Cerca nel blog

sabato 15 ottobre 2016

Debutto internazionale per Gradita, la rete d’imprese italiana sbarca al SIAL 2016 di Parigi

Diffondere la dieta mediterranea e rappresentare il made in Italy sulle tavole di tutto il mondo. 

È questo l'obbiettivo di Gradita, la nuova rete d'imprese che riunisce cinque marchi emblemi della tavola italiana, che farà il suo esordio sul palcoscenico mondiale in occasione del SIAL 2016 di Parigi, la più grande esposizione d'innovazione alimentare del mondo.


Dopo il debutto sul mercato nazionale al Cibus di Parma, Gradita, la nuova rete d'imprese agro-alimentari simbolo del made in Italy come Divella S.p.A., F.lli Polli S.p.A., Pietro Coricelli S.p.A. con gli oli d'oliva Cirio, Giacinto Callipo Conserve Alimentari S.p.A.e Callipo Gelateria S.r.l, fa il suo ingresso sulla scena mondiale del settore food in occasione del SIAL 2016 di Parigi, la più grande esposizione d'innovazione alimentare del mondo in programma dal 16 al 20 ottobre nell'area espositiva di Paris Nord Villepinte, con uno spazio espositivo presso il padiglione 5B – stand J056

L'esposizione, che richiamerà oltre 160mila visitatori professionali da ogni parte del mondo, riunisce gli operatori chiave del settore, dal produttore al compratore, e rivela le tendenze e le innovazioni che caratterizzeranno l'industria alimentare del futuro

Una vetrina internazionale importantissima, che permetterà a Gradita di farsi conoscere a livello mondiale in un settore, quello del food, in costante evoluzione e alla perenne ricerca di nuovi gusti e tendenze e, inoltre, di sviluppare i contatti commerciali, favorendo l'apertura ai mercati esteri ancora inesplorati.

"La nostra presenza al SIAL 2016 di Parigi vuole essere un punto di partenza verso la realizzazione del nostro grande obbiettivo, ovvero diffondere la dieta mediterranea attraverso i nostri prodotti di qualità e rappresentare il made in Italy sulle tavole di tutto il mondo, oltre che rafforzare competitività e produttività nei mercati mondiali – spiega Chiara Coricelli, vicepresidente di Gradita – Un'imprescindibile vetrina sul settore food, che rappresenta per Gradita l'opportunità di incrementare la distribuzione e gli accordi di carattere commerciale al di fuori del contesto nazionalee arrivare ad aumentare i propri volumi export nei mercati internazionali, che offrono enormi possibilità di espansione che un'impresa di piccole e medie dimensioni da sola avrebbe difficoltà a raggiungere".

Una rete commerciale che nutre una grande ambizione, nata per raggiungere un obbiettivo ben preciso: esportare la dieta mediterranea all'estero e conquistare il mercato del made in Italy a livello internazionale

Un progetto sperimentale darà la possibilità ai cinque marchi simbolo della tavola del Bel Paese di affrontare più efficacemente i mercati internazionali condividendo specializzazioni e competenze, uno strumento fondamentale per proporsi attraverso sinergie comuni sul panorama economico mondiale, senza però rinunciare alla propria identità

La presenza al SIAL risulta quindi funzionale a questo fine: la fiera infatti rappresenta un immancabile luogo d'incontro della grande industria del food, dove vengono presentate le tendenze legate all'alimentazione odierna e dove s'ispira quella dei prossimi anni, e una vera e propria piattaforma d'affari, che permetterà a Gradita di presentare, nei cinque giorni della manifestazione, i propri prodotti a oltre 160mila visitatori professionali provenienti da ogni parte del Pianeta

Ma i numeri da capogiro non finiscono qui: più di 7mila espositori che occuperanno oltre 27 ettari di superficie fieristica, che raggiungeranno la capitale francese da oltre 100 Paesi con circa 2.500 novità di prodotto.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI