Cerca nel blog

martedì 29 novembre 2011

ACCORDO TRIENNALE TRA CASACLIMA E RIMINIFIERA

ACCORDO TRIENNALE TRA CASACLIMA E RIMINIFIERA

A SIA GUEST la firma

per una sezione del Salone dedicata al risparmio energetico negli alberghi

Rimini, 29 novembre 2011 - SIA GUEST amplia i suoi orizzonti e, dalla prossima edizione, ospita ClimaHotel, una nuova sezione dedicata al risparmio energetico negli hotel.

In occasione del Salone Internazionale dell'Accoglienza che si chiude oggi al quartiere fieristico riminese è stato infatti firmato un accordo triennale tra CasaClima e Rimini Fiera che dà vita ad una sezione espositiva dedicata a prodotti e servizi energetici per strutture ricettive, che rivolgerà particolare attenzione al binomio sostenibilità e risparmio. Una sezione che si terrà sempre in occasione di SIA GUEST, la manifestazione da 61 anni leader nel settore dell'hotellerie.

"Ormai è chiaro a tutti - spiega Norbert Lantschner, direttore dell'Agenzia CasaClima - che l'energia è il nostro futuro. Non possiamo più contare sul petrolio, fra l'altro destinato a continue impennate di prezzo. Men che mai gli hotel, strutture che nel nostro paese sono state costruite soprattutto negli anni Sessanta e Settanta e che divorano energia come poche altre. Dobbiamo sapere cosa consumiamo, quanto ne consumiamo, quanto ci costa e che ricadute ha sull'ambiente. E possiamo farlo risparmiando soldi e danni all'ecosistema. Le tecnologie ci sono già. Anzi, ci permettono di trasformare fin da ora gli alberghi da consumatori a produttori di energia. ClimaHotel avrà questa mission, grazie ad una grande vetrina per il settore quale è SIA GUEST".

"La nostra visione - rincara Simone Castelli, direttore di Business Unit a Rimini Fiera - è quella di un turismo sempre più sostenibile, esigenza avvertita da gran parte della clientela degli hotel. Noi l'abbiamo ben chiaro da tempo: organizziamo ECOMONDO e KEY ENERGY, fiere leader nel settore ambientale ed energetico, SIA GUEST, madre di tutte le fiere turistiche, vantiamo uno dei quartiere espositivi più attenti alla sostenibilità. Questo accordo, con un partner di grande professionalità ed esperienza come CasaClima, ci permetterà di offrire un appuntamento che, sono sicuro, diventerà imprescindibile".

L'Agenzia CasaClima è un ente pubblico ed indipendente della Provincia Autonoma di Bolzano che si occupa di certificazione energetica ed ambientale di edifici e prodotti. Ad oggi ha certificato oltre 3.500 edifici distribuiti su tutto il territorio nazionale. Il sigillo di qualità ClimaHotel rappresenta invece lo strumento per introdurre all'interno delle strutture alberghiere misure tecniche e strategiche di gestione coerenti con uno sviluppo sostenibile dell'attività turistica.

Rimini Fiera SpA opera, da oltre 60 anni, sul mercato interno e su quello internazionale. L'assetto societario vede quali soci pubblici Provincia di Rimini, Comune di Rimini, CCIAA e Regione Emilia-Romagna, oltre a soci privati. Certificata ISO9001:2000 da BVQI sull'intero processo gestionale, Rimini Fiera ha inoltre la certificazione ambientale UNI EN ISO 14001:2004.



lunedì 7 novembre 2011

AlternativaSostenibile a Ecomondo 2011

ALTERNATIVASOSTENIBILE a ECOMONDO 2011

Da mercoledì 9 a sabato 12 novembre 2011 presso il complesso fieristico RIMINIFIERA

Dopo la partecipazione al SAIE 2011 con un grande successo di pubblico ed una grande attenzione dei lettori, ALTERNATIVASOSTENIBILE.IT si prepara all'importante partecipazione a ECOMONDO 2011 dove occuperà lo stand 013 pad A4. Tra le più importanti manifestazioni fieristiche internazionali in materia di sviluppo sostenibile, ECOMONDO
2011 rappresenta per ALTERNATIVASOSTENIBILE.IT l'opportunità di entrare in diretto contatto con le ultime innovazioni sul tema ambiente, di risparmio energetico e del trattamento dei rifiuti. ECOMONDO è infatti la vetrina più qualificata a livello internazionale sulle soluzioni tecnologiche più efficaci per la corretta gestione e valorizzazione dei rifiuti, per il risparmio idrico, per l'efficienza energetica, per il riuso delle risorse e più in generale per esplorare i nuovi modelli di crescita economica attraverso lo sviluppo di un business etico e responsabile.

La presenza a ECOMONDO come punto di vista privilegiato da trasferire ai nostri fedeli lettori, rappresenta per ALTERNATIVASOSTENIBILE.IT motivo di grande orgoglio ed un passaggio significativo per la storia di questo portale, nato dalla spontanea e forte convinzione di giovani, professionisti e non, che avevano inizialmente un unico comune denominatore, l'amore per la sostenibilità e il desiderio di diffondere questa cultura di rispetto dando finalmente un'altra chiave di lettura al concetto di sviluppo. Questo desiderio si è trasformato nel tempo creando una realtà che ormai è tra le più riconosciute nel mondo del web come voce indipendente di informazioni e modelli di sviluppo
sostenibile a 360° che raccoglie una media di 50000 contatti mese, le cui notizie vengono riprese in molti casi da GOOGLE NEWS, grazie alla tempestività nella divulgazione delle notizie ed all'ampiezza del portafoglio informativo.

Il portale ALTERNATIVASOSTENIBILE.IT, che da circa un anno ha acquisito il titolo di testata giornalistica, si prefigge l'ambizioso obiettivo di portare un contributo concreto nell'attuazione di pratiche sostenibili. Ha lo scopo di promuovere la diffusione della cultura della sostenibiltà e di far crescere strategie innovative in cui far coesistere in modo pratico le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile (ambientale, economica e sociale), prevalentemente grazie alla partecipazione dei lettori che diventano in molti casi vere e proprie fonti di
informazione.

Aspettiamo i nostri lettori allo stand 011 PAD. A24 di Rimini fiera per accoglierli e conoscerli dal vivo e per informarli dei nostri prossimi progetti e saremo per loro in prima linea per riportare il meglio della fiera attraverso il nostro portale.

Info:
eliana savino
comunicazione@alternativasostenibile.it
www.alternativasostenibile.it
cell. 348 888 37 87

Associazione Alternativa Sostenibile - Testata iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 - Direttore responsabile: Andrea Pietrarota - Codice Fiscale: 92022860750 P.IVA: 04412450753
Indirizzo: Via Sforza, 41 – 73028 Otranto (LE)

giovedì 3 novembre 2011

KEY ENERGY 2011: COGENERAZIONE E BIOGAS

A KEY ENERGY 2011 IL MONDO DELLA COGENERAZIONE E DEL BIOGAS

Il più ampio panorama delle aziende di due filiere in crescita esponenziale, workshop, proposte e dibattito

Rimini, 3 novembre 2011 - Key Energy mette al centro dell'edizione 2011 le bioenergie e la cogenerazione, punte di diamante delle rinnovabili e dell'efficienza energetica made in Italy. Sono infatti oltre 100 le aziende del settore che affolleranno, dal 9 al 12 novembre, il Padiglione D5 di Rimini Fiera: in pratica, il meglio delle rispettive filiere.

È il momento del "biogas fatto bene"

Le agroenergie sono in forte sviluppo e in controtendenza rispetto a molta parte dell'economia nazionale. Il biogas, per esempio, negli ultimi due anni è cresciuto del 285% e nel 2010 ha dato lavoro a 3.500 addetti, "rendendo il mercato italiano uno dei più dinamici al mondo", come ricorda Viller Boicelli, direttore del CIB, il Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione. Il Consorzio, che ha stretto un accordo con Key Energy, è nato tre anni fa ma conta già oltre 150 consorziati titolari di impianti che vanno dalla piccola, 100 chilowatt, alla grande taglia, 999 chilowatt, 30 imprese fornitrici di sistemi, 16 imprese fornitrici di prodotti e servizi e 6 soci istituzionali.

Il biometano ricavabile dal biogas è in grado di utilizzare biomasse ma anche sottoprodotti agricoli, agroindustriali e rifiuti biodegradabili urbani. Così circa 160 milioni di tonnellate di rifiuti, scarti, sottoprodotti agro-industriali, la cui gestione costituisce un problema, potrebbero trasformarsi in opportunità. Come stima il CIB, il "biogas fatto bene", quello prodotto con impianti aggiornati, di nuova generazione ad alto rendimento, in filiera corta e con una netta riduzione delle emissioni, potrà arrivare a produrre almeno 6,5 miliardi di metri cubi di metano. Pari a circa l'8% del consumo di gas naturale in Italia.

La cogenerazione chiede regole certe

È un momento decisivo per la cogenerazione in Italia. "Anche da noi, pur con l'ormai consueto ritardo, si sta definendo il quadro normativo e regolatorio sulla cogenerazione in materia di iter autorizzativo, accesso alla rete e regime di sostegno", ricorda Carlo Belvedere, segretario generale di Ascomac Cogena, che rappresenta le aziende del settore. Gli impianti capaci di produrre in modo combinato energia elettrica e calore riconosciuti dal Gse contano su una potenza installata totale di 9.900 MW elettrici, circa il 10% del parco totale di generazione italiano e il 13% del solo parco termoelettrico nel 2008 (i dati 2010 sono in fase di pubblicazione a cura del Gestore).

Non solo richieste e rappresentanza, ma anche stand, convegni e workshop. Questo è il senso della partecipazione di Cogena all'evento riminese. Come spiega Belvedere: "Siamo consapevoli che la sostenibilità rinnovabile, efficiente e diffusa costituisca la rivoluzione di fare e di partecipare al bene comune. In questo senso, abbiamo deciso di lasciare ampio spazio ai contenuti, alle attività e ai servizi delle imprese associate che hanno risposto con entusiasmo al nostro invito: e quindi workshop rapidi, semplici, immediati". E proprio in occasione di Key Energy, Cogena lancerà il nuovo servizio "Contatto Energia".

Efficienza e rinnovabili a tutto workshop

Il biogas e la cogenerazione disporranno per tutta la durata del salone della Sala Forum CIB - COGENA dove andranno in scena workshop di approfondimento tecnico a getto continuo. Qui i visitatori e gli addetti ai lavori potranno assistere a seminari brevi dedicati alle soluzioni più innovative ed efficienti dei due settori.

Il programma completo di Key Energy 2011: http://www.keyenergy.it/appuntamenti_eventi/rimelenco_programma_all.asp

Ecolamp partecipa alla 15a edizione di Ecomondo

Ecolamp partecipa alla 15ª edizione di Ecomondo

Il Consorzio per il Recupero e lo Smaltimento di Apparecchiature di Illuminazione partecipa all'edizione 2011 dell'annuale fiera internazionale sul recupero di materia ed energia e sullo sviluppo sostenibile che si terrà dal 9 al 12 novembre a Rimini

Milano 03 novembre 2011 – Anche quest'anno Ecolamp partecipa alla fiera Ecomondo, l'appuntamento annuale dedicato al recupero di materia, energia e allo sviluppo sostenibile che si terrà dal 9 al 12 novembre a Rimini. Ecomondo sarà l'occasione per il Consorzio di fare un punto sulla raccolta delle sorgenti luminose a fine vita in Italia, sui risultati acquisiti dal sistema RAEE nel raggruppamento 5, sui problemi ancora da risolvere e sui possibili scenari che la nuova Direttiva sui RAEE, in preparazione a Bruxelles, potrebbe aprire nel prossimo futuro.

Giovedì 10 novembre alle ore 13.30, presso il proprio stand, Ecolamp presenterà in anteprima i contenuti del "Libro Bianco sulla raccolta delle sorgenti luminose in Italia", realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, e lancerà la prossima campagna di comunicazione ed informazione realizzata in collaborazione con Legambiente, "Illumina il riciclo", sulla raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste.

A tutti i partecipanti all'incontro verrà offerto il volume "L'Italia ambientalmente sensibile", stampato a conclusione della mostra polisensoriale "Lamp&Rilamp" sul corretto smaltimento delle lampadine a risparmio energetico: un giro della penisola che ha toccato trentun città italiane in tre anni, totalizzando più di quaranta mila visite.

A discutere e a presentare idee e volumi saranno, con Fabrizio D'Amico, direttore generale di Ecolamp, Bruno Cesario, sottosegretario all'Economia, Vittorio Chiesa, docente del Politecnico di Milano, Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente.


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI