Cerca nel blog

venerdì 29 giugno 2012

SUN: "cresce mercato arredi outdoor Italia"

SUN 2012:

cresce mercato italiano arredo esterno.

 

1.3 miliardi di Euro è il valore del mercato italiano dell'arredo per l'esterno (2011). Outlook 2016, SUN: 1.365 milioni di Euro.

 

Il fatturato aggregato (arredo per esterno e gardening) generato dal mercato italiano nel 2011 ha raggiunto quota 4.541 miliardi di Euro (vs 4.350 milioni di Euro al precedente rilevamento, anno 2010), segnando una crescita media annuale del 2% tra il 2007 e il 2011.

 

A rilevarlo, l'Osservatorio di SUN, il Salone internazionale dell'Esterno (www.sungiosun.it), giunto alla 30^ edizione (Rimini Fiera, 7-9 ottobre).

Sempre secondo la nota del SUN, il valore del mercato italiano dell'arredo per esterni (anno 2011) ha raggiunto quota 1 miliardo e 300 milioni di Euro (1.231 milioni di Euro al precedente rilevamento, anno 2010).

 

"Le costruzioni da giardino (serre, pergole, tendaggi, schermature, gazebo, pavimenti ecc.) – rileva Sergio Rossi, AD di Fiere e Comunicazioni, la società proprietaria e che realizza in partnership con Rimini Fiera il Salone - costituiscono il 15.6% del valore totale della macro-voce (arredi e gardening), mentre gli arredi e gli accessori per l'esterno (ivi compresi bbq, arredi, ornamenti, ombrelloni, e accessori di vario genere) ne costituiscono il 13%.

"Registrata una crescita continua nel quadriennio 2008-2011 – conclude Rossi -, abbiamo un outlook positivo al 2016, il cui consolidato complessivo (arredi giardino e giardinaggio) dovrebbe chiudersi a 4 miliardi 770 milioni di Euro, con la quota di arredi, corredi e attrezzature per l'esterno a 1 miliardo 365 milioni di Euro".

 

 

mercato arredi esterno Italia

fonte: Osservatorio SUN

anno

valore (mio Euro)

2008

1202

2009

1217

2010

1231

2011

1300

 

 


giovedì 28 giugno 2012

IL MINISTRO CLINI SCEGLIE RIMINI FIERA PER I PRIMI STATI GENERALI DELL'AMBIENTE


 

 

 

 

Nota stampa

 

IL MINISTRO CLINI SCEGLIE RIMINI FIERA

PER I PRIMI STATI GENERALI DELL'AMBIENTE

 

Il 7 e 8 novembre, giornate iniziali delle fiere ECOMONDO, KEY ENERGY e COOPERAMBIENTE si terrà

il summit convocato dal Ministero dell'Ambiente. 39 le organizzazioni coinvolte in otto gruppi di lavoro coordinati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile

 

 

Roma, 28 giugno 2012 - Si svolgeranno a Rimini Fiera, il 7 e 8 novembre prossimi, gli Stati Generali dell'Ambiente. Lo scenario di questo evento sarà quello delle tre manifestazioni fieristiche che in contemporanea si terranno a Rimini Fiera (7-10 novembre 2012): Ecomondo, Key Energy e Cooperambiente.

L'annuncio è stato dato questa mattina a Roma, nel corso di una conferenza stampa dal Ministro dell'Ambiente Corrado Clini.

Al suo fianco Edo Ronchi, Presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile che all'interno del comitato organizzatore svolge una funzione di coordinamento e Lorenzo Cagnoni, Presidente di Rimini Fiera.

 

Qui sopra, da sinistra: Corrado Clini, Jacopo Giliberto, Edo Ronchi e Lorenzo Cagnoni

 

A Rimini Fiera sarà presentato il 'Programma nazionale per lo sviluppo della green economy' che disegnerà per l'Italia un futuro produttivo e occupazionale anti-crisi nel segno della sostenibilità.

Contribuiranno a questo programma 39 organizzazioni di imprese ad alta valenza ambientale che fanno parte del comitato organizzatore degli Stati Generali. Al termine dei lavori saranno diffusi documenti programmatici di otto gruppi di lavoro dedicati ai settori individuati come strategici.

 

"Anche la Conferenza Onu Rio+20 sulla sostenibilità, che si è chiusa la settimana scorsa a Rio de Janeiro - ha dichiarato il Ministro dell'Ambiente, Corrado Clini - ha confermato che la green economy è lo strumento per consentire la crescita, soprattutto in questi anni di crisi, e per aiutare a uscire dalla povertà i Paesi in via di sviluppo senza gravare in modo irreparabile sul pianeta".

 

"La crescente consapevolezza ambientale - ha osservato Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e del Comitato organizzatore - apre spazi di mercato, nazionale e globale, per consumi e produzioni ad elevata qualità ecologica. L'Italia, grazie al dinamismo delle sue Pmi e alla tradizionale associazione del made in Italy alla bellezza e alla qualità, può utilizzare le chiavi dell'economia verde per aprire le porte ad una nuova prospettiva di sviluppo".

 

"Siamo orgogliosi di ospitare a Rimini Fiera un evento di questo livello – ha commentato il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni che sotto l'egida del Ministero vedrà il confronto fra le organizzazioni più autorevoli che operano nel settore. Che sia stato scelto il contesto delle nostre manifestazioni è un grande riconoscimento al lavoro svolto in questi sedici anni, nei quali abbiamo contribuito ad alimentare la cultura della sostenibilità nel nostro Paese e dai quali abbiamo tratto noi stessi una guida per le quotidiane pratiche nello svolgimento della nostra attività".

 

 

 

LE FIERE DELLA GREEN ECONOMY IN PILLOLE

Dal 7 al 10 novembre 2012 a Rimini Fiera si svolgeranno la 16a edizione di ECOMONDO, la 6a di KEY ENERGY (fiera internazionale per l'energia e la mobilità sostenibili) e la 5a COOPERAMBIENTE a cura di Legacoop. Lo scorso anno furono 75.980 i visitatori, con un incremento del 16,7% sulle edizioni del 2011 e del 49% dei visitatori stranieri (7.754 in totale). Alcuni numeri dell'edizione 2011 danno la dimensione dell'evento: 1200 le imprese nell'expo, oltre 250 i buyers esteri da tutto il mondo, 2.432 business meeting organizzati con gli operatori italiani e stranieri, 250 eventi nel calendario tecnico scientifico, 700 relatori, oltre 4.000 studenti intervenuti all'Area Education, 638 giornalisti accreditati in sala stampa.

 

I documenti diffusi alla conferenza stampa di questa mattina a Roma sono disponibili al link:

http://www.riminifiera.it/upload/conferenza_stati_generali.zip

 


mercoledì 27 giugno 2012

Premio Innovazione ICT Milano 2012: aperte le candidature

SMAU TORNA A MILANO DAL 17 AL 19 OTTOBRE: CANDIDA LA TUA AZIENDA AL PREMIO INNOVAZIONE ICT!

La tua impresa o l'ente in cui lavori ha introdotto recentemente una soluzione tecnologica per migliorare i processi aziendali nell'ambito di marketing e vendite, produzione e operation, amministrazione e finanza, risorse umane, logistica o acquisti?

Partecipa al Premio Innovazione ICT Milano 2012, l'evento promosso da Smau in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano che premia le aziende e le Pubbliche amministrazioni più innovative.

La premiazione si terrà nell'ambito di Smau Milano 2012, l'evento dedicato all'innovazione per il business in programma a Fieramilano City dal 17 al 19 ottobre, che proporrà le migliori soluzioni tecnologiche per aiutare le imprese a competere sul mercato e un programma formativo di alto livello. Alla premiazione saranno presenti rappresentanti delle istituzioni e giornalisti di quotidiani nazionali e locali, stampa specializzata, radio e TV: il Premio Innovazione ICT può diventare per la tua organizzazione un palcoscenico prestigioso, un'occasione unica di visibilità.


ATTENZIONE: La candidatura al Premio Innovazione ICT è riservata ad aziende di qualsiasi settore (manifatturiero, servizi, farmaceutico, GDO,...) e pubbliche amministrazioni (comuni, aziende sanitarie, università, ...), mentre non è consentita alle aziende fornitrici di tecnologia.

lunedì 18 giugno 2012

BTC 2012: programma della fiera degli eventi




 
 

18 giugno 2012

Pochi giorni a BTC 2012: highlight e programma della fiera degli eventi

Apre giovedì 21 giugno la 28° edizione di BTC, momento di business, aggiornamento e networking per la community degli eventi. Padiglione espositivo diversificato, hosted buyer da Italia, Europa e mercati di lungo raggio, programma seminari di grande spessore professionale, presentazioni sulle novità  di mercato e un networking party sul lungomare di Rimini ne saranno gli highlight.
Leggi la notizia
Chi sono e cosa cercano gli hosted buyer di BTC 2012

Arrivano in primis dall'Italia, ma anche dall'Europa e da mercati di lungo raggio gli hosted buyer accreditati a BTC 2012 che il prossimo giovedì arriveranno a Rimini per la fiera degli eventi. Eccone, in sintesi, i dati di profilazione salienti: tipologia, budget, numero di eventi organizzati e fornitori ricercati.
Leggi la notizia
Le cose da sapere prima dell'arrivo in BTC

Partecipazione ai seminari e al Networking Party, la raccolta fondi per le vittime del terremoto e le navette: ecco un rapido memo pratico su orari, servizi e iniziative speciali di BTC.
Leggi la notizia
 
 


ECOMONDO: LA GREEN ECONOMY "MADE IN ITALY" SI ESPANDE IN TURCHIA

 

 

CON ECOMONDO LA GREEN ECONOMY "MADE IN ITALY" SI ESPANDE IN TURCHIA:

IL MERCATO E' PRONTO AD ACCOGLIERE LE NOSTRE IMPRESE

 

Bilancio positivo per la collettiva italiana organizzata da Rimini Fiera al REW di Istanbul

 

Buone prospettive per tecnologie e progetti italiani.

Mentre a novembre alla manifestazione riminese sono attesi oltre 50 buyers turchi

 

 

Rimini, 18 giugno 2012 – Missione compiuta. La collettiva italiana organizzata al REW di Istanbul dal 7 al 10 giugno scorsi da ECOMONDO di Rimini Fiera con Marchet, azienda speciale della Camera di Commercio di Ancona, ha ottenuto positivi risultati. La Turchia si conferma un mercato di grande interesse per le aziende connazionali della green economy, tanto che ad ECOMONDO 2012 (Rimini Fiera, 7-10 novembre) saranno oltre 50 i buyers turchi presenti, interessati all'offerta degli espositori.

Alla Fiera sul Riciclaggio, le tecnologie ambientali e la gestione dei rifiuti della metropoli turca erano presenti circa 300 aziende, non solo locali, ma anche estere, provenienti da dieci Paesi. Diecimila sono stati i visitatori professionali.

"La Turchia – commenta Simone Castelli, direttore di Business Unit a Rimini Fiera - ambisce all'ingresso nell'UE e quindi ha necessità di adeguare il suo approccio alla sostenibilità ambientale e di organizzare meglio il sistema di gestione del rifiuto. In più la raccolta di materia ed il suo trattamento per nuovo utilizzo sta diventando un business diffuso. In questo scenario ECOMONDO ha potuto offrirsi come preziosa opportunità, sia per le imprese italiane che guardano ad un nuovo mercato in evoluzione, sia per i buyers turchi, interessati a tecnologie e progetti avanzati. Il lavoro che abbiamo svolto avrà sbocco positivo ad ECOMONDO".

 

 

In merito abbiamo raccolto alcuni pareri fra le aziende partecipanti al REW di Istanbul.

 

Air Clean Srl: azienda di costruzione e installazione di impianti per il trattamento dell'aria. "L'aspetto vincente di questa esperienza - riferisce Paolo Caruson, amministratore della società – è stato quello di presentarsi insieme, ossia di mostrare in un unicum ad un mercato straniero la qualità e la tecnologia italiana. Il risultato dlela nostra partecipazione è è stato positivo e siamo disponibili a ripetere l'esperienza. In Turchia avevamo già dei contatti, abbiamo quindi colto l'occasione anche per un ritorno d'immagine, dando il segnale che 'ci siamo' e siamo interessati a questa nazione, nella quale abbiamo riscontrato molto interesse per il riciclo".

 

Atzwanger: impianti di trattamento meccanico, biologico e termico dei rifiuti solidi. "Il settore in Turchia avrà grande sviluppo – commentano dall'azienda - ma ci vorranno diversi anni prima che il mercato maturi, soprattutto nel settore in cui operiamo. In questo Paese i progetti ci sono, come l'inceneritore di Istanbul, ma il settore deve ancora crescere, sono in attesa di risorse e alcune normative devono ancora essere applicate. In ogni caso, in Fiera abbiamo avuti interessanti contatti, anche di qualità. E' stato un primo passo in un mercato sul quale occorre lavorare con grande impegno. L'aver fatto parte di un gruppo di aziende che si sono presentate insieme è stato decisivo, è un modo per evidenziare il prodotto italiano di qualità, molto apprezzato all'estero".

 

 

Oberdan Pizzoni di LAV, azienda che si occupa principalmente di analisi chimiche, dice: "Partecipando alla Fiera abbiamo potuto promuovere un'altra società, costituita proprio in Turchia e della quale siamo consociati. In questo Paese abbiamo sviluppato un progetto nato proprio nell'ambito di ECOMONDO. Lo scenario turco è molto particolare, per certi versi assomiglia a quello dell'Italia di 20 anni fa. Con un investimento relativamente piccolo si riesce a mettere su un'attività che in Italia, oggi, richiederebbe un investimento dieci volte superiore. L'idea di essere in Fiera tutti insieme – aggiunge Pizzoni – è valida, e crediamo sia necessario spingere ulteriormente l'acceleratore per creare altri incontri coi soggetti pubblici. Qui i controlli sull'ambiente vengono svolti da società private delegate dal pubblico, quindi è importante accreditarsi e farsi conoscere da Ministeri e Funzionari".

 

Petroltecnica, azienda di servizi in campo ambientale che si occupa di bonifiche di serbatoi anche di grandi dimensioni (decommissioning), bonifiche di siti contaminati e bonifiche industriali: "Da un punto di vista del mercato – dice Roberta Sapio, responsabile alle relazioni esterne - la Turchia è potenzialmente interessante e come sempre siamo stati ben assistiti dall'organizzazione di Rimini Fiera. In futuro bisognerà concentrarsi sulla ricerca di contatti sempre più qualificati".

 

5PM srl: si occupa di progettazione e costruzione impianti di smaltimento dei CRT, ossia lo smaltimento di vecchi televisori e monitor di computer. "Il mercato turco – spiega Dominique Del Genovese, responsabile commerciale dell'azienda- sta vivendo una forte evoluzione in questo specifico settore. Ci sono pochissime aziende che si occupano di RAEE e quasi nessuno di CRT. In Turchia non c'è un sistema di raccolta e conferimento rifiuti come in Europa. La legge turca di recepimento delle direttive UE sui rifiuti è stata approvata in Parlamento solo due settimane fa, e si devono deliberare le direttive attuative. Quindi, essere già ai nastri di partenza si potrebbe rivelare una scelta vincente. Noi ci occupiamo di una nicchia di mercato, e tenendo conto di questo i contatti in Fiera direi siano andati bene e speriamo possano avere un seguito. Per il futuro suggeriamo l'organizzazione di conferenze o workshop, utili a creare contatti con le rappresentanze istituzionali turche".

 

 

COLPO D'OCCHIO SU ECOMONDO 2012

Qualifica: Fiera internazionale; periodicità: annuale; edizione: 16a; ingresso: operatori e grande pubblico; biglietti: intero 15 Euro; abbonamento intero per 2 giornate 25 Euro; ingresso gratuito bambini 0-6 anni; ingresso ridotto 5 Euro; ingresso universitari (con presentazione libretto) 2 Euro; orari: 9-18, ultimo giorno 9- 17; direttore business unit: Simone Castelli; project manager: Alessandra Astolfiinfo espositori: tel. 0541.744302, mail ecomondo@riminifiera.it; website: www.ecomondo.com

 


sabato 16 giugno 2012

Fonditalia a Mac Legno Sud promuove la formazione nelle filiere del legno

FondItalia in campo per l'eccellenza del comparto Legno nel mondo

Sabato 22 giugno 2012 FondItalia alla fiera internazionale "Mac Legno Sud" ad Ariano Irpino (AV) per la promozione della formazione nelle filiere del legno.

La formazione è alla base della crescita e lo sviluppo delle imprese, soprattutto per quanto riguarda il settore del Legno, da sempre baluardo del "Made in Italy" all'estero.
Contrastare la crisi e rafforzare le imprese piccole, medie, ma anche le grandi, del settore che vogliono mantenere alta la qualità della loro produzione significa, per gli imprenditori della filiera del legno, accettare la sfida dell'internazionalizzazione.
Nonostante il fatto che il settore conti 400mila addetti e raggiunga un fatturato annuale di oltre 32 miliardi di euro, i problemi restano: burocrazia, pressione fiscale, mercato interno è bloccato. Unica salvezza per il brand è mettere a punto strategie aziendali improntate sulla qualità e sull’export, per continuare a diffondere l'eccellenza italiana in tutto il mondo.
A tal proposito, FondItalia organizza il convegno "Professionisti del legno in formazione: le opportunità offerte da FondItalia", nell'ambito della fiera internazionale "Mac Legno Sud" che si terrà presso il centro fieristico Fiere della Campania, Località Cassone, comune di Ariano Irpino (AV). L'incontro si svolgerà venerdì 22 giugno, dalle ore 15:00, nella Sala Convegni.

Interverranno, tra gli altri, Egidio Sangue - Vice Presidente FondItalia e Segretario Nazionale di Ugl Costruzioni, Rocco Maurelli - Consigliere FondItalia e Giovanni Galvan - Vice direttore del Fondo.

"La formazione consente alle imprese di avvalersi di manodopera qualificata e di tecnici specializzati. Il comparto del Legno, in particolare, ha necessità di realizzare attività formative in maniera costante, pena la sua presenza nel mercato internazionale: dalla formazione base sulla sicurezza, all'aggiornamento sulle tecniche di lavorazione, all'affinamento del design, alle strategie di internazionalizzazione. - Ha dichiarato Egidio Sangue, Vice Presidente di FondItalia e Segretario
Nazionale di Ugl Costruzioni, il sindacato firmatario del Contratto Collettivo Nazionale del comparto - Per questo FondItalia ha deciso di accogliere e finanziare, con una modalità a Sportello e mediante l'utilizzo di conti aggregati, tutte le esigenze formative delle imprese del settore, così da garantire un adeguato supporto per tali attività."

FondItalia, che, in poco più di 2 anni dalla sua costituzione, ha raccolto l'adesione di circa 24.000 imprese e 128.000 lavoratori. 377 di queste fanno parte del comparto del Legno (di cui 92 campane)  per un numero di lavoratori pari a 1565.

mercoledì 13 giugno 2012

FV: Enerpoint sbarca in Benelux - annuncio a Intersolar

Enerpoint a InterSolar 2012

Alla fiera tedesca il gruppo annuncia l'espansione in Benelux

Monaco 13 - 15 giugno 2012 – Stand B5.570

 

In seguito alla recente apertura di Enerpoint Ltd a Londra e all'internazionalizzazione del gruppo già avviata con le filiali di Quedlinburg (in Germania) e Tel Aviv (in Israele), il top player del settore fotovoltaico italiano rafforza la sua presenza sui mercati esteri con l'apertura di un nuova società in Benelux: Enerpoint BVBA.

L'operazione fa parte di una consolidata strategia di internazionalizzazione e diversificazione, che punta in particolare sull'innovazione per rispondere alle nuove sfide energetiche con soluzioni intelligenti che siano in grado di confermare il fotovoltaico come tecnologia di primo livello nella generazione elettrica. Enerpoint, con oltre 11 anni di esperienza nel settore, sta guidando questo cambiamento di paradigma e lo conferma con la presenza a InterSolar 2012, la più grande esposizione internazionale per l'energia solare, che si terrà a Monaco di Baviera dal 13 al 15 giugno. Durante la fiera tedesca, infatti, Enerpoint presenterà prodotti innovativi che rispondono alle nuove esigenze energetiche e annuncerà la nascita della nuova sede, che servirà i clienti di Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi.

 

Con sede a Mechelen, vicino Bruxelles, Enerpoint BVBA è uno dei primi distributori italiani presenti in Benelux e prevede di raggiungere un fatturato di circa 15 milioni di euro entro la fine del 2013. La società, infatti, intende diventare in pochi anni uno dei principali punti di riferimento per gli installatori del Benelux garantendo un servizio di elevata qualità e offrendo un ampio portafoglio di prodotti e servizi  in grado di soddisfare le esigenze di un settore in continua evoluzione.

 

"Abbiamo scelto di scommettere sul Benelux – afferma Ton Kroef, General Manager di Enerpoint BVBAperché rappresenta un mercato consolidato per le energie rinnovabili. Soprattutto nelle Fiandre il fotovoltaico è un settore maturo, grazie anche a un sistema di incentivazione stabile che consentirà un costante sviluppo dell'energia solare sia nel residenziale sia nel commerciale".

 

Con i suoi 2 GWp di potenza installata e una crescita del fotovoltaico nel 2011 di circa il 70% rispetto al 2010, il Benelux si conferma un mercato con importanti potenzialità. Si prevede che nei prossimi anni verranno installati in tutto il territorio ulteriori GWp, grazie a famiglie e aziende locali che sempre di più scelgono di adottare le energie pulite nel rispetto dell'ambiente. 

 

"Abbiamo individuato – conclude Ton Kroef – ottime opportunità di sviluppo nella Regione della Vallonia, dove è prevista una forte crescita del fotovoltaico nei prossimi anni. Inoltre punteremo sull'Olanda, uno dei pochi mercati indipendenti dagli incentivi statali e che, in questi ultimi anni, non ha visto un grande sviluppo delle rinnovabili. Ci si aspetta, però, che il mercato olandese cresca fino a raggiungere i 100 MWp anche senza le sovvenzioni".

 

 

 


mercoledì 6 giugno 2012

ECOMONDO DA DOMANI A ISTANBUL CON LE IMPRESE ITALIANE




 

La Turchia mercati top per la green economy

 

 

Rimini, 6 giugno 2012 - Da domani al 10 giugno, ECOMONDO, l'appuntamento di Rimini Fiera sulla green economy, sarà ad Istanbul al REW, la Fiera sul Riciclaggio, le tecnologie ambientali e la gestione dei rifiuti, dove 300 aziende turche e di altri dieci Paesi attendono diecimila visitatori professionali.

ECOMONDO, in collaborazione con Marchet, azienda speciale della Camera di Commercio di Ancona, accompagnerà in Turchia un gruppo di aziende italiane, organizzate in una collettiva, che al REW, attraverso la formula dei business meeting, entreranno in contatto con un mercato strategico per la domanda di tecnologie e servizi.

In Turchia si producono 20 milioni di tonnellate di rifiuti, 2,5 milioni quelle recuperate. Le spese per l'ambiente sono di oltre 5 miliardi di euro, il 69.5% delle spese e degli investimenti è in capo ai comuni, il 3.2% all'amministrazione provinciale, il 27.3% ad altri enti pubblici. Nel 2010, di tutti gli investimenti del settore privato, il 51% ha riguardato la gestione dei rifiuti, il 26% quella delle acque reflue e il 13% la protezione del clima e dell'ambiente.

"In Turchia - dice Simone Castelli (foto), direttore business unit di Rimini Fiera - lavoreremo anche per ulteriori delegazioni di buyers in visita a novembre a Ecomondo".

 

ECOMONDO IN PILLOLE

L'ECOMONDO di Rimini Fiera, curata dal project manager Alessandra Astolfi (foto) è la principale esposizione italiana per la green economy. Nei suoi 16 anni sono cresciute sezioni espositive dedicate al ciclo del rifiuto, bonifica siti contaminati, acqua, aria, rifiuti inerti, rifiuti elettronici...). Richiama 76mila operatori, per oltre il 10% stranieri e all'edizione 2012 (7 al 10 novembre) attende 1200 espositori. In contemporanea si terranno la 6a KEY ENERGY, fiera internazionale per l'energia e la mobilità sostenibili, e la 5a COOPERAMBIENTE - a cura di Legacoop - con le migliori esperienze cooperative sull'ambiente.

Guarda il video dell'edizione 2011 di ECOMONDO http://www.youtube.com/watch?v=SM1TfiWFQIs&list=UUOiB3xQdwd4bau8tYeULVug&index=37&feature=plpp_video

 

venerdì 1 giugno 2012

Ecomondo: verso la citta' sostenibile


IN VIAGGIO VERSO LA CITTÀ SOSTENIBILE

Continuano le tappe di avvicinamento al grande appuntamento di Ecomondo e Key Energy 2012 – Rimini Fiera 7-10 novembre

Rimini, 1 giugno 2012 – Sarà un nuovo importante step di avvicinamento al grande appuntamento della Città Sostenibile di Ecomondo e Key Energy 2012, in programma a Rimini Fiera dal 7 al 10 novembre prossimi, il convegno 'Smart Cities: il ruolo della città, dell'industria, della ricerca', che si terrà a Roma, martedì 5 giugno alle ore 10, nella prestigiosa cornice del Senato della Repubblica – Sala palazzo Bologna.

Leggi online.

 



Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI