016.

Tre giorni di laboratori e incontri in cui i bambini e le loro famiglie potranno divertirsi a colorare e a sperimentare la sempre più diffusa tendenza dell'Art Therapy,utilizando le matite colorate Noris colour e le penne triplus fineliner.

STAEDTLER, presente per la prima volta alla manifestazione, avrà l'occasione di entrare in contatto diretto con il proprio pubblico, permettendo a tutti di conoscere meglio i prodotti dell'azienda e di valutarne le diverse possibilità di utilizzo: non solo oggetti per scrivere e disegnare, ma anche divertenti strumenti per giocare e fantasticare. Esperte dimostratrici accompagneranno infatti i bambini alla scoperta del FIMO kids, la pasta modellabile colorata termoindurente.

Disponibile in 24 colori brillanti e corredata dagli accessori FIMO "work&play", permette ai bambini di mettere alla prova la propria manualità e di dar vita ai propri desideri.

STAEDTLER aspetta tutti i propri fan al Padiglione 3, stand B59.


A proposito di STAEDTLER
STAEDTLER è una delle più antiche aziende tedesche ed è uno dei principali produttori e fornitori mondiali di prodotti per la scrittura, la pittura, il disegno e la creatività.

Società internazionale con una significativa quota di esportazione, STAEDTLER impiega oltre 2.000 dipendenti in tutto il mondo, di cui più di 1.300 in Germania.

Oltre l'80% dei prodotti viene fabbricato in Germania, a testimonianza dell'orgoglio dell'azienda per le proprie origini. STAEDTLER è quindi il più grande produttore europeo di matite in legno, gomme per cancellare, strumenti tecnici di scrittura e paste modellabili; fiera della sua lunga tradizionale produzione "Made in Germany".



--
www.CorrieredelWeb.it

Agricoltura, cibo e clima per accelerare la conversione ecologica in Italia. Torna dal 3 al 6 novembre in Umbria la Fiera delle Utopie Concrete

In Umbria la 24^ edizione della manifestazione fondata dal pacifista e ambientalista altoatesino Alexander Langer.

A Città di Castello (PG) si parlerà dei percorsi verso un'agricoltura capace di futuro, tra piano strategico nazionale per il biologico (con Andrea Olivero, Viceministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali) e scenario dell'Italia Centrale. 

E poi, ad un anno da EXPO 2015, promozione di modelli alimentari sani e sovranità alimentare. E infine laboratori, spettacoli e progetti di storytelling per le giovani generazioni. 

Accelerare la conversione ecologica in Italia, partendo da tre ambiti fondamentali strettamente interconnessi: agricoltura, cibo e clima. 

Torna dal 3 al 6 novembre a Città di Castello (PG) la Fiera delle Utopie Concrete, laboratorio permanente per l'elaborazione e la trasmissione di esperienze, soluzioni e conoscenze di sostenibilità ecologica dell'economia e della società, fondato dal pacifista e ambientalista altoatesino Alexander Langer

Come da tradizione ormai ventennale, anche quest'anno la Fiera affiancherà la riflessione teorica all'applicazione pratica, l'analisi di temi di grande e condivisa attualità con la loro ricaduta concreta nel nostro Paese e nell'Italia Centrale

"Che cosa impedisce alle culture politiche tradizionali dominanti, ma anche all'opinione pubblica in generale, di riconoscere l'urgenza e le opportunità di una conversione ecologica dell'economia, del lavoro, della gestione dei territori e delle città? Come possiamo - si chiedono gli organizzatori - rendere la sostenibilità il valore guida dell'economia e della società?" 

Ecco allora il convegno sui "Percorsi verso un'agricoltura capace di futuro", tra piano strategico nazionale per il biologico (interverrà Andrea Olivero, Viceministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali) e lo scenario di una conversione ecologica del settore agrario nell'Italia Centrale. 

E poi la riflessione, con esperti, tecnici e addetti ai lavori, su come l'agricoltura del nostro Paese dovrà riuscire ad adattarsi ai cambiamenti climatici già in corso. 

Ad un anno dalla conclusione di EXPO 2015, centrale nel programma della Fiera 2016 sarà poi il cibo: promozione di modelli alimentari sani che fanno bene al clima e all'ambiente globale e locale, per contribuire all'eliminazione della fame nel mondo e alla salute delle cittadine e dei cittadini nei paesi ricchi.

Fondamentale anche quest'anno sarà poi il coinvolgimento delle giovani generazioni. Attivamente, con il progetto sullo storytelling della consapevolezza dei cambiamenti climatici, che sta portando avanti l'IIS Polo Tecnico Franchetti Salviani di Città di Castello, confrontando i dati scientifici sui cambiamenti del clima nell'Alta Valle del Tevere con la percezione e la memoria dei residenti del territorio. 

O come attori/spettatori, con il workshop tra clima & fumetto "Comics & Earth's climate", la performance artistica -273,15°C (Interaction live painting & music) e i laboratori – per bambini - sulle alle api come indicatore ecologico e sugli orti condivisi. 

Infine, sempre per i bambini, la Fiera delle Utopie Concrete si concluderà con lo spettacolo Pane, Amore e Fantasia per illustrare, ai piccoli spettatori l'importanza di una corretta alimentazione.

Maggiori informazioni: 
www.utopieconcrete.it



--

Vino, Business Strategies: Al via in Cina il roadshow per la promozione del vino made in Italy

(Firenze, 31 ottobre 2016). Non solo promozione digitale in Cina, ma anche networking 'faccia a faccia' con il mercato e gli appassionati cinesi. 

È il senso del tour in 4 tappe "Taste Italy! Italian Wine – Buyers Sourcing Roadshow", l'iniziativa targata Business Strategies che, dal 2 al 5 novembre, porterà alcune cantine italiane in rappresentanza di Toscana, Piemonte, Veneto, Lazio, Umbria e Lombardia alla conquista del mercato cinese. 

Scortati dai sommelier della Taste Italy! Wine Academy (la prima wine school italiana con base a Shanghai interamente dedicata agli enoappassionati cinesi), i produttori incontreranno nelle città di Xi'An, Wu Han, Changsha e Shanghai ben 120 operatori cinesi del vino che saranno accompagnati in walk around tasting alla scoperta dei prodotti del nostro territorio. 

Con un intenso programma di incontri B2B, il roadshow partirà mercoledì 2 novembre a Xi'An (8 mln di abitanti), farà tappa a Wu Han (6,6 mln) il giorno seguente e a Changsha (6 mln) venerdì 4 novembre, per concludersi sabato 5 novembre con una media wine dinner a Shanghai.

Per Silvana Ballotta, ceo della società fiorentina che cura l'internazionalizzazione di oltre 500 griffe enologiche da tutta Italia: "Dobbiamo intercettare il crescente interesse per il vino made in Italy nelle città meno conosciute, estendendo la promozione anche al di fuori dei canali consolidati. Questo roadshow – ha concluso Ballotta – porta le nostre cantine in prima linea nello sviluppo di contatti e relazioni con distributori, importatori e media in territori nuovi e dalle grandi potenzialità".


--
www.CorrieredelWeb.it

Il Tartufo Bianco incontra la carne Chianina

MOSTRA MERCATO TARTUFO BIANCO CRETE SENESI

Venerdì 4 e sabato 5 novembre, anteprima della Mostra Mercato a Ponte a Tressa per due cene a tema e il premio al miglior allevatore. 

E' un evento promosso da Comune di Monteroni d'Arbia, Cooperativa Culturale Ricreativa di Ponte a Tressa, Associazione Regionale Allevatori della Toscana in collaborazione con l'Associazione Tartufai Senesi


Il Tartufo Bianco delle Crete Senesi incontra un'altra grande eccellenza del territorio senese come la carne Chianina

A Ponte a Tressa, comune di Monteroni d'Arbia, è in programma per venerdì 4 e sabato 5 novembre il secondo appuntamento di Crete d'Autunno prima dei due week end centrali (12-13 e 19-20) dedicati alla Mostra Mercato di San Giovanni d'asso.

La mattina di venerdì 4 novembre è dedicata alle scuole primarie di Monteroni d'Arbia con gli scolari che si recano in visita all'Azienda Agricola "Barbi Roberto" per vedere un vero allevamento di bovini di razza Chianina. 

Alle 12,30 i ragazzi si spostano nell'area sportiva di Ponte a Tressa per una degustazione guidata di questa preziosa  razza bovina che produce carni di alta qualità.

Alle ore 20 l'area sportiva di Ponte a Tressa, ospita la quinta edizione della "Cena dell'Allevatore" con la Chianina e le ricette tipiche della cucina senese (prenotazioni presso l'associazione Allevatori allo 0577 285273, oppure presso la cooperativa di Ponte a Tressa allo 393 8853412). 

La cena  precede la consegna del tradizionale premio "Tressa per la Chianina"  che viene assegnato ad un personaggio noto nel mondo degli allevatori.

Sabato 5 novembre è invece la giornata al Tartufo Bianco delle Crete Senesi. 

Alle ore 16 gli impianti sportivi di Ponte a Tressa ospitano una dimostrazione della "cerca" con i cani da tartufo e i tartufai dell'associazione senese. 

A seguire incontri e approfondimenti con il pubblico prima della "cena degustazione" Chianina e Tartufo Bianco che inizierà alle 20

Un menù tradizionale ricco di piatti capaci di esaltare l'abbinamento Tartufo – Chianina ed apprezzare i vari tagli di questa carne allevata con metodi tradizionale, ricca di nutrienti e di sapori.

Per partecipare è necessario prenotare entro giovedì 3 novembre rivolgendosi all cooperativa di Ponte a Tressa (telefono 393 8853412), oppure direttamente alle Biancane (telefono 349 7504247).

L'evento è promosso dal Comune di Monteroni d'Arbia con la Cooperativa Culturale Ricreativa di Ponte a Tressa, l'Associazione Tartufai Senesi e l'Associazione Regionale Allevatori della Toscana.

La Mostra mercato di San Giovanni d'Asso offre due week end (12-13 e 19-20 novembre) per degustare, acquistare, conoscere e anche cercare direttamente il Tartufo Bianco delle Crete Senesi. 

Il programma completo è sul sito www.mostradeltartufobianco.it

Per informazioni sul programma completo e prenotazioni contattare il 349 7504247 (Biancane servizi al turismo).



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 29 ottobre 2016

Applicare i principi di Industria 4.0 al tessuto industriale italiano

L'approccio italiano alla manifattura 4.0 e l’importanza dell’innovazione nelle tecniche di progettazione industriale per abilitare una produzione smart sono stati i punti focali della partecipazione di Rittal all’edizione 2016 di Forum Meccatronica.
L’intervento di Alberto Gironi, Responsabile Rittal Automation Systems si è tenuto durante la sessione mattutina del convegno, dedicata ai temi della "Produzione”.
Partendo dalla sempre maggiore importanza nel panorama economico attuale di soluzioni utili ad aumentare la competitività e la professionalità delle PMI, si è dimostrato come nuovi strumenti tecnologici dedicati ad automatizzare i processi produttivi ad alto valore aggiunto, attualmente realizzati in modo manuale, siano in grado di garantire un importante risultato in presenza di attività produttive non seriali.
Si è quindi discusso l’impatto di soluzioni che integrano le fasi di progettazione, permettano un rapido approvvigionamento e utilizzano attrezzature flessibili capaci di adeguarsi facilmente a repentini cambiamenti durante il ciclo produttivo.
Si è infine illustrato come l’adozione di tali strumenti  permetta a PMI e società poco strutturate di aumentare la propria capacità professionale, la sicurezza dei processi produttivi e conseguentemente potenziare la propria competitività anche a livello internazionale.

venerdì 28 ottobre 2016

Il lusso di ALIVAR alla fiera EquipHotel 2016 di Parigi.



 

ALIVAR partecipa alla fiera parigina EquipHotel (HALL 3 J098), salone di riferimento per il settore alberghiero e della ristorazione, dal 6 al 10 novembre 2016 presentando la collezione "HOSPITALITY": caratterizzata da un minimalismo estetico raffinato unito a una ricerca materica e progettuale di altissimo livello.

L'azienda propone pezzi d'arredo lineari ed eleganti dalle forme pure ed essenziali per spazi collettivi e/o privati (lobby, ristoranti, area living e zona notte). 

L'utilizzo di materiali di ottima qualità edi pellami selezionati si coniuga a uno stile moderno per offrire un prodotto funzionale ed esclusivo.

ALIVAR è riuscita in oltre 30 anni di attività a consolidare una leadership come produttore di arredi di alto standard qualitativo sia in Italia che nel mondo. 

Forte in Russia e nel Far East che, fin dagli anni novanta, sono mercati di riferimento, ora l'azienda continua l'espansione anche in Medio Oriente e in Sud America.

Sono numerosi i riconoscimenti che hanno contribuito alla crescita del brand, così come le referenze contract che testimoniano l'apprezzamento ed il successo maturato nel tempo. 

Tra le recenti forniture l'azienda vanta il primo hotel in Europa della catena Hard Rock, ad Ibiza in Spagna, le residenze del Resort One Courchevel in Francia, oltre a numerosi appartamenti privati in tutto il mondo. 

"Abbiamo sempre continuato ad investire molte risorse e tempo nell'export – dichiara il Presidente di ALIVAR Marco Gazziero e soprattutto nel consolidamento e rafforzamento della nostra divisione contract interna, che oggi è fucina di importanti realizzazioni e forniture di lusso". 

L'azienda fiorentina è dunque riconosciuta a livello internazionale come un'eccellenza di artigianalità e qualità, vantando una produzione certificata "made in Italy al 100%". 

Le novità presentate a EquipHotel fanno parte della collezione Home Project e della collezione Brilliant Lifestyle. 

Soluzioni di arredo che confermano ALIVAR quale icona di stile riconosciuta a livello internazionale.



Coordinate fiera ALIVAR: HALL 3 J098 



--

Alla FIERA di ROMA torna "ABILMENTE", LA FESTA DELLA MANUALITA' CREATIVA DAL 3 AL 6 NOVEMBRE

ABILMENTE
Dove i creativi trasformano i sogni in realtà

A Roma, a novembre, torna il tradizionale appuntamento dedicato alla fantasia.

Tutta la gioia della creatività in una edizione sempre più ricca
Alla Fiera di Roma dal 3 al 6 novembre

Bijoux, patchwork, lane naturali, lavorazioni a maglia, cake e decorazione, tecniche di ricamo e merletto,  Crochet-Tricot e le immancabili e sempre più seguite CreativeMamy. 

E poi ancora, appuntamenti, laboratori, installazioni artistiche: sono solo alcune delle scoppiettanti novità in programma a Roma al tradizionale appuntamento dedicato alla bellezza della passione creativa e dell'ingegno.

Quattro giorni da non perdere: Abilmente, la Festa della Creatività, organizzata da Fiera di Vicenza, in programma dal 3 al 6 novembre alla Fiera di Roma, è ormai diventato un appuntamento che gli amanti della creatività aspettano con trepidazione. 

E quest'anno, viste le tante novità previste, non rimarranno delusi. 

Patchwork, bijoux, tecniche decorative, cake, ricamo, merletto, Crochet e Tricot, sono solo alcune delle proposte capaci di rappresentare, ad Abilmente, la migliore sintesi su come sia possibile trasformare la propria passione creativa in arte e, perché no, anche in business.

Moda, abilità manuali, originalità e design sono le parole magiche a cui le "creative", ma oggi sempre più anche i "creativi", appongono i loro sigilli. E Abilmente ne diventa la vetrina più fulgida. 

Un appuntamento che precede l'arrivo del Natale e che si abbina perfettamente non solo con l'atmosfera gioiosa delle feste, ma anche con l'inventiva, perché ad Abilmente è possibile trovare tante soluzioni e idee per fare dei magnifici regali a prezzi contenuti.


Non potevano mancare le scatenatissime CreativeMamy, sempre più seguite e apprezzate, basti pensare che su Facebook raccolgono una nutrita schiera di oltre 50mila fan. 

Da sempre guidata da Maria Veneziano, che ne è fondatrice e anima, questa grande community di donne creative e di mamme sempre in fermento stupirà ancora una volta con numerose iniziative, sorprese e appuntamenti particolarmente singolari. Cucito creativo, crochet e riciclo saranno le basi da cui partire per dare ampio sfogo alla fantasia. 

L'Atelier del Crochet  tecnica dell'uncinetto  e del Tricot lavoro ai ferri  propone come sempre nomi particolarmente interessanti fra le creative: Emma Fassio, Nerina Fubelli, Laura Soria. Ci saranno anche Corinna Farchi e Giulia Gerbi dell'associazione "Sul filo dell'Arte", che esporrà la suggestiva opera collettiva dal titolo "Le mille bolle blu": ovvero 1000  palline ricoperte di lana lavorata a maglia di vari colori e dimensioni, saranno adagiate sull'acqua come bolle danzanzi per creare un effetto molto coinvolgente.

Anche quest'anno, poi, non mancherà il consueto appuntamento con "MagliUomini", la community del lavoro a maglia dedicata a "lui" nata da un'idea di Paolo Dalle Piane e Kate Alinari, presso lo spazio dell'azienda le Torri.

"LanaLab", è l'area dedicata a Roberta Castiglione, creativa particolarmente originale, che realizza i suoi lavori con la "Lana d'Abruzzo", una gamma di lane naturali e filati autoctoni che provengono dalle pecore di razza Sopravvissana. 

Quest'anno ad Abilmente proporrà mini corsi della durata di due ore, sul tema della tintura alimentare a freddo in barattolo di lana filata e cardata. 

Sarà affiancata da altre creative: Diana Biscaioli, esperta nella lavorazione del feltro ad ago per creare bottoni; Alessandra Madonna, specialista del telaio primitivo per piccolo arazzo con fibre naturali in filo e fiocco e per realizzare piccoli accessori; Letizia Volpicelli, intenditrice di Kumihimo tondo, tecnica giapponese per creare manici per borse in lana e Morena Pirri, abile nella lavorazione di filati in macramè.

Presso l'Atelier del Bijoux saranno presenti le creative Laura Giusti, Graziella Malara, Monica Vinci e Jolanda Violante per corsi e dimostrazioni. Anelli, pendenti, orecchini, collane, bracciali, girocolli. Tutti realizzati con perle e perline, sempre di gran moda.

"Posso rinunciare a tutto tranne che al superfluo", ha scritto Oscar Wilde. Una frase che sembra adattarsi perfettamente alle gioie contenute nell'atelier del Bijoux.

L'Atelier del Patchwork, un altro degli imperdibili padiglioni di Abilmente, organizzato in collaborazione con l'Associazione Nazionale QuiltItalia di Patrizia Girlanda, che coinvolgerà le associazioni locali e porterà all'ingresso della Mostra la particolare figura della "Stella di Betlemme"; sabato 5 novembre organizzerà il "Quilting Day", raduno nazionale e sessione di quilt a mano, dove verranno realizzate delle splendide e coloratissime trapunte. 

L'area commerciale di Abilmente ospiterà un nutrito numero di espositori, tra i quali figurano le più  prestigiose e tradizionali scuole di ricamo.

Eleonora Giuffrida, in arte Miss Cake, il marchio che ha creato nel 2011 in collaborazione con Studio Ieva, porterà ad Abilmente i suoi suggerimenti per fare del Natale una festa ancora più straordinaria. "Natale a casa Miss Cake" è infatti il titolo del progetto che la celebre cake designer ha realizzato per proporre ai visitatori stupende scenografie: il regno dei ghiacci, in un'atmosfera total white, elegante e minimal chic, dove nascono biscotti decorati, alberi di meringhe e soffici cupcake glitterati. 

In contrapposizione, ci sarà una tavola imbandita nel colore più caldo e tradizionale, il rosso, in stile nordeuropeo con il calore del legno, casette di caramelle e profumo di cannella. I dolci tradizionali delle festività natalizie si trasformeranno grazie alla pasta di zucchero e alla fantasia, dando vita a eleganti e divertenti creazioni protagoniste della tavola. 

L'edizione di Abilmente Roma si conferma un appuntamento di rilievo internazionale, considerata la presenza numerosa di espositori provenienti da Francia, Spagna e Olanda e ovviamente da varie regioni d'Italia. 

Abilmente, oltre ad essere una vera grande festa della creatività",rappresenta anche tante occasioni di svago, divertimento, apprendimento e anche la possibilità di ragionare e riflettere su come fare della propria passione, magari, un lavoro. E la vera serenità è proprio questa: passare del tempo in mezzo a ciò che più amiamo.
Perché, come ricorda Emily Dickinson"per fare un prato bastano un trifoglio, un'ape e un sogno. Può bastare il sogno se le api sono poche". E il sogno della creatività è il migliore stimolo per cercare sempre una vita a colori e fare, talvolta, di un sogno, una splendida realtà. 

Per approfondire il sogno: www.abilmente.org


PER INFO & PROGRAMMA:  http://roma.abilmente.org/

Data:dal 3 al 6  novembre 2016
Luogo:Fiera di Roma -  Ingresso Nord Via Portuense, 1645/1647 Roma
Padiglione :7
Orari: tutti i giorni orario continuato dalle 10.00 alle 19.00
Biglietti Intero € 10,00
Ridotto: 
€ 8,00 (ragazzi tra i 13 e i 18 anni, over 60, gruppi superiori alle 25 persone, preregistrazioni sul sito della manifestazione e depliant promozionali.
Ingresso gratuito: bambini fino a 12 anni; disabili e relativi accompagnatori.
Pacchetti promozionali: 2 giorni: € 15,00 - 3 giorni: € 20,00 



--

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI