Cerca nel blog

sabato 26 dicembre 2009

Felice Anno Nuovo in tutte le lingue del mondo!



Sentitamente un caro augurio.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!
Merry Christmas & Happy New Year
Feliz Navidad y Próspero Año Nuevo
Joyeux Noël et Bonne Année!
God Jul och Gott Nytt År
Fröhliche Weihnachten und ein glückliches Neues Jahr!
Sretan Bozic
Bon Nadal i feliç any nou!
Hyvää Joulua or Hauskaa Joulua - 0nnellista uutta vuotta
Eg ynskjer hermed Dykk alle ein God Jul og Godt Nyttår
God Jul og Godt Nyttår
Boas Festas e um feliz Ano Novo
Vrolijk Kerstfeest en een Gelukkig Nieuwjaar!
Kala Christougenna Ki'eftihismenos O Kenourios Chronos
Glædelig Jul og godt nytår
Craciun fericit si un An Nou fericit!
Pozdrevlyayu s prazdnikom Rozhdestva i s Novim Godom
Kellemes karácsonyi ünnepeket és Boldog újévet!
Gëzuar Krishlindjet Vitin e Ri!
Zorionak eta Urte Berri On!
Prejeme Vam Vesele Vanoce a Stastny novy rok
Chestita Koleda i Shtastliva Nova Godina
Sretan Bozic. Vesela Nova Godine
Vesele Vianoce a stastny novy rok
Vesele bozicne praznike in srecno novo leto
Shinnen omedeto. Kurisumasu Omedeto
Bon Nadel y Bon Ann Nuef

La redazione del CorrieredelWeb.it

martedì 22 dicembre 2009

Gruppo Rimini Fiera: preconsuntivo 2009, scenari e progetti 2010

GRUPPO RIMINI FIERA:
PRESENTATO IL PRECONSUNTIVO 2009;
GLI SCENARI E I PROGETTI 2010
Nel 2009, 48,7 milioni di euro di ricavi
per la capogruppo Rimini Fiera SpA
(-4,5% sul 2007, anno di raffronto utile)
e 78,5 milioni di euro per il Gruppo (-3,6% sul 2007)
Nel 2010, il Gruppo Rimini Fiera torna in utile;
al via PACKOLOGY; il nuovo Palacongressi apre ad aprile
Rimini, 22 dicembre 2009 - I dati preconsuntivi di bilancio 2009, gli scenari e i progetti 2010 di Rimini Fiera SpA e del Gruppo, sono stati illustrati oggi in conferenza stampa dal presidente Lorenzo Cagnoni.
I DATI DI PRECONSUNTIVO DEL 2009
Rimini Fiera SpA chiude il 2009 con un preconsuntivo di 48,7 milioni di euro di ricavi (-4,5% sui 51 milioni di euro del 2007, anno di comparazione utile per la presenza delle stesse manifestazioni biennali).
Il consolidato del Gruppo porta ad un preconsuntivo del valore della produzione complessivo di 78,5 milioni di euro (-3,6% sugli 81,4 milioni del 2007).
In totale nel 2009, Rimini Fiera Spa, ha registrato 11.209 espositori (10.540 nel 2007), 1.895.980 visitatori (1.458.758 nel 2007) e 1.153.482 metri quadrati venduti (1.097.976 nel 2007).
“Nel secondo semestre 2008 - ha detto Cagnoni - avevamo intercettato i primi segnali della crisi e, proprio un anno fa, in questa stessa sede, vi avevamo annunciato che per il 2009 ci attendevamo il manifestarsi, come è stato, di difficoltà ben più ampie che avrebbero dato il via ad uno scenario rappresentato da un “effetto riverbero” sul versante fieristico delle difficoltà del grande settore manifatturiero che, lo ricordo, registra nel nostro Paese diminuzioni di fatturato intorno al 30%.
In particolare, nel 2009, hanno risentito della crisi le manifestazioni collegate al Food & Beverage, e poi SIA GUEST, che ha però dato importanti performances sotto il profilo qualitativo e degli esiti di business per le aziende clienti, e ancora WHITE AND BLUE. Quest’ultima, nonostante gli sforzi profusi a livello internazionale e la bellissima location della nuova darsena, ha registrato una risposta del mercato assolutamente insufficiente a soddisfare gli investimenti e gli standard organizzativi di Rimini Fiera, ponendoci nella condizione necessitata di congelare il progetto in attesa di ulteriori verifiche di fattibilità.
Tuttavia il forte livello di investimenti effettuato nel 2009 sulle nostre manifestazioni ha dato anche risultati virtuosi che hanno contrassegnato il settore del turismo con TTG, dell’ambiente con ECOMONDO, del benessere con RIMINIWELLNESS e del leisure con ENADA.
E, sempre nel 2009, abbiamo inoltre registrato due nuovi importanti ingressi nel calendario: TECHNODOMUS, una decisiva incursione di Rimini Fiera nei grandi comparti economici del Paese e con dirette relazioni nel nostro territorio, una prima edizione già nata con decise basi e risposta del mercato; e poi il SALONE DELLA GIUSTIZIA, evento di forte successo ospitato per iniziativa di Arcomedia e con il diretto coinvolgimento del presidente della Commissione Giustizia, il senatore Berselli.
Bene anche il settore congressuale, che appartiene al core business del nostro Gruppo: nel 2009 l’attività congressuale di Rimini si è qualificata con performance in aumento di oltre il 4%, in netta controtendenza rispetto alla significativa flessione su scala nazionale; un risultato favorito dagli investimenti, dagli impegni e dalle attività di questi anni, diretti in modo particolare ad unificare e ad organizzare in modo sempre più coeso l’offerta riminese”.
GLI SCENARI E I PROGETTI 2010
Nel 2010, il budget previsionale del Gruppo Rimini Fiera tornerà a registrare un segno più con un utile di circa 2 milioni di euro.
“Sono convinto - ha detto il presidente Cagnoni - che sia il 2010 sia il 2011 saranno anni ancora durissimi per il profilo economico generale. Tuttavia per il 2010, grazie agli sforzi profusi, riusciremo ad avere un risultato finale in utile. Si tratta di un segnale estremamente positivo in un contesto tanto complesso”.
Lorenzo Cagnoni ha quindi tratteggiato alcune linee strategiche per il prossimo anno, dalle nuove politiche tariffarie ad una diversa concezione dello strumento fieristico.
“Nel 2010, continueremo ad investire - ha detto - nella difesa e nel rafforzamento delle nostre manifestazioni.
Un indirizzo che sarà mantenuto, con grandi sacrifici, come nel caso della politica tariffaria che dovrà farsi carico di una scontistica che vada incontro alle esigenze degli espositori.
Ma che dovrà essere mantenuto anche con riflessioni sulla qualità dello strumento fieristico: non sarà sufficiente una linea di tenace e intelligente difesa dei nostri prodotti, ma occorrerà introdurre elementi inediti che riescano a corrispondere alla diversità della situazione che si presenterà a crisi conclusa. L’investimento promozionale delle aziende nello strumento fieristico richiederà da parte nostra prestazioni con una connotazione profondamente diversa rispetto al passato.
Non posso poi tacere il fatto che il perdurare della difficile situazione del mercato fieristico è talora aggravato da alcune criticità di rapporto con quartieri della nostra stessa regione che si spingono fino al punto di favorire pratiche di dumping: qui vi porto l’esempio di un’associazione di categoria che patrocinava MONDO NATURA e che senza alcuna ragione di mercato oggettiva e credibile, decide di cambiare alleanze e cercare altra ospitalità, trovandola nel quartiere di Parma dove promuoverà una manifestazione analoga alla nostra e nelle nostre stesse date. Noi manterremo MONDO NATURA e anzi intendiamo rafforzare il nostro impegno in direzione di una qualificazione e potenziamento della stessa. Ricordo quanto accadde similmente, alcuni anni fa, con la dipartita dell’allora Festival del Fitness e credo che il successo internazionale della nostra RIMINIWELLNESS sia l’esempio più concreto di come Rimini Fiera sia solita reagire di fronte a queste evenienze”.
Lorenzo Cagnoni ha anche annunciato le principali novità riguardanti Rimini Fiera per il 2010: come la prima edizione di PACKOLOGY il salone delle tecnologie per il packaging e il processing, organizzato con UCIMA dall’8 all’11 giugno prossimi.
“Una manifestazione – ha detto il presidente di Rimini Fiera – che, sappiamo far discutere gli ambienti confindustriali. Tuttavia, riteniamo appartenga al mercato entrare a volte in rotta di collisione con situazioni espositive preesistenti, questo quando la strategia è coerente con l’ambizione di un importante quartiere fieristico, qual è il nostro, di aprirsi ai grandi settori industriali e specie quando questi settori hanno diretta relazione con le realtà economiche del territorio e della regione. Che ci siano settori già presidiati è ovvio ma riteniamo che a certe rendite di posizione si possa tranquillamente contrapporre con successo il nostro atteggiamento propositivo e innovativo, a tutto favore dei mercati”.
Sempre nel 2010, si aprirà il nuovo Palacongressi di Rimini, il più grande palacongressi d’Italia progettato ex novo dalla GMP di Amburgo.
“L’inaugurazione del nuovo Palacongressi - ha precisato Cagnoni - faceva parte del nostro programma già nel 2009 ma è comunque in dirittura d’arrivo e si completerà nell’arco dei prossimi tre/quattro mesi andando all’inaugurazione prevedibilmente in aprile”.
L’apertura del nuovo Palacongressi porterà a Rimini anche una grande manifestazione, la BTC, la fiera della meeting industry in Italia che si sposta da Roma a Rimini, dove si terrà nel luglio 2010.
L’INTERNAZIONALITA’
Sul fronte incoming, nel 2009 a Rimini Fiera sono stati organizzati 3.848 incontri d'affari, coinvolgendo 883 aziende italiane e 345 buyer stranieri provenienti da 44 diversi Paesi.
Sul fronte outgoing, Rimini Fiera organizzerà nel 2010 negli Stati Uniti, ad Atlantic City, la seconda edizione di SIGEP USA, dal 21 al 23 marzo.
“Di certo – ha detto Lorenzo Cagnoni – l’internazionalità è uno degli aspetti nodali dell’innovazione nella nostra attività. La leadership di una manifestazione dipende sempre più dal coinvolgimento della platea estera. Nella direzione dell’internazionalità debbono andare i comparti economici ormai maturi sul mercato interno ed è in questo percorso che accompagniamo e sempre più accompagneremo le nostre aziende, sia organizzando su Rimini flussi di visitatori stranieri qualificati e realmente funzionali allo sviluppo del business dei nostri clienti, sia spingendoci direttamente con nuove proposte espositive sui mercati esteri”.

venerdì 18 dicembre 2009

RIMINIFIERA-DIVINO LOUNGE: STRETTO ACCORDO CON AREZZO WINE

RIMINI FIERA - DIVINO LOUNGE: STRETTO ACCORDO CON AREZZO WINE
Un'unica, grande esposizione all'interno di SAPORE 2010 che punta fortemente sull'incoming: attesi oltre 400 buyers provenienti da tutto il mondo

Rimini, 18 dicembre 2009 – Cresce ancora DIVINO LOUNGE, a Rimini Fiera dal 21 al 24 febbraio prossimi. La manifestazione dedicata a 'wine, food and more' - quest'anno sotto il cappello espositivo completamente inedito di SAPORE assieme alle storiche MIA, MSE, ORO GIALLO e PIANETA BIRRA BEVERAGE & CO. – ha stretto un accordo con gli organizzatori di Arezzo Wine, giunta alla terza edizione.

L'accordo, triennale, firmato questa mattina nel quartiere espositivo riminese dal presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni e dai rappresentanti di Iron 3, società organizzatrice dell'evento ( Giacomo Acciai, Andrea Lisi e Andrea Bertoli) prevede l'avvio di una collaborazione allo scopo di traghettare a Rimini le aziende della rassegna aretina.

'Si tratta di un'intesa molto importante – spiega Patrizia Cecchi, direttore di business unit di Rimini Fiera – che pone particolare attenzione all'incoming. Dall'estero stanno arrivando segnali confortanti, a dimostrazione della bontà del progetto. Hanno già confermato la loro presenza oltre 400 buyers, provenienti da tutto il mondo. E anche il notevole incremento di adesioni espositive che sta riscuotendo DIVINO LOUNGE è emblematico. Mi preme inoltre sottolineare che l'accordo va a rafforzare una squadra già forte; mi riferisco alla preziosa collaborazione instaurata fin dagli esordi con La Madia Travelfood di Elsa Mazzolini'.

'Gli scenari che ora si aprono – continua Orietta Foschi, project manager di DIVINO LOUNGE – sono interessantissimi e di forte crescita. Il settore del vino presente alla nostra manifestazione, con un'offerta completa e di qualità, potrà rafforzarsi soprattutto sul fronte toscano, da sempre espressione di eccellenze vinicole e di storici produttori, grazie alle competenze specifiche dei nuovi partner'.

Dunque, appena alla seconda edizione, l'evento B2B di Rimini Fiera dedicato a vino, spumanti e champagne - e soprattutto al pubblico professionale che fa dell'incontro tra vini e ristorazione il suo punto di forza - subito raddoppia. L'appuntamento del prossimo anno proporrà nuove modalità di consumo per il canale horeca, un mercato che in Italia vanta un giro d'affari di 65,7 miliardi ancora in crescita. DIVINO LOUNGE si colloca a inizio anno, data ideale per anticipare le tendenze, ed ha un format innovativo e particolarmente vantaggioso: area food - abbinamenti a cibi gourmet realizzati grazie alla collaborazione di noti chef; area wine - degustazioni guidate di vini, spumanti, champagne in collaborazione con AIS (Associazione Italiana Sommelliers); area business - appuntamenti prefissati con buyer esteri e italiani, postazioni internet per vendite on line.



COLPO D'OCCHIO DIVINO LOUNGE 2010
Data:
21-24 febbraio; Organizzazione: Rimini Fiera SpA; Periodicità: annuale; Ingresso: rigorosamente riservato agli operatori; Orari: 9.30-18.00; Web:
www.miafiera.it; www.pianetabirra.it, www.medseafood.com; www.orogiallorimini.it

martedì 15 dicembre 2009

SUN.LAB: prossime tendenze Outdoor Design in rassegna al SUN, Salone internazionale dell'Esterno

Future Design @ SUN: le prossime tendenze dell'Outdoor Design in rassegna al Salone internazionale dell'esterno.

Prodotti, progetti e segni dell'Outdoor Living che verrà.

Dagli under 35.

http://www.sungiosun.it/Sunlab_ITA.html

Saranno famosi

Accessori tra i più disparati, provocatori e ingegnosi, tavoli innovativi, sedie e sistemi di sedute realizzati con materiali ricercati e dal concept brillante, uno sguardo intelligente all'arredo urbano, i vasi, eleganti, fuoriscala, il verde verticale che cade, circonda, vivacizza: questi i prototipi presentati a SUN, selezionati per il concorso internazionale under 35 SUN.Lab, for a creative outdoor.

Oltre quarantina proposte di arredi, corredi e accessori innovativi, unici, originali e provocatori per dare forma e sostanza all'idea del giardino domestico, tema di SUN.Lab 2009, il laboratorio in cui germogliano nuove idee, nuovi designer e nuovi modi di concepire lo stare all'aperto.

UN'ISTANTANEA SUGLI ACCESSORI ci mostra stendini da esporre senza remore e tosaerba giocosi, soluzioni salvaspazio dall'impronta green, basi orientabili per ombrelloni, set da barbecue ironici ma funzionali, kit per i paesaggisti di domani e per i giardinieri di oggi più creativi, barbecue dal richiamo epico e ombrelloni molto eleganti, lampada vegetale (ma anche arbusto luminoso), pavimentazioni alla betulla e docce eco antibatteriche.

Il giardino domestico esige sedute e tavoli. Tra questi ultimi, troviamo il tavolo con la natura in mezzo, per esterni ma non solo, o quello da giardino, facile da spostare, ironico e curioso.

I sistemi di sedute sono ingegnosi, utili, dal disegno accattivante e dai concept, come i materiali, più vari: il divano a dondolo con copertura mobile, una poltrona-lounge elegantissima, l'oasi multifunzionale a matrioska in okumè, la chaise-longue in limestone satinato oppure quella che come un'onda, musica compresa, coccola gli amanti del relax, la seduta sinuosa per galleggiare e perdersi nei disegni luminosi del suo riparo.

Certo, le sedie. Un prodotto difficile da innovare e ancor più da realizzare. A SUN.Lab c'erano una sedia-regina, importante ma sobria, oppure il sistema di arredo nato dal riciclo ed esso stesso riciclabile, al sapore di oliva, per un outdoor liscio come l'olio.

I richiami eco e green sono una costante tra i giovani designer, in qualsiasi settore si siano cimentati. Lo sguardo all'ambiente è sempre puntuale, ed è imperativo nelle realizzazioni che hanno interpretato il giardino domestico col verde verticale, i vasi e l'arredo urbano.

Per il verde verticale, si segnalano l'orto prêt a porter da trasp-orto e il sistema verticale di coltivazione e piante per il relax personale.

Nutrita la selezione di vasi, nella quale troviamo dei vasi-bulbi fuoriscala, vasi abbottonati per travasi, oppure vasi di design come dischi-germoglianti o elegantemente ispirati allo yin e yang, il vaso-vanga utile per i piccoli spazi, e un curioso e semplice sistema per assistere alla crescita della piantina.

SUN.Lab ospita anche prototipi per l'arredo urbano: un grande uovo energeticamente vivo che mescola le proprietà dell'acqua e della luce, un nuovo concept per la raccolta differenziata, un colorato sistema per 'imboscare' le biciclette e le sedute-tavolino retroilluminate per una o più persone.


giovedì 10 dicembre 2009

Nuova Fiera del Lavoro Monster. Naviga tra più di 100 stand e consulta oltre 1500 offerte di lavoro.



Monster
È online la nuova Fiera del Lavoro Monster!

È online la nuova Fiera del Lavoro Monster!

Naviga tra più di 100 stand virtuali e consulta oltre 1.500 offerte di lavoro!

Monster ha il piacere di invitarti alla più grande Fiera Virtuale del Lavoro mai esistita in Italia.

Nella Virtual Career Fair di Monster.it puoi visitare gli stand delle Aziende partecipanti, informarti e conoscere al meglio i percorsi di carriera possibili nelle singole organizzazioni.

Le varie aree che compongono la Fiera, esattamente come all'interno di un percorso espositivo reale, ti permetteranno di orientarti al meglio tra i diversi settori professionali.

La Fiera, interamente in 3D, è accessibile attraverso un Test di Compatibilità che ti consentirà di individuare quali Aziende sono in linea con il tuo profilo

Attraverso lo Showroom Monster, al centro della Fiera, sarà possibile accedere anche a una serie di consigli utili, sezioni di vera consulenza con gli esperti Monster che forniranno tutte le indicazioni indispensabili per candidarsi con successo alle offerte presenti e daranno dritte su come sostenere nel migliore dei modi l'incontro con i selezionatori.

Visita subito la nuova Fiera Virtuale di Monster.it!

Il Team Monster

Monster

Scopri la nuova
Fiera Virtuale del Lavoro
Pubblica il tuo CV ora

Contattaci
2009 Monster - Tutti i diritti riservati
Monster, via R. Boscovich, 18 - 20124 Milano

mercoledì 9 dicembre 2009

Ifat diventa biennale


Sono più di centoventi le aziende italiane che hanno già confermato la loro presenza a Ifat 2010.
Il principale Salone internazionale dell’acqua, acque reflue, rifiuti solidi e riciclo, che si svolgerà alla nuova fiera di Monaco di Baviera dal 13 al 17 settembre 2010, ha fatto tappa a Milano per annunciare la sua trasformazione da evento triennale a biennale. “È una scelta obbligata - spiega Katharina Hamma, direttore del settore fiere dei beni d’investimento della fiera di Monaco. - Il mercato dei servizi e delle tecnologie legate all’ambiente è in forte crescita: nel 2007 ha fatturato 1.400 miliardi di euro a livello mondiale e prevediamo che arrivi a 3.200 miliardi entro il 2020. Dunque, anche per il nostro evento è importante accorciare il passo”. La sedicesima edizione del salone tedesco si presenta con il luccicante biglietto da visita del 2008: 2605 espositori da 41 differenti paesi, 195mila metri quadri d’esposizione e circa 120mila visitatori dei quali il 97% classificati come “operatori qualificati”. “Siamo nati nel 1966 con il solo focus delle acque reflue - ci racconta Hamma - poi negli anni Ottanta ci siamo orientati alla protezione dell’ambiente a 360 gradi. I grandi temi del 2010? Sono molti, dalla desalinizzazione alla protezione dalle inondazioni, dal trattamento dei rifiuti fino alle nuove energie rinnovabili”. Tutti settori dove le imprese italiane dicono la loro, come ci conferma Davide Galli, direttore generale di Monacofiere in Italia: “Le nostre aziende che saranno a Ifat lavorano soprattutto nella componentistica applicata al trattamento dei rifiuti, alle acque reflue e molto altro”.
Svolta green per Automatica - Alla fiera di Monaco di Baviera fervono anche i preparativi per Automatica 2010, il Salone internazionale dell’automazione e della meccatronica, in programma dall’8 all’11 giugno 2010. Per confermare il successo delle edizioni precedenti (31.856 visitatori qualificati da 101 paesi nel 2008, più 12% rispetto al 2006), ma anche per sfidare la crisi (nel 2009 il fatturato dell’industria dell’automazione in Germania è sceso del 35%), Automatica - in collaborazione con Vdma Robotik + Automation e il Fraunhofer institut produktionstechnik und automatisierung (Ipa) - dà vita a una nuova iniziativa battezzata “Green automation”. Il settore dell’automazione assume così una nuova consapevolezza del proprio ruolo per le politiche ambientali e contribuisce attivamente alla visione di un mondo “verde"


mercoledì 2 dicembre 2009

Digi4all - 15 Dicembre Milano

ASPETTANDO IL 2015: AFFRONTARE IL DIGITAL DIVIDE
GENERAZIONALE, ETNICO E CULTURALE

Appuntamento il 15 Dicembre con Digi4All a Palazzo Turati a Milano per fare
il punto in Italia sugli strumenti e le azioni a favore dell'inclusione
digitale (e-inclusion)

www.digi4all.eu

Milano, 1 Dicembre 2009 - Lo sviluppo delle nuove tecnologie informatiche ha
permesso di rendere disponibili a tutti informazioni e servizi
precedentemente inaccessibili, facilitando il superamento dei limiti
strutturali e fisici ad una consistente parte della popolazione – categorie
deboli, soggetti disabili, anziani – e favorendo un'integrazione e una
partecipazione maggiori di queste categorie alla vita sociale del Paese.

Allo stesso tempo, tuttavia, l'esperienza insegna che questi risultati
possono essere concretizzati solo se l'approccio alle tecnologie tiene conto
delle esigenze specifiche delle categorie svantaggiate, evitando che
l'evoluzione tecnologica rischi paradossalmente di diventare un ostacolo al
processo di inclusione o una barriera virtuale all'accesso e
all'integrazione di una parte della popolazione, accentuando il divario già
esistente con la restante parte della società.

Anche l'Unione Europea con il Piano di Azione eEurope 2005 e con il
programma i2020 vuole sostenere una "Information Society for All" che superi
le differenze sociali per rendere accessibili a tutti le opportunità offerte
dal web, riducendo il rischio del digital divide geografico e culturale.
L'UE ritiene che questo obiettivo possa essere raggiunto solamente creando
azioni con un approccio orientato alla domanda e agli specifici interessi di
tutti i gruppi e le aree sociali.

Proprio per questo scopo nasce Digi4All Forum, un evento del Forum Net
Economy (istituito da Provincia di Milano e Camera di Commercio) organizzato
da Wireless, che si terrà il 15 Dicembre 2009 a Palazzo Turati a Milano.

La conferenza si pone l'obiettivo di approfondire il tema della "Information
Society for All" e si propone di far incontrare, per la prima volta nel
nostro Paese, gli attori pubblici e privati coinvolti su queste tematiche
per iniziare ad avere un quadro della situazione attuale, dei problemi
esistenti e delle soluzioni per favorire, grazie all'impiego delle nuove
tecnologie, l'integrazione e l'inclusione nella società dell'informazione di
tutti, in particolare di una consistente parte della popolazione come gli
anziani, gli stranieri e i disabili, anche alla luce del prossimo Expo 2015
che si candida a diventare il più "digitale" nella storia centenaria della
manifestazione.

La giornata del 15 Dicembre prevede una sessione mattutina (10.00 – 12.30)
che verrà aperta dalla ricerca "Bambini, anziani, disabili, stranieri:
analisi dei nuovi target/mercati e loro rapporto con le nuove tecnologie"
presentata da Edmondo Lucchi, Responsabile ricerca New Media, GfK Eurisko.
A seguire una Tavola Rotonda dove rappresentanti delle istituzioni milanesi,
soggetti pubblici e privati si confronteranno sul tema dell' "Information
Society for All": focus sulla conoscenza della domanda e degli specifici
interessi di tutti i gruppi sociali e aree geografiche, metodologie di
impostazione di azioni a supporto, sviluppo di una cultura verso le
innovazioni tecnologiche e il loro impiego.

La sessione pomeridiana (14.30 – 17.00) presenterà esperienze di successo e
iniziative progettuali significative e meritevoli, con l'obiettivo di
consentirne la riusabilità, favorendo la diffusione delle soluzioni
tecnologiche assistive e informatiche adottate e dei percorsi realizzativi
sperimentati che si sono rivelati più efficaci. Quali sono i contesti
organizzativi e le dinamiche di gestione dei progetti che favoriscono la
loro sostenibilità nel tempo? E ancora, quali sono gli strumenti tecnologici
e applicativi che potrebbero essere messi a disposizione dei cittadini e
della collettività?
In particolare, si segnala la nascita del progetto "Grey Panthers - Over 50
alla conquista del web" attraverso la testimonianza di Vitalba Paesano,
Fondatrice e animatrice della comunità.

Per maggiori informazioni sull'agenda dei lavori e per la partecipazione
gratuita previa registrazione, è disponibile il sito web dell'evento
www.digi4all.eu


IL FORUM DELLA NET ECONOMY è stato istituito dalla Provincia di Milano e
dalla Camera di Commercio di Milano perseguendo ciascuno, secondo le proprie
finalità e competenze istituzionali, obiettivi di sviluppo dell'economia
locale. L'obiettivo è approfondire la conoscenza di questo articolato
sistema produttivo, cogliere i bisogni e le aspettative degli operatori,
elaborare proposte e promuovere interventi utili a creare condizioni
favorevoli al suo sviluppo ed alla sua attrattività
(www.forumneteconomy.it)

WIRELESS è il punto di riferimento italiano della filiera degli operatori
nel settore delle tecnologie ICT e multimedia. Wireless anticipa scenari e
soluzioni, descrive esperienze e prodotti concreti, offre occasioni di
dibattito, confronto, scambio commerciale e networking tra aziende,
istituzioni e mercati, realizzando eventi, conferenze, convegni e seminari
formativi (www.gowireless.it).


Contatti:

Michela Gnemmi
mgnemmi@gowireless.it
WIRELESS Srl
Via Monte Rosa, 11 – 20149 Milano
Tel 02/48517925 - Fax 02/460015
www.digi4all.eu

Eleonora Bazzoli
ebazzoli@gowireless.it

***********************************
WIRELESS Srl
V.le Monte Rosa,11 - 20149 Milano
tel. 02 48100306 - fax 02 460015
www.wirelessforum.it

martedì 1 dicembre 2009

RIMINI FIERA, INTESA SANPAOLO E CARIROMAGNA: UN ACCORDO PER LO SVILUPPO DELLE PMI


RIMINI FIERA, INTESA SANPAOLO E CARIROMAGNA:

UN ACCORDO PER LO SVILUPPO DELLE PMI

Finanziamenti agevolati fino a 250.000 euro per la partecipazione a mostre ed eventi fieristici

Rimini, 1 dicembre 2009 – Rimini Fiera, Intesa Sanpaolo e Cariromagna, che è la banca del Gruppo nel territorio romagnolo, hanno siglato oggi un accordo di collaborazione che ha lo scopo di favorire l'accesso al credito da parte delle aziende che partecipano a manifestazioni fieristiche ed eventi congressuali nelle strutture del centro espositivo romagnolo.

Rimini Fiera e Cariromagna-Intesa Sanpaolo intendono così fornire il loro sostegno a quelle piccole e medie imprese che nell'attuale congiuntura economica tendono a reagire a momentanee tensioni di liquidità con la riduzione delle spese per investimenti, rinunciando ad iniziative altrimenti importanti – nel medio e lungo termine - per garantire la competitività.

L'accordo si inserisce in quest'ottica prevedendo soluzioni particolarmente innovative e convenienti per sostenere tutte le tipologie di spesa collegate alla promozione fieristica e all'aggiornamento congressuale.

I finanziamenti prevedono un importo massimo di 250.000 euro, con rimborso rateale fino a 12 mesi, a condizioni agevolate. Inoltre grazie a questo accordo Cariromagna-Intesa Sanpaolo e Rimini Fiera condivideranno soluzioni di finanziamento personalizzabili per le aziende che partecipano a fiere del centro espositivo romagnolo. I finanziamenti possono essere richiesti presso gli sportelli di Cariromagna ed in tutte le 6.100 filiali di Intesa Sanpaolo e delle 21 banche che fanno parte della Banca dei Territori del Gruppo.

"Abbiamo predisposto questo strumento - afferma Carlo Costa, direttore amministrazione, finanza e controllo di Rimini Fiera – per garantire alle imprese un aiuto alle spese sostenute per la promozione commerciale. Le fiere rappresentano un palcoscenico fondamentale e nel presentare innovazioni tecnologiche e di prodotto si gettano le basi per il fatturato futuro."

"E' nei momenti di crisi che una banca deve continuare ad essere al fianco delle imprese, in particolare quelle di dimensioni piccole o medie, che vogliono crescere e promuovere la propria immagine in Italia e all'estero – ha sottolineato Franco Dall'Armellina, direttore generale di Cariromagna - Grazie a questo accordo le aziende possono affrontare con serenità le spese per partecipare a fiere ed eventi che rappresentano interessanti opportunità di business in grado di dare risultati nel medio e lungo termine. Vogliamo in tal modo rendere ancora più concreto, insieme a Rimini Fiera, il nostro sostegno a questo settore dell'economia del Paese".

"I frutti dell'accordo con Rimini Fiera – ha sottolineato Carlo Berselli, direttore Marketing Imprese di Intesa Sanpaolo – verranno raccolti dalle imprese che in occasione delle manifestazioni fieristiche sapranno cogliere opportunità di sviluppo e di crescita. I finanziamenti sono a disposizione di tutte le imprese del Paese, grazie alla presenza del Gruppo Intesa Sanpaolo su tutto il territorio nazionale."

Per ulteriori informazioni:

INTESA SANPAOLO Rapporti con i Media-Banca dei Territori e Media locali RIMINI FIERA

Emanuele Caprara Tel. 3357170842 - 051 6454411 Tel. 0541-744510

emanuele.caprara@intesasanpaolo.com press@riminifiera.it

Oltre 28.000 visitatori per Restructura 2009

RESTRUCTURA – L’ambiente naturale dell’edilizia -

I numeri complessivi evidenziano la tenuta degli espositori 490 in totale provenienti da 14 regioni – e l’importanza di questa rassegna per gli operatori , per i quali continua a rappresentare un punto di riferimento per l’aggiornamento su tecniche costruttive, prodotti, materiali. I professionisti rappresentano, infatti, circa il 70% del pubblico che ha frequentato gli stand.


Ufficio Stampa RESTRUCTURA 2009 Air Media – Eliana Lanza 335 6289533 / Cristina Sigot 335 67737 press@restructura.com

MONDO NATURA: park aperti in fiera ai camperisti per le feste di fine anno



MONDO NATURA, LA FIERA CHE DURA TUTTO L'ANNO

Durante le prossime festività,

dal 30 dicembre al 4 gennaio,

i parcheggi di Rimini Fiera,

tutti attrezzati a camping service,

apriranno i cancelli

ai camperisti in vacanza sulla Riviera.

Babbo Natale ad accoglierli,

panettone e vin brulè per festeggiare,

navetta gratuita

per i grandi eventi in programma sul territorio.

E un biglietto omaggio per Mondo Natura 2010

a tutti gli intervenuti

Rimini, 19 novembre 2009 – MONDO NATURA, il salone internazionale del camper, caravan, campeggio e turismo all'aria aperta in programma per la sua 17a edizione a Rimini Fiera dall'11 al 19 settembre 2010, resta accanto al suo pubblico (oltre 118 mila visitatori nel 2009) tutto l'anno.

In occasione delle prossime festività, dalle ore 8.00 del 30 dicembre e fino alle 14.00 del 4 gennaio, il quartiere espositivo riminese aprirà il grande parcheggio Sud 1 (quello a ridosso dell'ingresso principale della fiera) ai camperisti che arriveranno in vacanza a Rimini.

Il costo del parcheggio, che sarà custodito, illuminato e attrezzato a camping service (carico, scarico, energia elettrica), è fissato nella cifra simbolica di € 5 al giorno (notte compresa). Il parcheggio resterà sempre aperto nell'arco delle 24 ore.

Ad accogliere e dare informazioni ai camperisti sarà personale di servizio "a tema": parcheggiatori e hostess vestiti da Babbo Natale. Ai camperisti saranno offerti panettone e vin brulè.

E tutti i partecipanti avranno un coupon per il ritiro di un biglietto omaggio all'ingresso a MONDO NATURA 2010.

Oltre ai mezzi di linea (info www.tramservizi.it ), ci sarà anche un servizio navetta messo gratuitamente a disposizione dei visitatori che nelle fasce orarie centrali della giornata e nella notte di San Silvestro collegherà il quartiere fieristico di Rimini (che dista dalla città meno di 4 km) con Torre Pedrera, Marina Centro e centro storico (i camperisti potranno così muoversi più agevolmente senza spostare il mezzo dal parcheggio e dovere nuovamente corrispondere l'importo della sosta).

L'iniziativa di Rimini Fiera si inserisce nel contesto delle grandi attività del Comune di Rimini in collaborazione con i principali soggetti istituzionali e associativi della regione e del territorio promosse per le festività di fine anno. Tra le altre i due Presepi di sabbia giganti sulla spiaggia dei bagni 64 e 65 di Torre Pedrera e il primo presepe ecologico sulla spiaggia del bagno 26 a Marina Centro; e poi l'Ice Village e la mega pista di pattinaggio su ghiaccio sul porto di Rimini. Ancora, lo show live "L'anno che verrà" che il 31 dicembre, dalle 21 fino all'una di notte, saluterà il 2010 a piazzale Fellini a Rimini in diretta televisiva su Rai Uno: a condurlo, Fabrizio Frizzi. E il 1° gennaio all'Auditorium del Palacongressi il melodramma di Giacomo Puccini, Tosca. Poi altre ghiotte occasioni come quelle di visitare la mostra di Castel Sismondo "Da Rembrandt a Gauguin a Picasso" o la nuova Casa Museo Fellini o la Domus Del Chirurgo.

Info parcheggi Rimini Fiera: mondonatura@riminifiera.it + 39 0541-744.1 (linea telefonica attiva dal 1° dicembre al 4 gennaio dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.00, solo giorni feriali); info eventi sul territorio: www.riminiturismo.it

giovedì 26 novembre 2009

ARCHITETTURA SOLARE PROTAGONISTA DI SOLAREXPO 2010

Feltre, 24 novembre – Solarexpo – mostra e convegno internazionale su energie rinnovabili e generazione distribuita, che si terrà alla Fiera di Verona dal 5 al 7 maggio 2010 lancia per la prossima edizione SOLARCH, building solar design & technologies. Un evento speciale dove l'architettura solare diventa protagonista di un percorso espositivo multimediale basato su tecnologie di ultima generazione.

"Un'area tematica - spiega Luca Zingale direttore scientifico di Solarexpo – in cui verrà dato risalto alle tecnologie più innovative e ai migliori progetti internazionali di design solare e di completa integrazione architettonica di fotovoltaico e di solare termico. In altre parole – aggiunge Zingale – SOLARCH sarà l'espressione del punto più alto del connubio tra la tecnologia solare e il linguaggio architettonico della contemporaneità".

"L'area SOLARCH sarà realizzata utilizzando sistemi multimediali di ultima generazione – specifica Sara Quotti Tubi, direttore di Solarexpo – basati sul massimo grado di interattività da parte del visitatore piuttosto che su una sua fruizione passiva. Si tratta di un'iniziativa unica, mai realizzata prima, nel panorama fieristico".

Il progetto:

Un'area espositiva speciale all'interno di Solarexpo, dominata cromaticamente dai colori nero e arancio, che fa da scenografia a un grande cubo; elemento strutturale, concettuale e tecnologico dove il visitatore interagisce con la tecnologia multimediale tridimensionale per dare forma ai progetti e alle tecnologie esposte.

Le tecnologie in mostra diventano protagoniste e parte integrante dell'allestimento attraverso videoproiezioni interattive. Il visitatore potrà così crearsi la propria esposizione tecnologica tridimensionale.

Al progetto SOLARCH parteciperanno le maggiori aziende del panorama internazionale, che da sempre si distinguono nell'eccellenza architettonica e progettuale delle tecnologie solari integrate.

E' possibile visionare tutti i dettagli del progetto all'indirizzo: www.sol-arch.eu

Per l'undicesima edizione di Solarexpo sono attesi 1300 espositori di cui 35% esteri, 70mila visitatori e oltre 100mila metri quadri espositivi su dieci padiglioni.

Anche nel 2010 Solarexpo sarà affiancato da Greenbuilding, la mostra-convegno internazionale dedicata all'efficienza energetica e all'architettura sostenibile, per continuare così ad offrire la più completa rassegna di prodotti, tecnologie e soluzioni nell'ambito delle rinnovabili e dell'efficienza energetica.

L'appuntamento con Solarexpo & Greenbuilding è dal 5 al 7 maggio 2010 presso la Fiera di Verona.

Segreteria organizzativa: Expoenergie srl – Tel 0439/849855 fax 0439/849854 – info@solarexpo.comwww.solarexpo.com.

Ufficio stampa: Expoenergie srl – Tel. 0439/849855 fax 0439/849854 cell. 347 9306784 press@solarexpo.com



__________________________________
Cecilia Bergamasco
Responsabile ufficio stampa Solarexpo&Greenbuilding
mob. 3479306784
press@solarexpo.com
press@greenbuildingexpo.eu

www.solarexpo.com
www.greenbuildingexpo.eu
www.italianpvsummit.com
Unisciti al gruppo Solarexpo su LinkedIn

mercoledì 25 novembre 2009

SIA GUEST: FUTURO DELL' HOTELLERIE

SIA GUEST DISEGNA IL FUTURO DELL’HOTELLERIE

A Rimini Fiera 34.212 visitatori provenienti da trenta Paesi di tutto il mondo

In un frangente economico di generale difficoltà, raggiunti gli obiettivi strategici:

SIA GUEST 2009 ha raddoppiato il numero di business meeting con operatori esteri e ha guadagnato la priorità di partecipazione delle grandi aziende di design

La più tradizionale manifestazione fieristica riminese

si prepara ora a celebrare il 60° compleanno nel 2010

Rimini, 25 novembre 2009 – Si è concluso ieri a Rimini Fiera il 59° SIA GUEST, Salone Internazionale dell’Accoglienza organizzato da Rimini Fiera con il patrocinio di Federalberghi, AIPI (Associazione Italiana Progettisti d’Interni) e ADI (Associazione Italiana per il Design Industriale).

Inaugurato sabato scorso alla presenza di Roberto Rocca, Direttore Generale del Dipartimento del Turismo - Programmazione e Coordinamento delle Politiche Turistiche in rappresentanza ufficiale del Ministero del Turismo, SIA GUEST ha confermato di essere l’ambito fieristico ideale per presentare le tendenze al sistema dell’hotellerie italiana, a sua volta punto di riferimento per ciò che concerne design ed innovazione. Dopo un quinquennio di forti investimenti e di eventi di rilievo assoluto dedicati al design dell’accoglienza, SIA GUEST è oggi l’approdo naturale dei suoi più significativi attori.

“L’Italia esprime un’eccellenza nel design anche alberghiero – ha detto il Direttore Rocca all’inaugurazione - e qui a SIA GUEST si percepisce lo sforzo delle imprese in questa direzione. Ho in particolare colto un’attenzione a coniugare creatività e tecnologia con gli standard della sostenibilità”.

Complessivamente nelle quattro giornate hanno frequentato SIA GUEST 2009 34.212 operatori (-4,8% rispetto al 2007, anno di raffronto utile in quanto gli anni dispari non vedono la presenza dei grandi impianti per la ristorazione)

In sala stampa si sono accreditati 265 giornalisti e SIA GUEST, oltre alla grande attenzione della stampa specializzata e della stampa regionale, ha potuto contare su quella nazionale con servizi su TG5, TG1 Economia e GR1 Rai.

“Il bilancio del 59° SIA GUEST ci soddisfa – commenta Simone Castelli, direttore della business unit 2 di Rimini Fiera – poiché in uno scenario ancora denso di incognite ha rappresentato la fotografia di un sistema produttivo con tutti i requisiti fondamentali per prepararsi ad una ripresa. L’anima di SIA GUEST è quella di saper coniugare il mercato e l’innovazione, un’anima che ha saputo generare occasioni di business secondo le aspettative delle imprese. Abbiamo ospitato proposte ed eccellenze di alcuni fra i più importanti marchi; a SIA GUEST hanno partecipato i designers più affermati che hanno indicato nuove suggestioni. Tutto questo ha goduto di una platea di buyers stranieri doppia rispetto alla precedente edizione. Avevamo fissato dei punti fermi: potenziare il profilo di internazionalità e consolidare il ruolo di riferimento per le aziende di design che operano nel contesto dell’hotellerie e il commento a caldo degli espositori ci ha confortato sull’esito del lavoro svolto. Ora ci attende lo storico traguardo dei 60 anni della manifestazione e profonderemo il massimo impegno per onorare il prestigioso traguardo, garantire un palcoscenico sempre più autorevole, in grado di rappresentare al massimo livello un’economia decisiva per il rilancio dell’Italia com’è quella del turismo”.

“Le imprese hanno colto l’impegno e lo sforzo organizzativo – aggiunge Nicola De Pizzo, project manager di SIA GUEST – confermando la manifestazione quale partner fieristico primario per le loro strategie commerciali. Sono raddoppiati fino ad un migliaio i business meeting svoltisi a SIA GUEST, frequentati da 130 operatori stranieri provenienti da trenta Paesi, confermando il risultato per il quale durante l’anno abbiamo lavorato in sinergia con l’ufficio marketing estero di Rimini Fiera e la rete di agenti stranieri dislocati nei Paesi più interessanti per il mercato. E’ un risultato che ci inorgoglisce perché frutto di un’attività di relazioni internazionali che ha garantito relazioni proficue con i buyers di numerosi Paesi. I business meeting sono infatti uno strumento fondamentale per le imprese. L’internazionalità è ormai un tratto distintivo acquisito dal salone e si fonda sulla la straordinaria capacità innovativa delle nostre aziende”.

Fra le presenze internazionali, da sottolineare il consiglio direttivo di E.H.M.A. - European Hotel Managers Association con delegati da tredici paesi europei. Delegazioni di operatori provenienti da Egitto e Turchia (in collaborazione con la Regione Emilia Romagna e il supporto di One Medit), inoltre da India, Emirati Arabi Uniti, Giappone, Russia, Romania, Regno Unito, Spagna e Brasile (in collaborazione con ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero) hanno incontrato gli operatori presenti a SIA GUEST per avviare nuove trattative.

Al via anche un importante progetto, Abitare l’Italia (in collaborazione con ICE e Camera di Commercio di Rimini) che ha lo scopo di promuovere e consolidare relazioni d'affari, scambi commerciali e cooperazione internazionale tra imprese italiane ed imprese provenienti da Emirati Arabi Uniti, Qatar ed Oman. Infine, hanno partecipato a SIA GUEST i rappresentanti di SBID - Society of British Interior Design.

Federalberghi ha scelto SIA GUEST per presentare il nuovo portale internet dedicato alle prenotazioni alberghiere. Confluiscono su ItalyHOTELS tutti gli alberghi italiani e nella giornata d’apertura è stato inaugurato l’accesso al sito www.italihotels.it

“Questa edizione di Sia Guest – ha commentato al taglio del nastro Alessandro Cianella, Direttore Generale di Federalberghi – concentra ancor più efficacemente il binomio creatività e tecnologia. Rimini Fiera propone da sempre le eccellenze italiane della produzione ed è percepibile come tutti stiano comprendendo che l’innovazione è il vero volano per lo sviluppo futuro. Federalberghi, con il portale ItalyHOTELS dedicato alle prenotazioni alberghiere, fornisce un suo importante contributo, stimolando la categoria all’utilizzo pieno di sistemi di prenotazione sempre più efficaci”.

INNOVAZIONE & DESIGN

Diversi gli eventi di rilievo che hanno tratteggiato il 59° SIA GUEST.

Nella hall centrale della fiera, Dentro il design - nona edizione di NonSoloAlbergo, nel solco della collaborazione pluriennale con la rivista Suite di BE-MA editrice – e, nei padiglioni, Hotelxchildren che con le loro suggestioni hanno sottolineato l’indirizzo del Salone orientato all’eccellenza e alle tendenze future.

E ancora, nelle mostre I love my wellness, Stargate e Welcome to the Natural Experience, i visitatori hanno potuto incontrare le proposte del design italiano anche in numerosi incontri che hanno messo in risalto punti di vista, analisi e idee per il futuro.

Buon debutto per Sia Trend, il nuovo padiglione dedicato alla sperimentazione e all’innovazione. Inedito il layout espositivo in cui area commerciale e mostra culturale si sono fuse grazie a un’immagine coordinata e al filo conduttore dell’eccellenza e della sperimentazione. In questa cornice ha preso vita la mostra Good Design Hotel, un hotel ecosostenibile e ‘multistelle’.

Significativa la coincidenza di SIA GUEST con l’inaugurazione di i-Suite, il nuovo albergo a cinque stelle aperto a Rimini che si affianca al mitico Grand Hotel nella categoria lusso.

Straordinario il successo ottenuto da Avinash Kaushik, numero tre di Google, massimo esperto al mondo in tema di Web Analytics, per la prima volta in Italia. Invitato da Titanka nell’ambito della seconda edizione di Rimini Web Marketing Event, Kaushik ha attirato l’attenzione di centinaia di operatori interessati a conoscere come sfruttare commercialmente il proprio sito web di promozione di alberghi e attività turistiche.

Altro importante evento, la tappa finale di Hotel Experience, ciclo di convegni promosso da Planethotel.net per confrontarsi su tecnologie, innovazione, nuove tendenze e life style. Presentata anche la pubblicazione Hotel Experience, con la presentazione introduttiva di Simone Castelli, Direttore Business Unit 2 di Rimini Fiera. Affollati, come sempre, i seminari organizzati da Legambiente Turismo, Trademark Italia e Teamwork.

“L’esito positivo degli appuntamenti dedicati alla formazione – dice il project manager Nicola De Pizzo – frequentati da circa 2000 operatori, ci ha spinto ad una riflessione per la prossima edizione: insieme alle prospettive indicate da design e innovazione, c’è un’attuale domanda di cultura dell’accoglienza, saperi da trasferire agli albergatori e già dal prossimo anno intensificheremo questo calendario, cercando di aumentarne ulteriormente anche l’autorevolezza”.

IL LAY OUT

L’area espositiva ha interessato un’area di 60.000 mq occupati da 600 aziende che hanno scelto Rimini come significativa vetrina internazionale per proporre eccellenze e innovazioni di uno dei settori più qualificati del made in Italy.

In vetrina prodotti, servizi e tecnologie nei settori dell´Arredamento, Contract, Forniture, Inter Decò, Attrezzature e impianti per la ristorazione ed il bar, Tecnologie, Sicurezza, Servizi, Impiantistica, Benessere e Arredo bagno. Confermato il grande interesse per tutto il mondo legato al benessere in hotel: le proposte innovative presenti in fiera hanno ottenuto un generale successo.

Debutto positivo per l’Area Confindustria Ceramica, con l’associazione di categoria che ha presentato 14 produttori di primo livello del mercato italiano, ai quali in fiera si sono aggiunte altre dieci aziende del comparto.

La prossima edizione di SIA GUEST si svolgerà a Rimini Fiera dal 20 al 23 novembre 2010.

Tutti i comunicati stampa di SIA GUEST sono disponibili sul sito www.siarimini.it nell’area stampa.

COLPO D’OCCHIO SU SIA GUEST 2009

Organizzazione: Rimini Fiera SpA; con il patrocinio di: Federalberghi, ADI – Associazione Italiana per il Disegno Industriale e AIPI - Associazione Italiana Progettisti d’Interni; frequenza: annuale; edizione: 59a; qualifica: fiera internazionale; accesso: riservato agli operatori; website: www.siarimini.it


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI