Cerca nel blog

venerdì 28 maggio 2010

Terra Futura. Legambiente Rapporto Ecoprofughi

TERRA FUTURA, mostra convegno delle buone pratiche di sostenibilità

Firenze, Fortezza da Basso, dal 28 al 30 maggio 2010 (settima edizione).

“Le comunità sostenibili e responsabili. Laboratori di futuro”

50 MILIONI DI PERSONE IN FUGA DAL CLIMA.
Legambiente presenta a Terra Futura il rapporto Ecoprofughi.

Firenze, 28 maggio 2010 - Una nuova figura di esuli si è affacciata prepotentemente alla storia: i profughi del clima. Secondo le stime per il 2010 sono 50 milioni le persone che, nel mondo, abbandonano le proprie terre, non più in grado di garantire la sopravvivenza. Nel 1990 il loro numero era di 25 milioni ed entro il 2050 potrebbe superare i 200 milioni. Inoltre, attualmente ci sono almeno altri 192 milioni di persone che non vivono nella loro terra di nascita. Sono questi i dati sconcertanti del nuovo rapporto “Ecoprofughi” di Legambiente, presentato oggi nell’ambito di “Terra Futura”, mostra-convegno internazionale di buone pratiche di vita, di governo e d’impresa, in corso alla Fortezza da Basso, Firenze, fino a domenica 30 maggio.

Nel 2008 a fronte dei 4,6 i milioni di profughi in fuga da guerre e violenze, sono state 20 milioni le persone costrette a spostarsi temporaneamente o definitivamente in seguito a eventi meteorologici estremi. E il fenomeno che già nel 1990 riguardava 25 milioni di persone sembra destinato ancora ad aumentare. Solo tra il 2005 e il 2007 l’agenzia dell’ONU ha risposto a una media annua di 276 emergenze in 92 Paesi, oltre la metà delle quali causate da calamità, il 30% da conflitti e il 19% da emergenze sanitarie. E secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) e l’International Organization for Migration (IOM) entro il 2050 si raggiungeranno, i 200/250 milioni di persone coinvolte (una ogni 45 nel mondo), con una media di 6 milioni di uomini e donne costretti ogni anno a lasciare i propri territori.

«La situazione è drammatica – dice Maurizio Gubbiotti, coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente –, ma il fatto che il numero degli ecoprofughi sia in crescita deve essere un segnale d’allarme fortissimo. Infatti, dimostra che siamo troppo vicini al punto di rottura: le persone non potranno mai più tornare a vivere nei territori che sono state costrette ad abbandonare». A fronte di un’emergenza planetaria, come è possibile intervenire? «Da una parte bisogna arrivare al definitivo riconoscimento dello status giuridico di rifugiato ambientale. Ma ancora più importante è l’avvio di una politica di cooperazione internazionale molto più attenta a questi aspetti: non ci potrà essere un nuovo “Protocollo di Kyoto” dedicato all’abbattimento della CO2 senza che al suo interno sia previsto un capitolo dedicato alle azioni e alle risorse per mitigare le conseguenze dei mutamenti climatici».

In fuga non da guerre né dalla fame, queste persone scappano dai cambiamenti climatici che rendono le loro terre aride impedendone la coltivazione e che si manifestano con eventi meteorologici estremi, come alluvioni e uragani. Tra i paesi più esposti c’è il Bangladesh, nella cui capitale a fronte di 12 milioni di abitanti sono circa 400.000 le persone colpite da disastri meteorologici che vi si riversano ogni anno. Dal fenomeno non è esente il continente americano: la migrazione di un milione di persone all’anno dal Messico agli Stati Uniti secondo gli esperti è in parte causata dal declino ecologico di un paese che per il 60% versa in condizioni di degrado ambientale.

Oggi anche l’Italia inizia a vedere i primi effetti del clima, spiega ancora Gubbiotti: «Il nostro paese è interessato in modo sempre più importante da fenomeni quali la desertificazione e la salinizzazione delle acque dolci, dirette conseguenze di cambiamenti climatici. Questi problemi, quindi, non sono più tanto lontani, poiché interessano il nostro meridione, le nostre isole e quindi il paese intero». La nostra penisola ha già iniziato a scontare gli effetti del riscaldamento globale per desertificazione e innalzamento dei mari. Negli ultimi 20 anni, infatti, in Italia si è triplicato l’inaridimento del suolo e si stima che il 27% del territorio nazionale rischia di trasformarsi in deserto. Sono interessate soprattutto le regioni meridionali, dove l'avanzata del fenomeno rappresenta già da un decennio una vera e propria emergenza ambientale. La Puglia è la regione più esposta con il 60% della sua superficie, seguita da Basilicata (54%), Sicilia (47%) e Sardegna (31%). Ma sono a rischio anche le piccole isole.

Terra Futura, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica è promossa da Fondazione culturale Responsabilità Etica onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’Economia Sociale, insieme ai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente. Terra Futura è un evento sostenibile grazie alle sue scelte e azioni responsabili. L’ingresso è libero; orario di apertura: venerdì ore 9.00-20.00, sabato ore 9.30-21.00 (eventi e spettacoli fino alle ore 24.00), domenica ore 10.00-20.00.

Terra Futura: FederBio, verso Tavolo Nazionale Agricoltura Biologica e Cambiamenti Climatici

FederBio a Terra Futura:

verso il Tavolo Nazionale su Agricoltura Biologica e Cambiamenti Climatici e

con il Seminario sulla filiera corta nel Biologico


Un progetto per affrontare la relazione tra agricoltura biologica e cambiamenti climatici, basato sulla collaborazione tra le differenti realtà che riconoscono l'importante ruolo che può essere esercitato da questo genere di pratica agricola e di allevamento, quale efficace strumento di mitigazione dei cambiamenti climatici: venerdì 28 maggio, dalle ore 10:00, durante il Seminario "Un nuovo ruolo dell'agricoltura nei cambiamenti climatici", inizierà da Terra Futura a svilupparsi un percorso verso la costituzione del "Tavolo Nazionale su Agricoltura Biologica e Cambiamenti Climatici".

L'iniziativa, coordinata da ICEA, Istituto di Certificazione Etica ed Ambientale, è stata avviata a seguito della costituzione del Rountable on Organic Agricolture and Climate Change avvenuta a Copenhagen lo scorso 16 dicembre, promosso tra gli altri anche da FAO ed IFOAM.

FederBio, Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica, entra del Progetto con la partecipazione al seminario di lancio di Davide Marino, Presidente del CURSA (Consorzio Universitario per la Ricerca Socioeconomica e l'Ambiente), esponente del Comitato Tecnico Scientifico Federbio e coordinatore scientifico del Progetto AGRIFOOTPRINT (Modalità per il riconoscimento, la valutazione e la certificazione a livello nazionale del carbon footprint e le emissioni di gas serra dal settore agricolo).

"Si tratta di un passo importante – commenta Davide Marino – per ribadire il ruolo dell'agricoltura biologica nella strategia di mitigazione dei cambiamenti climatici, per sviluppare una metodologia per la quantificazione delle emissioni di gas ad effetto serra e il sequestro di carbonio nelle varie fasi di processo, come strumenti fondamentali d'azione nella strategia globale di sostenibilità agricola e di tutela ambientale"


Sempre nell'ambito di Terra Futura, sabato 29 maggio, dalle ore 9.30, presso la Fortezza da Basso (Palazzina Lorenese) si tiene il seminario "Io sono un Bio-Contadino, non un industriale!", durante il quale il mondo del Biologico si confronta sulla filiera corta, per individuare e rimuovere lacci e lacciuoli che ne frenano efficacia e risultati. Le associazioni regionali aderenti a FederBio che hanno promosso il progetto "Filiera Corta Bio" cofinanziato dal MIPAAF e la Rete Nazionale della Filiera Corta Bio in questa sede aprono un confronto pubblico sul miglioramento della filiera corta biologica, come strumento di ulteriore e sana crescita del Comparto.


Ufficio Stampa FederBio

Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica

Silvia Pessini

silvia.pessini@ariescomunicazione.it

Aries Comunicazione

Via C. Cantù 4

20152 Monza

Tel 039 2300003

Fax 039 5293110

giovedì 27 maggio 2010

Firenze. TERRA FUTURA: sostenibilita' in mostra. Da venerdì 28 maggio

TERRA FUTURA, mostra convegno delle buone pratiche di sostenibilità

Firenze, Fortezza da Basso, dal 28 al 30 maggio 2010 (settima edizione).

"Le comunità sostenibili e responsabili. Laboratori di futuro"

Buone pratiche, esperienze e storie di vita sostenibili. 13 sezioni espositive, numerosi convegni e dibattiti, laboratori interattivi, presentazioni di libri. Attesi grandi esperti e testimoni:

Vandana Shiva, Loretta Napoleoni, Carlo Rubbia, Wolfgang Sachs, Carlo Petrini,

Susan George, Raffaele Bonanni, Stefano Zamagni, Pier Luigi Vigna, Carlo Jaeger.

E ancora: Wu Ming 2, Maurizio Maggiani, Giuliana Sgrena, Ghada Abdel Aal…

27 maggio 2010Caffè, cioccolato e birra prodotti nelle carceri di Torino e Saluzzo, l'area internet point allestita con pc recuperati e pezzi d'arredo realizzati da detenuti di altre carceri italiane, una linea cosmetica interamente ottenuta da residui di prodotti alimentari biologici Slow Food (dalla crema mani all'aceto balsamico alla crema viso con le uve di Lambrusco), prodotti realizzati con materie prime provenienti dai terreni confiscati alle mafie o dalle fattorie sociali, ecopoltrone ed ecopouf in carta riciclata e imbottiti con bottiglie di plastica, quotidiani e capi dismessi… E ancora in rassegna abiti da sposa realizzati con filati tessili da poliestere riciclato che hanno la morbidezza della seta, borse create con vecchi banner pubblicitari in pvc, un quadriciclo leggero elettrico, un sistema di ricarica diurna-notturna a pannelli solari per autobus e scuolabus, una pala eolica in legno montabile nel giardino della propria casa…

Tutto questo e altro ancora a Terra Futura, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, che apre venerdì 28 maggio a Firenze presso la Fortezza da Basso fino a domenica 30.

A promuovere l'evento Fondazione culturale Responsabilità Etica onlus per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell'Economia Sociale, insieme ai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente.

13 le sezioni dell'ampia rassegna espositiva che vede anche prodotti biologici e del commercio equo e solidale, veicoli ecologici realizzati con materiali riciclati, una yurta (tenda mongola) e una tenda afghana, una casa costruita con blocchi in legno ottenuti da scarti di lavorazione; una minifiliera completa per produrre e utilizzare oli vegetali per il riscaldamento e l'alimentazione di mezzi agricoli... Oltre 600 le realtà espositive con 5000 enti rappresentati, impegnati ogni giorno a costruire sostenibilità nei vari ambiti: tutela dell'ambiente, promozione delle energie alternative, pace e solidarietà sociale, finanza etica, commercio equo, e ancora agricoltura biologica, edilizia e mobilità sostenibili, turismo responsabile, consumo critico, ecoartigianato, welfare, cittadinanza attiva e partecipazione… Un mondo che è anche nuova economia, con interessanti potenzialità di crescita e di occupazione.

Fitto pure il panorama delle "comunità sostenibili e responsabili", quelle a cui Terra Futura dedica il tema di questa settima edizione: l'esperienza dei cittadini di Pescomaggiore colpiti dal terremoto in Abruzzo, che hanno ricostruito la propria comunità in un villaggio antisismico edificato secondo i criteri della bioedilizia e nato grazie alle donazioni raccolte anche con il tam tam nel web; e ancora le 250 famiglie del progetto "carbon budget – Races", che stanno sperimentando uno stile di vita a minor impatto ambientale, famiglie di tutta Italia impegnate in una vera e propria "gara" per ridurre i propri consumi domestici; il progetto "Agorà" di un coordinamento di associazioni locali per favorire la coesione sociale in un comune "vulnerabile" come Quarto Oggiaro (Milano) e il "supermercato solidale" di Prato, che permette alle famiglie in gravi difficoltà economica di fare la spesa gratis. Senza dimenticare le buone pratiche dei tanti comuni virtuosi che oggi fanno rete diffondendo modi responsabili e sostenibili di gestire il territorio e di governare insieme ai cittadini

Terra Futura è anche un articolato programma culturale (www.terrafutura.info) che comprende seminari, dibattiti e convegni con numerosi esperti e testimoni: 280 gli appuntamenti che vedranno l'intervento di quasi 1.000 relatori; 250 momenti di animazioni e laboratori interattivi per fare toccare con mano ai visitatori tutte le buone pratiche possibili.

Si parlerà del futuro del cibo con Vandana Shiva e Carlo Petrini (venerdì, ore 18.00) in occasione dell'anno internazionale della biodiversità, del ruolo dell'agricoltura nella lotta ai cambiamenti climatici, che oggi sono tra l'altro una delle maggiori cause di grandi migrazioni (come rivela il dossier ecoprofugo che sarà presentato venerdì mattina). Al centro come sempre anche le energie rinnovabili, l'acqua risorsa da non sprecare e bene pubblico, come chiede la campagna promossa dal Forum italiano dei movimenti per l'acqua che Terra Futura rilancia nei tre giorni insieme a numerose campagne nazionali e internazionali di lotta alla povertà, di cooperazione internazionale e di aiuto allo sviluppo per i Paesi del Sud del Mondo, a partire da quella promossa dalla Campagna per gli Obiettivi del Millennio.

In questa fase storica di crisi che ha reso eclatanti le storture del sistema economico e finanziario attuale, non può mancare il tema della finanza etica che vede il lancio (sabato 29, mattina) della raccolta firme per sollecitare i capi di Stato e di Governo a varare, nel prossimo G20 di giugno in Canada, una tassa sulle transazioni finanziarie il cui gettito si chiede sia destinato a pagare parte dei costi della crisi innescata dalla finanza speculativa; e ancora, la presentazione del primo rapporto finanza e armamenti dell'Osservatorio sul commercio di armi di Ires Toscana (sabato 29,al mattino), che analizza le esportazioni di armi, le aziende che le producono e le policies delle banche e quanto gli investimenti e i fondi pensione dei cittadini (inconsapevoli) vanno ad alimentare la produzione di armamenti.

Comunità solidali sono anche quelle che lottano unendo le forze contro le mafie e l'illegalità: sabato 29 (pomeriggio) sarà presentato il rapporto dei beni confiscati, curato da Agenzia per le onlus e in collaborazione con Liberainformazione, e saranno resi noti in anteprima i dati sulle archeomafie (Rapporto Ecomafie, Legambiente). Attenzione da Terra Futura anche al ruolo importante delle imprese, come le esperienze di realtà che stanno riconvertendo in sostenibile la propria produzione per diventare fornitori per i GAS (…e per vincere la crisi) e tante altre che hanno compiuto o stanno avviando percorsi socialmente responsabili.

A 10 anni di vita dalla nascita del grande movimento sociale globale - che chiede una diversa, più equa e sostenibile globalizzazione - si danno appuntamento domenica pomeriggio a Terra Futura alcuni suoi grandi fondatori e rappresentanti per un bilancio e uno sguardo al futuro.

Tra i personaggi attesi nei tre giorni alla Fortezza da Basso: Vandana Shiva, fisica indiana fondatrice dell'istituto "Research Foundation for Science, Technology and Ecology" a Dehradun in India, Loretta Napoleoni, economista, saggista ed esperta di terrorismo, Carlo Petrini, presidente internazionale di Slow Food, Susan George, economista tra le più autorevoli studiose del problema della fame nel Terzo mondo, Carlo Rubbia, premio Nobel per la fisica, Gilda Farrell, responsabile della divisione "Sviluppo e coesione sociale" del Consiglio d'Europa, Pier Luigi Vigna, magistrato già procuratore nazionale antimafia, Aldo Bonomi, direttore dell'Istituto di ricerca Aaster (Associazione agenti per lo sviluppo del territorio) e consulente del Cnel (Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro), Carlo Jaeger, economista dell'Istituto di ricerche climatiche di Potsdam e presidente del Forum europeo sul clima, Wolfgang Sachs dello Wuppertal Institute in Germania, a capo di un progetto trasversale chiamato "globalizzazione e sostenibilità", Laura Boldrini, portavoce UNHCR, Gustavo Soto Santiesteban, direttore del CEADESC (Centro studi applicati ai Diritti economici, sociali e culturali) nel Cochambamba (Bolivia), Moema Miranda, direttrice di IBASE (Istituto brasiliano di analisi sociale ed economica), Euclides Andrè Mance, ideatore e responsabile del programma Solidarius, nodo della Rete brasiliana di socioeconomia solidale, Ismael Dawood, operatore iracheno per i diritti umani, Raffaele Bonanni, segretario nazionale della Cisl, Laura Pennacchi, già sottosegretario al Lavoro e sottosegretaria di Stato al tesoro, Stefano Zamagni presidente dell'Agenzia per le Onlus, Magnus Eriksson tra gli originali creatori di the Pirate bay. E ancora: Ghada Abdel Aal, Richard Plunz, Luigino Bruni, Tonio Dell'Olio, Enzo Manzini, Franco Riva, Alex Zanotelli…E scrittori del calibro di Wu Ming 2, Maurizio Maggiani, Stefano Bartolini, Giuliana Sgrena

Terra Futura è un evento sostenibile grazie alle sue scelte e azioni responsabili. L'ingresso è libero; orario di apertura: venerdì ore 9.00-20.00, sabato ore 9.30-21.00 (eventi e spettacoli fino alle ore 24.00), domenica ore 10.00-20.00.

Ufficio stampa: Marta Giacometti - tel. +39 049 8764542 - cell. +39 338 6719974 - +39 338 6983321 - ufficiostampa@ikonstudio.it

DURANTE L'EVENTO: + 39 055 4972306 -07; fax: + 39 055 4972318

mercoledì 26 maggio 2010

POLIGNANO IN FIERA. DA SABATO 29 MAGGIO INGRESSO GRATUITO




POLIGNANO IN FIERA, LA FIERA DEGLI APPULI-1/26-05-2010

Da sabato 29 maggio a domenica 6 giugno 2010

Lungomare Cristoforo Colombo, ingresso gratuito

POLIGNANO A MARE (Bari) - Nove giorni con "Polignano in Fiera - Fiera degli Appuli", tra artigianato, enogastronomia, tecnologia. Patrocinata dal Comune è organizzata da Pugliastyle Group (azienda specializzata nell'organizzazione di grandi eventi) e Italfiera. L'evento, con ingresso gratuito, si inaugura sabato 29 maggio alle ore 17:00 presso Lungomare Cristoforo Colombo (zona Campo Sportivo), per l'occasione anche una cerimonia con taglio del nastro alla quale saranno presenti il Sindaco Angelo Bovino, il presidente del Consiglio Eugenio Scagliusi, l'assessore al Turismo Mimmo Ruggiero e l'assessore alle Attività Produttive Fabio Colella. Si chiude domenica 6 giugno 2010.

L'appuntamento si inserisce nell'ambito di una serie di attività proposte dalla Pugliastyle Group per la promozione del territorio e delle sue potenzialità. Polignano in Fiera, di fatti, rappresenta una grande vetrina per le aziende del territorio e non solo: avranno un contatto diretto con il numeroso pubblico proveniente da tutta la Regione, poiché – assicurano gli organizzatori – notevole è il riverbero dato a questo primo grande appuntamento fieristico a Sud di Bari.

Naturalmente rappresenterà il volano di una economia non solo territoriale: 120 gli stand da visitare, tra questi anche uno stand rappresentativo dell'Abruzzo. Offrirà degustazioni enogastronomiche, come il noto salame di Norcia.

Orari d'ingresso: da lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle ore 23:30, solo sabato e domenica apertura anche mattutina dalle ore 9:30 alle 13:30. Info:3204675537



sportelli-maria@virgilio.it

SPORTDANCE 2010 FESTIVAL EUROPEO DANZA SPORTIVA


AL VIA SPORTDANCE 2010, IL PIU' GRANDE FESTIVAL EUROPEO DELLA DANZA SPORTIVA

RIMINI FIERA, 27 MAGGIO - 6 GIUGNO 2010 Attese oltre 150 mila presenze e previsti 25 milioni di fatturato indotto sulla Riviera di Rimini. I Campionati Italiani di Danza Sportiva e quelli internazionali di Hip Hop. Centinaia di gare, nomi celebri della danza e curiosità da non perdere. In fiera anche un'area espositiva

Rimini, 26 maggio 2010Si apre domani, giovedì 27 maggio, con il taglio del nastro alle 12.00 nel quartiere fieristico riminese, la terza edizione di Sportdance, Festival Europeo della Danza Sportiva (www.sportdance.it).
Per undici giorni, fino al 6 giugno, Rimini Fiera e Rimini si trasformano nella capitale della danza sportiva.
La manifestazione, la più grande nel suo genere mai realizzata, è promossa dalla FIDS - Federazione Italiana Danza Sportiva aderente al CONI.
Sportdance 2010 sposterà più di 30 mila atleti, per un giro complessivo d'affari di oltre 25 milioni di fatturato e centocinquanta mila presenze.
Tante le novità dell'edizione 2010, a cominciare dai Campionati Mondiali di Hip Hop a squadre.

LE DICHIARAZIONI
'Siamo molto lieti – spiega Marco Borroni, consigliere d'amministrazione di Rimini Fiera, responsabile della manifestazione – di continuare a sviluppare questo evento assieme a FIDS. Sportdance è ormai unico al mondo per dimensioni e per qualità delle competizioni internazionali. Rimini sarà sempre di più la capitale della Danza Europea nei prossimi anni'.
Infatti, proprio da Rimini Fiera durante i campionati, verranno annunciati alcuni importanti eventi internazionali dedicati alla danza, che si svilupperanno già a partire gia dal luglio 2010.
'Abbiamo apprezzato l'ospitalità di Rimini e la professionalità e slancio organizzativo del quartiere fieristico lo scorso anno. Per questo confermiamo il format e lo ampliamo per numeri e qualità di eventi', così il presidente e il vicepresidente della Federazione Italiana Danza Sportiva Ferruccio Galvagno e Sergio Rotaris.

SPORTDANCE, OVVERO IL FESTIVAL EUROPEO DELLA DANZA SPORTIVA
Il programma di Sportdance si articola sulla Champ Area (padiglione rosso (B1), azzurro (D3), bianco(B3) e verde (D1)): quattro spazi di danza, contraddistinti da altrettanti colori, 400 ore di attività tra gare, stage, show e spettacoli. Un melting pot di entusiasmo, sacrifici, passione, delusioni e quant'altro caratterizza l'evento sportivo più importante di questa disciplina. Ad affiancare le danze Standard e Latino Americane, le Danze Jazz, le Caraibiche, le Argentine e le Nazionali, le Danze Tradizionali e Folkloristiche, le Danze Artistiche, le Freestyle, la consolidata Beach Dance e la new entry Country Dance.

DANCESPORT GRAND PRIX, IL MOMENTO CLOU DEL FESTIVAL
A Sportdance anche la fase conclusiva del DanceSport Grand Prix relativo alle discipline riconosciute dall'IDSF - International Dance Sport Federation. Rimini sarà la tappa finale di un circuito internazionale che ha toccato Madrid, Malta e Megeve e Linz, nato dalla volontà del Presidente Federale di collegare alcune importanti competizioni su tutto il territorio europeo per costituire un 'Gran Premio' a tappe, alla stregua della Formula 1, con una classifica basata su una ranking list e la consegna di premi. La finale del Grand Prix si svolgerà, dal 3 al 6 giugno, quando alle coppie vincitrici verrà assegnato il montepremi in denaro. In palio ci sono 100 mila euro. E proprio durante la finale del Grand Prix, il 5 giugno, si terrà una grande festa dedicata alla stampa e alla danza: l'evento organizzato da Rimini Fiera nell'ambito delle Celebrazioni per i 125 anni de IL RESTO DEL CARLINO sarà uno degli appuntamenti glamour dell'estate della Riviera. Sono attesi più di 500 ospiti vip.

IN MOSTRA CON DANCE EXPO
Nell'area Dance Expo (Hall centrale e B2), la vetrina commerciale delle aziende interessate al mercato della danza sportiva (abbigliamento, accessori, integratori alimentari, cosmetici...).

AGGIORNAMENTO E ALLENAMENTO CON TEACH & LEARN
Teach & Learn è un'iniziativa per l'apprendimento e l'allenamento, a disposizione di tutti i maestri che intendono seguire i propri allievi anche durante i Campionati e a tutti gli altri danzatori che vogliono cogliere l'opportunità di aggiornarsi approfittando della presenza in fiera degli insegnanti più titolati.

I CAMPIONATI PER DIVERSABILI
A Sportdance anche i Campionati per diversamente abili. 'Un appuntamento – spiegano Galvagno e Rotaris – che ci vede impegnati come Federazione e che ci arricchisce di senso e di bellezza'.
Uno dei momenti più particolari e intensi dell'intera manifestazione sono infatti le interpretazioni degli atleti diversamente abili. 'Una grande conquista per lo sport e un piccolo grande passo verso l'uguaglianza', spiegano Galvagno e Rotaris.
Saranno più di 50 gli atleti diversabili che calcano la pista dei Campionati Italiani di Danza Sportiva di Rimini regalando brividi ed emozioni indescrivibili.

E NEL 2012 ARRIVERANNO I CAMPIONATI MONDIALI DI DANZA
Sportdance è giù un prodotto turistico maturo. Sono centinaia le scuole di danza presenti alla manifestazione così come le coppie che gareggiano al Campionato Italiano di Danza Sportiva. Per questo 'il sistema Rimini' si prepara ad ospitare nel 2012 i Campionati Mondiali di Danza. Rimini Fiera ha accolto con entusiasmo la nuova sfida. Il territorio che la ospita ne è d'altronde la collocazione ideale. I romagnoli hanno nel sangue il dna della danza.


COLPO D'OCCHIO SU SPORTDANCE 2010
Qualifica: esposizione internazionale; Edizione: 3a; Periodicità: annuale; Ingresso: Sud; Biglietto: l'ingresso alla manifestazione è gratuito; orari visitatori: 8.30-23.00; padiglioni: B1, B2, B3, D1, D3; responsabile manifestazione: Marco Borroni; website: www.sportdance.it

PRESS CONTACT:
media consultant: Letizia Magnani - cell. 348 7314189 letiziamagnani@gmail.com

domenica 23 maggio 2010

Conversano, SposAmi 2^ Edi. Dimora Mazzaro 11-14 novembre 2010


SposAmi, Seconda Edizione

Dal 11 al 14 Novembre 2010 nella Dimora Mazzaro

CONVERSANO (Bari) – Al via i preparativi per la Seconda Edizione di SposAmi, il grande evento fieristico del Sud Est barese dedicato al matrimonio e in programma dal 11 al 14 Novembre 2010. Ideato e organizzato da ComunicaAzioni e Michele Fortunato -Comunicazione, quest'anno sarà ospite della suggestiva Dimora Mazzaro, sala-ricevimenti del complesso turistico Antica Masseria (Statale 172, direzione Turi-Putignano, C.da Mazzaro – Conversano) scenografia di quattro giornate dedicate ai futuri sposi.

L'evento si inaugura Giovedì 11 Novembre, ore 20.30, con una serata-spettacolo. Tra luci soffuse e musica live, in compagnia di artisti del panorama nazionale, SposAmi porterà in passerella il gusto dello stile pugliese. Meravigliosi abiti da sposa, indossati da modelle professioniste, renderanno omaggio all'amore, vero anello di congiunzione di un uomo e di una donna al momento del Sì.

Seguendo questa essenza d'amore è stato ideato il Premio: "Per Sempre - Omaggio all'Amore", Edizione 2010. Sarà consegnato a cinque grandi personalità che si sono distinte nel settore, selezionate da una competente commissione tecnica.

Il Premio si rinnoverà ogni anno dando spazio a nomi che fanno grande la Puglia, uomini e donne accomunati dall'amore per il proprio lavoro. Uniti per sempre ad una passione che accompagna loro da generazione in generazione e che hanno contribuito a radicare e far crescere nella loro terra. I nomi della Edizione 2010 saranno resi noti nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'evento in prevista Martedì 9 Novembre (data da confermare).

L'evento fieristico, vero e proprio, si apre al pubblico Venerdì 12 Novembre fino a Domenica 14 Novembre, dalle ore 10:00 alle ore 13:00; dalle ore 17:00 alle ore 22:00. Immersa nella natura, la Dimora Mazzaro è la scenografia ideale per accogliere le numerose aziende del territorio che hanno creduto in un progetto - SposAmi - che mira a valorizzare le potenzialità, spesso nascoste, della provincia di Bari. Non a caso molte di queste aziende hanno confermato e rinnovato la fiducia agli organizzatori impegnati nel creare, non un evento fine a se stesso, bensì un trampolino di lancio della piccola ma importante economia del Sud Est barese.
SposAmi, dunque, "per sempre" a Sud di Bari, dal 11 al 14 Novembre nella sala ricevimenti Dimora Mazzaro, Statale 172, direzione Turi-Putignano – C.da Mazzaro, Conversano. Info: Michele Fortunato, cell. 3355325178, fortunato@comunicaazioni.com
Addetto Stampa: dott.ssa Maria Sportelli - Giornalista professionista freelance. Contatti 3333429005


CorrieredelWeb: parteTutto-Arredamento

Nuovo newsblog tematico per CorrieredelWeb.it, l'informazione fuori e dentro la Rete:

nasce TuttoArredamento

Tutto sul mondo del design, della progettazione, arredamenti e complementi d'arredo



News network del CorrieredelWeb.it


TuttoFiere
Tutto sul mondo delle manifestazioni fieristiche con focus su quelle italiane. Esposizioni, convegni, presentazioni, nuove iniziative, mostre, eventi.

TuttoMostre Tutto sul mondo delle mostre culturali e artistiche, vernissage, esposizioni. L'arte e la cultura in tutte le loro manifestazioni: pittura contemporanea e storica, scultura, fotografia, ecc

TuttoFormazione Formazione per trovare occupazione, sviluppare la propria professionalità e trovare nuove opportunità di lavoro. Master, corsi proposti da università, scuole di alta specializzazione. Segnalazioni di stage e borse di studio.

TuttoTeatro Tutto sulllo mondo del teatro: spettacoli, musical, eventi, corsi di recitazione, laboratori teatrali, inviti alle prime per la stampa

TuttoDisco
Tutto sul mondo della musica nei suoi diversi generi. Locali, tendenze, nuove produzioni, dj, eventi.

TuttoPoesia
Tutto sul mondo della poesia e della letteratura. Libere composizioni, concorsi nazionali e locali. Presentazioni ed eventi culturali

TuttoICT Tutto sul mondo dell'Information & Communication Technology. Telecomunicazioni fisse e mobili, hi-tech, new media, Internet, web 2.0

TuttoFotografie La Comunicazione e l'informazione attraverso solo immagini e fotografie.

OggiArte L'arte e la cultura in tutte le loro manifestazioni: pittura contemporanea e storica, scultura, fotografia, ecc

MilanoNotizie utte le notizie sul Comune di Milano e il suo hinterland. Politica, Cultura, Ambiente, Mobilità, Eventi, Infrastrutture e Trasporti, Urbanistica, Tempo libero, Ecopass, verso l'Expo 2015..

Eco-Sostenibile La sostenibilità declinata a 360° gradi: ambiente, energia, mobilità, turismo, bioedilizia e urbanistica, innovazione e sviluppo, produzione e consumi. Iniziative, progetti, studi, rapporti, convegni, mostre, fiere, eventi. Per un mondo a misura del pianeta Terra.

Il Comunicato Stampa per i cs da inviare con il semplice invio di un'email senza necessità di accrediti.

TuttoTurismo Tutto sul mondo del turismo: località, itinerari, alberghi, hotel, agriturismi, camping, bed & breakfast, villaggi turistici, tour operator. Offerte promozioni, proposte per le vacanze ed il tempo libero.



CorrieredelWeb.it e Nuovo CorrieredelWeb per tutto quanto attiene al mondo della comunicazione e dell'informazione.



Giornale online realizzato da una redazione virtuale composta da giornalisti e addetti stampa, professionisti di marketing, comunicazione, PR, opinionisti e bloggers. Il CorrieredelWeb.it vuole promuovere relazioni tra tutti i comunicatori e sviluppare in pieno le potenzialità della Rete per una comunicazione democratica e partecipata.

Anche su FaceBook: http://www.facebook.com/CorrieredelWeb





martedì 18 maggio 2010

FORUM PA 2010: AREA Science Park Tieste

AREA Science Park al FORUM PA 2010

Il parco scientifico di Trieste, presente con uno stand, sarà tra i protagonisti del

"Convegno nazionale sul sistema dei parchi scientifici e tecnologici italiani".

AREA Science Park partecipa al FORUM PA, la mostra convegno sull'innovazione nella Pubblica Amministrazione e nei sistemi territoriali, in programma a Roma dal 17 al 20 maggio 2010.

Il parco scientifico e tecnologico di Trieste si presenta al FORUM con uno stand informativo sulle principali attività di AREA: trasferimento tecnologico, creazione di impresa, ricerca e sviluppo di nuovi prodotti. Con il vicepresidente, Francesco Russo, e il direttore, Enzo Moi, AREA sarà inoltre uno dei protagonisti del "Convegno nazionale sul tema dei parchi scientifici e tecnologici italiani" in programma mercoledì 19 maggio alle 9.30 presso la Fiera di Roma. L'obiettivo principale del convegno è favorire una conoscenza puntuale delle opportunità che i Parchi possono offrire per lo sviluppo competitivo dei territori, dando vita a una rete strutturata a livello nazionale. Complementarietà, collaborazione e sinergia sono i presupposti per costruire una filiera dell'innovazione che veda università e centri di ricerca, impresa e governo dei territori cooperare anche grazie alla funzione di integrazione e di facilitazione che i parchi possono svolgere. Sarà Enzo Moi a presiedere i lavori, mentre Francesco Russo prenderà parte alla tavola rotonda "Una filiera italiana dell'innovazione per sostenere la competitività dei sistemi PMI".

Di seguito il programma



FORUM PA 2010

"Convegno nazionale sul tema dei parchi scientifici e tecnologici italiani"

mercoledì 19 maggio Fiera di Roma

Programma

9.30 Apertura dei lavori

Presentazione del video sulla rete nazionale dei Parchi Scientifici e Tecnologici

Presiede e coordina
Enzo Moi (Consigliere APSTI e - Direttore Area Science park)

Saluto
Carlo Mochi Sismondi (Presidente - FORUM PA)

Introduzione
Alessandro Giari (Presidente - APSTI)

10.40 Il modello organizzativo-funzionaledei PST italiani. Analisi nel periodo 2004-2008
Andrea Bonaccorsi (Professore Ordinario Facoltà d'Igegneria - Università di Pisa e Presidente Quinn)
11.00 Lo sviluppo delle reti di collaborazione tra PST: esperienze e attività

La rete dei PST agrifood
Davide Ederle (Responsebile Relazioni esterne - Parco Tecnologico Padano)
La rete dei PST biotech
Roberto Ricci (Consigliere APSTI e Amministratore delegato - Biondstry Park Silavano Fumero Spa)

La rete dei PST per l'internalizzazione delle PMI hi-tech

Edoardo Imperiale (Consigliere APSTI e Direttore Generale - Città della Scienza)
La rete dei laboratori collegati ai PST

Simone Meroni (Amministratore Delegato - Servitec)

Un nuovo strumento di finanza innovativa a servizio delle imprese dei Parchi

Luigi Amati (Presidente - Meta Group)

12.00 Tavola rotonda
Una filiera italiana dell'innovazione per sostenere la competitività dei sistemi di PMI


Coordina

Mirano Sancin (Direttore Generale - Kilometro Rosso)
Intervengono:

  • Patrizia Aducci (Delegata al coordinamento, allo sviluppo dell'attività di Ricerca - Università degli Studi di Roma Tor Vergata)
  • Antonio Catara (Presidente - PST Sicilia)
  • Antonio Cianci (Consigliere del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione)
  • Fabrizio Cobis (Autorità di Gestione PON Ricerca e Competitività 2007-2013 - MIUR)
  • Mario Dal Co (Consulente dell'Unità per l'e-government e l'innovazione per lo sviluppo - Ministero per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione)
  • Ivan Malavasi (Presidente - CNA)
  • Stella Targetti (Vice Presidente - Regione Toscana)
  • Rodolfo Zich (Presidente ADITE e - Presidente Torino Wireless)
  • Giovanni Battista Cozzone (Consulente esperto - dell'Istituto Superiore di Sanità per le proprietà intellettuali,i rapporti industriali e trasferimento tecnologico)
  • Francesco Russo (Vice Presidente - AREA Science Park)


Francesca Iannelli

Ufficio Stampa
Area Science Park
Phone: +39 040 375 51 89
Email:
francesca.iannelli@area.trieste.it

Catania. Ritorna il Madeinmedi, dal 7 al 13 giugno




Ritorna il Madeinmedi, dal 7 al 13 giugno


Catania, 18 maggio 2010
- Ritorna la settimana del fashion & design mediterraneo. Dal 7 al 13 giugno, presso il centro culturale "Le Ciminiere" di Catania, si terrà l'evento "Madeinmedi-Differences make the difference". Il progetto generale della kermesse, ideato da Marco Aloisi e patrocinato dal Ministero per i Beni culturali e dalla Provincia regionale di Catania, ha come tema principale il Mediterraneo e i linguaggi nei quali esso è dipinto.

Un viaggio lungo prospettive che si intersecano, all'insegna del design, della moda, della formazione e della professionalità. Il fil rouge di questo viaggio è la creatività, intesa come costruzione di un proprio mondo dell'immaginario utile a capire meglio il Mediterraneo.

Numerosi stilisti e le loro creazioni in passerella e in mostra. Casting models "Are you ready?", concorso mirato alla ricerca di nuovi volti da inserire nel mondo della moda, del cinema e dello spettacolo. Due mostre, "Global Design" e "Create the future of Sibeg (Coca Cola)". Performance fotografiche in giro per la città.

Una carrellata di eventi, ripresa dalla nota emittente televisiva World Fashion, per dare vita ad un circuito di sviluppo. Il MADEINMEDI vuole far emergere le tendenze espressive del Mediterraneo, dando ai giovani creativi un'occasione di ricerca e formazione professionali. Un punto d'incontro con gli operatori ed i fruitori del settore moda, mixando fashion, musica, performance, installazioni e contaminazioni stimolanti.


Ufficio Stampa

Tel/fax 095 372860

mail: dariaraiti@gmail.com




lunedì 17 maggio 2010

GBC: edilizia green all' EIRE

GBC porta la filiera dell'edilizia green all'EIRE




Green Building Council Italia per la prima volta all Expo Italy Real Estate.
Per creare un dialogo virtuoso tra pubblico e privato e la filiera dell edilizia green

Dall 8 al 10 giugno a Milano, presso i padiglioni 2 4 di Fieramilano


Si svolgerà dall 8 al 10 giugno a Milano, presso i padiglioni 2 4 di Fieramilano, l evento fieristico internazionale dedicato al settore immobiliare EIRE (Expo Italy Real Estate), organizzato da Ge.Fi.SpA in collaborazione con Promos, azienda speciale della Camera di commercio di Milano per le attività internazionali e il Comitato Scientifico. Per la prima volta all evento, che ha per titolo, Lo Sviluppo del Real Estate nel Mediterraneo e nei Balcani , parteciperà Green Building Council
Italia.

La presenza di GBC Italia ha tra i suoi obiettivi principali quello di creare un dialogo virtuoso tra pubblico e privato e la filiera dell edilizia green, facilitando l incontro e la nascita di importanti sinergie nella nuova costruzione o riqualificazione di quartieri, il retail, il settore turistico alberghiero, uffici, social housing e la realizzazione di parchi a tema, ma anche aiutare a rendere concrete azioni di green marketing territoriale attuate dalle pubbliche amministrazioni,
adottando il protocollo LEED (Leadership in Energy and Environmental Design i cui parametri stabiliscono precisi criteri di progettazione e realizzazione di edifici salubri, energeticamente efficienti e a impatto ambientale contenuto).

Inoltre, GBC intende far nascere importanti partnership con le imprese italiane nel campo della progettazione, della qualità delle architetture, dell edilizia e della costruzione, ma anche sui materiali, il know-how e le tecnologie, che in tanti Paesi mancano o sono insufficienti e, infine, approfondire con i protagonisti dello sviluppo di nuove politiche per la casa facendo conoscere best practice LEED e aiutare la pianificazione di nuovi interventi di housing sociale green.

EIRE rappresenta un momento privilegiato dove la Community del Real Estate si incontra per consolidare relazioni e attivare nuovi rapporti, presentare la propria professionalità e i propri progetti, conoscere le opportunità, confrontarsi con le tendenze del mercato e attrarre investimenti.

Il Green Building Council Italia è un associazione non profit, promossa dalla Società Consortile Distretto Tecnologico Trentino ed è nata con l obiettivo di favorire e accelerare la diffusione di una cultura dell edilizia sostenibile; sensibilizzare l opinione pubblica e istituzioni sull impatto che le modalità di progettazione e costruzione degli edifici hanno sulla qualità della vita dei cittadini;
fornire parametri di riferimento chiari agli operatori del settore.



Ufficio stampa
Alessandro Maola Tel. 339.233.55.98
info@alessandromaola.it

RIMINIWELLNESS 2010 ca. 200mila 194.789 visitatori e 150 milioni di contatti Media





194.789 visitatori (+21%) e 150 milioni di contatti Media per

RIMINIWELLNESS 2010

RIMINIWELLNESS 2010, L'ENERGIA HA PRESO CORPO!

Un'edizione da "annali" per la grande kermesse di Rimini Fiera

dedicata a fitness, benessere e sport:

194.789 visitatori (+21% sul 2009)

e 150 milioni di contatti raggiunti con la totale copertura dei Media

Rimini, 17 maggio 2010 Edizione da "annali", quella del 2010, per RIMINIWELLNESS, la kermesse dedicata a fitness, benessere e sport apertasi il 13 maggio e conclusasi ieri nel quartiere fieristico di Rimini.

194.789 i visitatori (+21% sul 2009) con uno straordinario risultato anche sul fronte dell'internazionalità del pubblico, col 7% proveniente dall'estero, grazie alla forte promozione attuata per convogliare alla manifestazione operatori e presenter stranieri, da tutta Europa e in particolare dalla Russia. L'aumento di pubblico ha proporzionalmente riguardato sia gli operatori professionali, sia gli appassionati.

592 i giornalisti accreditati (583 nel 2009) e un'esplosione mediatica per RIMINIWELLNESS e per l'immagine di un territorio vocato al benessere con servizi quotidiani su tutti i TG nazionali, da Rai a Mediaset a Sky a La7 nelle fasce di massimo ascolto. In fiera anche le telecamere di Uno Mattina, La Vita in Diretta, Mela Verde, Sky Sport e di 'Porta a Porta' che hanno scelto RIMINIWELLNESS per trasmissioni su alimentazione, movimento e benessere fisico. RTL 102.5 è stata la radio partner e si sono occupati di RIMINIWELLNESS anche le altre principali realtà radiofoniche da Radio Rai a Radio Deejay. Articoli di intere pagine su QN Il Resto del Carlino – La Nazione - Il Giorno (quotidiano partner), Repubblica, La Stampa in sinergia con Corriere Romagna… Servizi e notizie su Panorama, Il Venerdì, Sette del Corriere della Sera, D di Repubblica, Io Donna, SportWeek, Grazie, Vanity Fair… Fondamentale il supporto alla manifestazione di tutti i media regionali e locali. Totale coinvolgimento dei periodici e della stampa specializzata. Ad oggi i contatti raggiunti superano i 150 milioni.

LE DICHIARAZIONI

"Raccogliamo i frutti di un lavoro svolto in questi anni con grande determinazione e impegno – commenta il presidente di Rimini Fiera, Lorenzo Cagnoni – per costruire un evento tanto straordinario. Sottolineo la capacità di Rimini Fiera di organizzare sia manifestazioni esclusivamente rivolte al trade sia eventi di straripante popolarità come RIMINIWELLNESS, oggi davvero un patrimonio del mercato, del pubblico e anche del nostro territorio".

"Dal mondo imprenditoriale – continua Patrizia Cecchi, direttore di business unit di Rimini Fiera – abbiamo ricevuto segnali importanti di soddisfazione per la quantità e la qualità degli affari attivati e concretizzati. Il mix fra l'area commerciale e quella spettacolare continua ad essere la formula vincente di RIMINIWELLNESS e per il 2011 puntiamo ad uno spiccato sviluppo del livello di internazionalità".

"RIMINIWELLNESS rappresenta la più forte calamita d'interesse per il popolo del fitness e del wellness - sottolinea Andrea Ramberti, project manager della manifestazione – tanto che assistiamo ad una sempre maggiore attività di gruppi organizzati provenienti da tutta Italia e dall'estero. La partecipazione di grandi campioni dello sport è il termometro di questo interesse e il clima positivo che si respira è contagioso".

"RIMINIWELLNESS è diventato un evento unico al mondo per format e partecipazione, con numeri di livello mondiale – conclude Marco Borroni, consigliere d'amministrazione di Rimini Fiera delegato ai rapporti col territorio – in un'area territoriale che esprime l'ideale cornice per un prodotto fieristico dedicato al benessere, con grandi potenzialità di immagine e promozione turistica".

La 5a edizione di RIMINIWELLNESS s'è svolta col patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministro della Gioventù, della Regione Emilia Romagna, di Provincia e Comune di Rimini.

Il Ministro Giorgia Meloni ha fatto pervenire un suo messaggio: "Plaudo a RIMINIWELLNESS che è diventato in pochi anni il centro di un nuovo indirizzo per ciò che riguarda una vita salutare, volta al benessere".

Taglio del nastro con Massimo Mezzetti, Assessore alla Cultura e allo Sport della Regione Emilia-Romagna. Sono intervenuti alla cerimonia Giorgio di Centa, olimpionico dello sci di fondo e l'attrice Cristiana Capotondi.

E nei quattro giorni di fiera ampia partecipazione di sportivi famosi: Danilo Gallinari, Valentina Vezzali, Maurizia Cacciatori, Massimiliano Rosolino, Riccardo Riccò, Margherita Granbassi, Marco e Mirco Bergamasco e la nazionale maschile e femminile di tiro con l'arco.

Area espositiva in aumento, dai 13 padiglioni del 2009 ai 14 del 2010 con 360 espositori (350 nel 2009). Nel quartiere 38 palchi con 500 presenter, distribuiti fra i 93.000 mq di area espositiva indoor e i 66.000 mq outdoor. E un lay out a "sei anime": fitness, benessere e bellezza, danza & sport fashion, wellness food, water wellness, contract design, declinate tra WFUN per il grande pubblico e WPRO per gli operatori del settore Due padiglioni riservati alla danza sportiva, animati dalla FIDS - Federazione Italiana Danza Sportiva. In crescita RIABILITEC, area B2B dedicata alla fisioterapia e alla riabilitazione. Successo per PilatesJunction (incontro-incrocio dei saperi e degli operatori del mondo del Pilates) e per il fitness olistico, protagonista con il Biovillaggio, Bio Stage e la Relax Zone.

RIMINIWELLNESS 2010 ha sancito l'avvio di una collaborazione formale con la facoltà di scienze motorie del polo universitario di Rimini: una apposita convenzione fra Unirimini e Rimini Fiera per iniziative comuni e progetti di ricerca nel mondo della salute.

L'Associazione Italiana Centri Benessere di Confesercenti ha presentato una proposta di legge dedicata ai centri benessere, con l'obiettivo di regolamentare un settore in continua evoluzione. La proposta è stata illustrata dal primo firmatario, l'On. Alberto Fluvi, componente della 6a Commissione Finanze e Tesoro della Camera.

Diffusa l'indagine dell'Istituto di Ricerca NETS di Bologna, che ha suddiviso l'approccio di chi si avvicina al wellness in cinque profili: moderati, fachiri, scultori, animatori e cicale. L'indagine è stata condotta su 787 persone, col metodo della Cluster analysis.

RIMINIWELLNESS con RIMINIWELLNESS ON THE BEACH ha animato anche il territorio, dando vita a un 'fuori salone' variegato e colorato. Numerosi bar riminesi hanno proposto le Colazioni Wellness; intreccio di collaborazione con la Strarimini la mezza maratona più famosa dell'Emilia-Romagna con 5000 concorrenti al via nella giornata di domenica 16 maggio. E ancora, venerdì e sabato serate a tema nelle discoteche della Riviera come il Party di RIMINIWELLNESS alla discoteca Paradiso di Rimini con la premiazione speciale del cestista Danilo Gallinari e del professor Antonio Dal Monte, esperto del CONI e noto personaggio televisivo.

.

RIMINIWELLNESS tornerà per la sua sesta edizione a maggio 2011.

Tutti i comunicati stampa di questa edizione sono pubblicati nella press area del sito www.riminiwellness.com

PRESS CONTACT

- servizi di comunicazione e media relation -

responsabile: Elisabetta Vitali; coordinatore ufficio stampa: Marco Forcellini; addetti stampa Italia - Estero: Nicoletta Evangelisti Mancini, Alessandro Caprio

- media consultant stampa nazionale ed estera -

Ilaria Schelotto i.schelotto@barabino.it Jacopo Pedemonte j.pedemonte@barabino.it tel. 010 272.50.48 - cell. 347 069.17.64

- media consultant stampa regionale -

Cesare Trevisani trevisani@nuovacomunicazione.com tel. 335.7216314; Francesco Monti

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI