Cerca nel blog

martedì 31 maggio 2011

SAPORE DELL’ANNO PREMIA I VINCITORI 2011 E PRESENTA UFFICIALMENTE IL PROGETTO SUL MERCATO ITALIANO

8 giugno 2011, h. 18.30 Istituto dei Ciechi di Milano, Via Vivaio 7

“Sapore dell’Anno”, l’unico marchio di qualità, attribuito ai prodotti dell’area Food & Beverage, che premia il Sapore sulla base di test sensoriali, approda in Italia, dopo oltre 13 anni di affermata presenza sul mercato francese e a seguito di una fase test positiva sperimentata nel 2010.

La presentazione del progetto e la premiazione dei 6 vincitori di “Sapore dell’Anno 2011” sono in programma per l'8 Giugno p.v., presso l’Istituto dei Ciechi di Milano, a partire dalle ore 18.30.

L’incontro avrà lo scopo di annunciare ufficialmente il lancio sul mercato italiano di questo marchio di qualità, già affermato in altre realtà europee - oltre alla Francia, anche Belgio, Spagna, Portogallo - grazie alla credibilità raggiunta da parte di consumatori e aziende, sostenuta dal valore aggiunto di una metodologia rigorosa. Lo svolgimento dei test avviene infatti in laboratori certificati basati sull’analisi sensoriale e ogni prodotto candidato, presentato in forma anonima, è assaggiato evalutato da una "giuria" di consumatori indipendenti.

Il conferimento del titolo di “Sapore dell’Anno” costituisce un biglietto da visita notevole per il prodotto che esibisce il rispettivo logo: l’utilizzo del marchio in tutte le leve di comunicazione, consentito ai vincitori per i 24 mesi successivi all’assegnazione del premio, porta grande visibilità e prestigio alla reputazione del prodotto e del brand, e va a costituire un reale elemento di differenziazione dalla concorrenza, proprio perché attribuito dai consumatori.


Per ulteriori informazioni:

SAPORE DELL’ANNO

www.saporedellanno.com

Digital pr a cura di Blu Wom Milano

http://www.bluwom-milano.com/eventi.asp

02 87384640

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

lunedì 30 maggio 2011

KEY ENERGY 2011: AGROENERGIA E COGENERAZIONE

KEY ENERGY 2011 METTE AL CENTRO AGROENERGIA E COGENERAZIONE

Il padiglione D5 di Rimini Fiera sarà interamente dedicato alle bioenergie e alla generazione contemporanea di calore e di elettricità.

Spazio anche a tutte le forme alternative di rinnovabili e alle "Smart Cities"

Rimini, 30 maggio 2011 - Agroenergia e cogenerazione al centro della quinta edizione di KEY ENERGY, la fiera internazionale per l'energia e la mobilità sostenibili in calendario a Rimini Fiera dal 9 al 12 novembre prossimi in contemporanea a ECOMONDO e COOPERAMBIENTE.

Tra le novità del salone spicca la presenza congiunta di Cogena, l'Associazione italiana per la promozione della cogenerazione, e Cib, il Comitato italiano biogas, che in accordo con tutti i loro associati porteranno al Padiglione D5 le competenze, le soluzioni, i prodotti, le case history e la consulenza in tema di bioenergie e cogenerazione. Un intero padiglione, dunque, dove fare il punto con gli esperti e le aziende di un settore anticrisi che - secondo il primo Osservatorio Agroenergia di Althesys, Confagricotura ed EnergEtica - può portare benefici per 20 miliardi di euro al sistema Italia nei prossimi dieci anni.

Il biogas, in particolare, è cresciuto del 285% negli ultimi due anni. Grazie ai nuovi incentivi ai piccoli impianti previsti dal quarto Conto energia, alimentabili con le biomasse e i sottoprodotti agricoli già disponibili in azienda, promette di continuare la sua corsa offrendo soluzioni reali per gli agricoltori - già "toccabili con mano" a KEY ENERGY 2011 - limitando così il ricorso agli impianti di grossa taglia, talora accusati di speculazione e di sottrarre terreno agli usi alimentari.

Per quanto riguarda la cogenerazione di energia, l'Iea - l'Agenzia internazionale dell'energia - è stata molto chiara: la generazione contemporanea di calore e di elettricità con lo stesso processo di combustione è una tecnologia molto efficiente, ma in parte sottovalutata. E va necessariamente promossa, come sottolinea il recentissimo rapporto "Co-generation and renewables: solutions for a low-carbon energy future". A maggior ragione ora che è in arrivo la nuova direttiva europea sull'efficienza energetica.

La bozza di Bruxelles, che sta già circolando informalmente, renderà obbligatorio - "vincolante", nel linguaggio Ue - il risparmio energetico: le società distributrici di elettricità e gas dovranno far risparmiare ogni anno ai propri clienti finali una quota di energia dell'1,5%.

Altra novità della quinta edizione di KEY ENERGY sarà lo spazio dedicato a "Smart Cities", una declinazione e un approfondimento di "Città Sostenibile". A Rimini Fiera, grazie al contributo di Enel e Telecom, faranno passerella casi e applicazioni concrete e già realmente operative per la "città intelligente", di smart grid e tecnologie green per le aree urbane e la loro interconnessione.

COLPO D'OCCHIO SU KEY ENERGY 2011

Qualifica: Fiera internazionale; periodicità: annuale; edizione: 5a; ingresso: operatori; biglietti: intero 15 euro; abbonamento intero per 2 giornate: 25 euro; orari: 9.00 - 18.00, ultimo giorno 9.00 - 17.00; info espositori: Desireè Palazzolo 0541.744610 oppure Lucia Gurnari 0541/744615; mail d.palazzolo@riminifiera.it oppure l.gurnari@riminifiera.it ; sito web: www.keyenergy.it

PRESS CONTACT:

Servizi di comunicazione e media relation, Rimini Fiera Spa

+39-0541-744.510, press@riminifiera.it

responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini;

addetti stampa: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio;

media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati (trevisani@nuovacomunicazione.com, 335.7216314)


Boom di visitatori per Expo Luxe

BOOM DI VISITATORI PER EXPO LUXE

Expo Luxe alla sua seconda edizione si riconferma un'esperienza appassionante e coinvolgente

sia per gli operatori che per il pubblico, registrando

nel mese di maggio 2011 oltre 15 mila visite on-line

e più di 37 mila risultati su Google

Per partecipare a Expo Luxe cliccare qui


Giunto alla sua seconda edizione, che avrà luogo dal 14 al 18 settembre 2011 negli splendidi saloni di Palazzo Ferrajoli, Expo Luxe - Il Salone del Lusso di Roma si riconferma un'esperienza appassionante e coinvolgente sia per gli espositori che propongono prodotti e servizi del lusso più esclusivo che per il pubblico amante dei luxury goods e della ricercatezza. L'obiettivo è quello di proporre prodotti e servizi unici che rappresentino il meglio della creatività italiana ed internazionale.

L'edizione 2011 di Expo Luxe porterà in scena un lusso su misura, esclusivo, con espositori che non si trovano normalmente nei negozi: dalle maioliche dipinte a mano che sono veri capolavori per le più belle case del pianeta agli accessori di arredamento luxury-chic in cui trionfano i riflessi di migliaia di Swarovski Elements, dai viaggi che diventano un'esperienza di lusso unica nel suo genere ai servizi di lifestyle management, dalla camicia che diventa un'opera d'arte ai gioielli araldici, dalle borse in edizione limitata alle essenze che non si trovano in profumeria, dai quadri arricchiti da elementi preziosi quali foglie d'oro e cristalli Swarovski all'occhiale-gioiello.

Un lusso su misura che raccoglie un numero di estimatori sempre più elevato. L'interesse per la manifestazione espositiva dedicata al mondo del lusso è infatti sempre maggiore: il sito ufficiale www.expoluxe.it registra 15.873 visitatori negli ultimi 30 giorni, con una media di oltre 529 visite al giorno, di cui il 64% provenienti dall'Italia e il resto da ben 31 Paesi, con molti click da quasi tutta l'Europa (con in testa la Federazione Russa, Francia e Austria, seguite da Spagna, Polonia, Svizzera, Olanda, Germania e Regno Unito) e anche dal resto del mondo: dall'Argentina alla Nuova Zelanda, dall'Australia al Brasile, con in testa la Cina.

Organizzato da AJCOM e da World & Pleasure magazine Expo Luxe rappresenta dunque per gli espositori un'importantissima ed esclusiva vetrina per presentare il top della propria offerta ad un pubblico con un'elevata propensione all'acquisto e con una forte capacità di spesa: un luogo d'incontro per le aziende, investitori, operatori e consumatori interessati al luxury lifestyle (info: 06 89.67.17.01).

Foto in alta risoluzione: www.ajcom.biz/expoluxephoto.html

giovedì 26 maggio 2011

Sia Guest alla Fiera di Rimini: ospiti di Hotel Sporting anche il lavoro è un piacere!

La Fiera di Rimini esiste da oltre 50 anni, e dispone delle strutture e dei servizi ideali per i tanti eventi che ospita durante l’anno. Il quartiere fieristico dal 2001 è stato completamente rinnovato. Vanta una superficie complessiva di 460 mila mq, di cui 160 mila occupata da aree verdi, ed è tutto sul piano terreno, così da rendere più pratica l’organizzazione dei vari settori. All’interno ci sono bar, ristoranti, sala stampa e anche un centro operatori funzionale e tecnologico. Dal 26 al 29 novembre 2011 il quartiere fieristico ospiterà, come ogni anno, il Salone Internazionale dell’Accoglienza, noto come Sia Guest di Rimini.

È un importante momento di incontro tra le aziende e gli operatori del mercato internazionale dell’ospitalità. Manager, direttori d’albergo, chef, investitori, e top buyer potranno confrontarsi al Sia Guest di Rimini sulle esperienze e le novità che saranno presentate anche all’interno degli stand espositivi. Rimini Fiera è facilmente raggiungibile in treno, grazie alla stazione ferroviaria di cui dispone sulla linea Milano-Bari, e addirittura anche in elicottero per la presenza di un’area predisposta per l’atterraggio.

Alloggiando presso l’Hotel Sporting 4 stelle di Rimini, sarete a pochi minuti d’auto dalla Fiera. Ma non sarà questo l’unico vantaggio offerto dall’Hotel Sporting centro congressi di Rimini. All’interno ci sono quattro sale congressuali diverse tra loro, e adatte alle diverse tipologie di meeting e convegni. Disponibili anche il servizio cambio valute estere, il noleggio auto, la ricerca di baby-sitter.

Ma l’Hotel Sporting e dei Congressi di Rimini, oltre ad essere una struttura adatta per soggiorni di lavoro, è anche perfetta per vacanze di piacere. Infatti organizza diverse escursioni, e dispone di un “Angolo Benessere”, con sauna finlandese, massaggi, e idromassaggio possibile anche nell’ampia piscina esterna riscaldata. Uno dei migliori hotel 4 stelle a Rimini, indubbiamente.

lunedì 23 maggio 2011

Organizzare traslochi per le fiere

Fiere e traslochi Roma? Il tuo trasloco a Roma per le mille fiere che si svolgono nella capitale è causa di ansia e stress? Cancella la parola stress quando pensi al trasloco: per i nostri traslochi a Roma "all inclusive" proponiamo il Metodo Anti Stress. Cosa vuol dire? Che pensiamo a tutto noi: carico-scarico, trasporto, imballaggio inventario, assicurazione, custodia dei beni. Preventivo e Sopralluogo del trasloco, in qualunque punto di Roma, sono gratuiti e senza impegno! Easytrasloco offre anche altri servizi per i traslochi a Roma, scoprili tutti!


La principale preoccupazione legata al trasferimento di tutto il materiale per una fiera è l'incertezza legata all'arrivo intatto del materiale da sottoporre ai visitatori in fiera, sopratutto per la necessità di coordinare le attività di operatori diversi prima che la funzionalità delle postazioni di lavoro venga interamente ripristinata.

Per questo motivo, quando si organizza un trsloco di tipo fieristico è fondamentale raggiungere una visione panoramica delle attività da svolgere e elaborare un'adeguata pianificazione del trasferimento, al fine di ridurre al minimo il fermo operativo dell'azienda, costi e disagi connessi.

giovedì 19 maggio 2011

TERRA FUTURA: apre venerdì 20 maggio a Firenze la mostra convegno della sostenibilità

TERRA FUTURA, mostra convegno delle buone pratiche di sostenibilità

Firenze, Fortezza da Basso, dal 20 al 22 maggio 2011 (ottava edizione).

In rassegna realtà, iniziative e progetti di sostenibilità ambientale, economica e sociale.

Attesi importanti ospiti: Gunter Paoli, Susan George, Alex Zanotelli, Vandana Shiva,

Michel Bauewens Paolo Cacciari, Giulietto Chiesa, Enrico Giovannini, Luigino Bruni,

Giovanni Sartori, Cecilia Strada, Stefania Prestigiacomo, Fausto Bertinotti,

Giuseppe Pignatone, Savino Pezzotta, David Riondino…

Firenze, maggio 2011 Un barbecue ad energia solare, poltrone e sgabelli di ecodesign che riutilizza la cartellonistica in pvc di Palermo, restyling di vecchi abiti o loro trasformazione in accessori o costumi teatrali, abbigliamento sportivo in fibra di bambù, elementi di arredo e capi di abbigliamento realizzati in carcere, magari recuperando materiali di scarto non riciclabili; e ancora, un profumatore d'ambiente dotato di un sistema ecowireless, giardini tascabili bio ed eco da scrivania e da balcone, lo scooter elettrico più veloce in commercio…

Tutto questo e altro ancora all'ottava edizione di Terra Futura, mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, da venerdì 20 fino a domenica 22 maggio 2011 a Firenze, alla Fortezza da Basso. È promossa da Fondazione culturale Responsabilità etica Onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell'economia sociale, insieme ai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente.

Sono le 13 le sezioni dell'area espositiva, con circa 600 aree e oltre 5000 realtà rappresentate, per una rassegna che traccia un ampio e significativo panorama di buone pratiche e di esperienze, spaziando dalla tutela dell'ambiente alle energie alternative, dalla finanza etica al commercio equo, dall'agricoltura biologica all'edilizia sostenibile; e ancora, progetti e iniziative di turismo responsabile, consumo critico, welfare, impegno per la pace, solidarietà sociale, cittadinanza attiva e partecipazione... Modelli di produzione, di consumo, di gestione delle città, che oltre a contribuire a un futuro sostenibile e a migliorare la qualità della vita, sanno anche produrre nuova economia e generare occupazione.

Molte le presenze e i progetti di mobilità sostenibile: il portale "Lincar" (presentato in anteprima) che ha lo scopo di diffondere la condivisione dell'auto per viaggiare e quello, "Bicitalia", che mappa oltre 16mila km di rete cicloturistica italiana. A Firenze anche il test drive di veicoli elettrici su circuito di prova e l'auto di "Ritorno al futuro" equipaggiata di un motore elettrico. Protagonisti come sempre i GAS, gruppo di acquisto solidale, a partire da quelli per impianti fotovoltaici o che comprano terreni per combattere l'abbandono delle terre agricole in favore di progetti ad investimento etico; a Terra Futura anche il lancio del primo GAS per auto elettriche (con sportello info per i visitatori).

Tra i progetti speciali di Terra Futura: la Borsa delle Imprese Responsabili, incontri one to one per favorire nuove opportunità di green&social business per tutti gli attori di sistema (pubblico, privato eticamente orientato e non profit).

In Fortezza nei tre giorni pure mostre, spettacoli, animazioni e laboratori interattivi per fare sperimentare di persona ai visitatori le buone pratiche e insegnare la sostenibilità anche ai più piccoli : così si impara l'arte del riciclo e del riuso, la costruzione di "bombe" di semi per aiuole abbandonate, la creazione di pozioni "magiche" assieme ad Harry Potter con sostanze naturali, le tecniche di tree climbing nel rispetto degli alberi, la valutazione della sicurezza della propria casa per bambini, anziani e disabili, la realizzazione di dolci vegani,...

Articolato e intenso il programma culturale (www.terrafutura.it) che comprende convegni, seminari e dibattiti con numerosi esperti e testimoni: 280 gli appuntamenti che vedranno l'intervento di quasi 1.000 relatori.

Filo rosso di tanti convegni il tema della "cura dei beni comuni", scelto dai promotori per questa edizione: una cura che - considerato il disinteresse evidente o l'incapacità dei governi e delle istituzioni di farvi fronte - è sempre più nelle mani dei cittadini e delle organizzazioni. È l'altra parte dell'umanità, quella che non sa e non vuole arrendersi all'irreparabile "tragedia" dei beni comuni. Si parlerà di acqua, clima ed energia, informazione come condizione necessaria alla democrazia, diritto al cibo e giustizia alimentare, diritti e cittadinanza, economia e finanza, pace e sostenibilità

Al centro del dibattito anche il tema della sovranità alimentare, con il XVI convegno internazionale di Mani Tese (sabato 21 e domenica 22 maggio), mentre alla tragica realtà delle migrazioni forzate in seguito a disastri ambientali è dedicato il dossier ecoprofugo di Legambiente (presentazione sabato 21 maggio).

E ancora, non mancheranno i temi del microcredito e dell'inclusione finanziaria, nonché le esperienze di impegno per la legalità: a Terra Futura saranno presentati anche il "Progetto San Francesco" (Fiba Cisl) che vedrà nascere a breve il primo centro europeo di alta formazione alla legalità e alla lotta alle mafie e il progetto "Score" (Stop Crimes on Renewables and Environment, capofila Fondazione Culturale Responsabilità Etica) per la lotta al crimine organizzato nei settori foresta/legno e energie rinnovabili.

Anche la rete è un bene comune: a Firenze ci si torna a interrogare sul ruolo del web per la crescita di un modello di sviluppo sostenibile, con il progetto di laboratorio "Words, world,web" proposto da Fondazione culturale Responsabilità etica e Fondazione Sistema Toscana, e con Zoes.it, il primo social network italiano per condividere buone pratiche sostenibili, oggi in versione rinnovata.

Impossibile non ricordare il Mediterraneo in fiamme: Terra Futura dedicherà ampio spazio alla primavera nordafricana, con uno sguardo ai nuovi scenari e alle prospettive di sviluppo politico-economico nel continente nero: testimonianze, film, rassegne letterarie e "incontri con l'autore", sino al gran finale con il concerto del rapper della rivolta tunisina, "El Général", che chiuderà la mostra convegno (domenica 22 maggio alle 18.00).

Tra i personaggi attesi nei tre giorni alla Fortezza da Basso: Gunter Paoli economista, fondatore Zeri (zero Emission Research and Initiatives), Susan George economista, Alex Zanotelli missionario comboniano ideatore della Rete Lilliput, Mario Agostinelli, portavoce del "Contratto mondiale per l'energia e il clima", Kevin Danaher, sociologo, Vandana Shiva, fisica indiana fondatrice dell'istituto "Research Foundation for Science, Technology and Ecology" a Dehradun in India, Wolfgang Sachs dello Wuppertal Institute in Germania, Silke Helfrinch, giornalista e scrittrice; Gregorio Arena, presidente Labsus (Laboratorio per la sussidiarietà), Loïc Azoulai, docente di diritto europeo European University Institute, Michel Bauewens della "Foundation of P2P Alternatives", Amita Baviskar fra le principali ricercatrici in tema di urbanizzazione, democrazia e uguaglianza in India, Gianfranco Bologna, responsabile dell'area sostenibilità WWF, Paolo Cacciari, giornalista, Giulietto Chiesa giornalista di "Megachip-Democrazia nella Comunicazione", Enrico Giovannini, presidente dell'Istat, Luigino Bruni, economista, Giovanni Sartori, fra i massimi teorici della teoria della democrazia e dei sistemi di partito, Cecilia Strada presidente Emergency, Stefania Prestigiacomo ministro dell'Ambiente, Fausto Bertinotti storico segretario del partito Rifondazione comunista e presidente della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008, Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, Savino Pezzotta, storico sindacalista Cisl oggi deputato Udc.

E tra gli artisti: Bandabardò, Diego Parassole, David Riondino, Sergio Staino

Terra Futura, a ingresso libero, è un evento sostenibile grazie alle sue scelte e azioni responsabili.

Ufficio stampa: Marta Giacometti - tel. +39 049 8764542 - cell. +39 338 6719974 - +39 338 6983321 - ufficiostampa@ikonstudio.it

mercoledì 18 maggio 2011

TERRA FUTURA: a Firenze mostra convegno della sostenibilità dal 20 maggio


----- Messaggio originale -----
Da: Ikon Comunicazione - Ufficio Stampa <ufficiostampa@ikonstudio.it>
A: info@ikonstudio.it <info@ikonstudio.it>
Inviato: Wed May 18 18:50:33 2011
Oggetto: TERRA FUTURA: apre venerdì 20 maggio a Firenze la mostra convegno della sostenibilità

Alleghiamo oltre al comunicato stampa programma dei maggiori convegni, note biografiche degli ospiti e alcuni spunti/appunti di lavoro per i colleghi.



comunicato stampa 06



TERRA FUTURA, mostra convegno delle buone pratiche di sostenibilità

Firenze, Fortezza da Basso, dal 20 al 22 maggio 2011 (ottava edizione).

In rassegna realtà, iniziative e progetti di sostenibilità ambientale, economica e sociale.



Attesi importanti ospiti: Gunter Paoli, Susan George, Alex Zanotelli, Vandana Shiva,

Michel Bauewens Paolo Cacciari, Giulietto Chiesa, Enrico Giovannini, Luigino Bruni,

Giovanni Sartori, Cecilia Strada, Stefania Prestigiacomo, Fausto Bertinotti,

Giuseppe Pignatone, Savino Pezzotta, David Riondino…





Firenze, maggio 2011 – Un barbecue ad energia solare, poltrone e sgabelli di ecodesign che riutilizza la cartellonistica in pvc di Palermo, restyling di vecchi abiti o loro trasformazione in accessori o costumi teatrali, abbigliamento sportivo in fibra di bambù, elementi di arredo e capi di abbigliamento realizzati in carcere, magari recuperando materiali di scarto non riciclabili; e ancora, un profumatore d'ambiente dotato di un sistema ecowireless, giardini tascabili bio ed eco da scrivania e da balcone, lo scooter elettrico più veloce in commercio…

Tutto questo e altro ancora all'ottava edizione di Terra Futura, mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, da venerdì 20 fino a domenica 22 maggio 2011 a Firenze, alla Fortezza da Basso. È promossa da Fondazione culturale Responsabilità etica Onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell'economia sociale, insieme ai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente.

Sono le 13 le sezioni dell'area espositiva, con circa 600 aree e oltre 5000 realtà rappresentate, per una rassegna che traccia un ampio e significativo panorama di buone pratiche e di esperienze, spaziando dalla tutela dell'ambiente alle energie alternative, dalla finanza etica al commercio equo, dall'agricoltura biologica all'edilizia sostenibile; e ancora, progetti e iniziative di turismo responsabile, consumo critico, welfare, impegno per la pace, solidarietà sociale, cittadinanza attiva e partecipazione... Modelli di produzione, di consumo, di gestione delle città, che oltre a contribuire a un futuro sostenibile e a migliorare la qualità della vita, sanno anche produrre nuova economia e generare occupazione.



Molte le presenze e i progetti di mobilità sostenibile: il portale "Lincar" (presentato in anteprima) che ha lo scopo di diffondere la condivisione dell'auto per viaggiare e quello, "Bicitalia", che mappa oltre 16mila km di rete cicloturistica italiana. A Firenze anche il test drive di veicoli elettrici su circuito di prova e l'auto di "Ritorno al futuro" equipaggiata di un motore elettrico. Protagonisti come sempre i GAS, gruppo di acquisto solidale, a partire da quelli per impianti fotovoltaici o che comprano terreni per combattere l'abbandono delle terre agricole in favore di progetti ad investimento etico; a Terra Futura anche il lancio del primo GAS per auto elettriche (con sportello info per i visitatori).

Tra i progetti speciali di Terra Futura: la Borsa delle Imprese Responsabili, incontri one to one per favorire nuove opportunità di green&social business per tutti gli attori di sistema (pubblico, privato eticamente orientato e non profit).



In Fortezza nei tre giorni pure mostre, spettacoli, animazioni e laboratori interattivi per fare sperimentare di persona ai visitatori le buone pratiche e insegnare la sostenibilità anche ai più piccoli : così si impara l'arte del riciclo e del riuso, la costruzione di "bombe" di semi per aiuole abbandonate, la creazione di pozioni "magiche" assieme ad Harry Potter con sostanze naturali, le tecniche di tree climbing nel rispetto degli alberi, la valutazione della sicurezza della propria casa per bambini, anziani e disabili, la realizzazione di dolci vegani,...



Articolato e intenso il programma culturale (www.terrafutura.it) che comprende convegni, seminari e dibattiti con numerosi esperti e testimoni: 280 gli appuntamenti che vedranno l'intervento di quasi 1.000 relatori.

Filo rosso di tanti convegni il tema della "cura dei beni comuni", scelto dai promotori per questa edizione: una cura che - considerato il disinteresse evidente o l'incapacità dei governi e delle istituzioni di farvi fronte - è sempre più nelle mani dei cittadini e delle organizzazioni. È l'altra parte dell'umanità, quella che non sa e non vuole arrendersi all'irreparabile "tragedia" dei beni comuni. Si parlerà di acqua, clima ed energia, informazione come condizione necessaria alla democrazia, diritto al cibo e giustizia alimentare, diritti e cittadinanza, economia e finanza, pace e sostenibilità…

Al centro del dibattito anche il tema della sovranità alimentare, con il XVI convegno internazionale di Mani Tese (sabato 21 e domenica 22 maggio), mentre alla tragica realtà delle migrazioni forzate in seguito a disastri ambientali è dedicato il dossier ecoprofugo di Legambiente (presentazione sabato 21 maggio).

E ancora, non mancheranno i temi del microcredito e dell'inclusione finanziaria, nonché le esperienze di impegno per la legalità: a Terra Futura saranno presentati anche il "Progetto San Francesco" (Fiba Cisl) che vedrà nascere a breve il primo centro europeo di alta formazione alla legalità e alla lotta alle mafie e il progetto "Score" (Stop Crimes on Renewables and Environment, capofila Fondazione Culturale Responsabilità Etica) per la lotta al crimine organizzato nei settori foresta/legno e energie rinnovabili.

Anche la rete è un bene comune: a Firenze ci si torna a interrogare sul ruolo del web per la crescita di un modello di sviluppo sostenibile, con il progetto di laboratorio "Words, world,web" proposto da Fondazione culturale Responsabilità etica e Fondazione Sistema Toscana, e con Zoes.it, il primo social network italiano per condividere buone pratiche sostenibili, oggi in versione rinnovata.

Impossibile non ricordare il Mediterraneo in fiamme: Terra Futura dedicherà ampio spazio alla primavera nordafricana, con uno sguardo ai nuovi scenari e alle prospettive di sviluppo politico-economico nel continente nero: testimonianze, film, rassegne letterarie e "incontri con l'autore", sino al gran finale con il concerto del rapper della rivolta tunisina, "El Général", che chiuderà la mostra convegno (domenica 22 maggio alle 18.00).



Tra i personaggi attesi nei tre giorni alla Fortezza da Basso: Gunter Paoli economista, fondatore Zeri (zero Emission Research and Initiatives), Susan George economista, Alex Zanotelli missionario comboniano ideatore della Rete Lilliput, Mario Agostinelli, portavoce del "Contratto mondiale per l'energia e il clima", Kevin Danaher, sociologo, Vandana Shiva, fisica indiana fondatrice dell'istituto "Research Foundation for Science, Technology and Ecology" a Dehradun in India, Wolfgang Sachs dello Wuppertal Institute in Germania, Silke Helfrinch, giornalista e scrittrice; Gregorio Arena, presidente Labsus (Laboratorio per la sussidiarietà), Loïc Azoulai, docente di diritto europeo European University Institute, Michel Bauewens della "Foundation of P2P Alternatives", Amita Baviskar fra le principali ricercatrici in tema di urbanizzazione, democrazia e uguaglianza in India, Gianfranco Bologna, responsabile dell'area sostenibilità WWF, Paolo Cacciari, giornalista, Giulietto Chiesa giornalista di "Megachip-Democrazia nella Comunicazione", Enrico Giovannini, presidente dell'Istat, Luigino Bruni, economista, Giovanni Sartori, fra i massimi teorici della teoria della democrazia e dei sistemi di partito, Cecilia Strada presidente Emergency, Stefania Prestigiacomo ministro dell'Ambiente, Fausto Bertinotti storico segretario del partito Rifondazione comunista e presidente della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008, Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace, Savino Pezzotta, storico sindacalista Cisl oggi deputato Udc.

E tra gli artisti: Bandabardò, Diego Parassole, David Riondino, Sergio Staino…



Terra Futura, a ingresso libero, è un evento sostenibile grazie alle sue scelte e azioni responsabili.





Ufficio stampa: Marta Giacometti - tel. +39 049 8764542 - cell. +39 338 6719974 - +39 338 6983321 - ufficiostampa@ikonstudio.it



In ottemperanza al D.L. n. 196 del 30/6/2003 in materia di protezione dei dati personali, le informazioni contenute in questo messaggio sono strettamente riservate ed esclusivamente indirizzate al destinatario indicato (oppure alla persona responsabile di inoltrarlo allo stesso). Vogliate tener presente che qualsiasi uso, riproduzione o divulgazione del testo deve considerarsi vietata. Nel caso in cui aveste ricevuto questo messaggio per errore, vogliate cortesemente avvertire il mittente (via email, fax o telefono) e provvedere all'immediata distruzione. Nel caso non vogliate più essere contattati e non essere più inseriti nelle nostre banche dati, vi chiediamo di trasmetterci una mail alla nostra casella di posta elettronica (info@ikonstudio.it <blocked::mailto:info@ikonstudio.it> ).

ECOMONDO 2011: E' GIA' BOOM DI ESPOSITORI

ECOMONDO 2011: E' GIA' BOOM DI ESPOSITORI

In forte aumento le adesioni in vista della fiera internazionale del recupero di materia ed energia

e dello sviluppo sostenibile

Rimini, 18 maggio 2011 – Acqua e aria: lo stimolo all'efficienza nell'utilizzo di questi due elementi naturali sarà protagonista alla prossima edizione di ECOMONDO, la grande kermesse ambientale la cui 15a edizione si svolgerà da mercoledì 9 a sabato 12 novembre 2011 a Rimini Fiera.

Si tratta di due filoni che mostrano ottime performance: una sessantina di aziende leader hanno già aderito alle due aree espositive dedicate al tema, Oro Blu (trattamento e riuso delle acque) ed Air (trattamento dell'aria e dei fumi industriali).

In generale, l'interesse delle imprese per ECOMONDO 2011 è testimoniato dall'importante crescita delle adesioni e da un incremento rilevante della metratura media per stand prenotata dalle aziende.

In parallelo col completamento dell'area espositiva, si consolida la parte culturale tecnico scientifica. E' stato infatti approntato un tavolo tecnico scientifico con la partnership dell'Università di Brescia, in particolare con il gruppo di lavoro del prof. Carlo Collivignarelli (Ordinario di Ingegneria sanitaria-ambientale) per definire workshop tematici sulle problematiche del ciclo dell'acqua. Il team, attivo dal 1998, che vede la partecipazione di oltre cento tra ricercatori universitari e gestori di impianti, ha recentemente istituito un sottogruppo che si occupa del tema del risparmio energetico nell'ambito del servizio idrico integrato. Partecipano alla costruzione del calendario scientifico anche l'Associazione Idrotecnica Italiana, di Italian Water Convention, CNR, ANCI ed ENEA nella progettazione del programma scientifico.

A ECOMONDO 2011 anche la presentazione dei risultati di ricerche svolte in ambito Europeo (progetto Aquafit 4 Use) per l'uso sostenibile delle acque nel settore industriale, con un convegno nel quale saranno presentate nuove ed economiche soluzioni tecnologiche, metodi e strumenti che consentono di ridurre il consumo di acqua pulita, di ridurre l'impatto sull'ambiente (energia, emissioni, fanghi), di utilizzare acque tagliate "su misura" sulle esigenze dello specifico processo industriale (per aumentare la produttività, la sicurezza e la salute) e chiudere il ciclo delle acque.

CITTA' SOSTENIBILE

La qualità dell'aria come indicatore di qualità della vita. In quest'ottica cresce il numero di esperienze nazionali e internazionali che saranno protagoniste alla mostra Città Sostenibile. In primo piano i progetti più avanzati, con piani d'azione concreti per migliorare tutti i parametri che definiscono un contesto urbano di qualità.

Verrà dato risalto alle Smart City e all'ICT, all'edilizia certificata e sostenibile, alla partecipazione attiva e concreta delle città che più di altre hanno saputo mettere al centro le esigenze del cittadino. Attesi i contributi delle municipalità di Malmoe, Monaco, Brema, Copenhagen, ecc.

NOVITA' 2011: CAMPO PROVE E AREA DEMO PER ESCAVAZIONE-MOVIMENTO TERRA / FRANTUMAZIONE

ECOMONDO 2011 ricaverà spazi dimostrativi anche all'esterno dei padiglioni. In una zona appositamente attrezzata sorgerà un'area demo dove gli espositori potranno mettere in mostra i propri mezzi in situazioni operative. Un luogo dedicato all'esecuzione di prove di abilità, dimostrazioni, nonché all'intrattenimento.

In contemporanea ad ECOMONDO si svolgeranno KEY ENERGY, 5a fiera internazionale per l'energia e la mobilità sostenibili e COOPERAMBIENTE, 4a manifestazione dedicata all'offerta cooperativa di energia e servizi per l'ambiente, a cura di LegaCoop.

COLPO D'OCCHIO SU ECOMONDO 2011

Qualifica: Fiera internazionale; periodicità: annuale; edizione: 15a; ingresso: operatori e grande pubblico; biglietti: intero 15 Euro; abbonamento intero per 2 giornate 25 Euro; ingresso gratuito bambini 0-6 anni; ingresso ridotto 5 Euro; ingresso universitari (con presentazione libretto) 2 Euro; orari: 9-18, ultimo giorno 9- 17 ; info: ecomondo@riminifiera.it; website: www.ecomondo.com

PRESS CONTACT:

servizi di comunicazione e media relation, Rimini Fiera Spa +39-0541-744.510 press@riminifiera.it - responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini; addetti stampa: Nicoletta Evangelisti Mancini e Alessandro Caprio; media consultant: Cesare Trevisani, Nuova Comunicazione Associati (trevisani@nuovacomunicazione.com 335.7216314)


Expoluxe: cresce ricchezza delle donne

In Italia la ricchezza percentuale controllata dalle donne è oggi pari al 37%. La capacità di guadagno femminile è in crescita e secondo una ricerca di Expo Luxe - Il Salone del Lusso di Roma (www.expoluxe.it) nel 2015 raggiungerà a livello mondiale i 24 mila miliardi di euro

L'indagine 2011 sulla ricchezza individuale promossa da Expo Luxe (www.expoluxe.it) rivela che in Italia il 37% della ricchezza è oggi controllato dalle donne. La costituzione di patrimoni controllati da donne stanno infatti registrando una rapida crescita e questo trend è destinato a proseguire grazie alla loro notevole capacità d'impresa. Gli sviluppi demografici dimostrano, inoltre, che le donne sono più longeve e per questo motivo molte di loro stanno anche ereditando il controllo di ingenti somme di denaro.

Della ricchezza mondiale il 30% è oggi controllato dalle donne, la cui capacità di guadagno a livello globale secondo Expo Luxe raggiungerà nel 2015 i 22 mila miliardi di euro: 13 mila miliardi in più di quello che è oggi.

Expo Luxe, che dal 14 al 18 settembre 2011 celebrerà la seconda edizione de «Il Salone del Lusso di Roma» (info: 06 89.67.17.01) organizzato da AJCOM e dal magazine dedicato al mondo del lusso "World & Pleasure", sottolinea che la ricchezza percentuale controllata oggi in Italia dalle donne è pari al 37%, contro una media europea del 22%.

Alto il tasso anche negli Stati Uniti dove la ricchezza percentuale controllata dalle donne è pari al 33%, in Australia-Nuova Zelanda (31%) e in Asia dove le donne controllano il 29% della ricchezza.

Le aree geografiche nelle quali le donne contano di meno da punto di vista economico sono invece l'America Latina (18%), il Giappone (14%) e l'Africa (11%).

In Europa la situazione è assai differenziata: se in Italia la ricchezza percentuale controllata dalle donne è pari al 37%, la percentuale scende al 22% nell'Europa Centrale, al 21% in Russia e al 19% nell'Europa dell'Est. (www.expoluxe.it)

martedì 17 maggio 2011

SUN, Tende e Tecnica e POLI.Design: borse di studio per architetti e progettisti

.

SUN e Tende e Tecnica

sono partner accademici di POLI.design

per il corso "Outdoor Experience Design" a.a. 2011

Milano, 17 maggio 2011 - Per il quinto anno consecutivo il Sun di Rimini è partner accademico dell'unico Corso di Alta Formazione in Europa dedicato ai professionisti della progettazione degli spazi esterni pubblici e privati. Tende e Tecnica, la biennale dei tessuti e delle schermature e protezioni solari che affianca SUN, lo è da quest'anno.

SUN, Tende e Tecnica e POLI.designPolitecnico di Milano, con il Corso di Alta Formazione per progettare e arredare gli spazi esterni privati e pubblici, danno l'opportunità ad architetti e progettisti di acquisire le ampie competenze professionali richieste dall'evoluzione del mercato dell'Outdoor: uno sguardo al futuro degli spazi outdoor, dove i nuovi stili dell'abitare incontrano le capacità innovative delle aziende tecnologicamente all'avanguardia e più attente alla trasformazione dell'Esterno.

Durante il corso, unico in Europa (che si terrà dal 7 al 29 luglio 2011), emergerà con forza il tema del nuovo ruolo del design e dei progettisti nell'evoluzione estetica ed abitativa degli spazi esterni, privati e pubblici.

Il design svolge infatti oggi un ruolo sempre più trasversale nell'Outdoor, dove nuovi stili di progettazione, in sintonia con i nuovi stili di vivere di abitare stanno dando un evidente impulso al modo di ideare, arredare e vivere gli spazi esterni.

La trasformazione riguarda i dehors di locali, hotel e ristoranti, come i terrazzi, i giardini e le verande delle abitazioni private: in entrambi i casi gli spazi esterni tendono a diventare estensioni degli interni, con cui sono sempre più spesso in collegamento diretto, estetico e abitativo. In questo processo di trasformazione l'utilizzo di nuovi materiali, nuove tecnologie e nuove soluzioni di arredo e illuminazione sono fondamentali, e per queste ragioni sono richieste ai progettisti che desiderano dedicarsi a questo settore nuove conoscenze e competenze aggiornate.

I nuovi linguaggi comuni dell'architettura, del design e dell'Outdoor

"Da sempre siamo Sponsor Accademici del corso Outdoor Experience Design- dichiara Sergio Rossi di Fiere & Comunicazioni, che organizza insieme a Rimini Fiera le manifestazioni specializzate Sun e Tende & Tecnica - e proseguiamo con entusiasmo la collaborazione, perché una delle missioni principali delle nostre manifestazioni è proporre innovazione. Architettura, design e dehors sembravano mondi lontani in passato, perché sembrava che i mondi degli oggetti e della Natura parlassero linguaggi differenti. Oggi non è più così, perché molte persone vogliono vivere fuori, all'esterno, e la ricerca deve pensare agli oggetti e agli arredi che rendano possibile e piacevole vivere questa dimensione".

Borse di Studio per architetti e progettisti

Sono disponibili Borse di Studio per la quinta edizione del corso "Outdoor Experience Design" per architetti e progettisti messe a disposizione dagli Sponsor Accademici. Per saperne di più: POLI.design, Daiana Bossi, formazione@polidesign.net - www.borsedistudio.info - tel.02 23997275.

I progetti finali

I progetti finali del corso verranno presentati come di consueto a SUN, il Salone internazionale dell'Esterno, la cui 29^ edizione sarà dal 20 al 22 ottobre 2011 presso il quartiere fieristico di Rimini.

www.sungiosun.itwww.tendeetecnica.it - www.outdoorexperiencedesign.it

20-22 ottobre, Fiera di Rimini:

SUN, il Salone Internazionale dell'Esterno, ha chiuso l'edizione 2010 con +12% di superficie espositiva occupata, +18% la percentuale di crescita del numero degli espositori, 25.000 visitatori (25.117, +4%), con un tangibile aumento degli esteri (+31%, da 56 Paesi)

T&T, Biennale Internazionale, ha chiuso l'edizione 2009 registrando oltre 10.000 ingressi, +17% di visitatori complessivi, di cui +4% provenienti dall'estero (con un aumento dei paesi di provenienza del 13%).

.

Il BIO in fiera a Milano: buona la prima



BtoBio Expo: buona la prima!

200 espositori, 7.000 visitatori professionali, il 12% dall'estero (da 64 Paesi)

BtoBIO Expo: il biologico è sbarcato a Milano con un nuovo modello di fiera internazionale, una visione vincente, un progetto strategico.

BtoBIO Expo si è proposta al mercato di riferimento come un nuovo modello di fiera: internazionale, professionale, esclusivamente dedicata al biologico. È un progetto fieristico con una prospettiva strategica chiara: di grande crescita per il 2013 e di ulteriore salto in avanti nel 2015, con l'inaugurazione dell'Expo Universale, "i cui valori fondanti coincidono appieno coi nostri - sostenibilità, nutrizione, salute, ambiente" – fanno sapere gli organizzatori.

"Sono state 200 le aziende presenti nel padiglione 18 di Fieramilano che hanno condiviso dalla prima edizione questa visione, e ne siamo orgogliosi e soddisfatti. Anche il mercato ci sta dando segnali importanti: abbiamo delle previsioni di crescita del biologico a livello mondo davvero esaltanti (http://btobio.it/btobio-proiezione-2015-mercato-mondiale-biologico/), e i trend di incremento e diffusione in Italia sono sempre più considerevoli e delineati, come è emerso anche dal fitto programma di convegni internazionali che abbiamo organizzato cui hanno preso parte imprenditori, giornalisti, enti, associazioni e istituzioni".

BtoBIO ha attratto operatori professionali da tutto il mondo e ha organizzato una corposa operazione di incoming di giornalisti, importatori, grossisti e buyer internazionali da USA, Canada, Germania, Spagna, Francia, Israele, Grecia, Svizzera, Polonia, Olanda, Ungheria, Lituania, Estonia, Corea del Sud, Belgio, Portogallo, Svezia e Repubblica Ceca a beneficio di tutti gli espositori. Per questo motivo MIPAAF e BUONITALIA SpA hanno tenuto a battesimo BtoBIO, in cui hanno visto un progetto importante per la promozione dell'eccellenza del prodotto biologico italiano nei mercati internazionali (http://btobio.it/btobio-expo-world-organic-trade/).

Più di 840 operatori esteri dai 5 Continenti e da 64 Paesi hanno partecipato alla prima edizione della rassegna, confermando appieno la visione degli organizzatori sui temi della necessità di un punto d'incontro tra la produzione biologica italiana e la domanda di Made in Italy nel mondo. Si tratta di business leader provenienti dai mercati più forti e maturi e anche da aree in cui la richiesta di biologico cresce in maniera visibile, talvolta significativamente, talaltra impetuosamente.

Germania, Francia, Svizzera, Giappone, Spagna, Gran Bretagna, USA e Olanda guidano la speciale classifica dei Paesi di provenienza, classifica che annovera ottimi dati di presenza anche dalla Federazione Russa, Australia, Israele, dall'America Latina nel complesso e, infine, da un'Africa sempre più coinvolta e votata alla scelta del biologico.

BtoBIO Expo ha presentato sin dall'apertura un fittissimo calendario di convegni, incontri e degustazioni spalmato sulle 4 giornate di fiera, arricchito da eventi, showcooking, ristoranti Bio-Gourmet e assaggi guidati da vere e proprie star internazionali dell'alta cucina tradizionale, vegetariana e vegana, da Sommelier campioni del Mondo, chef pluristellati Guida Michelin, ha ospitato il Premio Internazionale Biol – con la designazione dei migliori oli e mieli del mondo -, una panoramica intensa di anteprime di vini, la 'prima volta' dei superalcolici bio, e una carrellata nutritissima di curiosità, dal packaging 100% eco all'alta norcineria umbra, dalle nuove linee di prodotti bio senza glutine (per colazioni, pranzi, merende e cene) ai gelati, dalle bevande più esotiche ai cristalli di sale, dagli eco-detergenti alla cosmetica e ai prodotti fitoterapici, dalla snackeria ai panettoni, dal pesce alle mandorle affumicate, senza dimenticare creme, condimenti, intingoli e sughi, dal tartufo al paté di olive, dai cereali trasformati in ogni foggia e per tutti i gusti (http://btobio.it/eventi-in-fiera/incontri-a-cura-degli-espositori/).

BtoBIO ha, tra i propri obiettivi, quello della promozione dell'eccellenza agroalimentare biologica italiana nel mondo: un progetto che Fieramilano - con la concomitanza di Tuttofood quale migliore strumento italiano di politica industriale del settore agroalimentare – ha inteso sottoscrivere e valorizzare. La crescita del 30% dei visitatori di Tuttofood (40.000 contro i 30.000 del 2009), conferma la piazza milanese quale nuovo cardine e snodo del futuro agroalimentare italiano.

BtoBIO Expo, insomma, si è rivelata uno step importante, anche decisivo per la promozione dell'eccellenza del brand biologico Made in Italy a livello domestico, nei principali mercati esteri e, complessivamente, a livello globale. Un primo passo, quindi, verso una grande visione che ha come obiettivo la presentazione al mondo di un polo agroalimentare di importanza assoluta all'apertura dell'Expo 2015, in concomitanza e sinergia con Tuttofood.

Chiusa positivamente la prima edizione, BtoBIO Expo sta già lavorando all'edizione 2013.


lunedì 16 maggio 2011

Rittal - The System: a SPS/IPC/DRIVES Italia la piattaforma integrata ad elevata innovazione.

“Rittal - The System. Faster - better - worldwide,” questo motto racchiude il cuore della proposta Rittal, una perfetta sintesi di prodotti, service ed engineering-tool che sarà protagonista allo stand dell’azienda a SPS/IPC/DRIVES Italia, dal 24 al 26 maggio, presso il Pad. 5 - Stand I48 - I5O.

The System si basa su di una piattaforma di prodotti standard composta da quadri di comando, sistemi per automazione, sistemi di climatizzazione e infrastrutture IT, in grado di fornire numerosi vantaggi in termini di efficienza, flessibilità, rapidità di montaggio, disponibilità internazionale e qualità comprovata.

Specifici software di configurazione permettono una rapida elaborazione dei dati meccanici, elettrici e di climatizzazione, mentre una rete mondiale di service supporta i clienti in tutte le fasi dei loro progetti. Un mirato programma di certificazioni garantisce la rispondenza ai più elevati standard qualitativi e normativi in tutto il mondo e l’idoneità ai diversi mercati di riferimento.

Gli esperti Rittal terranno inoltre un intervento dedicato a soluzioni altamente innovative: si parlerà di riduzione dei costi tramite l’efficienza energetica, un giusto compromesso tra gli aspetti ambientali e quelli finanziari. Il convegno Rittal si svolgerà mercoledì 25 maggio.

Un hotel per visitare Restructura a Torino, Holiday Inn Turin Corso Francia dista 10 minuti

Bastano 10 minuti in auto per raggiungere da Holiday Inn Turin Corso Francia la Fiera Restructura a Torino, uno degli eventi più attesi dell’anno. Per chi preferisce muoversi più liberamente può farlo optando per il servizio navetta messo a disposizione da quest’hotel vicino alla Fiera di Torino, oppure tramite metropolitana, che dalla fermata “Massaua” di fronte all’hotel conduce direttamente all’area Lingotto Fiere, con omonima fermata.

Che siate a Torino come rappresentanti, espositori, esperti di edilizia o semplici visitatori, Holiday Inn Turin Corso Francia vi mette a disposizione servizi 4 stelle che lo differenziano notevolmente dagli altri alberghi di Torino centro. La posizione non è l’unico vantaggio di cui è possibile approfittare alloggiando qui, anche il parcheggio privato ed il ristorante sono due comodità da apprezzare.

Potrete cosi godervi novità e consulenze di Restructura, un appuntamento fieristico molto ricco, che oltre alle esposizioni riguardanti diversi settori legati all’edilizia, è un “all inclusive” che comprende anche arredamento, ristrutturazione e serramenti, regala seminari, congressi ed incontri con i maggiori esperti del settore.
Da sottolineare è anche l’importanza degli stand fieristici dedicati alla consulenza, dove trovare le migliori soluzioni per le per i propri spazi domestici e non solo.

Alloggiando all’Holiday Inn Turin Corso Francia si ha l’opportunità di usufruire di offerte vantaggiose per la Fiera di Torino, scegliendo tra le diverse tipologie di camere quella che più si addice alla proprie esigenze. Tutte le camere dispongono di wi-fi e TV lcd, con letti king size. Su richiesta è disponibile il room service.

Nella Lobby dell’hotel ci si può rilassare o pianificare attività lavorative, approfittando della connessione wi-fi e della comodità dei divani. A fianco vi è un bar perfetto per una pausa caffè, per aperitivi o per snack veloci. Ottimo il servizio ristorazione, con una sala pranzo in stile dove è possibile ordinare piatti di cucina fusion, nazionale o internazionale. Su richiesta la sala è a disposizione per pranzi di lavoro.

lunedì 9 maggio 2011

SALONE DEL CAMPER: NUOVO SITO ON LINE

On line il nuovo sito del Salone del Camper

www.salonedelcamper.it

L'obiettivo è di rafforzare il dialogo tra i diversi utenti: costruttori, produttori di accessori, strutture e destinazioni turistiche, concessionari, appassionati e neofiti

(Parma, maggio 2011) Con una immagine di fondo che richiama la natura e interpreta appieno lo spirito della vita "en plein air" debutta il nuovo sito del Salone del Camper, l'evento dedicato al settore che si svolgerà per il secondo anno alle Fiere di Parma dal 10 al 18 settembre 2011.

On line dal 5 maggio la nuova release, rinnovata nella grafica e nei contenuti, è di rapida fruibilità e evidenzia in primo piano, su uno sfondo bianco, le "news" e i servizi che il Salone del Camper proporrà a tutti i suoi visitatori nella prossima edizione. Pur rimanendo inalterato il menu posto in alto, suddiviso in sette aree tradizionali contenenti le informazioni dettagliate della manifestazione, ogni sezione è organizzata con accessi differenziati per ogni argomento e consente una rapida consultazione e visualizzazione. Con queste caratteristiche, il nuovo sito del Salone del Camper, www.salonedelcamper.it, realizzato dalla Web Agency JacLeRoi, si propone come strumento di comunicazione avanzato ed efficace per rafforzare ulteriormente il livello di interazione e il dialogo tra i diversi utenti.

IL SALONE DEL CAMPER
Ufficio Stampa: Anna Feola
333 2135978
anna_feola@libero.it



--
Postato su IL COMUNICATO STAMPA

Salgono investimenti in gioielli, pietre preziose, orologi e arte

Secondo Expo Luxe - Il Salone del Lusso di Roma salgono gli investimenti in gioielli, pietre preziose, orologi e arte


La gioielleria, le pietre preziose e gli orologi sono oggi il maggiore comparto di interesse, attestandosi al 23%, tra i «passion investment» dei «super-ricchi» con un patrimonio finanziario netto superiore al milione di euro. Lo evidenzia l'indagine 2011 sulla ricchezza individuale promossa da Expo Luxe, la cui mission è quella di promuovere il luxury lifestyle attraverso Il Salone del Lusso di Roma (www.expoluxe.it) che quest'anno avrà luogo nei saloni di Palazzo Ferrajoli dal 14 al 18 settembre 2011 (info: 06 89.67.17.01).

I numeri raccolti ed elaborati da Expo Luxe evidenziano che, subito dopo il comparto dei gioielli, le persone con un elevato patrimonio netto prediligono le opere d'arte che si attestano al 20% delle preferenze. L'arte rimane infatti un comparto essenziale per i «super-ricchi» sia come passione che come investimento. Un comparto, quello dell'arte, che nel 2011 secondo Expo Luxe sta dando segnali di ripresa.

Ma anche le spese in beni di consumo di lusso (alta moda, borse e calzature firmate) hanno messo a segno un aumento, collocandosi con il 17% al terzo posto nelle preferenze di chi dispone di un patrimonio finanziario netto superiore al milione di euro.

E poi ancora i «super-ricchi» tornano a investire nel comparto lifestyle e in particolare nei settori dei viaggi e tempo libero, categoria quest'ultima che comprende anche attività come i soggiorni presso spa di fascia alta e le installazioni di attrezzature per il fitness. Oltre la metà delle persone da alto reddito hanno raddoppiato il loro budget per le spese per i viaggi di lusso e per quelli intrapresi per conoscere nuove località e culture.

Per quanto riguarda invece gli investimenti finanziari, secondo la ricerca di Expo Luxe, le persone con un elevato patrimonio netto prediligono le gestioni patrimoniali e fondi di investimento (34%), le obbligazioni bancarie e aziendali (29%), i titoli di stato (13%) e i titoli azionari (9%). E poi anche gli immobili: l'80% dei super-ricchi ne possiede almeno già due, ma i loro acquisti di case e appartamenti sono cresciuti del nell'ultimo anno e questo spiega perchè mentre diminuiscono i prezzi della case modeste aumentano quelli degli immobili di prestigio. (www.expoluxe.it)


Foto in alta risoluzione: www.ajcom.biz/expoluxephoto.html

Contact Information
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Expo Luxe - Segreteria Organizzativa
Ph. +39 06 89.67.17.01 - www.expoluxe.it
E-mail: segreteria@expoluxe.it

AJCOM - Media & Public Relations
Mob. +39 349 25.96.516 - www.ajcom.biz
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI