Cerca nel blog

martedì 30 dicembre 2014

SetUp Art Fair 2015: le gallerie e quello che ancora non sapete della terza edizione 23-25/1 Autostazione di Bologna




Quello che ancora non sapete della terza edizione

Bologna

23 > 25 Gennaio 2015

Autostazione

 Piazza XX Settembre 6, angolo Via dell'Indipendenza

 

Sul sito www.culturaliart.com è disponibile il download di cartella stampa e immagini

 

É ormai consolidato l'atteso appuntamento con SetUp Art Fair presso l'Autostazione di Bologna - ormai tra i simboli della cultura indipendente in Italia - che dal 23 al 25 gennaio, torna in vetta alla lista degli eventi da non perdere per quanti, dai collezionisti ai professionisti del settore al grande pubblico, scelgono Bologna come vetrina dell'arte contemporanea nel mese di gennaio.

Per la terza edizione si annuncia l'entusiasta e crescente partecipazione degli espositori, da tutta Italia e dall'estero, sia di gallerie emergenti, a cui è riservato uno spazio dedicato e condizioni agevolate di partecipazione, che di realtà prestigiose e affermate presenti da tempo sul mercato, forte segnale del riconoscimento e della credibilità che SetUp è riuscita rapidamente a ottenere nel settore. In questo variegato quadro di mercato rimane un comune denominatore, che rappresenta la scommessa del Presidente Simona Gavioli e del Direttore Artistico Alice Zannoni: il format che punta sulla partecipazione di un progetto curatoriale concepito da un curatore under 35 in tandem con almeno un artista under 35.

Tutti segnali che fanno di SetUp una realtà con le carte in regola per poter ambire a una sana e lunga vita nel folto e vivace circuito delle fiere internazionali collaterali, dalla madrilena JUSTMAD a Liste e Volta a Basilea, insieme, tra le altre, ad abc - art berlin contemporary, OFF COURSE Brussels Art Fair e THE OTHERS di Torino.

Il Comitato Scientifico

Come di consueto SetUp si avvarrà della preparazione e della professionalità del Comitato Scientifico, composto quest'anno da Francesco Amante, imprenditore e collezionista, per dieci anni e fino al 2012 Presidente degli Amici della Galleria d'Arte Moderna e attuale membro del cda del Museo, e dal critico e curatore Fulvio Chimento - classe 1979, principale referente del progetto video "Spazio Arte" e ideatore della residenza d'artista ITALIA-ORIENTE, dal 2013 collabora al master di alta formazione sull'immagine contemporanea della Fondazione Fotografia di Modena e ha recentemente pubblicato per Mimesis "Arte italiana del terzo millennio".

Le Gallerie

In aumento le gallerie per la terza edizione di SetUp che continua a raccogliere il riconoscimento del mercato dell'arte contemporanea. Saranno 33 le gallerie presenti ma 37 gli spazi espositivi utilizzati in Autostazione quest'anno - contro le 26 del 2014. Il segnale di fiducia e di ottimismo arriva da ogni regione d'Italia ma anche dall'estero, con quattro gallerie straniere, contro le tre dell'anno passato, provenienti da Francia e Spagna, dato che conferma SetUp tra gli eventi fieristici dedicati all'arte contemporanea internazionalmente riconosciuti. Indicativo dell'eco che le passate due edizioni sono riuscite a seminare nel circuito dell'arte è l'equilibrio tra new entries e conferme. Sono 11 gli espositori che hanno deciso di non mancare anche per il 2015 - 3)5 ArteContemporanea, BI-BOx Art Space, Casa Falconieri, D406 - Fedeli alla linea, Federico Rui Arte Contemporanea, Francesca Sensi Arte A Colori galleria, Galleria Moitre, Print About Me, Sponge Arte Contemporanea, VAN DER, YORUBA::diffusione arte contemporanea – e 22 le new entries: ALVIANI Artspace, Amy-d Arte Spazio, ART and ARS Gallery, Associazione Culturale Art Company, Barcel-ONE Art Gallery, BonelliLAB,  Core Gallery, Cosmoart, Galleria ZAK Project Space, Galleria ARTissima/Selective Art Paris/Studio LB Contemporary Art, Bonioni Arte, IncrediBol, Associazione MIRADA Galleria d'Arte,  ISOLO17, Kir Royal Gallery, Martina's gallery, provoqART, RezArte Contemporanea, s.t. foto libreria galleria e VV8 artecontemporanea. Tra i progetti presentati per la categoria under 35 si registra una generale preponderanza per la pittura figurativa con un FOCUS importante, ma non solo, anche fotografia, video e scultura saranno presenti con progetti di grande rilievo.

I Premi

Anche per questa edizione SetUp prevede una serie di premi e riconoscimenti riservati ad artisti e curatori. Immancabile l'ormai consolidato Premio SetUp, che valorizza il curatore e l'artista under 35, con una giuria composta dalla direzione organizzativa, Simona Gavioli e Alice Zannoni, e dal comitato scientifico di SetUp, e che prevede un riconoscimento in denaro per incentivare il lavoro dei giovani attori dell'arte contemporanea. Il premio sarà di 1.000€ per il miglior artista under 35 della manifestazione e 500€ per il miglior progetto curatoriale.

Oltre ai premi in denaro, ci sarà l'assegnazione di riconoscimenti che si concretizzano in occasioni di esperienze formative come nel caso del Premio Residenza Sponge ArteContemporanea, tramite il quale l'Associazione offre una settimana di residenza presso Casa Sponge, nella colline marchigiane di Pergola, durante la prima metà di giugno 2015. Selezioneranno l'artista il direttore Giovanni Gaggia e la direzione di SetUp. L'artista vincitore in seguito avrà la possibilità di partecipare alla mostra collettiva Perfect Number, che si terrà nella prima settimana di luglio sempre presso Casa Sponge. Torna il Premio Casa Falconieri/Fig Bilbao/SetUp, con la giuria di Gabriella Locci e Dario Piludu di Casa Falconieri, Simona Gavioli e Alice Zannoni di SetUp, che metterà in palio, per un artista under 40 presente in fiera, una Borsa di Studio per un Laboratorio Professionale di otto giorni a Cagliari presso l'atelier della sede operativa di Casa Falconieri.

Novità assoluta della terza edizione, invece, è il Premio Emilbanca-SetUp, una collaborazione fortemente voluta da entrambe le istituzioni, affini per spirito e sensibilità nello scommettere sui giovani protagonisti di entrambi i settori. All'artista vincitore verrà consegnato un riconoscimento durante la serata delle premiazioni e una mostra personale all'interno della Filiale Emilbanca in via Mazzini a Bologna. A decidere questa volta sarà una giuria popolare composta da tutti i visitatori della fiera, uno dei quali, inoltre, si aggiudicherà, tramite estrazione nella giornata di domenica 25 gennaio, l'opera di Alessandra Maio dal titolo Lumaca, esposta dallo scorso novembre presso la sede bancaria di Piazza Maggiore.

Infine, sempre nell'ottica di premiare anche attraverso prestigiose occasioni di visibilità, il Premio Dispensa prevede la pubblicazione, all'interno del numero di marzo del FoodZine, dell'opera il cui contenuto estetico-visuale sarà individuato coerente con il tema del Viaggio in Italia. Selezioneranno il vincitore Martina Liverani, Direttore responsabile di Dispensa Magazine, Simona Gavioli e Alice Zannoni.

Gli Special Projects

Dopo il successo della passata edizione, torna l'effervescente sezione degli Special Projects, per il 2015 saranno ben 14 i progetti che sorprenderanno il pubblico dislocati su tutta la superficie dell'Autostazione.

L'aria internazionale che si respira a SetUp è riconfermata dalla presenza di uno special project d'eccezione realizzato da D406 - Fedeli alla linea di Modena in collaborazione con la Scaramouche Gallery di New York: un ponte tra l'Emilia e gli Stati Uniti che vede protagonisti quattro artisti del calibro di Raymond PettibonGilberto GiovagnoliEricailcane e Marcel Dzama, alle prese con un dialogo sotto la direzione curatoriale di Valerio Dehò.

Non solo mostre, SetUp sarà anche un set che ospiterà il live de L'Ora Blu, format video sulle culture contemporanee realizzato dal regista Maurizio Finotto, insieme agli studenti del Biennio di Comunicazione e Didattica dell'Arte e del Triennio di Fotografia, Cinema e Televisione dell'Accademia di Belle Arti di Bologna. L'Ora Blu è un progetto innovativo che ha già visto la partecipazione di esponenti della cultura come, tra gli altri, Marc Augé, Zygmunt Bauman e Concita De Gregorio, e che durante i giorni della fiera raccoglierà le interviste a personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo sul tema della TERRA e del CONFINE.

Ci sarà spazio anche per il futuro cyberpunk di Marco Bolognesi, che sarà presente in vari punti dell'Autostazione con una selezione di nove opere di Babylon Federation, corpo poliziesco a capo della città-universo di Sendai City, portata a Bologna, dal 17 gennaio al 15 febbraio, in un macro progetto espositivo promosso e organizzato da ABC.

Presente anche Operazione Arcevia, che insieme a Collective Unit+ di Londra, realizzerà in loco un'installazione/rifugio site specific attraverso un happening in interazione con il pubblico per i tre giorni della manifestazione.

Da un progetto che affonda le proprie radici nella ricerca artistica sperimentale degli anni '70, si passa poi ad un progetto riservato ai giovanissimi come quello di EGGSAGERATE, il progetto curato da Simone Abbottoni di Fantacentrica e Orsola Poggi di Piccoli Mondi Rotondi, che vedrà la realizzazione  di una mongolfiera rivestita di 1.000 gusci di uova dipinte da bambini delle classi elementari durante laboratori-lezione nei quali acquisiranno consapevolezza sul significato dell'uovo come cibo e come elemento semantico nelle diverse tradizioni ed etnie.

Si passa poi al progetto site specific di Alessandro Malossi, giovane artista bolognese classe '93, che presenta Dalle origini, quattro tavole in legno su cui l'artista è intervenuto con china nera e vino rosso; sarà proprio il vino l'oggetto del percorso in cui Malossi condurrà l'osservatore in un viaggio estetico tra motivi della natura umana e della civiltà, dall'antichità alla moderna tecnologia. L'opera di Malossi allestirà le sale dell'inedito SetUp Critical Wine, insieme alle raffigurazioni intense ed evocative dell'opera pittorica di Lorenzo Puglisi, frammento della sua personale in corso al Museo Ca' La Ghironda.

Ritorna sul tema di questa edizione, la TERRA e le sue possibili declinazioni, lo Special Project dell'illustratrice Anna Ciammitti dal titolo Limen | Limes. Un ciclo di fotografie a tecnica mista e pittura che nasce dal fotografare pavimentazioni di città, porzioni di alberi, muri, acqua e terra su cui l'occhio dell'artista si sofferma ingrandendo i dettagli e trasfigurandoli con l'aggiunta di piccole figure dipinte. Il lavoro diventa così un omaggio a chi, nella storia e nella vita quotidiana, ha avuto la volontà di oltrepassare limiti e di varcare soglie, o semplicemente di godersi per un attimo la non appartenenza a niente se non a se stessi.

C'è poi l'approccio analogico alla fotografia digitale di Francesco Paglia, che presenta un lavoro della serie iMAGO, degno rappresentante della peculiare ricerca del giovane artista emiliano, capace di esasperare, nei suoi scorci di paesaggi urbani contemporanei, la fuga delle linee, l'imponenza delle prospettive dal basso, la tensione delle strutture in ferro e cemento armato, fino a insinuare la deriva dei sogni nel quotidiano, per poi però disvelarci i suoi soggetti innervati di una nuova luce, messaggi di non immediata lettura per il frettoloso o distratto osservatore della strada.

E' evocativo il nome del progetto di Maria Lucrezia Schiavarelli in collaborazione con la galleria Villa Contemporanea  Nutrice – un'installazione che ricorda la sacralità delle cerimonie dedicate alla ricchezza della natura e alla pazienza dei suoi ritmi: tessuti, semi di grano, di segale e legno compongono la struttura di un immaginario in cui ritorna l'antica corrispondenza tra lo scorrere del giorno e della vita umana e il volgere dei pianeti nell'universo.

Ritorna Michele Fattori, nella scorsa edizione aveva esposto l'opera Rouge n°1, quest'anno presenta l'opera Rouge n°2. Entrambe le opere sono ambienti semantici dove tutta la scena diventa importante e dove il livello di significazione cerca di arrivare alla matrice oggettiva di certe rappresentazioni. Gli specchi forniscono sempre una visione diacronica mentre l'installazione diviene il fatto nella sua sincronia con il tempo e lo spazio (in questo caso attuale e non più storico). Per questa nuova edizione di SetUp, Fattori rappresenta l'infungibilità del potere, ergo la sua posizione metafisica rispetto alla condizione umana.

Tra i vari linguaggi artistici che da sempre impreziosiscono le ambientazioni di SetUp, quest'anno ci sarà spazio per sperimentare anche con la musica in occasione di Beata Viscera. Concerto con Iphone Orchestra, un progetto del maestro Marco Mencoboni per E lucevan le stelle Music, durante il quale musicisti e cantanti, tra cui l'illustre controtenore Alessandro Carmignani, diretti dallo stesso Mencoboni, saranno impegnati nel cantar lontano, antica prassi vocale reinterpretata per l'occasione, accompagnati da una vera e propria Smartphone and devices orchestra che coinvolgerà il pubblico.

Imperdibile e sperimentalmente appetitosa proposta di questo SetUp è la Cena del silenzio, un'esperienza conviviale e culinaria, per pochi, su prenotazione. Ai fornelli un'illustre chef della cucina italiana, Aurora Mazzuchelli, che delizierà gli ospiti con tre portate e un dessert. Ai commensali sarà permesso di comunicare con qualsiasi mezzo fuorché la parola. All'interno dello spazio allestito dal fotografo Luca Gilli (courtesy Paola Sosio Contemporary Milano) con il lavoro Il menù del giorno, tutto si svolgerà in rigorosissimo silenzio. 

Si metterà in mostra anche l'impegno di natura etica e di responsabilità sociale con la collettiva dei finalisti di "No Boundaries - Arte senza barriere per una città senza barriere" - Premio Nazionale d'Arte Contemporanea, promosso e organizzato da La Skarrozzata, movimento per la sensibilizzazione al tema delle diverse abilità e con il preciso impegno di abbattere le barriere, architettoniche e mentali, attraverso la cultura, per lanciare una sfida al mondo dell'arte interrogandolo su soluzioni concrete e innovative attraverso la creatività. Sarà presente una prestigiosa ed eterogenea giuria composta da Luigi Bandini Buti, esperto internazionale di ergonomia olistica e storico fondatore di Design for All, Andrea Stella, fondatore de Lo Spirito di Stella, Associazione Onlus nata attorno alla realizzazione del primo catamarano privo di barriere architettoniche, Simona Gavioli e Alice Zannoni, Martina Cavallarin, critica d'arte e curatrice indipendente.

SetUp Plus

Tra le novità del 2015 c'è SetUp Plus: SetUp si ingrandisce, uscendo dai confini dell'Autostazione. Oltre alla superficie ulteriormente ampliata - sono 2.200 i metri quadrati a disposizione - nasce per Bologna un circuito di eventi culturali dislocati in vari luoghi della città, a cui sono invitate a partecipare tutte le realtà che avranno voglia di presentare un progetto curatoriale (che verrà poi valutato dall'apparato curatoriale di SetUp), con l'intenzione di creare una nuova rete di stimolo e dialogo culturale a Bologna. Il termine per proporre il proprio progetto scade sabato 15 gennaio.

E i motivi per aspettare SetUp 2015 non sono finiti, alla prossima!

 

 

SetUp Plus

Scadenza invio proposte: sabato 15 gennaio

Per inoltrare il proprio progetto scrivere a : info@setupcontemporaryart.com

 

Informazioni Utili

Sede: Autostazione di Bologna; Piazzale XX Settembre, 6

Date e orari

22 gennaio: inaugurazione su invito 19.30-23.00

23-24 gennaio: 17.00-1.00

25 gennaio: 14.00-22.00

Ingresso:5.00 intero € 3.00 studenti

Comitato direttivo

info@setupcontemporaryart.com

Simona Gavioli +39 339 3290120

simona.gavioli@setupcontemporaryart.com

Alice Zannoni +39 329 8142669

alice.zannoni@setupcontemporaryart.com

Segreteria Organizzativa

Roberta Filippi +39 392 9492881
roberta.filippi@setupcontemporaryart.com

Link di riferimento

sito web

 SetUp ArtFair 




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


martedì 23 dicembre 2014

Le migliori fiere sposi in Veneto e Friuli

Lo sappiamo quale sia l’enorme indotto legato al mondo dei matrimoni. L’organizzazione di un matrimonio infatti richiede moltissimo tempo ed numerosi contatti con una pluralità di fornitori. Si va da chi mette a disposizione la location al catering, dal fotografo di matrimoni professionista agli abiti nuziali, dalle bomboniere alle decorazioni floreali. Ne deriva che le fiere legate al mondo degli sposi e dei matrimoni sono numerosissime.  In questo articolo prenderemo in considerazione quelle nate tra  Friuli Venezia Giulia e Veneto.
La prima fiera da citare è sicuramento Treviso Sposi quest’anno divisa su due eventi uno a settembre 2014 a Mogliano Veneto ed uno all’Asolo Golf Club a gennaio 2015.
E’ Sposi invece si svolge a Padova, ma prestate attenzione: è su prenotazione.
Altre fiere veneto che si svolgono nei principali capoluoghi di provincia sono Venezia Sposi, Verona Sposi e Vicenza Sposi.
Per il Friuli Venezia Giulia invece da ricordare Riso e Confetti a Pordenone, ed Udine Sposa che si terrà dal 9 all’11 gennaio 2015 presso la Fiera di Udine.


AEFI: Osservatorio congiunturale sul settore fieristico: i dati del III trimestre confermano i segnali di crescita

 

 

OSSERVATORIO CONGIUNTURALE AEFI SUL SETTORE FIERISTICO:

i dati del III trimestre confermano i segnali di crescita

 

 

Milano, 22 dicembre 2014 - La ventiduesima rilevazione trimestrale sulle tendenze del settore fieristico condotta dall'Osservatorio congiunturale di AEFI per il periodo luglio-settembre 2014 conferma la situazione di un comparto in ripresa.

Nonostante le difficoltà congiunturali, i risultati registrati nel III trimestre evidenziano un miglioramento sia rispetto al trimestre precedente che al corrispondente trimestre 2013, indice della capacità delle fiere di sapere reagire alla crisi.

L'indagine, che ha coinvolto 25 poli fieristici italiani associati AEFI, ha registrato infatti segnali positivi per tutti gli indicatori considerati: numero manifestazioni, espositori complessivi, superficie occupata e visitatori complessivi.  

 

Aumenta il numero di manifestazioni e, soprattutto, incrementa in modo decisivo l'andamento del flusso di visitatori, che con un saldo del +36% registrato dalle risposte degli associati conferma il trend di crescita dei trimestri precedenti (+20% a fine giugno e +28% a fine marzo). Particolarmente interessante è lo spaccato dei visitatori italiani che, secondo i rispondenti, fanno registrare le performance più positive (saldo +36%), mentre i visitatori extra UE ed europei segnano un incremento leggermente inferiore, rispettivamente +32% e +24%.

 

Per quanto riguarda il numero di espositori, si conferma il dato del trimestre precedente (+20%), in netto miglioramento rispetto a fine settembre 2013, quando era addirittura negativo (-8%).

Parallelamente, cresce anche il numero della superficie occupata (+8%). Dato incoraggiante rispetto al +4% del trimestre scorso e addirittura speculare in positivo rispetto alla chiusura dello stesso trimestre del 2013 (-8%). Interessante anche l'analisi della provenienza degli espositori che registra saldi positivi per tutte e tre le componenti: +8% per la superfice occupata dagli italiani, +20% dagli europei e +24% dagli espositori esteri provenienti dai paesi extra UE.

 

La capacità di ripresa del settore e la ritrovata fiducia si riflette anche sull'andamento del fatturato, che nel trimestre in esame segna un saldo +16%, in incremento sia rispetto al trimestre precedente (+4%) sia rispetto allo stesso periodo del 2013 che aveva un saldo pari a zero. Un'analisi più dettagliata evidenzia che il fatturato è stabile per il 52% dei rispondenti, in aumento per il 32% e in riduzione per il 16%.

 

"I dati mostrano un settore fieristico in graduale ripresa; uno scenario che, per quanto continui a fare i conti con il difficile contesto, offre diversi segnali  positivi grazie alla capacità degli associati di contrastare con determinazione le sfide congiunturali. Questo  ci permette di guardare con fiducia i prossimi mesi e affrontare con ritrovato entusiasmo la grande opportunità di Expo 2015.  " - afferma Ettore Riello, Presidente di AEFI.

 

 

AEFI Associazione Esposizioni e Fiere Italiane nasce nel 1983 con l'obiettivo di generare sinergie tra i più importanti quartieri fieristici italiani. In particolare AEFI si pone come interlocutore privilegiato per gli operatori e le istituzioni, e svolge un ruolo di sostegno per gli associati attraverso lo sviluppo di attività e programmi nell'ambito della formazione, del marketing e promozione e della ricerca, oltre all'erogazione di servizi per le fiere attraverso l'attività delle proprie Commissioni: Tecnica di Quartiere, Amministrative-Giuridica, Fiere in Rete, Informatica e Innovazione Tecnologica e Nuove Iniziative e Programmi.

Sul piano internazionale, AEFI rappresenta le fiere italiane in UFI-Union des Foires Internationales. Presieduta da Ettore Riello, AEFI conta 35 quartieri fieristici Associati, che organizzano oltre 1.000 manifestazioni all'anno su una superficie espositiva totale di 4,2 milioni di metri quadrati.

Nei quartieri fieristici associati AEFI si svolgono gran parte delle manifestazioni fieristiche internazionali e l'85% del totale delle manifestazioni fieristiche che hanno luogo annualmente in Italia.

 


venerdì 19 dicembre 2014

Nasce a MADE expo il “Forum involucro e serramenti”

GRANDE ATTESA PER MADE INVOLUCRO SERRAMENTI, UNICO EVENTO NAZIONALE IN GRADO DI RAPPRESENTARE TUTTA LA FILIERA IN TEMA DI SERRAMENTI, TENDE, SISTEMI DI OSCURAMENTO, PROTEZIONE, INVOLUCRO EDILIZIO E COPERTURE.

Una grande iniziativa culturale, e contemporaneamente una dimostrazione pratica dell’efficacia delle tecnologie per l’architettura e l’edilizia con particolare attenzione all’involucro. È il Forum Involucro e Serramenti, iniziativa ideata e realizzata dalla redazione di Nuova Finestra e Guida Finestra di DBInformation all’interno del Salone MADE Involucro Serramenti. Approfondimenti sui temi dell’involucro, del vetro e dei serramenti, comunicati a un target selezionato grazie a un sistema integrato di media.
L’evento, che si svolgerà nel quartiere fieristico di Milano dal 18 al 21 marzo 2015 all’interno del Salone MADE Involucro Serramenti, è comprensivo di due attività. L’area “Lab” è concepita come uno spazio “live” dove i visitatori potranno assistere a un percorso sulle metodologie di prova e di posa in opera di finestre, porte, schermi, tende, persiane e scuri, parapetti in vetro e metallo, pensiline e piccole facciate, automazioni per serramenti, porte e cancelli automatici. Le Aziende partner, con l’aiuto di tecnici e posatori specializzati, proporranno test e dimostrazioni sui loro prodotti. All’interno dell’area si terranno inoltre workshop tematici e teorici permanenti dedicati all’installazione. L’obiettivo è di illustrare come una “posa a regola d’arte” completi il complesso ciclo di progettazione e produzione dei componenti edilizi.
L’area “Forum” punta a far emergere la portata dell’innovazione nell’ambito dell’involucro moderno e della tecnologia dell’architettura. Sono previsti due incontri quotidiani della durata di due ore, che coinvolgeranno aziende produttrici e relatori di primo piano, a confronto su temi quali la rapida evoluzione della normativa, la sostenibilità e le nuove dinamiche del mercato.
«Sarà un’occasione di grande visibilità per le Aziende. E non solo: puntiamo a coinvolgere attivamente la ricca e variegata platea di operatori in visita alla fiera, dai serramentisti ai rivenditori, dagli architetti e ingegneri ai tecnici specializzati», spiega Andrea Negri presidente di MADE expo.
A sua volta Roberto Briglia, presidente di DBInformation, evidenzia: «Il Forum Involucro e Serramenti è un progetto originale che vuol sottolineare, di fronte a una platea molto qualificata, la forza e la creatività delle tecnologie dell'architettura e, in particolare, di quelle connesse all'involucro, alle facciate, ai serramenti. Sarà uno straordinario spazio "live" di dimostrazioni e di scambio culturale tra i protagonisti, che per quattro giorni renderà aziende e visitatori altamente coinvolti in una grande manifestazione».

Milano, 19 dicembre 2014


Legno&Edilizia 2015 - A VERONA IL CUORE DELLE MACCHINE E DEI PRODOTTI PER L’EDILIZIA IN LEGNO



 

 

(19.12.2014) Importanti esportatori stranieri di legname, produttori di macchine per la lavorazione del legno da costruzioni e i principali raggruppamenti di impresa del settore: saranno questi i principali protagonisti della 9^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull'impiego del legno nelle costruzioni pubbliche e private, in calendario alla Fiera di Verona dal 19 al 22 febbraio 2015. In questa che è l'unica rassegna europea concepita per dare le risposte più complete ai professionisti del settore, gli espositori provenienti soprattutto da Italia, Germania e Austria, ma anche da altri Paesi europei, proporranno innovazioni tecnologiche e novità commerciali, di prodotto e di sistema, parallelamente a giornate di incontri, convegni e  aggiornamento.

 

"Avremo un livello espositivo di qualità mai raggiunta nelle scorse biennali - commenta Raul Barbieri direttore della società organizzatrice Piemmeti SpA – anche perché ci sono grandi aspettative da parte del settore che nella manifestazione riconosce da sempre un'elevatissima specializzazione. A Verona si creerà nuovamente un rapporto diretto delle industrie produttrici non solo con i carpentieri che costituiscono gli storici destinatari di Legno&Edilizia, ma anche con ingegneri, architetti ,geometri , studi di progettazione e con gli appassionati del mondo del legno".

D'altra parte le previsioni per l'edilizia in legno sono positive: entro il 2015 i volumi residenziali di questo tipo passeranno dal 6% del 2010 al 12% rispetto al mercato abitativo nuovo.

 

Alla manifestazione di Verona (la scorsa edizione fu visitata da 20.000 operatori) sono inoltre attese delegazioni di buyers e imprenditori dell'area balcanica interessati anche all'acquisto di impianti.

 

Legno&Edilizia, rivolta prevalentemente agli operatori di settore, avrà ingresso libero dalle 9 alle 18, previa registrazione e ospiterà i seguenti settori merceologici: legnami e semilavorati, macchinari e utensili, strutture portanti, carpenteria, case in legno, pavimenti soffitti scale e rivestimenti, sistemi di sicurezza, coperture e tetti, infissi controtelai per porte, colle vernici e impregnanti, sistemi di fissaggio, studi di progettazione, import e distribuzione.  Anticipazioni sul sito http://legnoeedilizia.com.

 

 

mercoledì 17 dicembre 2014

SANIT: 50 convegni, migliaia di infermieri oltre 20 Show Food della salute


SANIT - Alimentare la Salute -

50 convegni, migliaia di infermieri oltre 20 Show Food della salute

Tra sostenibilità, sicurezza alimentare, cultura del cibo e benessere

Si è conclusa oggi l'11° Edizione del SANIT - Forum Internazionale della Salute. Quattro giorni all'insegna della promozione della salute con check up gratuiti per i visitatori, oltre 20 show Food, 50 convegni tra seminari Vegan, educazione alla sana e corretta alimentazione, ma anche riflessioni sulle nuove sfide che la Sanità italiana è chiamata ad affrontare, l'esperienza degli ospedali e l'obiettivo di conciliare la qualità dell'assistenza con la rete ospedaliera. Migliaia di infermieri e numerose le associazioni e le società scientifiche infermieristiche presenti al SANIT per testimoniare il loro ruolo sempre più cruciale nella sanità. Un evento istituzionale capace di coniugare l'incontro degli operatori del settore con la divulgazione ed il coinvolgimento del grande pubblico.

Tra patrocinatori del SANIT: Expo 2015, la Commissione Europea, il Ministero della Salute, il Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali, la Regione Lazio, Roma Capitale, Coni, Unioncamere e Farmindustria.

"In questo particolare momento storico che Roma e, in generale, l'Italia sta vivendo, SANIT 2014 ha voluto porre l'accento sulla fiducia dell'operato umano, sulla riscoperta dei valori individuali, sull'operato dei volontari che in questo settore è determinante.  Quest'anno il leitmotiv del SANIT è stato Alimentare la Salute, con l' obiettivo di trattare il tema della nutrizione del corpo e della salubrità degli alimenti e collegare la manifestazione ai temi che saranno trattati all'Expo 2015, Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Esponenti delle più prestigiose istituzioni scientifiche italiane hanno discusso dell'importanza della sostenibilità (ambientale, economica, socio-culturale, nutrizionale - salutistica) dei moderni sistemi alimentari e dei prodotti agroalimentari che ne sono alla base. Si è parlato anche di sicurezza alimentare e nutrizionale, fondamentale per preservare lo stato di salute del nostro Pianeta e assicurare un futuro alla specie umana. Infine, ampio spazio è stato dedicato anche alla cura della persona, alla prevenzione e la promozione di stili di vita salutari, lo sport, il benessere psicofisico" - ha dichiarato Andrea Costanzo, Presidente SANIT.

Sei pronto per EXPO 2015?



Expo 2015 e' un grande progetto che coinvolgera' per 6 mesi (da maggio a ottobre) l'intero sistema produttivo del nostro Paese, un'opportunita' irripetibile di sviluppo per le Aziende piu' attive.

 Non perda questa occasione, esponga in queste Fiere con la nostra organizzazione,
e otterra' riscontri concreti e accrescera' la visibilita' della sua Azienda.

 


In contemporanea con: EXPO 2015, Grafitalia, Converflex, Fruitech, Intra Logistica, Meat Tech, Dairy Tech.

FIERA IPACK-IMA Milano-Rho 19-23 maggio 2015
Soluzioni tecnologiche per tutte le fasi di lavorazione di Prodotti alimentari e non: dal Processo al Confezionamento, dall'Imballaggio alla Meccanica Strumentale, dalla Movimentazione interna e Automazione alla Logistica e al Magazzino.

Fiera Mondiale per le tecnologie di produzione della Pasta Alimentare SeccaUltima edizione 2012: 54.000 Visitatori e 1300 Espositori da 35 paesi.
GLI STAND DI EXPO ITALIA E IPACK-IMA
Sono a 200 metri dall'ingresso dell'area EXPO


esempio di Stand 3x3  Euro 3000  "Tutto incluso"
www.expoitalia.biz
 


Nell'anno di EXPO 2015 la Fiera degli Appennini e' gia' stata definita dagli esperti la piu' grande Fiera del Centro Italia  dei  Prodotti e delle Tecnologie della filiera Lattiero Casearia
Esposizione di:
Prodotti Agroalimentari Tipici Regionali, Tecnologie Alimentari, FierAgricola e Zootecnica, Turismo Montano.

Espositori provenienti da tutto il mondo

Offerta Lancio  Stand 3x3  Euro 600 "Tutto incluso"
www.ciboturismo.it
a


Nella formula "Tutto incluso" forniamo:Stand indipendenti a scelta allestiti e arredati con tutti i comfort,  Assegnazione, Iscrizione alla fiera e nel catalogo ufficiale,  Assistenza durante la fiera montaggio e smontaggio, Assicurazione, Pass ingresso espositori, Pulizia giornaliera, Quadro elettrico, Illuminazione con fari, Presa di corrente e consumo elettrico, Banco reception, Tavolo con sedie. Pass e Inviti per i vostri ospiti GRATIS, Ingressi a prezzi ridotti per Expo 2015


AFFIDABILITA' E BUROCRAZIA ZERO
Con oltre 15 anni di esperienza in 200 fiere industriali
vantiamo un'alta affidabilita' nel settore che ci rende capaci di fornire un servizio agli espositori completo e molto soddisfacente.
Curiamo con scrupolosita' tutti i dettagli, per uno svolgimento della fiera sereno, rilassato e produttivo.
QUESTA OFFERTA LANCIO TERMINA IL 31 dicembre 2014

Se interessato ad esporre in queste fiere,
la invitiamo a scriverci 
da qui   per ricevere un preventivo gratuito,
oppure
a: info@expoimprese.it   
potra' valutare la nostra proposta senza impegno alcuno e
riservarsi se vorra' uno degli stand nelle posizioni di rilievo ancora disponibili.

Se preferisce
ci chiami al numero diretto: Tel.335-6223030
risponde il garante e organizzatore Antonio Benincasa
Distinti Saluti
Le dichiarazioni dei nostri clienti
___________________________________________________________________

martedì 16 dicembre 2014

DOMANI Salvamamme al SANIT: Frutta nelle scuole. Nutrirsi bene, un insegnamento che frutta



Salvamamme: Frutta nelle scuole. Nutrirsi bene, un insegnamento che frutta
Domani al SANIT ore 16 area show cooking

Si terrà domani, alle ore 16, presso il Palazzo dei Congressi di Roma, in occasione del SANIT - Forum Internazionale della Salute, l'evento Nutrirsi bene, un insegnamento che frutta. L'incontro è organizzato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, in collaborazione con l'Associazione Salvamamme.

Un'edizione speciale quella del SANIT di quest'anno che vede tra i suoi patrocinatori anche Expo 2015, oltre alla Commissione Europea, al Ministero della Salute, Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali, Regione Lazio, Roma Capitale, Coni, Unioncamere e Farmindustria.

Il SANIT 2014, in particolare, sarà dedicato al diritto alla Salute, alla sana e corretta alimentazione e al benessere. Tra le novità IMPARARE A CUCINARE SALUTARE, "Show Food - Un Mondo di salute": un contenitore interattivo denso di argomenti legati allo stile di vita salutare, alla corretta alimentazione e alla valorizzazione dei prodotti "Made in Italy". Ampio spazio, inoltre, a prodotti e servizi per la salute, seminari sull'alimentazione vegetale, Vegan, naturopatia, con attenzione alla malattia celiaca e dibattiti sulla sperimentazione animale. Sarà, inoltre, possibile acquistare i prodotti delle aziende presenti alla manifestazione.

Ogni anno al SANIT partecipano gratuitamente circa 30.000 visitatori che vengono coinvolti da iniziative organizzate dalle numerose realtà pubbliche e private presenti. Il SANIT, infatti, si rivolge sia agli operatori del settore che al grande pubblico. Numerose anche in questa edizione le Aziende Sanitarie e Ospedaliere, Associazioni senza scopo di lucro, enti pubblici e privati che hanno rinnovato il proprio impegno mettendo a disposizione la propria esperienza e i propri strumenti.

Di seguito il link al Programma:
http://www.sanit.org/category/convegni/


MIART 2015: SAVE THE DATE | 10-12 aprile 2015, fieramilanocity



Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
SAVE THE DATE
 
miart - fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea
10 – 12 aprile 2015
preview 9 aprile 2015
fieramilanocity, padiglione 3, gate 5
Milano
 
www.miart.it



Milano, 16 dicembre 2014 - Si avvicina miart 2015, la ventesima edizione della fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea di Milano organizzata da Fiera Milano e diretta per il terzo anno da Vincenzo de Bellis.
#miart2015
 
Anche quest'anno l'immagine e la comunicazione visiva sono affidate a Mousse, che attraverso lo strumento della fotografia dal 2013 ha elaborato per la fiera un sistema di identità dai tratti generativi che si rinnova a ogni nuova campagna.
Il tema scelto per miart 2015 nasce dall'associazione tra collezionismo e pratica venatoria. Le scene di caccia, che hanno una lunga tradizione nella rappresentazione dell'arte, vengono idealmente riproposte all'interno degli stand del quartiere fieristico, creando un sofisticato gioco di rimandi storici ed estetici e alludendo al ricco cerimoniale di appuntamenti e rituali sociali che da sempre ne accompagnano l'iconografia.
#huntandcollect
 
In attesa di scoprire le grandi novità della lista delle gallerie, che verrà ufficializzata a gennaio 2015, e di svelare il programma dettagliato degli appuntamenti dal 9 al 12 aprile, vi invitiamo a lasciarvi incuriosire dalla lettura di Carnet de miart, il blog ufficiale dell'edizione 2015 di miart, a cura di Nicola Ricciardi. Costruito come un magazine online, l'obiettivo del Carnet è quello di offrire uno spazio di dibattito e discussione intorno a temi quali la produzione, la conservazione e la circolazione dell'arte, con una particolare attenzione al contesto della fiera e ai suoi principali protagonisti.
Ogni due settimane, Carnet de miart presenta e propone saggi, interviste e opere di artisti, curatori, collezionisti e critici, oltre che informazioni, aggiornamenti e anteprime sulla scena artistica milanese e sui luoghi più interessanti da visitare prima, durante e dopo l'apertura della fiera.
www.carnetdemiart.it
#carnetdemiart

 
Questo ventesimo compleanno di miart si preannuncia quindi fin da ora un momento imperdibile per addetti ai lavori e appassionati d'arte: la settimana di miart 2015 proporrà infatti un calendario ricchissimo di appuntamenti dentro e fuori gli stand della fiera, riportando in evidenza il dna di Milano come capitale della creatività contemporanea e offrendo un anticipo di quella che sarà la lunga e ricca stagione di Expo 2015.
#miartdate
 
2015 IN MILAN WILL BE AMAZING. MIART MORE THAN EVER.
 
 
 
Ufficio stampa miart 2015:
Lara Facco: T +39 02 36565133 / M. +39 349 2529989 / press@larafacco.com
 
Ufficio stampa Fiera Milano:
Rosy Mazzanti: T +39 0249977324 / rosy.mazzanti@fieramilano.it
Elena Brambilla: T +39 0249977939 / elena.brambilla@fieramilano.it


Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata







lunedì 15 dicembre 2014

Indagine espositori Dronitaly: il 90% delle aziende italiane della filiera dei droni prevede fatturati in crescita nel 2015


Indagine espositori Dronitaly: il 90% delle aziende italiane della filiera dei droni prevede fatturati in crescita nel 2015. Tra i visitatori prevalgono i professionisti alla ricerca di prodotti e soluzioni per la propria attività

A un mese circa dalla manifestazione, Dronitaly ha condotto un’indagine conoscitiva presso gli espositori e i visitatori dell’edizione 2014 al fine di raccogliere valutazioni consolidate sulla partecipazione alla fiera ma anche per conoscerne meglio l’attività. Ne è emerso un quadro interessante: quello di un settore giovane e dinamico con ottime prospettive di crescita del fatturato e previsioni di investimento sia in ricerca e sviluppo che nell'organizzazione aziendale.

INDAGINE ESPOSITORI
L’indagine espositori può essere considerata uno specchio del settore: ha coinvolto un campione qualificato di espositori che, per l’ampiezza delle attività svolte, rappresentano una vera e propria filiera e la provenienza geografica indica la presenza di realtà sparse un po’ per tutta Italia. Gli anni di attività indicano che, se è vero che il 50% delle aziende è nato tra il 2013 e 2014 e quindi sta vivendo ancora una fase di avvio, l’altro 50% sta percorrendo da alcuni anni un sentiero di sviluppo.
Il numero degli addetti fa pensare ad un settore che sta crescendo: le aziende sono ancora piccole dato che  il 52,1%  ha meno più di 5 addetti, ma il 30% del totale ne ha più di 10. Non pochi nel nostro panorama nazionale e si tratta di nuovi posti di lavoro.
Guardando le previsioni sul fatturato 2015, le cose sembrano destinate a migliorare: il  90% delle aziende si aspetta una crescita. Parallelamente gli operatori sanno che hanno bisogno di continuare ad investire sia per rafforzare l’organizzazione aziendale, con particolare attenzione a Organizzazione Commerciale, Formazione e  Partecipazione a Eventi, sia in termini di ricerca e sviluppo, soprattutto per quanto attiene l’elettronica e i sensori.
Tra i settori con maggiore potenzialità di sviluppo nei prossimi 2-5 anni vi sono i servizi in agricoltura, i servizi di fotogrammetria e i software per l’elaborazione dei dati: minori i consensi per i servizi video, la produzione in senso stretto (di velivoli e del software che li equipaggia) e molto lo scetticismo sulla possibile crescita delle vendite online, che convince solo 4 aziende su cento.
Infine il giudizio alla manifestazione, che si guadagna la promozione: il voto medio è vicino all’ottimo, 7.1 , il 57%  deli espositori ha ottenuto più di 50 contatti qualificati  nei due giorni di manifestazione e ben il 92% pensa di partecipare alla prossima edizione.  

INDAGINE VISITATORI
Sebbene Milano e la Lombardia costituiscano da soli un bacino molto vasto, l'indagine visitatori indica che più della metà (53%) è arrivata da altre regioni, con un interessante 19% proveniente dal centro sud Italia. Un risultato importante per una prima edizione, segno di una fiera che è riuscita a catalizzare l’attenzione e ha saputo fornire più di un buon motivo per visitarla.
Da un punto di vista anagrafico, il pubblico di Dronitaly è “giovane” (il 79,5% è nella fascia 25-54 anni) ma non giovanissimo, come confermato anche dal grafico relativo alla professione svolta: ben il 71,5% dei visitatori della manifestazione è costituito da figure professionali quali ingegneri, geometri, geologi, architetti, videomaker. Sono stati quindi soprattutto gli utilizzatori finali, professionisti con un potenziale di spesa e capacità decisionale elevata, ad affollare gli stand e le sale convegni. Infatti, come si legge nel grafico relativo alle motivazioni della visita, il 45% era alla ricerca di prodotti per la propria attività. E alla domanda “ha trovato quello che cercava?” risponde positivamente l’86,2% degli intervistati.
Molto apprezzato il programma convegnistico, focalizzato sugli utilizzi professionali dei droni e sulla normativa: 3 visitatori su 4 hanno seguito almeno un convegno e l’83,5% ha valutato positivamente la partecipazione.
Infine, l’83,5% dei visitatori da un giudizio positivo a Dronitaly e gli organizzatori si aspettano che l’edizione 2015 avrà altrettanto seguito e apprezzamento.

PRESS CONTACT: Michele Weiss - michele.weiss70@gmail.com - 349-7792616

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI