Cerca nel blog

venerdì 1 aprile 2016

Focus nazionali, convegni e tavole rotonde a IFAT 2016

Focus nazionali - Convegni - Tavole rotonde
IFAT conferma il ricco programma convegnistico

Oltre 3.000 espositori da più di 50 Paesi, circa 135.000 visitatori attesi, 230.000 metri quadrati di superficie espositiva: sono le cifre di IFAT 2016, dal 30 maggio al 3 giugno a Monaco di Baviera. Ma il Salone Mondiale per Acque Primarie, Acque Reflue, Rifiuti Solidi e Materie Prime Secondarie non offre solo grandi numeri: ci sarà come sempre un programma collaterale prestigioso, con convegni, focus nazionali e tematici, tavole rotonde e presentazioni degli espositori.

Focus nazionali
I focus nazionali di IFAT presentano mercati specifici e le relative sfide. Che cosa muove il settore in questi Paesi? Come sono cambiate le condizioni politiche e come bisogna muoversi ora? In collaborazione con il Ministero per l'Ambiente e la Tutela dei Consumatori (StMUV) l'Ente Fiera di Monaco di Baviera proporrà convegni su Canada, Sudafrica, China e America Latina/Messico. Il Ministero Tedesco dell'Ambiente, Conservazione della Natura, Lavori Pubblici e Sicurezza Nucleare (BMUB) presenterà il mercato della Croazia e, in collaborazione con German Water Partnership (GWP), analizzerà i mercati turco, iraniano e indiano. GWP si occuperà inoltre del Vietnam e, in collaborazione con la Arab Countries Water Utilities Association (ACWUA) affronterà il tema dello sviluppo idrico nell'area MENA (Medio Oriente e Nord Africa).L'organizzazione dello speciale dedicato al Sudamerica "From Mining to Urban Mining" è affidata a Messe München in collaborazione con il Ministero Tedesco dell'Economia e dell'Energia (BMWi).

Focus tematici
Un altro appuntamento fisso a IFAT sono le presentazioni e i convegni su tempi di attualità socio-politica. L'associazione dell'industria tedesca di smaltimento, acque e materie prime(BDE) organizza quest'anno una serie di speciali sui temi "Incendi negli impianti di riciclaggio:riduzione di rischi e danni", "Riciclare dall'inizio:la gestione pratica dei rifiuti commerciali" e "L'importanza della termovalorizzazione dei rifiuti in Germania: fra ecologia ed economia". Fra gli speciali del BMUB, oltre a "Sponge City - Prevenire le inondazioni e la siccità: la città idrosensibile", segnaliamo "Il pacchetto UE sull'economia circolare", la "Legge sulle materie preziose", "Iniziativa export per le tecnologie ambientali" e "Riciclaggio del fosforo dai fanghi di depurazione: stato dell'arte e prospettive future".

L'associazione dei costruttori tedeschi di macchine e impianti (VDMA) tratterà nelle sue presentazioni di "Tecnologie per rifiuti e riciclaggio alla conquista dei mercati mondiali" e "Valorizzazione del legno usato: la Germania in un vicolo cieco". Il tema "Waste to Energy" verrà affrontato in collaborazione con UmweltclusterBayern.

Il Ministero Tedesco dell'Istruzione e della Ricerca (BMBF) sfrutterà la vetrina di IFAT per presentare il suo programma sulla "Gestione sostenibile dell'acqua" (NaWaM). Nel suo convegno la International Water Association(IWA) affronta il tema "Water & Clean Tech: The innovations and technologies putting water and wastewater at the forefront of the Cleantechagenda".

Il programma di convegni è come sempre accompagnato da mostre speciali e relazioni nel padiglione B0. Per la seconda volta l'associazione tedesca dell'industria di acque chiare e reflue e rifiuti (DWA) organizza l'iniziativa "Think Green - Think Future". L'evento ruota attorno ai temi della ricerca, della formazione e della crescita personale. Ci saranno anche la Young Professionals Lounge, la bacheca del Jobwall e uno Speakers' Corner con presentazioni specializzate e discussioni plenarie.

Debutto per la Conferenza Europea sulle Risorse, dal 31 maggio all'1 giugno nella sala conferenze B1, in collaborazione con il Ministero Tedesco per l'Ambiente e la Tutela dei Consumatori e l'Associazione Tedesca dell'Industria dei Rifiuti (DGAW). Il tema centrale sarà l'efficienza delle risorse.

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita.Tutti gli interventi sono accompagnati da traduzione simultanea in tedesco e inglese.

Per maggiori informazioni sul programma collaterale, visitate il sito www.ifat.de/programm

Per maggiori informazioni www.ifat.de

Informazioni su IFAT
IFAT è il principale salone internazionale di tecnologie per l'ambiente. La precedente edizione ha visto la partecipazione di 3.081 espositori da 59 Paesi e 135.288 visitatori da 168 nazioni. La 19a edizione di IFAT, che ha cadenza biennale, si svolgerà dal 30 maggio al 3 giugno 2016 a Monaco di Baviera.

IFAT nel mondo
Oltre al salone IFAT, Messe München International vanta una competenza specifica nell'organizzazione di fiere internazionali per il settore delle tecnologie ambientali. Oltre a IE expo a Shanghai, Messe München organizza IFAT Eurasia a Istanbul, IFAT India a Mumbai e IFAT Africa a Johannesburg.

Messe München
Messe München International, con i suoi circa 40 saloni dedicati a beni di investimento, beni di consumo e nuove tecnologie nella sola piazza di Monaco di Baviera, è uno dei principali organizzatori fieristici al mondo. 14 di queste manifestazioni sono l'evento più importante a livello mondiale nei rispettivi settori. Oltre 30.000 espositori e circa due milioni di visitatori partecipano ogni anno alle manifestazioni presso il Centro Fieristico, il Centro Congressi Internazionale (ICM) e il Centro Espositivo MOC a Monaco di Baviera. Il gruppo organizza inoltre fiere specializzate in Cina, India, Turchia e Sudafrica. Con diverse consociate estere in Europa, Asia e Africa e oltre 60 rappresentanze straniere, che offrono i loro servizi in più di 100 Paesi, Messe München International dispone di una rete su scala mondiale.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI