Cerca nel blog

mercoledì 2 marzo 2016

CAME PARTECIPA AL MIPIM 2016 E DEBUTTA NEL REAL ESTATE CON LA DIVISIONE CAME PROJECT DEPARTMENT

Il Gruppo trevigiano debutta nel mondo del Real Estate con la divisione Came Project Department.

Treviso, 2 marzo 2016 - Came, Gruppo trevigiano riconosciuto in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation, dell'urbanistica e dell'alta sicurezza, sarà presente dal 15 al 18 marzo a MIPIM 2016, il principale evento internazionale del mercato immobiliare organizzato al Palais des Festivals di Cannes (Pad. R8 - Stand A16).

Biglietto da visita dell'azienda trevigiana è l'innovativo sistema di controllo accessi sviluppato per Expo Milano 2015, con il quale Came ha gestito l'ingresso di oltre 21 milioni di visitatori garantendo la sicurezza del sito espositivo per i sei mesi della manifestazione e contribuendo a realizzare il più grande progetto italiano di Digital Smart City. Un obiettivo raggiunto in termini di innovazione, anche grazie alla sua capacità di proporre soluzioni tecnologiche all'avanguardia e di cooperare efficacemente con i principali partner tecnologici dell'evento, con i principali attori istituzionali coinvolti - Comune di Milano e Regione Lombardia in primis - con le Public Utilities e con le Forze dell'ordine in tutte le fasi di progettazione di un evento che si è esteso su una superficie di oltre 1 milione di metri quadrati.

L'azienda pone, infatti, la sicurezza al centro di ogni progetto, perché ritiene che un'attenta progettazione della protezione e della sicurezza integrata debbano essere alla base di ogni soluzione tecnologica per l'Home & Building. Came ha applicato a Expo Milano 2015 il proprio modello di lavoro, sviluppato grazie a una consolidata esperienza a livello internazionale, e lo presenta a MIPIM 2016 per trasferire, attraverso questa best practice, la propria capacità di realizzare progetti chiavi in mano in grado di rispondere alle nuove esigenze urbanistiche del mondo del Real Estate.

Il modello sviluppato da Came per l'Esposizione Universale verrà presentato come best practice internazionale attraverso gli interventi dei protagonisti nel convegno "Expo Milano 2015, Security Solutions for over 21MLN people".

I visitatori del MIPIM, grazie all'esperienza di realtà virtuale immersiva proposta da Came presso il proprio stand, potranno, conoscere tutte le funzionalità del sistema di controllo accessi vivendo un'esperienza sensoriale che li proietterà direttamente all'interno di Expo Milano 2015. Potranno vedere i tornelli e gli accessi pedonali in funzione durante il giorno e gli accessi veicolari regolare l'ingresso dei mezzi la notte. Esploreranno anche il cuore del sistema, la control room che ha gestito, per sei mesi 24 ore al giorno, la sicurezza del sito espositivo.

L'azienda trevigiana debutta ufficialmente nel mondo del Real Estate con Came Project Department, la divisione di consulenza progettuale, costituita da un team di ingegneri, tecnici e architetti specializzato nell'integrazione di sistemi, che affianca, passo dopo passo, urbanisti e pianificatori, studi di progettazione e imprese costruttrici, fino alla completa realizzazione del progetto. La divisione, focalizzata sulla Building Automation, sui Sistemi di Parcheggio e sulla Sicurezza Perimetrale, offre le più moderne e articolate soluzioni per tutte le esigenze di automazione, sicurezza, controllo accessi e parking per la gestione della sicurezza e del controllo nelle grandi opere e nella pianificazione degli spazi pubblici.

Con Came Project Department, Came arriva al MIPIM capitalizzando 60 anni di esperienza in tutto il mondo, condensati in oltre 3.000 progetti che, oltre al sistema di controllo accessi di Expo, comprendono anche le installazioni ad alta sicurezza del Pentagono a Washington, la Porta a farfalla della Torre Eiffel, i sistemi di parcheggio della Digital Smart City di Barcellona, il Barraka Lift di Malta, il sistema di dissuasori del Kwait City Airport o quello che regola l'area del Forville Market di Cannes.


Came S.p.A.

Came S.p.A., tra i leader riconosciuti in Italia e nel mondo nel settore della home & building automation, si presenta come interlocutore globale nel controllo della casa e nel mondo dell'urbanistica e dell'alta sicurezza al quale offre soluzioni integrate per la regolamentazione e il monitoraggio dei flussi e degli accessi.

Il gruppo, rappresentato dal marchio Came Safety&Comfort, progetta, produce e commercializza con i marchi Came, Bpt e GO soluzioni di automazione per ingressi, sistemi domotici e di sicurezza antintrusione, videocitofonia, termoregolazione, e porte e portoni sezionali per ambienti residenziali e industriali; attraverso i brand delle società Urbaco, Parkare offre inoltre soluzioni per l'urbanistica e per i grandi progetti, sistemi per la gestione di parcheggi automatici a pagamento, per il controllo accessi e la protezione di ambienti collettivi come spazi pubblici, piazze e strade.

Di proprietà della famiglia Menuzzo, Came S.p.A. è una realtà fortemente legata alle proprie radici italiane. Presente sul mercato con 480 tra filiali e distributori in 118 Paesi del mondo, ha sede a Dosson di Casier in provincia di Treviso e possiede stabilimenti produttivi a Treviso, Sesto al Reghena (PN), Avignone (Francia) e Barcellona (spagna). L'azienda conta 1400 collaboratori e ha registrato un fatturato di 230 milioni di euro nel 2014. Came è un'azienda certificata "100% Qualità Originale Italiana" dall'Istituto Tutela Prodotti Italiani (ITPI). Un riconoscimento che ha premiato la scelta del gruppo di progettare italiano, di non delocalizzare l'assemblaggio e di avvalersi di fornitori esterni, con i quali ha instaurato un rapporto di fiducia reciproca in oltre 40 anni di attività.

Came, grazie alle proprie soluzioni innovative per il controllo accessi, è stata scelta come partner tecnologico da Expo Milano 2015.










--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI