Cerca nel blog

lunedì 29 giugno 2015

PRESENTATA LA 10* EDIZIONE DI PROGETTO FUOCO. VeronaFiere, 24/28 febbraio 2016


Presentata la 10* edizione di Progetto Fuoco
(Verona, 24-28 febbraio 2016)
Internazionalizzazione e nuovo layout espositivo
le principali novità


(29.06.2015) E' stata presentata nei giorni scorsi a Verona, nel corso dell'Assemblea AIEL, la 10° edizione di Progetto Fuoco, mostra internazionale sul riscaldamento a legna, in programma in Fiera di Verona dal 24 al 28 febbraio 2016.

Alle presenza dei soci AIEL, l'associazione italiana energie agroforestali, partner tecnico della manifestazione,  Raul Barbieri, direttore di Piemmeti, società organizzatrice di Progetto Fuoco, ha illustrato le linee guida della prossima edizione.

Internazionalizzazione e nuovo layout espositivo rappresentano le principali innovazioni dell'edizione 2016: è stata messa a punto un'imponente azione promozionale per aumentare ulteriormente la presenza di operatori esteri, con l'organizzazione di delegazioni provenienti dai principali mercati di sbocco della produzione italiana (in primis Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna) ma anche da mercati emergenti quali quelli dell'Est Europeo e dell'area balcanica e da nuovi mercati (Libano e aree del vicino e medio oriente); l'organizzazione sta anche dialogando con tutte le principali Associazioni di settore europee e con numerose Camere di commercio italiane all'estero. Inoltre Progetto Fuoco è presente con il proprio stand in tutte le principali fiere di settore.

Il direttore Barbieri ha sottolineato come questa azione rappresenti un ulteriore sviluppo della manifestazione, che è la più importante a livello internazionale, grazie alla presenza, nell'ultima edizione, di 635 espositori di cui 248 stranieri, 75.000 visitatori e oltre 85.000 mq di superficie espositiva; un sondaggio svolto da Veronafiere su espositori e visitatori rivela che il gradimento sull'evento è rispettivamente del 91% e dell'81%.

Per l'edizione 2016 è previsto un ulteriore aumento delle presenze, soprattutto di produttori stranieri e allo scopo verrà rivista la disposizione delle aree espositive per migliorare, nell'interesse degli espositori e dei visitatori stessi, la fruibilità delle aree. L'apertura di un nuovo ingresso e l'utilizzo di nuovi padiglioni consentiranno di godere appieno dei quattro settori della manifestazione: Progetto Fuoco, riscaldamento domestico a legna, PF Technologies, i grandi impianti a biomassa, International Pellet Market e Italia Legno Energia. la legna dei nostri boschi.

Di alto livello anche il vasto programma di iniziative collaterali, quali incontri, workshop e mostre speciali.

Appuntamento dunque a Verona dal 24 al 28 febbraio 2016.

L'intera presentazione è scaricabile da sito www.progettofuoco.com.

giovedì 25 giugno 2015

Il Pecorino Toscano torna negli USA per il Summer Fancy Food di New York

Il Consorzio del Pecorino Toscano DOP sarà a New York dal 28 al 30 giugno


Dopo la trasferta "on the road" tra Minneapolis e San Francisco, il Pecorino Toscano DOP torna negli USA e sbarca a New York. Da domenica 28 a martedì 30 giugno il Pecorino Toscano sarà infatti al Summer Fancy Food, una delle più importanti fiere del mondo dedicate all'enogastronomia internazionale. L'evento si svolgerà al Jacob K. Javits Convention Center di New York con 180mila produttori; 25mila buyers e 2500 espositori.

Gli USA al vertice del mercato estero del Pecorino Toscano DOP. Nel 2014 l'export del Pecorino Toscano ha fatturato circa 3 milioni di euro, un dato in continua crescita. Gli Stati Uniti d'America sono il primo Paese con una quota di importazione del 40% seguiti dalla Germania con l'11% ed il Regno Unito con il 9%. La tre giorni newyorchese conclude, quindi, un lungo periodo di promozione "a stelle e strisce" che, nel mese di giugno, ha portato il Pecorino Toscano sulle strade degli "States", con una serie di eventi a Minneapolis, San Francisco e una tappa proprio a New York.

"Siamo felici di tornare a New York – sottolinea Andrea Righini, direttore del Consorzio del Pecorino Toscano DOP - in occasione del Summer Fancy Food. Si tratta di un'altra grande opportunità per valorizzare e far conoscere meglio il nostro prodotto in una terra che ama molto il Pecorino Toscano. L'impegno di promuovere il Pecorino Toscano, grazie alla collaborazione degli importatori e dei distributori locali, proseguirà fino a dicembre, con ulteriori tappe negli USA. L'interesse del mercato americano è in crescita (ed anche le esportazioni in quel paese) il che ci indica che stiamo percorrendo la strada giusta. Siamo orgogliosi di poter portare la Toscana e l'Italia negli Stati Uniti, presentando un prodotto di grande qualità. La tre giorni newyorchese, però, non sarà solo una vetrina per il mercato statunitense, ma un'occasione di visibilità a livello mondiale, visto che per tre giorni la Grande Mela accoglierà operatori del settore enogastronomico di tutto il mondo".

Il Consorzio del Pecorino Toscano DOP sui social network. Per conoscere da vicino il Pecorino Toscano DOP e le numerose iniziative promosse dal Consorzio per valorizzare il prodotto, la sua qualità e il legame con il territorio di produzione, è possibile seguire la pagina Facebook (Pecorino Toscano DOP) e i profili di Instagram (@pecorinotoscano) e Twitter (@pecorinotoscano), in lingua italiana e inglese, oltre ai profili Tumblr (Pecorino Toscano PDO) e Pinterest (Pecorino Toscano), solo in lingua inglese. La presenza sui social network del Pecorino Toscano DOP è accompagnata dalla campagna di comunicazione 2.0 #fuoridalgregge, che rappresenta anche il trait d'union fra il prodotto e la Toscana, terra unica per cultura, tradizione ed eccellenza agroalimentare ed è declinata anche in lingua inglese, con l'hashtag #outofthebox.

mercoledì 24 giugno 2015

LO SGUARDO INTERNAZIONALE DELLA DOMUS BERGAMO WINE

Tra le sue pareti, i vini di Israele e del Sud Africa con il magico tocco dei sali del Mar Morto

Bergamo, 24 giugno 2015 – Dal Medioriente all'Africa: la culla bergamasca del FUORI EXPO 2015, grazie al Consorzio Valcalepio e ai Vignaioli Bergamaschi, apre le porte a produzioni internazionali. Serata inaugurale, mercoledì 1 luglio, con i vini d'Israele presenti tra le pareti della Domus Bergamo Wine fino al 7 luglio e poi ancora protagonisti di una settimana speciale dal 6 al 12 settembre

Risalgono a quasi 2000 anni fa le prime produzioni enoiche mediorientali: grazie a un suolo ricco di minerali capace di conferire tipiche note speziate e sentori di erbe aromatiche alle uve, nascono vini oggi largamente apprezzati, tanto che in pochi anni la superficie vitata israeliana è più che raddoppiata portando risultati sorprendenti all'intero comparto vitivinicolo regionale. 

Mercoledì 1 luglio alle ore 18 presso la saletta Domus Bergamo Wine si terrà, in collaborazione con l'Ufficio del Turismo di Israele, una video presentazione delle peculiarità della viticoltura israeliana e a seguire alle 19 sarà possibile degustare cinque vini di diverse cantine: Teperberg 1870 – Collage Chardonnay – Semillon 2014, con aromi agrumati e un fresco tocco di melone; Recanati Winery – Yasmin White 2014 (Sauvignon - Chardonnay), un vino dal sapore avvolgente, con una frizzantezza speziata, tra sentori di anice, pera e limone; Teperberg 1870 – Efrat Judean Hills Dry Red 2014 (40% Cabernet Sauvignon grapes - 40% Argaman grapes - 20% Carignan grapes), per un'intensità media e un equilibrio delicato ottenuto dall'incontro tra le uve rosse e nere e il Recanati Winery – Shiraz Upper Galilee 2014 e Arak espressione unica del territorio israeliano, per calici al profumo di pepe nero, violetta e lavanda.

E non è tutto, l'energia esterofila della Domus Bergamo Wine si spingerà fino al Mar Morto presentando venerdì 3 luglio alle 17.30  un prodotto di altissima qualità: il Sale 424, naturale al 100%, nato da una miniera posta a 424 metri sotto il livello del mare, in un clima desertico, povero di precipitazioni e con temperature vicine ai 40 gradi per tutto l'anno. Un'aria secca e pura che dà origine a un prodotto ricco di minerali (ben 21, dieci in più rispetto al sale raffinato normale), raccolto ed essiccato secondo antiche tradizioni per preservarne il sapore profondo e le innumerevoli proprietà benefiche.  Al laboratorio seguirà una degustazione dei sali abbinata a formaggi spalmabili che esaltano tutte loro sfumature.
 
Ma, non solo Israele: a bussare alle porte della Domus Bergamo Wine sarà anche il Sud Africa, 7° produttore di vini al mondo che, da mercoledì 8 a martedì 14 luglio, porterà in piazza Dante un assaggio delle sue produzioni, simbolo di una terra ricca di storia, passione e contaminazioni internazionali. 

Mercoledì 8 luglio, in particolare, alle ore 18, un video di approfondimento svelerà tutti i segreti della tradizione enoica sudafricana, una produzione avviata nella seconda metà del XVII secolo come prevenzione per lo scorbuto e rinnovatasi nel tempo, arrivando nel 2012 a sfiorare i 9 milioni di hl. Baciato dal sole per oltre 8 ore e mezza al giorno, con un clima temperato, mitigato dalle correnti del Beneguela e dal caratteristico Cape Doctor, il vento dal Sud Est che, secondo antiche credenze, protegge i vigneti dalle malattie, il Sud Africa si è infatti rivelato uno dei territori più fertili, patria di alcuni dei migliori vini al mondo.

Dalle 19 alle 20.30, sarà possibile degustare negli spazi di Ristolab, cinque etichette: Diemersdal Sauvignon Blanc 2015, frutto di brezze oceaniche e colline argillose, Nabygelegen Chenin Blanc, dal tono agrumato con piccoli frutti tropicali, Audacia Shiraz 2014, con un bassissimo contenuto di solfiti, grazie all'impiego dei legni ricavati dai tronchi maturi di piante di Rooibos e Honeybush della regione del Capo, innovazione brevettata in 83 giurisdizioni internazionali. E poi ancora: Ayama Pinotage 2013, con note di frutti di bosco, cioccolato e banana e Diemersfontein Pinotage 2013, che con i suoi intensi aromi di cioccolato amaro, menta balsamica e frutta, è stato più volte votato come il Pinotage più apprezzato dai sudafricani. 

I vini saranno ospiti della Domus Bergamo Wine fino a martedì 14 luglio, con la possibilità di degustarli, acquistandoli a bicchiere e in bottiglia, rafforzando così la natura internazionale della location sita nel cuore di Bergamo, espressione di cultura, tradizioni e eccellenze enogastronomiche che da piazza Dante guardano al mondo. Dopotutto, da anni, il Consorzio Valcalepio e i Vignaioli Bergamaschi portano a Bergamo alcune delle migliori cantine internazionali, con il concorso "Emozioni dal Mondo Merlot e Cabernet Insieme". Una kermesse unica nel suo genere che nel 2014 ha festeggiato i suoi primi 10 anni alla presenza di  ben 93 giurati originari di 23 paesi, chiamati a degustare 210 vini prodotti in 20 nazioni nel mondo, assegnando 63 medaglie d'oro di cui 4 proprio ai vini israeliani, confermandosi dunque la manifestazione con il maggior rapporto numerico tra giudici e campioni degustati.


Infine, il tradizionale "Incontro con il Valcalepio, la parola al produttore" che giovedì 25 giugno e giovedì 2 luglio darà spazio rispettivamente all'Azienda Agricola Tosca e a La Tordela. La prima, capofila delle bio-produzioni, con quindici anni di esperienza nella cura di cinque ettari di terra, di cui tre vitati, concimati unicamente con sostanze organiche e difesi solamente con prodotti naturali escludendo l'impiego di preparati chimici di sintesi, una vera e propria eccellenza della Valcalepio. La seconda, azienda plurisecolare (un documento del 1790 dimostra come già ai tempi della Serenissima la struttura aziendale fosse identica a quella odierna), l'unica in tutta la provincia di Bergamo a vendemmiare per il 70% in modo totalmente meccanizzato, eccellente nella produzione dei Valcalepio bianco, Valcalepio rosso e moscato passito.


Per gustare da vicino le straordinarie produzioni della cultura vitivinicola italiana,  i 100 vitigni, per un aperitivo o una cena al sapore dell'alta qualità, è possibile rivolgersi al RistoLab di Domus Bergamo Wine (tel. 3401929798; aperto tutti i giorni dalle 10.30 a mezzanotte, chiuso il lunedì). 

Per informazioni sugli eventi Domus Bergamo Wine
www.domusbergamo.it
www.facebook.com/AltaQualitaAQ

venerdì 19 giugno 2015

ECOMONDO: ENCICLICA SULL’AMBIENTE, GRANDE OPPORTUNITA’ PER TUTTO IL SETTORE

I presidenti dei Comitati scientifici di Ecomondo e Key Energy, Fabio Fava e Gianni Silvestrini, commentano la "Laudato si', sulla cura della casa comune" di Papa Francesco.

 

Rimini, 19 giugno 2015 – "L'enciclica rappresenta una straordinaria opportunità per rilanciare i temi dei cambiamenti climatici e dell'economia circolare". Così il presidente del comitato scientifico di KEY ENERGY, Gianni Silvestrini, commenta la "Laudato si', sulla cura della casa comune" di papa Francesco.

"Oltre a contenere importanti valutazioni di tipo economico – continua il professore – il documento ha una valenza morale ed etica indiscussa, che potrà accelerare il percorso di strategie già avviate, portando al successo appuntamenti importanti come la Conferenza di Parigi sul clima".

Ne è fermamente convinto anche il professor Fabio Fava, presidente del comitato scientifico di ECOMONDO: "Sono certo che l'enciclica avrà grande e positiva influenza sui giovani – commenta il docente - E questo è decisivo per una svolta concreta sui temi ambientali, perché è attraverso i giovani che passa il processo di cambiamento. Papa Francesco ha un forte feeling con le nuove generazioni, questa è una grande occasione di ribalta per tutto il settore della sostenibilità".

L'appuntamento con le manifestazioni leader dedicate allo sviluppo compatibile e alle energie alternative,  quest'anno in programma a Rimini Fiera dal 3 al 6 novembre, sarà quindi fondamentale per testare la ricaduta sul comparto delle considerazioni papali e per mettere a punto gli ultimi dettagli in vista del cruciale appuntamento parigino, che si terrà dopo poche settimane.

giovedì 18 giugno 2015

Il CNG Day di Allison Trasmission a truckEmotion


CNG Day DI ALLISON TRASMISSION A TRUCKEMOTION
 

I rappresentanti di flotte europee della distribuzione e della raccolta rifiuti a Monza per sperimentare i vantaggi delle trasmissioni automatiche Allison
                                                                                                                    
Monza, 18 giugno 2015 – Allison Transmission - leader mondiale nel settore delle trasmissioni automatiche per veicoli commerciali medi e pesanti e nei sistemi di propulsione ibridi per autobus urbani - parteciperà alla quarta edizione di truckEmotion e vanEmotion, la manifestazione nazionale dedicata ai veicoli industriali e commerciali da trasporto e da lavoro, che si svolgerà presso l'Autodromo Nazionale di Monza dal 25 al 27 settembre.

Durante la kermesse monzese, il 25 settembre Allison Trasmission organizzerà un CNG Day dedicato ai rappresentanti delle flotte europee operanti nel settore della distribuzione e della raccolta rifiuti, con dimostrazione e prova in pista di veicoli con motore a gas naturale compresso (CNG), per far vivere i vantaggi delle trasmissioni completamente automatiche Allison in abbinamento ai combustibili alternativi.

La giornata si aprirà con un workshop a cura di Sergio Camolese, Area Manager Sud Europa di Allison Trasmission, per proseguire con le prova in pista. Sei i veicoli ai box della pit-lane, tutti equipaggiati con motorizzazione a gas naturale, che gli ospiti del CNG Day potranno provare di persona o accanto a un driver: un Iveco Stralis, un Mercedes-Benz Econic, un Renault Trucks D-Wide, un Volvo FE e due Scania.
***
truckEmotion & vanEmotion, la manifestazione dei veicoli da trasporto e da lavoro, torna da venerdì 25 a domenica 27 settembre 2015 presso l'Autodromo di Monza. Il format, innovativo e spettacolare, è strutturato come una piattaforma di servizi e prodotti per facilitare l'interazione di tutta la filiera dell'autotrasporto: costruttori di veicoli industriali e di LCV, associazioni di categoria, istituzioni, aziende di trasporto, società di noleggio, fleet manager conto proprio e conto terzi e professionisti della strada.

L'evento dura tre giorni e ospita un intenso programma di convegni e workshop tematici dedicati alle problematiche e all'innovazione nei trasporti, meeting commerciali, test prodotto, attività formative e intrattenimento, come confermano i risultati di successo del 2014: 1.828 prove su truck, 663 prove su van, 206 prove off road, 1.450 km percorsi, una grande affluenza di visitatori e un programma ricco di convegni, workshop tematici e relatori autorevoli in rappresentanza di tutta la filiera.

Sempre protagonisti gli ultimi modelli di tutti i costruttori di veicoli industriali, in prova sulla pista junior del circuito (2.405 m), e la maggior parte dei modelli presentati dai costruttori di veicoli commerciali (LCV), in prova sulla pista di F1 (5.793 m), oltre a un emozionante tracciato off road e a percorsi specifici per le dimostrazioni dinamiche. Altre interessanti attività vengono predisposte nei circa 36.000 mq dei due paddock del circuito e nei 60 box della pit lane.
L'edizione 2015 di truckEmotion ospita la prima edizione di "Food'n'Motion", l'evento dedicato alla catena del trasporto, della distribuzione, dei servizi e della logistica degli alimenti. La kermesse, inoltre, ospita anche un evento dedicato al trasporto la cerimonia di premiazione di ambiti riconoscimenti internazionali, come "Driver of the Year" e "Company of the year", grazie alla collaborazione con l'associazione Noi Camionisti e con il patrocinio della U.I.C.R. (Unione Internationale des Chaffeurs Routiers).


Seguici su: www.truckemotion.itwww.vanemotion.it

Istituto Modartech, Pontedera e la creatività del Fashion Show

Grande successo per l’evento speciale che ha animato Pontedera e ha visto protagonisti la creatività e i lavori dei giovani talenti dei corsi di Moda, Calzatura e Comunicazione dell’Istituto Modartech che hanno concluso l’Anno Accademico.

Con la collaborazione del Comune di Pontedera e della Fondazione Piaggio, Modartech Fashion Show ha visto, nella splendida cornice del Museo Piaggio, la presenza di imprenditori, aziende, istituzioni,  giornalisti, fashion blogger, scuole e studenti che hanno potuto ammirare le creazioni degli studenti in esposizione e interpretati dalle modelle nell’ambito di  una sfilata.

Il Fashion Show ha presentato i progetti degli studenti del Corso Design e Progettazione della Moda, del Corso Fashion Technology e del Corso Modellista CAD Abbigliamento; i prototipi di scarpe che compongono la collezione degli allievi del corso Shoes in Italy – Tecniche per la realizzazione artigianale di calzature Made in Italy, progetto IFTS finanziato dalla Regione Toscana, oggetto di presentazione alla prossima edizione di LineaPelle a Milano.

Con il supporto degli studenti del Corso Design della Comunicazione, Marketing & New Media e del Corso Web & Graphic Design che hanno lavorato alla comunicazione della collezione ispirata all’Atelier della Robotica dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna.

L’evento ha rappresentato un’importante occasione di presentazione del talento creativo degli studenti verso gli addetti ai lavori. Una selezione dei lavori presenti al Fashion Show verrà inoltre presentata a settembre ad Expo 2015, nell’ambito dell’area dedicata a Valdera per Expo a Milano, che vedrà la presenza delle eccellenze della Valdera.

Modartech Fashion Show guarda infatti al territorio unico in cui si posiziona, nel cuore di un importante e vivace distretto industriale del mondo dell’abbigliamento, degli accessori, della calzatura, del design e dell’innovazione, caratterizzato da una filiera manifatturiera d’eccellenza. Un contesto di forte attrazione per aziende, designer e studenti da tutto il mondo.

I progetti e i lavori  presentati al Fashion Show al Museo Piaggio hanno espresso pienamente il loro valore, animati da elementi quali il futuro, la robotica, la tecnologia, l’innovazione, la dinamicità, l’artigianalità e la sostenibilità.

Il pubblico ha potuto ammirare idee innovative, realizzazioni strutturate e sperimentali, materiali e accessori ricercati e sostenibili, creazioni che hanno valorizzano il talento degli studenti, che si sono espressi con proposte di design di assoluto interesse.

Alessandro Bertini, Direttore dell’Istituto Modartech e Alessandra Carta, Direttore Creativo hanno dato appuntamento a Milano all’inizio di luglio, dove nell’ambito di Milano Moda Graduate, iniziativa della Camera Nazionale della Moda Italiana, in partnership con Piattaforma Sistema Formativo Moda, verrà presentata una selezione dei lavori dell’Istituto.

Un ulteriore appuntamento importante nell’ottica contemporanea del networking e della visibilità dei giovani talenti, con opportunità di crescita professionale e personale.

Uno speciale ringraziamento agli sponsor dell’evento:  Italtessil, DBS Tessuti, Miroglio Textile, Leathertex, Ditta Giovanni Lanfranchi, Sardelli Rinaldo Modelleria, Remy - Creazioni Italiane, FrescoPelli, Frizza, Tomaificio MI.BA, Everyn, Casteller, Renè Olivier Productions, La Rosa, Valdera Video, Elevent, Circolo Cultural-Fotografico L’occhio sensibile.

Per coloro che non erano presenti a questa serata indimenticabile, foto, video e interviste ai protagonisti della serata saranno a breve disponibili sul sito www.modartech.com

lunedì 15 giugno 2015

Adragna Pet Food presente ad Agrigento con la prima edizione della mostra cinofila "Un Pasto Tira L'Altro"

Domenica 7 Giugno 2015 ad Agrigento si è svolta la prima edizione della mostra cinofila "Un pasto tira l'altro" in collaborazione con E.C.A.S., Mangimificio Sant'Antonio ed  Adragna Pet Food.


I promotori Salvatore Tondo, Roberto Rizza e Alfonso Buffa si sono dichiarati ampliamente soddisfatti per la bella riuscita della manifestazione con oltre 130 esemplari.


Particolarmente emozionanti sono state le premiazioni endeler in cui i bambini hanno avuto modo di sfilare con i propri amici a quattro zampe e le dimostrazioni dei cani della croce rossa guidati dall'istruttore Giuseppe Palermo.


Particolarmente apprezzata è stata l'iniziativa "Un pasto tira l'altro" con la quale l'azienda si è posta come obiettivo per il 2015 di raddoppiare le donazioni fatte ogni anno ai canili e alle associazioni che si prendono cura di cani e gatti in difficoltà e di lanciare un messaggio di sensibilizzazione affinché il fenomeno dell'abbandono sia contrastato in maniera più efficace legando la donazione di pasti all'acquisto, da parte dei propri clienti, di una confezione di prodotto della linea Naxos® Super Premium.

sabato 13 giugno 2015

Fiera di San Benedetto. A cena con le erbe aromatiche

Erbe di casa mia… a cena con le erbe aromatiche

Giovedì 2 Luglio, ore 20.00
Villa Badia, Leno (Brescia)



E' una buona abitudine utilizzare in cucina spezie e erbe aromatiche, per insaporire piatti in modo naturale e per godere delle loro proprietà benefiche. Se poi sono biologiche, ancora meglio!!

Per riscoprirle, conoscerle ed assaggiarle, la LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) - con la collaborazione della Fondazione Dominato Leonense -  propone una cena guidata, con l'intervento delle dott.sse dietiste Maria Pia Lanza e Mariangela Salucci, che daranno preziosi consigli e informazioni.

La serata si terrà Giovedì 2 Luglio, alle 20.00, a Leno in un contesto di grande fascino: nel parco secolare di Villa Badia, sito archeologico e polo culturale. L'iniziativa è inserita nel programma della XIII edizione della Fiera di San Benedetto, manifestazione dedicata al mondo del biologico e dei corretti stili di vita, che ha inizio mercoledì 1° luglio per terminare domenica 5 luglio.

La partecipazione alla cena è su prenotazione, chiamando il numero 331-6415475 entro il 25 giugno. Il costo è di 25 euro, comprensivo delle bevande.


Questo il menu':

Antipasto
Barchetta di belga con mousse al caprino e basilico

Primo
Risotto alle ortiche con formaggio bitto

Secondo
Filetto bianco alle erbe aromatiche e limone

Contorno
Zucchine all'origano fresco

Dolce
Panna cotta con coulisse di fragole alla menta


La cena sarà anticipata, alle 18.30, dal workshop  "Andar per erbe!", guidati dai volontari di Legambiente. La partecipazione è gratuita.

La serata proseguirà con lo spettacolo teatrale "Delitti Diletti. Molto giallo, tantissimo rosa", una produzione del Teatro di Desiderio. L'ingresso allo spettacolo è libero. 

Contatti:
Fondazione Dominato Leonense
Tel. 030-9038463 / 331-6415475
info@fondazionedominatoleonense.it
www.fieradisanbenedetto.it

SIE, il Salone dell'Innovazione Impiantistica per gli Edifici (BolognaFiere,14-17 ottobre 2015)

A SIE IL FUTURO DELL'EDILIZIA E' SOSTENIBILE E AD ENERGIA POSITIVA.

Dalla Piazza "+E Building: l'edificio a energia positiva", al Forum "L'edificio digitale sostenibile", SIE, il Salone dell'Innovazione Impiantistica per gli Edifici accompagnerà la filiera delle costruzioni verso la progettazione del sistema edificio-impianto  


Milano, 13 giugno 2015 - Costruire edifici in grado di produrre più energia di quanta ne consumino. E' questa la sfida del futuro che investe l'intera filiera delle costruzioni. L'efficienza energetica diventa perfetta grazie al nuovo concetto di edificio +E ovvero a Energia Positiva, dove domotica e ingegneria s'incontrano dando vita all'edificio impianto. 

Saranno questi i temi principali di SIE, il Salone dell'Innovazione Impiantistica per gli Edifici, il nuovo evento organizzato da Senaf che si terrà dal 14 al 17 ottobre 2015 a BolognaFiere in contemporanea con SAIE SMART HOUSE. L'appuntamento, che si pone come strumento di comunicazione e condivisione di competenze, materiali, nuove tecnologie e sistemi impiantistici d'avanguardia e controllo domotico, proporrà inoltre una serie di eventi, focus e incontri sul tema dell'efficientamento energetico e dell'edilizia sostenibile.



Tra questi spicca sicuramente la Piazza "+E Building: l'edificio a energia positiva" uno spazio dedicato in cui verrà rappresentato un edificio trasparente con impianti funzionanti che offrirà al visitatore la possibilità di comprendere al meglio come un'intelligente integrazione degli impianti comporti sistemi efficienti dal punto di vista energetico e gestionale in grado di ridurre i costi operativi degli edifici, aumentare il valore degli immobili e, al tempo stesso, migliorare la qualità della vita.



"Con sistemi ad alte prestazioni energetiche e con un controllo automatico integrato - spiega Stefano Moretto, system integrator e curatore dell'evento - è possibile ottenere fino ad un 60% di risparmio energetico. Un traguardo raggiungibile sia nelle nuove costruzioni che negli edifici esistenti. L'obiettivo della piazza "+E Building" è proprio quello di mostrare praticamente, nell'ottica della riqualificazione di un edifico esistente, come ciò sia possibile". La parola chiave è "integrazione". La capacità, cioè, di comunicare di tutti gli impianti nell'edificio. Chi visiterà +E Building acquisirà la consapevolezza che la riqualificazione energetica degli edifici passa dall'impiantistica e che le tecnologie del futuro sono applicabili da subito".



L'edificio, completamente trasparente, comprenderà impianti funzionanti di riscaldamento, raffrescamento, ventilazione, illuminazione, controllo delle schermature solari, controllo con sistemi di automazione dell'edificio, gestione centralizzata dell'edificio audio multi-room antintrusione, videosorveglianza, videocitofonia, controllo accessi, rivelazione incendio e fotovoltaico con accumulo. I visitatori, quindi, potranno toccare con mano non solo i vantaggi derivanti dall'interazione e dalla comunicazione di tutti gli impianti dell'edificio, ma anche avere la percezione reale della semplicità di installazione dei nuovi prodotti.



Altro appuntamento da non perdere che si terrà nel corso della quattro giorni SIE sarà il Forum "L'edificio digitale sostenibile", un evento che vedrà la partecipazione di professionisti provenienti dai diversi ambiti di attività dell'edilizia. Al tavolo si avvicenderanno infatti progettisti, installatori, operatori immobiliari e aziende tutti accomunati dal medesimo obiettivo: l'innovazione.



"Il processo edilizio - sottolinea Luca Stefanutti, progettista e coordinatore del Forum - ha subito negli ultimi anni una profonda trasformazione sotto la spinta della diffusione del digitale, che è ormai alla base sia del processo progettuale sia delle tecnologie che sono chiamate a garantire obiettivi quali comfort, produttività, sicurezza e sostenibilità. In questo contesto il Forum rappresenta il punto d'incontro per discutere e confrontarsi sugli sviluppi tecnologici che hanno investito il settore delle costruzioni, destinati a modificare radicalmente il modo di progettare e costruire gli edifici".

Il forum spazierà a 360 gradi sulle tematiche legate al futuro dell'edilizia quali: il mercato immobiliare nell'era digitale, la progettazione in 3D, la modellazione BIM e i sistemi di Home e Building Automation, che permettono l'integrazione e la gestione dei diversi impianti, dai sistemi per il controllo del microclima ambientale a quelli di illuminazione e antintrusione. Un'occasione per presentare e condividere concetti innovativi e, allo stesso tempo, sviluppare nuove relazioni tra i vari operatori del settore.

Domenica 28 giugno, Salame LAB a Felino (Parma)

   Salame LAB, il laboratorio polisensoriale dedicato alla prima edizione del Festival del Salame Felino Igp
 
Due giornate di ingresso gratuito al museo e due ore di Salame LAB, il laboratorio didattico-degustativo in onore del "Principe del Gusto": sono le iniziative del Museo del Salame di Felino (Parma) in occasione del primo Festival del Salame Felino Igp. Sabato 27 e domenica 28 giugno 2015 si potrà infatti entrare liberamente al percorso espositivo inserito all'interno del Castello di Felino. 

In programma anche visite guidate gratuite su prenotazione (tel. 333/2362839 oppure e-mail prenotazioni.salame@museidelcibo.it), entrambi i giorni alle ore 11,00 e alle ore 17,00 (massimo 25 persone ciascuna), e sabato 27 alle 15,00 una speciale visita, guidata dal Coordinatore dei Musei del Cibo.
 
Per chi vorrà vivere un'esperienza unica e ricreativa con protagonista il prodotto sovrano del territorio, l'appuntamento è invece per domenica 28 alle ore 16,00 con Salame LAB, un evento speciale proposto dall'Associazione "L'Osservatorio Gastronomico" con il patrocinio del Master COMET – Cultura, Organizzazione e Marketing dell'Enogastronomia Territoriale dell'Università di Parma.
 
"Nel calendario del primo Festival del Salame Felino Igp – ha sottolineato Albino Ivardi Ganapini, Vicepresidente dei Musei del Cibo – la tappa al Museo del Salame sarà un momento di scoperta e divertimento per ragazzi e adulti, coronato da Salame LAB".
 
Dopo la visita guidata alle sale settecentesche del Museo del Salame, si prenderà parte ad un laboratorio polisensoriale che prevede la degustazione dei più pregiati salami locali. Fetta dopo fetta si scoprirà tutto il sapore del salume divenuto autentico simbolo di un'intera comunità. Salame LAB fa parte del ciclo di laboratori – Food LAB Valley – ideato dall'Associazione "L'Osservatorio Gastronomico" per i sei Musei del Cibo della provincia di Parma dedicati alle eccellenze eno-gastronomiche del territorio Parmense. Food LAB Valley è un progetto incluso nelle proposte culturali del Club di Prodotto Parma nel Cuore del Gusto.
 
La prenotazione per Salame LAB è obbligatoria entro il 25 giugno (Parma Point - tel. 0521.931800). L'appuntamento prevede la visita guidata al Museo del Salame (40 minuti circa) e un esclusivo laboratorio polisensoriale con Degustazione finale ed Aperitivo creativo. La durata prevista è di circa due ore, dalle 16,00 alle 18,00, e il costo a persona, comprensivo di tutto, è di 20,00 euro. 

A disposizione dei visitatori, sabato e domenica, sarà una navetta gratuita di andata e ritorno da Felino-P.le Toscanini al Museo.
 
 
Associazione "I Musei del Cibo della provincia di Parma"
 
c/o Parma Point – Piazzale della Pace, 1 - 43121 Parma - Tel. 0521.931800 - Fax 0521.931881
E-mail: segreteria@museidelcibo.it - Sito: www.museidelcibo.it  

Essent'ial al Pitti Uomo. Firenze, 16-19 giugno,

Essent'ial presenta i nuovi prodotti al Pitti Uomo di Firenze

Pitti Uomo Firenze
16/19 giugno 2015 | Pad. Cavaniglia, stand 30

Essent'ial è presente, con la collezione 'Fashion Men', al Pitti Uomo nella sezione 'I Play', un nuovo spazio dedicato allo sportswear.

Nuova la linea 'Jeans' che presenterà per l'occasione: questa tonalità adesso viene utilizzata da Essent'ial per 'colorare' alcune proposte nuove o già esistenti: sarà impossibile non averle!  

(Nell'immagine Size L Jeans)

Inoltre l'innovativa ed elegante linea 'Money Office' di accessori per il lavoro e il tempo libero si amplia con nuovi prodotti, ognuno con la sua personalità e la sua originalità.

Tra questi la borsa XL Shoulder Office,  il portafoglio Money zip e lo zainetto Messenger Office.

E per gli amanti delle borsa, c'è una bellissima novità. Fa il suo ingresso nella linea 'Borse', il il Sacco Shoulder!

giovedì 11 giugno 2015

MODELLERIA BRAMBILLA: protagonista a GIFA 2015, la più importante fiera mondiale per le tecnologie di fonderia

La società sarà presente nello stand C39, hall 16

 

Correggio (RE), 11 giugno 2015 - Modelleria Brambilla, società quotata sul mercato AIM Italia specializzata nella componentistica di precisione per il settore automotive, parteciperà alla FIERA GIFA 2015, giunta alla XIII Edizione, che si terrà a Dusseldorf, in Germania, dal 16 al 20 giugno.

 

Si tratta del più importante evento mondiale nel settore fonderia, che si tiene a cadenza quadriennale e che nella scorsa edizione ha visto la partecipazione di 780 esibitori da 45 Paesi per un totale di circa 50.000 visitatori presenti. La gamma presentata a GIFA 2015 copre l'intera gamma tecnologica impiegata in fonderia: impianti, macchine ed attrezzature.

 

"La partecipazione a questa fiera ha per noi una forte valenza strategica perché ci permette di consolidare il rapporto con i nostri attuali partner e di entrare in contatto con potenziali nuovi clienti che operano su mercati globali", ha spiegato Gabriele Bonfiglioli amministratore delegato di Modelleria Brambilla. "Allargare l'orizzonte delle nostre forniture è infatti uno dei nostri obiettivi chiave che stiamo perseguendo con tenacia. Venire in contatto, inoltre, con le novità che verranno presentate ci permetterà di essere ancora più pronti nell'offrire prodotti ad alto contenuto tecnologico che rispondano alle sempre più stringenti richieste del settore fonderia, in particolare per il mondo automotive."

 

Modelleria Brambilla ha registrato nel 2014 un valore della produzione pari a € 16,5 milioni, con una crescita del 30% rispetto al 2013 (€ 12,7 milioni) generata da tutti i principali mercati di riferimento in cui opera la società (Italia 25%, Europa 45% e America 25%). L'EBITDA è stato pari a € 2,0 milioni (EBITDA margin pari al 12,2%), +48% rispetto a € 1,4 milioni nel 2013 (EBITDA margin pari al 10,7%).

 

 

Modelleria Brambilla, con sede a Correggio (RE) e forte vocazione internazionale (80% del fatturato realizzato all'estero), è una delle realtà più importanti nel settore della componentistica di precisione per l'industria automobilistica. Fondata nel 1951 da Eugenio Brambilla e sviluppata a partire dagli Anni Sessanta dai figli Aldo e Giancarlo, la Società realizza e commercializza attrezzature per la produzione di teste cilindri, basamenti motore, scatole cambio, collettori e altri getti complessi per veicoli a motore commerciali e industriali. Le importanti risorse dedicate alla ricerca e all'innovazione tecnologica, unitamente allo studio del design e alla progettazione realizzata con il cliente, hanno consentito a Modelleria Brambilla di diventare partner di riferimento e fornitore strategico, tramite le fonderie, delle più importanti case automobilistiche a livello mondiale (BMW, Ferrari, Volkswagen, Ford, GM, Chrysler).



martedì 9 giugno 2015

Trina Solar è presente a Intersolar Europe 2015 con innovazioni ed esperienze virtuali

Oltre a presentare nuovi prodotti, l'azienda leader di settore ha predisposto un percorso virtuale nel suo sito produttivo e nel suo reparto R&D e mostrerà le applicazioni high-tech per il supporto commerciale




MONACO, 9 giugno 2015 - Trina Solar, leader nella produzione di moduli FV, soluzioni e servizi, è pronta a segnare un nuovo traguardo ad Intersolar Europe 2015 con il suo innovativo approccio al prodotto e alle vendite.

Presso lo stand 290/hall A2, il leader di settore presenterà i suoi nuovi prodotti tra cui il modulo Honey M Plus ad alta efficienza e il nuovo Trinasmart dal pannello posteriore nero.

I visitatori potranno anche vivere un'esperienza unica dato che Trina Solar li accompagnerà attraverso un tour di realtà virtuale, che offrirà loro un accesso senza precedenti allo stato dell'arte della sua produzione e ai suoi laboratori di Ricerca e Sviluppo. 

Inoltre Trina Solar presenterà novità in tema di supporto dei partner commerciali attraverso applicazioni innovative di Realtà Aumentata (AR).

lunedì 8 giugno 2015

Vino: made in Italy alla conquista mercati cinesi e anglofoni. AIE porta a Vinexpo 98 etichette


(Firenze, 8 giugno 2015). Obiettivo Cina e mercati anglofoni per il vino made in Italy. Novantotto etichette della collettiva organizzata dall'Associazione Italiana Export - AIE si presentano a Vinexpo (Bordeaux, 14-18 giugno) e mettono in campo la produzione di 6 grandi regioni vinicole italiane attraverso un intenso programma di degustazioni guidate.

A condurre i tasting dedicati ai buyer anglofoni sarà Thomas Hyland, wine writer statunitense specializzato in vini italiani, mentre Francesco Ye, general manager di Taste Italy! (compagnia di Shanghai impegnata nella promozione del vino e dell'agroalimentare italiano in Cina) presenterà i vini italiani al mercato cinese. Per Silvana Ballotta, Ceo di Business Strategies, azienda leader che cura l'internazionalizzazione di oltre 400 imprese del vino made in Italy e sostiene i partner di AIE: "Appuntamenti come Vinexpo, con il 26% di visitatori provenienti dall'Asia - in particolare dalla Cina - e il 17% dalle Americhe, rappresentano una piazza strategica per lo sviluppo del mercato del vino italiano. È importante quindi creare occasioni efficaci d'incontro e promozione, che valorizzino la dimensione dell'esperienza e siano in grado di premiare la qualità del nostro prodotto".

Rappresentano 9 Docg, 17 Doc e 9 Igt e provengono da Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Toscana, Umbria e Sardegna le 11 aziende che occuperanno l'area espositiva di 200 mq al centro della prestigiosa Hall 1 della kermesse bordolese (stand D-E 118), manifestazione che fa da vetrina a 2.350 espositori da 42 paesi. Creata nel 1981, Vinexpo giunge quest'anno alla 18^ edizione e attende 48mila visitatori di oltre 120 nazionalità.

Le aziende presentate da AIE a Bordeaux sono: Paolo Saracco (Moscato d'Asti), Vie di Romans (Isonzo), Fantinel (Prosecco), Tenuta Sant'Antonio (Valpolicella), Arnaldo Caprai (Sagrantino di Montefalco), San Filippo (Brunello di Montalcino) Villa Calcinaia (Chianti Classico), Aia Vecchia (Bolgheri), Santadi e AgriPunica (Carignano del Sulcis) e Giogantinu (Vermentino di Gallura).

DOCG: Vermentino di Gallura, Morellino di Scansano, Montefalco Sagrantino, Brunello di Montalcino, Moscato d'Asti, Chianti Classico, Amarone della Valpolicella, Ramandolo, Recioto della Valpolicella

DOC: Bolgheri, Cannonau di Sardegna, Rosso di Montefalco, Rosso di Montalcino, Grechetto dei Colli Martani, Langhe, Piemonte, Moscato d'Autunno, Valpolicella, Valpolicella Ripasso, Soave, Prosecco, Friuli Grave, Collio, Colli O rientali del Friuli, Friuli Isonzo, Vermentino di Sardegna, Carignano del Sulcis, Vermentino di Sardegna

IGT: Toscana, Colli del Limbara, Isola dei Nuraghi, Umbria, Dei Colli della Toscana Centrale, Veneto, Veronese, Delle Venezie, Venezia Giulia

venerdì 5 giugno 2015

DRONI: GRANDE SUCCESSO PER "ROMA DRONE EXPO&SHOW 2015"

                                                               

8MILA VISITATORI E TANTI VIP ALL'AEROPORTO DELL'URBE

 

Grande successo per "Roma Drone Expo&Show 2015", seconda edizione del Salone aeronautico nazionale sui droni, svoltosi nello scorso weekend sull'Aeroporto di Roma Urbe. Circa 8mila sono stati i visitatori (con un incremento del 30% rispetto all'edizione del 2014), che hanno affollato il grande "villaggio" allestito sul sedime aeroportuale dello storico scalo romano. Molto significativi anche gli altri numeri della manifestazione: 5mila mq di superficie espositiva, oltre 60 espositori italiani e stranieri, circa 100 modelli diversi di droni civili e militari in mostra, un auditorium da 400 posti che ha ospitato 14 convegni e conferenze, 220 giornalisti accreditati. Numerose le autorità che hanno visitato il Salone romano, tra cui la vice presidente del Senato, sen. Valeria Fedeli, il sottocapo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, gen. Paolo Magro, il direttore centrale Regolazione Tecnica dell'ENAC, ing. Alessandro Cardi, il presidente dell'Aero Club d'Italia, sen. Giuseppe Leoni, il presidente della Federazione Aziende Italiane per l'Aerospazio la Difesa e la Sicurezza (AIAD), on. Guido Crosetto.

 

Durante i tre giorni della manifestazione, un articolato programma di convegni e conferenze si è svolto nell'Auditorium allestito all'interno dell'hangar del Corpo Forestale dello Stato. Grande la partecipazione di pubblico soprattutto al Convegno inaugurale "L'Italia dei droni", al primo "Meeting delle donne pilota di APR" e all'incontro di orientamento professionale per i giovani "Drone Job Day". Notevole l'interesse di operatori e appassionati anche per le conferenze "Droni con le stellette", che ha visto la presenza di piloti del "Predator" dell'Aeronautica Militare e di "Raven" e "Bramor" dell'Esercito, e "Droni, volare senza problemi", organizzata in collaborazione con la Polizia di Stato. Grande affluenza anche intorno alla gigantesca Arena gonfiabile della Croce Rossa Italiana, in cui sono stati fatti volare alcuni nuovi droni multirotore. La manifestazione ha ospitato infine il record di volo contemporaneo di quasi 50 dronimodelli, costruiti e pilotati dagli alunni dell'Istituto Massimo di Roma.

 

"Siamo davvero molto soddisfatti dei risultati di questa seconda edizione di Roma Drone Expo&Show, che dimostrano chiaramente come questo Salone abbia conquistato la posizione di leadership assoluta tra le sempre più numerose manifestazioni dedicate ai droni, in ambito nazionale ed anche europeo", ha dichiarato Luciano Castro, presidente di Roma Drone. "Il successo di questo evento non è solo decretato dai numeri, di per sé molto eloquenti, ma anche dai tanti patrocini e dalle prestigiose presenze di autorità civili e militari. Un primo sondaggio tra gli espositori ci ha mostrato che il grado di soddisfazione è elevatissimo e che, durante i tre giorni a Roma, tutti hanno avuto contatti con aziende ed operatori che porteranno a nuove opportunità di business. Anche la scelta dell'Aeroporto dell'Urbe come location si è rivelata vincente: è nostro auspicio, se saranno risolte dalle autorità locali competenti alcune questioni relative alla logistica e alla viabilità, di confermare questa sede anche per la prossima edizione del maggio 2016".

 

Credit della foto aerea: immagine realizzata da Al-To Drones (www.alto-drones.com) con un drone Eagle V2 dotato di fotocamera Panasonic Lumix GH4

 

Roma, 5 giugno  2015



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 4 giugno 2015

A Citytech BUStech 2015 tutte le App piu' innovative nel mondo dei trasporti



La mobilità diventa applicazione

A Citytech-BUStech 2015 tutte le App più innovative nel mondo dei trasporti


La tecnologia mobile ha completamente rivoluzionato il modo di muoverci in città. Che sia la nostra città natale, o una nuova città da scoprire per business, studio o turismo, abbiamo sempre più bisogno di sapere come arrivare dove vogliamo andare e qual è il modo più veloce per raggiungere la destinazione desiderata.

I possessori di smartphone hanno oggi a disposizione una grande selezione di App che soddisfano il loro bisogno di mobilità. Mezzi di trasporto pubblico, taxi, car-sharing e car-pooling, biciclette in condivisione, parcheggi e strisce blu: per ogni domanda, la risposta è nelle App che, una volta scaricate sui nostri cellulari, cambiano per sempre il modo di vivere la città, producono economie, diminuiscono l'inquinamento, reinventano la mobilità e soddisfano bisogni che prima non avevano offerta.

Le App cambiano anche il modo in cui pensiamo al possesso dell'auto. Con l'avvento del car-sharing a flusso libero, infatti, milioni di utenti si sono resi conto che, potendo localizzare e prenotare le auto dallo smartphone, è possibile continuare a usufruire del bene senza esserne proprietari. Il concetto stesso di proprietà sta progressivamente scemando a favore del concetto di uso condiviso, soprattutto tra le nuove generazioni, i cosiddetti Millenials, molto più propensi all'utilizzo di servizi in condivisione che all'acquisto di un'autovettura.

 

Le App per la mobilità saranno uno dei temi dei convegni di Citytech-BUStech, il contenitore d'idee sulla mobilità nuova che si svolgerà a Roma il 17 e 18 settembre presso lo Spazio Factory alla Pelanda e presso la Città dell'Altra Economia. Fanno parte del Comitato Promotore e Patrocinatore dell'evento Roma Servizi per la Mobilità, il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l'Assessorato Trasporti, Mobilità e Rapporti con l'Assemblea Capitolina del Comune di Roma, ATAC e Ferrovie dello Stato Italiane.


L'evento, che fa parte delle iniziative previste per la Settimana Europea della Mobilità, integra incontri e workshop con relatori d'eccezione e un'area espositiva per le aziende, e si rivolge a Istituzioni, produttori di tecnologie, aziende di trasporto, operatori del settore e appassionati di sostenibilità. Tra gli altri temi trattati durante i convegni: autobus e sistemi di trasporto pubblico innovativi, pedonalità, ciclabilità, logistica, parcheggi, intermodalità, interconnessione, infomobilità, sharing mobility e mobilità elettrica. Scarica la brochure con il programma.

 

Sono già arrivate le prime candidature a Best-Tech, il concorso riservato alle aziende di Trasporto Pubblico Locale, per divulgare e premiare l'innovazione, le eccellenze tecnologiche e le azioni concrete che hanno contribuito a migliorare il servizio agli utenti. Continuate a iscrivere la vostra azienda, fino al 4 settembre 2015, compilando il modulo online e inviando a best-tech@citytech.eu una presentazione che descriva l'innovazione tecnologica implementata.

31^ Fiera Regionale Tartufo Nero Estivo - 02 agosto



ACQUALAGNA_ Domenica 02 AGOSTO 2015  torna l'appuntamento più goloso  dell'estate al sapore di Tartufo. Un evento atteso e apprezzato anche dai tanti turisti, molti stranieri, che in questo periodo trascorrono le proprie vacanze nel territorio. 

La 31^ Fiera Regionale del Tartufo d'Estate è dedicata precisamente al tartufo nero
detto "scorzone" che si caratterizza per essere saporito e dolciastro, ottimo in cucina e con un prezzo molto accessibile. La Borsa del Tartufo, consultabile al sito www.acqualagna.com, indica prezzi che vanno dai 100 ai 150 euro al chilogrammo in base alla pezzatura. 

Anche quest'anno la Fiera si svolgerà al Parlo La Golena in Località Furlo di Acqualagna a partire dalle ore  10.00 con l'apertura del mercatino dei prodotti tipici, degli stand del tartufo fresco e di altre specialità enogastronomiche.

Alle ore 15.00 "RI-SUONO" laboratorio di strumenti musicali realizzati con materiale di riciclo, bambini dai 3 anni in su, a cura dell'Ass. Re-Public.

La Fiera si concluderà con il  Concerto, alle ore 21.00, Furlo in Jazz  "TROKER", in esclusiva la miglior band messicana, concerto inserito nella XXIII edizione del Festival Fano Jazz by the Sea.


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI